Cerca nel blog

giovedì 2 aprile 2015

Codacons su multe Comune di Milano e multe record

RECORD DI MULTE A MILANO: MA DOVE SONO I VIGILI?

CODACONS: BASTA MULTE! I VIGILI INTERVENGANO IN METROPOLITANA O SUI MEZZI PUBBLICI, SOPRATTUTTO DI NOTTE, PER TUTELARE LA SICUREZZA DEI CITTADINI.

MENO MULTE PIU' SICUREZZA.



Cronaca Milano: Milano città del mondo con più multe; nettamente superiore a tutte le altre città d'Italia e del Mondo.

Ma nonostante questo basta fare un giro in città, sia nelle prime ore del mattino che in tarda serata, quando la sicurezza dei cittadini è messa più a dura prova, e si fatica a trovare dei vigili presenti.

La soluzione la consiglia il Codacons, i vigili siano più presenti nei vagoni della metropolitana, e soprattutto sugli autobus ed i tram, per garantire la sicurezza dei cittadini e consentire a tutti di essere più tranquilli, facendo così un servizio alla comunità.

Impossibile che gli automobilisti milanesi siano così tanto più indisciplinati di quelli d'Italia e del  resto del mondo, la ragione è il troppo rigore del Comune e la prassi di notificare le multe anche dopo i 90 giorni che la legge da come termine dal giorno della commissione dell'infrazione per la notifica del verbale della multa.

I cittadini milanesi risultano quindi essere i più tartassati dal Comune.

Nel 2014 la pressione fiscale, già record in Italia, è salita ancora, arrivando nel quarto trimestre dell'anno scorso al 50.3%.

Milano presenta un numero record di 132 milioni di contravvenzioni, con una media di ben 170,5 € per ogni patente registrata in città. Contando che a Milano ci sono circa 724 mila auto e 153 mila motocicli, per un totale di circa 877 mila motori, con un totale incassato di circa 150 milioni di euro annuali.

Clamorose quindi le entrate monetarie che solo nel Comune di Milano sono riferibili alle multe incassate. Basta tartassare i cittadini, pensiamo ad utilizzare i vigili per motivi migliori, come garantire la sicurezza e utilizzare i soldi delle multe per migliorare Milano.

Nessun commento:

Posta un commento

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI