Cerca nel blog

giovedì 29 dicembre 2016

CAPODANNO 2017 AL PICCOLO CIRCO DEI SOGNI (MILANO)

UN CENONE "CONDITO" DA ESIBIZIONI DI ACROBATI, EQUILIBRISTI, CONTORSIONISTI, CLOWN, GIOCOLIERI

In scena andranno i circensi che hanno intrattenuto il pubblico all'Expo 2015

PESCHIERA BORROMEO (MI), 29 dicembre 2016 - Il piccolo circo dei sogni, ubicato in via Carducci a Peschiera Borromeo (MILANO), ha organizzato per capodanno una grandissima festa. 

Per celebrare a dovere l'arrivo del 2017 il titolare Paride Orfei, figlio del grande Nando - che recitò anche per Federico Fellini -, ha organizzato un evento unico nel suo genere: a partire dalle ore 20.30 di sabato 31 dicembre, il tendone del circo sarà allestito per accogliere un lauto cenone, accompagnato da numeri di alta scuola circense.

Durante la serata, tra un brindisi e un "buon anno", musiche e balli di gruppo, si esibiranno infatti, equilibristi, acrobati, contorsionisti, clown, giocolieri. 

Gli stessi circensi sono quelli che hanno intrattenuto il pubblico di Expo sul decumano principale, ogni giorno per tutta la durata della fiera espositiva.

Si tratta di un'occasione originale e irripetibile, dove il divertimento e lo stupore sono assicurati, al 100%. Anche il palato verrà soddisfatto a dovere. 

La cena è particolarmente succulenta: insalata di mare, carpaccio di piovra all'aceto balsamico, cocktail di gamberi, stuzzichini dello chef (antipasti); cannelloni imperiali, crespelle alla crema di porcini, pennette al salmone (primi piatti); pesce spada alla livornese, arista all'inglese, cotechino con lenticchie (portate principali); insalata mista, patate al forno (contorni); panettone o pandoro (dessert). 

Nel menù sono inclusi vino, acqua, bibite, spumante, caffè e digestivo.

La cena, accompagnata dal grande spettacolo circense, è offerta a un prezzo speciale: 80 euro per gli adulti, 40 euro per i bambini (fino a 15 anni). 



Per prenotazioni
Ufficio pubbliche relazioni PZ
3316522892 (anche whatsapp)
comunicazione.pz@gmail.com
https://pzufficiostampa.wordpress.com/


--

Fusione Glenalta Food/GF Group in Orsero SPA - MANCATO AVVERAMENTO DELLA CONDIZIONE RISOLUTIVA DEPOSITO DELL’AVVISO DI OFFERTA IN OPZIONE

Milano, 29 dicembre 2016 - Il Consiglio di Amministrazione di Glenalta Food S.p.A. ("Glenalta") esprime grande soddisfazione per l'approvazione della business combination – da realizzarsi mediante la fusione per incorporazione di GF Group S.p.A. in Glenalta (la "Fusione") – da parte dell'assemblea straordinaria dei soci del 30 novembre 2016 e comunica che l'iter dell'operazione procede con successo. 

Glenalta informa difatti – confermando i risultati preliminari di cui al comunicato stampa del 23 dicembre u.s. – che, avendo ricevuto raccomandate attestanti l'esercizio del diritto di recesso per complessive n. 750.305 azioni ordinarie di Glenalta (le "Azioni"), pari al 9,38% delle azioni ordinarie della Società e del capitale rappresentato da azioni ordinarie, non si è avverata la "Condizione Risolutiva Statutaria" cui, ai sensi dell'art. 14.3 dello statuto sociale di Glenalta, era soggetta la delibera dell'assemblea straordinaria di Glenalta sopra citata (la "Condizione Risolutiva Statutaria"), che ha approvato la Fusione. 

La Fusione dovrebbe compiersi indicativamente entro il mese di febbraio 2017 e l'entità che ne risulterà avrà denominazione sociale Orsero S.p.A. 

"La Business Combination con GF Group è motivo di assoluta soddisfazione per Glenalta Food", ha commentato Luca Giacometti, vice presidente di Glenalta Food. "E' motivo di orgoglio portare ai nostri investitori un leader del Sud Europa in un settore, quale quello della distribuzione, import e produzione ortofrutticola, con prospettive continentali e globali di assoluto interesse. Lo facciamo convinti di una partnership solida con il management di GF Group, credendo fermamente nelle numerose e significative opportunità di crescita che, per effetto della Business Combination, Orsero potrà cogliere negli anni a venire", ha concluso Luca Giacometti. 

Raffaella Orsero, Presidente GF Group, ha dichiarato: "Siamo molto soddisfatti che gli investitori, in questa importante fase di sviluppo per il nostro Gruppo, abbiano compreso la validità dell'operazione confermandoci la loro fiducia. L'approdo all'AIM e la disponibilità di nuovi capitali permetteranno a Orsero di crescere ancora anche attraverso eventuali acquisizioni, consolidando la leadership nel mercato del sud Europa. Grazie a un solido piano di sviluppo che riguarderà il core business della distribuzione, import e produzione ortofrutticola, puntiamo a focalizzare sempre di più gli investimenti massimizzando il valore del Gruppo.

Glenalta comunica pertanto che in data odierna è stato depositato presso il Registro delle Imprese di Milano l'avviso di offerta in opzione delle Azioni, in cui sono indicati i termini e le condizioni di detta offerta, che viene di seguito integralmente riportato.



--
www.CorrieredelWeb.it

venerdì 23 dicembre 2016

La band LA SCELTA in concerto alla Salumeria della Musica di Milano giovedì 19 gennaio 2017

LA SCELTA
Dopo il concerto-evento per i 10 anni di carriera a cui hanno partecipato
RON e FEDERICO ZAMPAGLIONE

GIOVEDÌ 19 GENNAIO IN CONCERTO
ALLA SALUMERIA DELLA MUSICA DI MILANO


Dopo il concerto-evento di Roma per i 10 anni di carriera, a cui hanno partecipato Ron e Federico Zampaglione, giovedì 19 gennaio la band LA SCELTA sarà in concerto alla Salumeria della Musica di Milano (via Antonio Pasinetti, 4 – ore 21.30 – biglietto 10 euro).  

Un appuntamento imperdibile durante il quale la formazione romana ripercorrerà la sua storia musicale e presenterà al pubblico alcuni brani inediti. È attualmente in rotazione radiofonica il nuovo singolo “Tamburo”, accompagnato da un videoclip girato a Zanzibar.

«Siamo orgogliosi di suonare a Milano, in un locale storico e affascinante quale la Salumeria della Musica – racconta la band – sarà emozionante trovarsi sullo stesso palco dove si sono esibiti tanti grandi della musica italiana e internazionale, da Norah Jones a Gino Paoli, Billie Cobam, Noel Gallagher, Keith Emerson... Portiamo in giro la nostra musica e il nostro entusiasmo, ma anche i nostri sogni e la nostra esperienza musicale, un viaggio oramai lungo 10 anni. La scaletta del concerto sarà variegata, alterneremo brani del nostro primo album a canzoni inedite che il pubblico potrà ascoltare in anteprima».

I La Scelta sono Mattia Del Forno (voce, piano, synth), Francesco Caprara (batteria percussioni), Emiliano Mangia (chitarre), Marco Pistone (basso). Special Guest, al violino elettrico, Andrea Di Cesare, talento indiscusso e grande amico della band.

I La Scelta sono una band di Roma formatasi nel 2006. Si affacciano alla scena musicale ed autorale italiana con una forte identità. Sono figli della scena new rock che invade la capitale da oltre un decennio. 

La loro musica parla lingue diverse, attinge dal ricco sottobosco italiano, guarda all’Europa e va a curiosare in giro per il Mediterraneo. Nel febbraio 2008 si classificano secondi al Festival di Sanremo 2008 con il brano “Il Nostro Tempo” nella categoria “Giovani”, vincono il premio AFI (Associazione dei Fonografici Italiani e pubblicano il loro primo album dal titolo “Il Nostro Tempo”. Lo stesso anno suonano al concerto del Primo Maggio in Piazza San Giovanni. 

Pubblicano poi il secondo singolo “La Grande Danza” e partono per tour un estivo. Fra il 2011 ed il 2012 registrano alcuni brani ad El Paso (Texas con Fabrizio Simoncioni (sound engineer di fama internazionale, pluri-nominato ai Grammy Awards). 

Nel 2014 si consolida la collaborazione con Ron: il brano “Sing In The Rain”, con cui l’artista partecipa al Festival di Sanremo di quell’anno, è firmato da Mattia Del Forno, così come altre quattro tracce presenti nel disco del cantautore “Un Abbraccio Unico”. A febbraio 2015 inizia un lunghissimo tour che vede La Scelta e Ron insieme sul palco per otto mesi. 

Nell’autunno dello stesso anno Ron affida a Mattia la produzione del suo nuovo disco, “La Forza Di Dire Sì”, contenente 24 duetti con grandi artisti della musica italiana sulle note dei brani più conosciuti del cantautore.  Il disco contiene anche due inediti scritti da Ron in collaborazione con Mattia (“Aquilone” e “Perdonami”). 

Il disco esce a marzo 2016 ed i proventi i vengono devoluti ad AISLA. Ad Aprile 2016 parte “La Forza Di Dire Si Tour”: Ron e La Scelta condividono il palco riproponendo i più grandi successi del cantautore di Pavia. Durante l’estate dello stesso anno esce in rotazione radiofonica il singolo-duetto “Aquilone“. Il 5 dicembre esce nelle radio “Tamburo”, il nuovo singolo della formazione romana.

Sito Ufficiale: www.lascelta.net

giovedì 22 dicembre 2016

Bilancio Post Expo Fondazione Triulza - Cascina Triulza: oltre 23.000 partecipanti alle 51 giornate di iniziative


Il post Expo di Cascina Triulza prosegue all'insegna dell'innovazione sociale e dello sviluppo sostenibile

Oltre 23.000 partecipanti alle 51 iniziative nell'unica struttura rimasta operativa nell'area e gestita da Fondazione Triulza

Da "anima" di Expo 2015, Cascina Triulza si è accreditata nel 2016 come vera Legacy materiale e immateriale dell'Esposizione Universale di Milano: l'unico padiglione rimasto aperto e operativo nell'ex sito espositivo e l'unico luogo in cui le organizzazioni della società civile, le istituzioni, le imprese e i cittadini continuano ad approfondire le tematiche di Expo ed a formulare proposte per un futuro giusto e sostenibile.  

Le iniziative organizzate in Cascina Triulza dalla chiusura di Expo hanno coinvolto 23.300 partecipanti, di cui più del 25% fra bambini e ragazzi, ed hanno spaziato da incontri tematici per operatori e professionisti a presentazioni di progetti di innovazione sociale, da competizioni educative e laboratori per ragazzi a concerti e spettacoli internazionali. 

51 giornate di iniziative organizzate da associazioni del terzo settore, cooperative, università che, con Fondazione Triulza, dalla fine di Expo, stanno investendo tempo, energie e risorse per mantenere viva la presenza e i temi della società civile in Cascina Triulza e per accreditare i valori e il protagonismo del terzo settore nel progetto futuro di sviluppo dell'area.

"Dopo la fine di Expo 2015, Fondazione Triulza ha proseguito il suo percorso favorendo relazioni e collaborazioni fra organizzazioni della società civile, enti di ricerca, imprese e istituzioni pubbliche, per rafforzare la capacità degli operatori e delle comunità di interpretare e rispondere alle sfide che il mondo e l'umanità hanno di fronte. L'Human Factory Day del 9 maggio, primo confronto tra mondo dell'università e della ricerca con il terzo settore per esplorare progettualità condivise, è nato con l'esplicita volontà di dialogare con i progetti che, come Human Technopole, saranno protagonisti del futuro dell'area. Così come l'apertura estiva di Cascina Triulza nell'ambito di Experience è una concreta testimonianza della volontà di Fondazione Triulza di tenere viva la partecipazione popolare ai contenuti e agli spazi di Expo Milano 2015", sottolinea Sergio Silvotti, Presidente di Fondazione Triulza.  

Silvotti ribadisce, inoltre, "la necessità, da parte delle istituzioni coinvolte nel futuro del sito e di Cascina Triulza, di definire, quanto prima, almeno le modalità di gestione di questa fase di transizione per avere qualche certezza sul nostro lavoro e sui nostri progetti sul campo". 

Fondazione Triulza, la rete di 67 organizzazioni del terzo settore e dell'economica civile che aveva dato vita al primo Padiglione della Società Civile nella storia delle Esposizioni Universali, sta lavorando per costruire in Cascina Triulza un Lab-Hub per l'Innovazione Sociale, a partire dal progetto "Human Factory", con l'obiettivo strategico di caratterizzare il futuro parco Scientifico e Tecnologico in un polo di eccellenza anche dell'innovazione sociale. 

L'organizzazione il 9 maggio del primo Human Factory Day (con oltre 350 partecipanti) ha coinvolto 20 organizzazioni della società civile, 21 fra Università ed enti di ricerca, i rappresentanti delle Istituzioni e del mercato, che hanno lavorato insieme raccogliendo l'invito di Fondazione Triulza ad una progettualità condivisa. 

A partire da oltre 40 proposte sono stati organizzati 7 workshop tematici e un'area espositiva per la presentazione di 25 progetti delle Università e degli Enti di Ricerca da tutt'Italia.

Con il progetto culturale "E..State in Cascina, Fondazione Triulza ha aperto al pubblico il Children Park di Expo e ha organizzato, da giugno a settembre, 13 weekend di iniziative in Cascina Triulza, confermandosi l'area tematica all'interno del sito Expo – Parco Experience prediletta dalle famiglie e da un pubblico adulto interessato a proposte culturali e gastronomiche internazionali. 

Un'altra attività di Fondazione Triulza nel 2016 – in collaborazione con Fondazione Cariplo- è stata la gestione operativa dei bandi per la cessione gratuita di alcuni beni mobili di Expo, e ancora utilizzabili, a scuole, enti pubblici e realtà non profit, in coerenza e continuità con l'impegno a ridurre gli sprechi e a investire in sostenibilità.

Alcuni numeri del post Expo di Fondazione Triulza e Cascina Triulza:

51 giornate complessive di iniziative tematiche e pubbliche in Cascina Triulza 
-       20 incontri tematici per operatori e professionisti, organizzati da Alleanza delle Cooperative Italiane Turismo, Forum del Terzo Settore Lombardia, Arci Servizio Civile, CSVnet Lombardia, Istituto Italiano Fernando Santi, Aifos, Anteas Lombardia, JCI ItaliaAcli Milano, Amici Casa della Carità, Punto Sicuro, Università degli Studi Milano Bicocca, AICH Milano Onlus, Cooperativa Il Portico;
-  2 laboratori per bambini ed insegnanti promossi dall'associazione Amici Casa della Carità;
-       2 competizione didattiche per ragazzi, organizzate da We World Onlus e Stripes Coop. Onlus;
-       1 Human Factory Day, organizzato da Fondazione Triulza per il lancio del progetto "Human Factory: Ricerca&Società Civile per l'Innovazione Sociale", con la partnership di Fondazione Cariplo e la sponsorizzazione di Confccoperative:
·         1 convegno istituzionale
·         7 workshop tematici
·         25 progetti di ricerca in mostra nell'area espositiva
 -          13 weekend estivi di iniziative per tutte le età organizzate e finanziate da Fondazione Triulza nell'ambito di "E…State in Cascina" – Parco Experience, in collaborazione con Arexpo, La Triennale di Milano, Consorzio Tutela Grana Padano, Gruppo Cap-Fondazione Lida, Gardaland Sea Life, Institute Without Boundaries - George Brown College di Toronto; e con il coinvolgimento di Enaip Lombardia, Stripes Cooperativa onlus  e Associazione Sinitah:  
·         158 Laboratori tematici per bambini
·         11 concerti con la partecipazione di artisti internazionali
·         4 spettacoli di danza
·         6 workshop ed esibizioni
·         4 incontri tematici
·         2 proiezioni di film
·         1 ristorante con proposte internazionali
·         Apertura del Children Park

Gestione dei cinque bandi per il riutilizzo gratuito di beni mobili di Expo Milano 2015 in collaborazione con Fondazione Cariplo e d'intesa con gli altri membri del Comitato guida (Expo 2015 SpA in liquidazione, Ministero dell'Economia e delle Finanze, Regione Lombardia, Città Metropolitana di Milano, Comune di Milano e Camera di Commercio di Milano. 

Sono state 3.501 le richieste di partecipazione e 194 le organizzazioni assegnatarie dei cinque bandi per il riutilizzo gratuito di cucine, tablet, gadget, abbigliamento e accessori dell'evento.



--

venerdì 16 dicembre 2016

eCommerce Food: Amazon Prime Now consegna il pesce a casa a Milano e Hinterland

Il pesce arriva casa con Amazon Prime Now

Amazon Prime Now allarga sempre più la propria selezione di prodotti freschi.
Dal filetto di pesce spada al trancio di salmone, dal branzino al carpaccio di polpo, la migliore selezione di pesce può essere acquistata tramite l'app Amazon Prime Now ed essere consegnata a Milano e in 46 comuni dell'hinterland in un'ora o in finestre di due ore, dalle 8 del mattino a mezzanotte, sette giorni alla settimana.
  

Milano, dicembre 2016 – Branzino e orata, gallinella, mazzancolle, merluzzo, pesce spada, platessa, polpo e salmone: a partire da oggi la vasta gamma di prodotti disponibili su Amazon Prime Now si arricchisce di pregiate varietà di pesce perfette per accompagnare il pranzo o la cena.

Prodotti di qualità, freschi e selezionati: Amazon sceglie con cura i propri fornitori, oltre a provvedere a un'attenta conservazione dei prodotti prima e durante la consegna al cliente.   

I nuovi prodotti si aggiungono agli oltre 20.000 disponibili e acquistabili sull'app Amazon Prime Now, il servizio per i clienti Prime che offre consegne in un'ora o in finestre di due ore a Milano e in 46 comuni dell'hinterland milanese dalle 8.00 a mezzanotte, 7 giorni su 7.

Servire un antipasto di mare, preparare una deliziosa zuppa di pesce o una orata al sale è oggi più semplice. All'interno della nuova selezione pesce, i clienti Prime Now possono acquistare branzini, orate e sardine già pulite, mazzancolle, filetto di gallinella o di merluzzo nordico, persico africano, pesce spada, platessa, trota salmonata e salmone; trancio e filetto di salmone al pepe rosa o con patate, diverse qualità di burger di pesce, carpaccio di polpo, insalata di polpo con patate e olive taggiasche, insalata di mare e legumi. Tutti questi prodotti verranno così consegnati direttamente al piano a casa o in ufficio in un'ora o in finestre di due ore.

Inoltre, a partire da oggi, anche la selezione carne di Amazon Prime Now si amplia con nuove prelibatezze a base di bovini, suini e polli, come l'hamburger allo speck, la luganega nella versione classica, al finocchietto o al peperoncino, la tartare di bovino e poi ancora pollo fritto, alla messicana o alla orientale.

Tutti gli iscritti Prime possono scaricare da subito l'app Prime Now, disponibile per i dispositivi iOS e Android, verificare i CAP coperti dal servizio e chiedere di ricevere le notifiche per sapere quando il servizio sarà disponibile nella propria area. Inoltre, per verificare i CAP raggiunti dal servizio, i clienti possono visitare www.amazon.it/primenow

La consegna in un'ora è disponibile per i CAP raggiunti da questa modalità di consegna al costo di 6,90 euro; non sono previste spese di spedizione scegliendo di ricevere il proprio ordine in finestre di due ore. Il servizio è attivo dalle 8 di mattina a mezzanotte, sette giorni su sette. L'importo minimo per gli ordini Prime Now è 19 euro.

L'abbonamento ad Amazon Prime è disponibile per 19,99 euro all'anno. I primi 30 giorni sono gratuiti per i nuovi iscritti. I clienti possono iscriversi al link www.amazon.it/prime.

***
Amazon.com
Amazon è guidata da quattro principi: ossessione per il cliente piuttosto che attenzione verso la concorrenza, passione per l'innovazione, impegno per un'eccellenza operativa e visione a lungo termine. Le recensioni dei clienti, lo shopping 1-Click, le raccomandazioni personalizzate, Prime, Logistica di Amazon, AWS, Kindle Direct Publishing, Kindle, i tablet Fire, Fire TV, Amazon Echo e Alexa sono alcuni dei prodotti e dei servizi introdotti da Amazon.



--

Codacons su Inquinamento a Milano

ACCOLTA TESI DEL CODACONS SU 30 KM ALL'ORA PER INQUINARE MENO   ORA:  AREA  C   ESTESA A TUTTA LA CITTA'        

PRINCIPIO UE : CHI INQUINA, PAGA    L'AUTOMOBILISTA CHE USA L'AUTO DEVE PAGARE   

TRASPORTO PUBBLICO GRATIS, OLTRE IL LIVELLO DI SOGLIA, COME A PARIGI        


Vediamo che faticosamente e in gravissimo ritardo, di circa 10 anni dalle proposte Codacons qualcosa si muove. 

Non è di ieri la proposta dei 30 all'ora per ridurre il consumo di benzina.

Vediamo che finalmente l'Amministrazione capisce ciò che è elementare. 

Più vai piano meno consumi. Certo che limitare ai  30  all'ora solo corso Venezia fa ridere. Comunque.... 

Non è quanto il Codacons chiede da anni, ma ci arriveremo, speriamo non tra altri 10 anni, all'estensione dell'area C a tutta Milano, visto che è assurdo che i cittadini che abitano in area C respirano meno polveri sottili  e  quelli fuori, di più. 

Inoltre, come a Parigi in caso di superamento dei limiti, deve essere gratis il trasporto pubblico. 

Il Comune di Milano può attingere dai soldi di area C estesa in tutta Milano   


--
www.CorrieredelWeb.it

giovedì 15 dicembre 2016

Rock Aid Concert for Amatrice Domenica 18 dicembre a Milano, Legend Club. Inizio ore 20


Rock Aid Concert for Amatrice un evento che vede i chitarristi Fede Poggipollini e Stef Burns, insieme ad altri artisti, uniti nella musica per vicinanza alle popolazioni colpite dal sisma dello scorso 24 agosto.
Stef Burns League, che ha realizzato il brano “Vedrai” proprio per Amatrice (per contribuire è possibile acquistare il brano su tutte le piattaforme digitali) e Fede Poggipollini uscito di recente con il progetto solista “Nero”,  saranno tra i protagonisti della serata ed hanno aderito con entusiasmo all’iniziativa per mantenere viva l’attenzione sulle zone colpite dal terremoto.
Sarà sul palco anche, Emanuela Bosone in arte Manupuma, cantautrice stimata dalla critica, con l’album omonimo (Universal), e in uscita a gennaio con il nuovo singolo Il mio Zar. Anche gli Shame, che hanno suonato anche a Seattle, porteranno il loro grunge rock rabbioso e trascinante al Rock Aid. Aderiscono all’evento anche il cantautore milanese Andrea Pagano & Lady Jane Orchestra uscito da poco con l’album, il toscano Stefano Benucci in arte Il Fano con il suo singolo Booster e i Motel Noire.
Sul palco del Rock Aid saliranno anche altri ospiti, amici, dj, musicisti tutti uniti per sensibilizzare con la musica e partecipare alla costruzione del teatro di Amatrice come Fabio Treves, Roberto Tiranti ed il giovane rocker Niccolò Bolchi, che Stef Burns ha voluto con sé in tutto il tour, e che proprio in questi giorni ha pubblicato The Remedy.
Rock Aid si svolgerà al Legend club di Milano il 18 dicembre con il Patrocinio del Comune di Amatrice. Il costo del biglietto è di 20 euro. Il ricavato verrà devoluto al Comune di Amatrice. I biglietti si potranno acquistare alla cassa del locale la sera stessa o prenotare online (email: info@ultraitaly.com). Il concerto avrà inizio alle ore 20.
Chiunque voglia contribuire potrà farlo, indicando come causale Rock Aid, direttamente sul conto corrente intestato al Comune di Amatrice contraddistinto dal seguente codice iban: IT13W0832773470000000005050
Ci sono molte famiglie colpite che hanno dovuto lasciare tutto. Ricostruire il teatro, l’ambiente in cui possono svagarsi, sentirsi bene, significa dare speranza a tutta la comunità. Il valore della solidarietà, della vicinanza, in questi momenti è fondamentale perché dà forza alle persone in momenti così difficili. Così vogliamo usare ancora una volta la musica per sensibilizzare, per portare un messaggio di altruismo e generosità anche solo con una canzone, che però per quelle persone può avere un grande significato. Vi invitiamo a partecipare per trasformare l’ascolto di ottima musica in un gesto di forte solidarietà.


martedì 13 dicembre 2016

Codacons su smog a Milano

MILANO E LA PROGRAMMAZIONE ANTISMOG  

PARIGI RISPONDE CON MEZZI PUBBLICI GRATIS   

MILANO CON 15 MULTE ALLE AUTO INQUINANTI   

Commercianti nuova causa di inquianamento tengono aperte le porte per far rilanciare i consumi    Lascia allibiti la programmazione antismog del Comune di Milano prima città per inquinamento dopo 56 giorni di superamento e gli altri giorni comunque pesantemente inquinati. 

A Parigi in caso di inquinamento grave il Sindaco impone i mezzi pubblici gratis su tutta la città, di superficie e sotterranei. 

Questo è avvenuto nei giorni di Santambrogio. Il Comune di Milano invece emette 15 multe per circolazione vietata alle auto che inquinano ma si sa che tutte le auto emettono polveri sottili tra le elettriche e a metano.  

Ma la proposta del vicesindaco Balzani del Trasporto pubblico gratis dov'è finita. 

Immorale il comportamento dell'Amministrazione Comunale di Milano e del nuovo Assessore Granelli incompetente a trattare l'argomento inquinamento a Milano.  

Il Codacons raccoglie la documentazione e la gira alla procura della repubblica. 

I commercianti sono ora nell'occhio del ciclone non avrebbbero seguito la prescrizione del Comune di abbassare la temperatura. 

Misura assolutamente inutile. Area c serve a qualcosa vista i superamenti dei limiti?        


--
www.CorrieredelWeb.it

sabato 10 dicembre 2016

Eventi Milano: Amazon Prime Now dà vita al Villaggio di Natale in Piazza Castello. Letture e degustazioni dal 12 al 18 dicembre



Villaggio di Natale Amazon Prime Now: una settimana di eventi in Piazza Castello a Milano

Da lunedì 12 a domenica 18 dicembre Amazon Prime Now augura buone feste a tutti i milanesi: un grande Villaggio di Natale allestito in Piazza Castello per presentare le novità del Natale, dai regali in pronta consegna ai prodotti per cenoni e pranzi.
Non solo uno spazio che ricrea gli ambienti casalinghi e presenta tutti i prodotti acquistabili tramite l’app Prime Now, ma un vero e proprio punto di ritrovo per tanti eventi, con l’obiettivo di augurare nel miglior modo possibile un sereno Natale a tutti i milanesi. 
Gli appuntamenti speciali durano tutta la settimana:
Martedì 13 dicembre, ore 18.00, “D'Amore Si Muore Ma Io No - 9 Mesi Dopo”: Guido Catalano presenta il suo nuovo libro in compagnia di Gianluca Gazzoli.
Giovedì 15 dicembre, ore 15.00, i TheShow presentano il loro libro Fallo.
 Venerdì 16 dicembre e sabato 17 dicembre, ore 18.00, degustazione di birre artigianali di Birra Poretti e assaggi dal mondo formaggi Lactalis President e Salumi Pasini
 Sabato 17 dicembre, ore 11.00, un grande calendario dell’avvento firmato Mulino Bianco farà vincere tante dolci sorprese.
 Domenica 18 dicembre, ore 16.00 merenda con le dolcezze di Mondelez e con il maxi Toblerone da 4 kg.
 Da mercoledì 14 dicembre a sabato 17 dicembre, sessioni di make up gratuito con le make up artists L'Oréal.


Milano, 10 dicembre 2016 – In occasione del Natale, l’app Amazon Prime Now scende in piazza e dà vita al Villaggio di Natale Amazon Prime Now: uno chalet ricco di novità da vedere, toccare con mano e acquistare tramite app. Da lunedì 12 a domenica 18 dicembre, dalle 11.00 alle 21.00, presso il mercatino natalizio di Piazza Castello, sarà possibile conoscere da vicino le novità per Natale che, attraverso un ordine con l'app Prime Now, possono essere consegnate in un’ora o in una finestra di due ore a Milano e in 46 comuni dell'hinterland dalle 8.00 a mezzanotte, 7 giorni su 7, incluso il 24 dicembre.
Dai giocattoli all'elettronica di consumo, passando per libri e prodotti per la cura della persona, lo chalet mostrerà un'ampia gamma di regali che possono essere acquistati anche all'ultimo momento e fare così una sorpresa fino alle 24.00 del 24 dicembre. Saranno inoltre presenti tutti gli strumenti e gli ingredienti, dalla carne al pesce fresco passando per le specialità culinarie di Puglia e Calabria, utili per la preparazione del cenone, del pranzo di Natale o come idea regalo per gli amici più golosi.

Gli eventi
Nel corso della settimana numerosi ospiti animeranno lo chalet di Amazon Prime Now.
Un reading letterario animerà lo spazio tra le 18.00 e le 20.00 di martedì 13 dicembre, con la presentazione di D'amore si muore ma io no in compagnia dello scrittore e poeta Guido Catalano, mentre giovedì 15 dicembre, sempre tra le 15.00 e le 17.00, saranno di scena i TheShow (youtuber e vincitori dell’ultima edizione di “Pechino Express”), che racconteranno il nuovo libro Fallo.
Da mercoledì 14 a domenica 18 dicembre, spazio alla cucina, alla musica, alla bellezza e all’intrattenimento per i bambini.
Da mercoledì 14 L'Oréal offrirà un servizio di make up per tutti coloro che vorranno aggiungere un tocco speciale al proprio trucco delle feste. Venerdì 16 dicembre e sabato 17 dicembre, ore 18.00, un mastro birraio farà degustare alcune birre artigianali di Birra Poretti e proporrà degli abbinamenti dal mondo formaggi President, offerti da Lactalis, e Salumi Pasini.
Sabato 17 dicembre, ore 11.00, va in scena la dolcezza: un grande calendario dell’avvento firmato Mulino Bianco regalerà tante sorprese a grandi e piccini.
Per tutti i golosi, la dolcezza continua anche domenica 18 dicembre con Mondelez e con il maxi Toblerone da 4 kg, che vi aspettano per una merenda a base di cioccolato e snack gustosi.
A partire da venerdì per tutti i bambini ci sarà uno stand per il trucco, per trasformare i più piccini nei propri animali preferiti.
Infine, due appuntamenti importanti: a partire da venerdì 16 dicembre, dalle 14.00 alle 21.00, le magnifiche voci di un coro Gospel daranno tutta la loro carica per aggiungere un tocco di magia al periodo delle Feste, mentre domenica 18 dicembre Fondazione Archè sarà ospitata all’interno dello spazio Prime Now per far conoscere la propria attività sensibilizzando il pubblico milanese; da anni, infatti, la Fondazione si prende cura di mamme e bambini con problemi familiari, di fragilità o maltrattamenti.

Informazioni su Amazon Prime Now
Tutti gli iscritti Prime possono scaricare da subito l’app Prime Now, disponibile per i dispositivi iOS e Android, verificare i CAP coperti dal servizio e chiedere di ricevere le notifiche per sapere quando il servizio sarà disponibile nella propria area. Inoltre, per verificare i CAP raggiunti dal servizio, i clienti possono visitare www.amazon.it/primenow. La consegna in un’ora è disponibile per i CAP raggiunti da questa modalità di consegna al costo di 6,90 euro; non sono previste spese di spedizione scegliendo di ricevere il proprio ordine in finestre di due ore. Il servizio è attivo dalle 8 di mattina a mezzanotte, sette giorni su sette. L’importo minimo per gli ordini Prime Now è 19 euro.
L’abbonamento ad Amazon Prime è disponibile per 19,99 euro all’anno. I primi 30 giorni sono gratuiti per i nuovi iscritti. I clienti possono iscriversi al link www.amazon.it/prime.

***
Amazon.com
Amazon è guidata da quattro principi: ossessione per il cliente piuttosto che attenzione verso la concorrenza, passione per l’innovazione, impegno per un’eccellenza operativa e visione a lungo termine. Le recensioni dei clienti, lo shopping 1-Click, le raccomandazioni personalizzate, Prime, Logistica di Amazon, AWS, Kindle Direct Publishing, Kindle, i tablet Fire, Fire TV, Amazon Echo e Alexa sono alcuni dei prodotti e dei servizi introdotti da Amazon.


domenica 4 dicembre 2016

Milano, il RAEE Parking arriva in via Oglio. In 8 mesi raccolti 8.500 kg di rifiuti elettronici

Ultima tappa del container itinerante promosso da Comune di Milano, Amsa e consorzio Ecolight per incentivare la raccolta differenziata dei RAEE e premiare chi li conferisce correttamente

Si avvia verso la conclusione il progetto sperimentale per la raccolta differenziata dei rifiuti elettronici a Milano promosso da Comune, Amsa e consorzio Ecolight. 
Per la sua ultima tappa, fino al 20 gennaio 2017 il RAEE Parking è in via Oglio, all'altezza dell'incrocio con via Mincio. 
Nel container itinerante è possibile buttare vecchi cellulari, asciugacapelli rotti, lampadine a basso consumo esauste, tostapane arrugginiti, pc e tablet non più funzionanti contribuendo così migliorare l'ambiente, con la possibilità di vincere una bicicletta elettrica.
Passando dai giardini Montanelli a via Bisi Albini, da via Quarenghi a viale Legioni Romane, in otto mesi in giro per le strade di Milano il RAEE Parking è diventato un punto di riferimento e ha permesso di raccogliere, fino ad ora, 8.500kg di rifiuti elettronici grazie ai 3.750conferimenti fatti dai milanesi.
Container interamente automatizzato, il RAEE Parking si presenta come un cassonetto intelligente, pensato e progettato per agevolare il conferimento dei RAEE ed assicurare la tracciabilità dei rifiuti raccolti. 
L'utilizzo è semplice: all'utente viene richiesto di inserire nell'apposita fessura la Carta Regionale dei Servizi (CRS), quindi selezionare il tipo di rifiuto elettronico che intende buttare. 
A questo punto non resta che inserire il rifiuto nello sportello indicato e attendere il rilascio dello scontrino che certifica il corretto conferimento. Il container è in funzione dalle 7 alle 21, tutti i giorni.
Smaltendo così i propri rifiuti tecnologici, i cittadini di Milano possono partecipare, previa registrazione, ad un concorso a premi e vincere le biciclette elettriche in palio. 
Infatti, abbinato al progetto RAEE Parking c'è il concorso "PreMIami" riservato a tutti i cittadini residenti e domiciliati a Milano che conferiscono i propri rifiuti elettronici sia al RAEE Parking sia al CAM di Amsa. 
Ecolight mette in palio 12 biciclette elettriche: 9 saranno assegnate al cittadino, uno per ogni zona della città, che alla fine del concorso avrà totalizzato il maggior punteggio grazie ai conferimenti effettuati presso il RAEE Parking o il CAM; a seconda della tipologia di RAEE conferita viene infatti attribuito un punteggio. 
Le rimanenti 3 biciclette elettriche saranno estratte tra tutti i cittadini che avranno preso parte al concorso e conferito almeno un rifiuto. 
Il concorso termina con la fine della sperimentazione del RAEE Parking il prossimo 20 gennaio.  
Per partecipare al concorso è necessario registrarsi. 
Info su: http://premiami.amsa.it 


Ecolight - Costituito nel 2004, è uno dei maggiori sistemi collettivi per la gestione dei Raee, delle Pile e degli Accumulatori. 
Il consorzio Ecolight, che raccoglie oltre 1.500 aziende, è il secondo a livello nazionale per quantità di immesso e il primo per numero di consorziati. 
È stato inoltre il primo sistema collettivo in Italia ad avere le certificazioni di qualità ISO 9001 e ISO 14001. 
È punto di riferimento per la grande distribuzione (Gdo) e tratta tutte le tipologie di Raee. 


--
www.CorrieredelWeb.it

mercoledì 23 novembre 2016

BASE Milano. DAL 26 NOVEMBRE 2016 | Mostra SEISMOGRAPHIC SOUNDS - VISIONI DI UN NUOVO MONDO | Via Bergognone 34

SEISMOGRAPHIC SOUNDS
VISIONI DI UN NUOVO MONDO

Per la prima volta in Italia: Seismographic Sounds, la mostra itinerante a cura di Norient.

Un percorso sonoro e visivo attraverso musiche, suoni e video da 50 paesi del mondo.

26 novembre – 23 dicembre 2016
BASE Milano, Via Bergognone, 34

Inaugurazione 25 novembre, ore 19.00


LA MOSTRA
Arriva per la prima volta in Italia, dal 26 novembre al 23 dicembre 2016 a BASE Milano, Seismographic Sounds – Visioni di un nuovo mondo.
Una mostra itinerante, a cura di Norient - Network for Local and Global Sounds and Media Culture -, che indaga e discute la varietà e il potenziale innovativo che le culture digitali portano avanti: installazioni audiovisive, podcast, fotografie, poster e discussioni virtuali, guidano i visitatori nel mondo contemporaneo della produzione musicale in tutto il mondo, da Giacarta a La Paz, da Città del Capo a Helsinki, da Karachi ad Accra, passando per Beirut, Roma e Damasco. Come un sismografo misura la durata e la forza di un terremoto, l'esposizione mira a prendere da vicino le misure di questo nuovo mondo.

250 musicisti, sound artist, blogger, fotografi e ricercatori provenienti da più di 50 Paesi, illuminano nuovi spazi oltre i confini dello spirito commerciale, della propaganda, del fanatismo, del razzismo e del sessismo. Curata e ideata da Norient, una rete internazionale con sede a Berna (CH), la mostra vuole andare oltre la visione pessimistica di una globalizzazione che porta all'uniformità culturale, amplificando invece la sperimentazione artistica e delineando le nuove forme di produzione e di finanziamento, in una geografia variabile ed in continuo mutamento.

Attraverso video musicali, sound art e video clip il visitatore può scoprire la diversità stilistica locale e globale della musica in modo sensoriale e interattivo seguendo il fil rouge di sei principali temi: Denaro, Solitudine, Appartenenza, Desiderio, Esotica e Guerra.
Si entra in uno spazio vibrante dove poter guardare 26 video clip proiettati in tre mini-cinema: lavori urgenti, appassionati e scomodi, che esprimono le visioni di questo mondo nuovo di cui siamo già parte.

Seismographic Sounds – Visioni di un nuovo mondo è un percorso immersivo tra audio, video e diverse installazioni sonore con cui il pubblico può interagire, come in Stereo Types di Urs Hofer, Zurigo, dove si rimescolano 2000 video con l'aiuto di un algoritmo. 15 Audio Tubi trasmettono radio podcast (a scelta in italiano o nella lingua originale dei giornalisti locali che li hanno prodotti), per scoprire la realtà degli artisti e le sfide che devono affrontare quando si scontrano con l'opposizione delle società a cui appartengono. Parabols di hands on sound, Berlino, propone una riflessione sulle antenne paraboliche posizionate sui balconi di Kottbusser Tor, mentre The Stinky Singer di Raed Yassin, Beirut, è un'opera allegorica sulla vita delle vecchie popstar libanesi, un mix di poesie recitate e performance di canto.

Il visitatore può inoltre partecipare attivamente ad una tavola rotonda virtuale in cui musicisti, giornalisti e scienziati discutono sulle controverse domande che emergono dagli argomenti trattati dall'esposizione. Lungo tutto il percorso fotografie, poster e mix tape presentano un ritratto degli artisti e del loro lavoro.

BASE Milano è il nuovo progetto per la cultura e la creatività a Milano, che ha visto restituire alla città gli spazi dell'ex Ansaldo in Via Bergognone, nel cuore del distretto Tortona. Nasce per innovare il rapporto tra cultura ed economia, visioni future e quotidianità. "Base" come fondazione, l'inizio di qualcosa di nuovo, ma anche supporto che fa stare in piedi un progetto e lo rende solido. BASE è un nuovo inizio, una nuova forma di linguaggio da creare ex-novo. Sogno e concretezza, insieme.

Nel flusso di sperimentazione e di ricerca di nuove visioni, il programma si arricchisce inoltre si aperture straordinarie fra cui:
9 dicembre 2016, dalle 11.00 alle 23.00, BASE
Norient e Madam presentano: #MISHMASH  - una maratona di performance audiovisive di 12 ore
 

Seismographic Sounds – Visioni di un nuovo mondo
26 novembre – 23 dicembre 2016
BASE Milano, Via Bergognone 34

- Ingresso gratuito -

Orari mostra:
11.00-20.00 da martedì a domenica
Lunedì chiuso.

BASE Milano
Via Bergognone 34
base.milano.it


--
www.CorrieredelWeb.it

venerdì 11 novembre 2016

BASE Milano. DALL'11 NOVEMBRE INCONTRI E WORKSHOP | Mostra SIGNS. GRAFICA ITALIANA CONTEMPORANEA | Via Bergognone 34

SIGNS
Grafica italiana contemporanea
24 protagonisti del design della comunicazione

Una mostra a cura di Francesco Dondina 
Fino al 20 dicembre 2016

BASE Milano, Via Bergognone 34

INCONTRI E WORKSHOP SUL GRAPHIC DESIGN

> 11 novembre 18.30
DIDATTICA E FORMAZIONE
Partecipano: Giovanni Baule – Politecnico di Milano | Annalisa Treccani – Cfp Bauer, Alfolmet  | Leonardo Romei – Isia Urbino | Luca Pitoni – Graphic designer, docente
Coordina: Mara Campana 

> 12 novembre 9.30 – 15.00
"TRACCE DI UN LUOGO"
Workshop di progettazione e costruzione a caccia di segni, con Sergio Virginio Menichelli (Studio FM) e Giulia Galassi


Da venerdì 11 novembre 2016 a BASE Milano, in occasione della mostra "SIGNS. 

Grafica italiana contemporanea, parte un programma di appuntamenti per approfondire i contenuti trattati dall'esposizione. 

Una serie di workshop sul graphic design e un ciclo di incontri con professionisti del settore invita il pubblico a dialogare sui temi e sull'evoluzione del design della comunicazione.

PROGRAMMA COMPLETO INCONTRI E WORKSHOP

> 11 novembre 18.30
DIDATTICA E FORMAZIONE
Partecipano: Giovanni Baule – Politecnico di Milano, Annalisa Treccani – Cfp Bauer, Afolmet, Leonardo Romei – Isia Urbino, Luca Pitoni – Graphic designer, docente. Coordina: Mara Campana 

> 12 novembre 9.30 – 15.00
TRACCE DI UN LUOGO
Workshop di progettazione e costruzione a caccia di segni con Sergio Virginio Menichelli (Studio FM) e Giulia Galassi

> 22 novembre 9.30 – 18.30
SERIGRAFIA poster e tessuto
Workshop dedicato alla creazione di poster serigrafati a un colore e stampa su tessuto. con Keita Francesco Nakasone (Matrici Aperte, Mutty)

> 23 novembre 9.30 – 18.30
LINEOGRAFIA autoproduzione di un taccuino
Un workshop dedicato all'apprendimento delle basi della stampa su matrice di linoleum. con Keita Francesco Nakasone (Matrici Aperte, Mutty)

> 28 novembre 18.30
Incontro COMMITENZA
Partecipano: Francesco Cavalli – Leftloft, Sergio Menichelli – Studio FM, Franco Origoni – Origoni Steiner. Coordina: Andrea Kerbaker

> 3 dicembre 14.30 – 18.30
SNAP TO GRID
Crea il tuo layout da prima pagina con serigrafia e collage. Inventa nuovi equilibri e forme per raccontare il tuo progetto. Con Print Club Torino.

> 4 dicembre 17.00
LE CONSEGUENZE DELLA GRAFICA
Presentazione del catalogo della mostra "Le conseguenze della grafica" realizzato con gli studenti del Cfp Bauer. Con Michele Galluzzo

> 15 dicembre 18.30
Incontro PROGETTO, RICERCA, SPERIMENTAZIONE
Partecipano: Claude Marzotto e Maia Sambonet – òbelo, Silvia Sfligiotti – Alizarina, Gianluigi Colin, Giuseppe Mastromatteo. Coordina: Azalea Seratoni

> 16 dicembre 9.30 – 14.30
REENACTING SAUL STEINBERG autoproduzione e autoritratto
Replica performativa e autoproduzione di un libro sulla traccia di un'intervista a Saul Steinberg (1967), in una sequenza di azioni grafiche legate all'uso del segno e al ritratto. Con òbelo / Claude Marzotto e Maia Sambonet, con la collaborazione di Marco Menghi

Gli incontri sono ad ingresso libero, i workshop sono a pagamento ed è necessaria la prenotazione. Per informazioni:  eventi@hfilms.net

LA MOSTRA
Offrire uno spaccato sullo stato della grafica e del design della comunicazione italiana: è questo l'obiettivo di SIGNS. Grafica italiana contemporanea, la mostra a cura di Francesco Dondina, prodotta da h+ con BASE Milano, che si terrà dal 9 novembre al 20 dicembre 2016 all'interno dell'ex Ansaldo di Via Bergognone 34, negli spazi da poco restituiti alla città e divenuti nuovo luogo di produzione culturale, sperimentazione e condivisone.

Con SIGNS prende avvio un progetto espositivo dedicato alla grafica, intesa nella piu` larga accezione del termine, che si propone di "fotografare" e raccontare i risultati e gli sviluppi più recenti del graphic design italiano contemporaneo attraverso i lavori di 24 tra i più interessanti progettisti italiani – dai nomi più affermati e autorevoli fino a quelli giovani e promettenti – ciascuno con il proprio mondo e la propria storia, diversi tra loro per formazione, età, cultura e linguaggi.
Figure piu` conosciute nel campo della grafica si alternano in mostra a nuovi talenti: nello spazio espositivo verrà presentata una selezione di lavori di Alizarina, Stefano Asili, Mauro Bubbico, Ginette Caron, Cristina Chiappini, Gianluigi Colin, Pietro Corraini, Artemio Croatto/Designwork, Studio FM, Michele Galluzzo, Italo Lupi, Gianni Latino, Leftloft, Giuseppe Mastromatteo, Armando Milani, Maurizio Milani, Òbelo, Origoni Steiner, Federico Pepe, Mario Piazza, Massimo Pitis, Luca Pitoni, Guido Scarabottolo, Leonardo Sonnoli.

A Giancarlo Iliprandi, il grande maestro recentemente scomparso, sono dedicati la mostra e un omaggio nel percorso espositivo. L'immagine coordinata di SIGNS è stata affidata dal curatore a un giovane progettista, Fabrizio Falcone, con l'intento di promuovere il lavoro di nuovi volti della grafica italiana.

Nell'ambito del progetto, la volontà di non limitare la scelta dei contenuti espositivi ad ambiti o a temi specifici permette inoltre di abbracciare tutti i settori progettuali, indagandone le differenti peculiarità e offrendo una panoramica sulle tante sfaccettature del graphic design italiano contemporaneo, dalla corporate identity all'editoria, dall'exhibition design all'advertising e al packaging, fino ad arrivare al web design e all'information design.
"La nostra quotidianità è letteralmente sommersa e talvolta sopraffatta da messaggi e forme visive che disegnano il paesaggio della nostra vita", afferma Francesco Dondina. "Nelle nostre città, nelle case, negli uffici, nei negozi, negli oggetti di uso quotidiano e nelle diverse modalità di comunicazione che utilizziamo, la grafica è dappertutto. E, per questo, ha un ruolo non solo funzionale ma addirittura strutturale nel condizionare i nostri comportamenti, le abitudini, le scelte e la realtà stessa in cui viviamo".

A partire da queste considerazioni, il progetto espositivo è stato pensato per permettere l'accostamento di linguaggi e materiali diversi in maniera fluida e immediata. 
A ciascuno dei 24 autori partecipanti è stato destinato un tavolo, pensato per restituire in parte l'idea di atelier e per contenere non solo una selezione dei lavori e progetti più rappresentativi, ma anche, in alcuni casi, disegni preparatori, maquette e prototipi in grado di mostrare al pubblico sia gli artefatti finiti sia l'iter vero e proprio di creazione e di progettazione che rende la grafica un processo di senso – e di comunicazione – profondo e affascinante. Attraverso questa varietà di materiali (stampe, schizzi, pubblicazioni, manifesti, in parte lavori originali, in parte riprodotti in esclusiva in occasione della mostra) emerge un disegno preciso, che va a configurarsi come una testimonianza attuale e ricchissima dei risultati più rilevanti nel campo della grafica e del design della comunicazione in Italia oggi.

A chiusura della mostra verrà inoltre presentato un progetto speciale che vedrà il coinvolgimento di tutti gli autori nella produzione di un lavoro dedicato a BASE Milano.
L'esposizione si avvale di prestigiose partnership e collaborazioni con alcune delle principali associazioni di settore e università e scuole, fra cui AIAP - Associazione Italiana Design della Comunicazione Visiva, Politecnico di Milano, CFP Bauer, IUAV Venezia, Università di San Marino.

Il curatore
Francesco Dondina (Milano, 1961), graphic designer e fondatore dello studio Dondina Associati, ha realizzato nel corso degli anni numerosi progetti grafici principalmente nei settori di moda, design e arte. Attualmente tiene corsi al CFP Bauer di Milano e alla Scuola del Design del Politecnico di Milano.

BASE Milano
È il progetto per la cultura e la creatività che ha visto rinascere e restituire alla città gli storici spazi dell'ex Ansaldo come luogo di produzione culturale, sperimentazione e condivisone grazie ad Arci Milano, Avanzi, esterni, h+, Make a Cube³ con il Comune di Milano e il sostegno di Fondazione Cariplo. BASE Milano è un esperimento d'innovazione e contaminazione culturale tra Arte, Creatività, Impresa, Tecnologia e Welfare, che si traduce oggi nel coworking burò, nella lounge e bar sempre aperti, casaBASE, la nuova foresteria-residenza, gli spazi per mostre ed eventi temporanei, un auditorium e una zona organizzata come una kunsthalle con laboratori, workshop, un'area falegnameria. Vero e proprio ecosistema creativo, con l'esplicita vocazione di innovare il rapporto fra cultura ed economia, BASE Milano prende vita negli storici spazi dell'ex Ansaldo, in una delle aree più vivaci e dinamiche della città nel cuore del distretto Tortona, oggi polo creativo di respiro internazionale dove design, moda, arte e cultura si incontrano tutto l'anno per aggregare il meglio dei talenti, delle imprese e delle realtà creative italiane e internazionali. Non a caso il progetto architettonico di BASE Milano realizzato da Onsitestudio è stato selezionato fra le best practice presenti al Padiglione Italia alla Biennale di Architettura 2016 a Venezia. 

h+
h+ ha ideato e prodotto la mostra con BASE Milano.
h+ è una società che si occupa di strategie di marketing, in particolare nell'ambito culturale.
Le sue attività comprendono sviluppo concept, consulenza in ambito culturale, direzione artistica, produzione eventi. h+ organizza festival diffusi in città, grandi mostre, activation sul territorio, installazioni di arte pubblica e progetti speciali ed è una delle quattro società che hanno dato vita al progetto di BASE Milano.
www.accapiu.com


SIGNS
Grafica italiana contemporanea
24 protagonisti del design della comunicazione italiana
A cura di Francesco Dondina
9 novembre - 20 dicembre 2016
BASE Milano, Via Bergognone 34

Ingresso gratuito

Orari: 11.00-20.00 da martedì a domenica

BASE Milano
Via Bergognone 34
base.milano.it
fb: BaseMilano
twitter: @basemilano
instagram: base_milano
hashtag: #basemilano


--
www.CorrieredelWeb.it

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI