CorrieredelWeb.it Arredo&Design Arte&Cultura Cinema&Teatro Eco-Sostenibilità Editoria Fiere&Sagre Formazione&Lavoro Fotografia


IltuoComunicatoStampa ICTechnology Marketing&Comunicazione MilanoNotizie Mostre Musica Normativa TuttoDonna Salute Turismo




Ultime news da e su Milano

Cerca nel blog

giovedì 5 dicembre 2019

Milano, autunno più caldo e piovoso della media: tutti i dati dell'Osservatorio Meteorologico Milano Duomo

Caldo e tanta pioggia nell'autunno di Milano


Secondo le rilevazioni della Fondazione OMD, la temperatura media dell'autunno meteorologico è stata di 16°C; 472.8 i mm di pioggia caduti.

Quello del 2019 è stato l'ottobre più piovoso dell'ultimo decennio

 

Milano, 5 dicembre 2019 - Con una temperatura media di 16°C, superiore di 1.7°C al CLINO, la media del trentennio di riferimento*, a Milano l'autunno meteorologico – stagione compresa tra il 1° settembre e il 30 novembre 2019 – è stato più caldo della norma.

Le rilevazioni della Fondazione OMD – Osservatorio Meteorologico Milano Duomo, in particolare della centralina di Milano Centro (presso la sede centrale dell'Università degli Studi di Milano), confermano quindi il trend del 2019, che ha visto tutte le stagioni chiudersi con un valore medio superiore a quello di riferimento.

È stata anche una stagione molto piovosa, che ha fatto registrare 472.8 mm di pioggia contro i 290.2 mm tipici del periodo: ottobre 2019, in particolare, con un accumulo di 180.7 mm è stato il più piovoso dell'ultimo decennio.

Tutti e tre i mesi, ad eccezioni di brevi fasi fresche, sono stati più caldi della norma. La temperatura media di settembre è stata di 21.3°C, contro i 20°C del CLINO, e quella di novembre di 10°C, superiore di 1.6°C a quella di riferimento; spicca in particolare ottobre, i cui 16.7°C di media sono ben 2.3°C sopra il CLINO. 

La temperatura massima più alta della stagione è stata rilevata il 1° settembre (31.7°C), ma sono da segnalare anche il valore del 1° ottobre (26.3°C, in una giornata dai connotati tipicamente estivi) e quello del 25 novembre. I suoi 19.2°C sono infatti la temperatura più elevata mai registrata a Milano nella terza decade di novembre, a pari merito con il 27 novembre 1986; la giornata si è distinta anche per la temperatura media di 14°C, oltre 7°C al di sopra di quella tipica del periodo.

La minima assoluta, preludio dell'inverno meteorologico alle porte, è stata registrata il 30 novembre: 3.6°C.

Per quanto riguarda le precipitazioni, l'andamento è stato molto differente tra un mese e l'altro. Settembre e ottobre hanno fatto registrare i loro accumuli (rispettivamente 120.8 e 180.7 mm) in pochi e singoli episodi: gli 80 mm di pioggia caduti il 21 ottobre, in particolare, hanno causato non pochi disagi alla città. A novembre sono state invece ben 16 le giornate di pioggia (intese come giornate che hanno avuto un accumulo di almeno 1 mm) e 171.3 i mm di pioggia totali. Non sono inoltre mancati fenomeni temporaleschi, anche nel mese di novembre.

Per quanto riguarda questi primi giorni di inverno meteorologico, continuerà, almeno fino agli inizi della prossima settimana, la fase di tempo stabile che sta interessando Milano. Sarà tuttavia possibile qualche maggiore addensamento nuvoloso nella giornata di domenica. Anche le temperature si manterranno in prevalenza stazionarie, con minime leggermente superiori agli 0 °C e massime prossime ai 10 °C.

 

*L'Organizzazione Meteorologica Mondiale usa come parametro di riferimento la media del trentennio 1981-2010 definita Climatological Normal (CLINO). 



--
www.CorrieredelWeb.it

A Milano i personaggi di Gambero Rosso Channel brindano con il Primitivo di Manduria

Una cena spettacolo per 20 anni di Gambero Rosso HD che, martedì 10 dicembre, proporrà una tavola imbandita d'autore abbinata alla doc pugliese

A Milano i personaggi di Gambero Rosso Channel brindano con il Primitivo di Manduria

L'evento sarà seguito dalle telecamere della storica emittente televisiva

 

Il Primitivo di Manduria insieme ai volti di Gambero Rosso Channel per celebrare a tavola l'arrivo delle feste natalizie. Le etichette del Consorzio di Tutela del Primitivo di Manduria saranno protagoniste dell'evento promosso da Gambero Rosso 20 anni di Gambero Rosso HD.

 

Una cena spettacolo che proporrà a Milano (IBM studios), martedì 10 dicembre, una tavola imbandita d'autore abbinata alla doc pugliese. Una serata all'insegna del gusto e del divertimento con gli chef che si alterneranno tra palco e cucina per raccontarsi a tu per tu con gli ospiti in sala. L'evento sarà seguito dalle telecamere di Gambero Rosso Channel che realizzerà per l'occasione uno speciale televisivo in onda durante le festività natalizie sul canale 412 di Sky.

 

L'appuntamento con 20 anni di Gambero Rosso HD è ormai una certezza del calendario gastronomico, e offre ogni anno al pubblico del canale tematico di Gambero Rosso (412 su Sky) l'opportunità di incontrare i propri beniamini in occasione di una serata di festa, all'insegna della buona cucina. Con i veterani del gruppo, come Giorgione, Igles Corelli, Max Mariola, Maurizio Santin e tanti altri.

 

La mattina sempre a Milano si terrà il convegno '20 anni di Gambero Rosso, l'eccellenza dell'enogastronomia su Sky'. Un percorso che ripercorrerà la storia del primo canale televisivo italiano dedicato al cibo e al vino. 

Alla fine del convegno il lunch prevedrà la degustazione dei vini del Consorzio di Tutela del Primitivo di Manduria.



--
www.CorrieredelWeb.it

sabato 30 novembre 2019

Biodiversità: la nuova sfida del Tre Cristi Milano. Un menu dagli ingredienti esclusivi e dalla territorialità radicata.

                               

Biodiversità: la nuova sfida del Tre Cristi Milano

Un menu dagli ingredienti esclusivi e dalla territorialità radicata


Il nuovo menu invernale al Tre Cristi Milano non racconta solo di sostenibilità, ma anche di biodiversità, ponendo l'accento sull'inscindibile legame tra alcuni ingredienti e il loro territorio

 

È un mosaico senza fine quello a cui lo chef Franco Aliberti sta dando vita menu dopo menu: ogni nuova carta è un tassello che si aggiunge, seguendo un filo conduttore preciso e ben delineato, dando sempre più forma a un'idea culinaria ben precisa, fatta di sostenibilità, eticità e, da novembre, anche di biodiversità. Un concetto che fatica ancora a entrare nelle cucine e sulle tavole dei consumatori, nel quale Franco Aliberti ripone il suo estro e le sue forze, senza rinunciare alla vena ludica ed ingegnosa tipica della sua personalità. Nascono così piatti chimerici, come Pane e salame inteso da tutti come la classica merenda salata, ma che viene qui riproposta nella sua versione dolce: michetta di pasta choux, salame di cioccolato bianco con mirtilli e mandorle, cremoso allo yogurt e limone, acetosella.

Sfogliando il menu è evidente come la sfida alla biodiversità a tavola sia stata accettata con forte determinazione e una meticolosa ricerca degli ingredienti. Piccole produzioni e varietà locali da sostenere contro l'omologazione del gusto e per la tutela di diversità del nostro paese. Si può così scegliere tra il cavolfiore di Moncalieri presidio Slow Food e il topinambur bianco di Cernobbio; dal cardo gobbo di Nizza Monferrato alla zucca mantovana PAT, dove PAT sta per Prodotti Agroalimentari Tradizionali, profondamente radicati al territorio di produzione e alle loro metodiche di lavorazione, conservazione e stagionatura. Ci sono poi ingredienti talmente particolari da avere una lunga storia e un'intrinseca tradizione, fondamentali per potere comprendere fino in fondo l'essenza del piatto in cui sono inseriti: come le castagne di Calizzano e Murialdo, la cui essiccatura avviene sui "tecci", ovvero piccoli seccatoi in pietra con il tetto di scandole, dove all'interno, all'altezza di due o tre metri da terra, un soffitto di graticci in legno permette al calore e al fumo di raggiungere le castagne.

Così l'idea del 'chilometro zero' si lega indissolubilmente ai presidi e alle denominazioni legati ai vari territori, con lo scopo di salvaguardare gli ingredienti. E se si parla di territorio, Franco Aliberti pone sempre un occhio di riguardo alla città che lo ha accolto, ovvero la sua Milano, omaggiandola con piatti della tradizione come Rostin negàa di vitello di razza Piemontese e Ricordando la Miascia, cioè una torta di pane senza uova e con frutta. Ed è anche la frutta che trova il suo spazio all'interno del menu e lo fa riportando alla luce una tradizione passata ma ormai abbandonata, ovvero quello del carrello dal quale è possibile scegliere tra una selezione di frutta di stagione proveniente da piccoli produttori del nostro territorio.

I menu degustazione rimangono due: "In città" caratterizzato da 8 portate e "Biodiversità a due passi da Milano" di 12 portate. Entrambi iniziano con un'entrée dal sapore natalizio ma rivisitato: Omaggio al panettone in versione salata, con la mostarda di zucca fatta in casa e lo zabaione salato.

Oltre ai menu, la scelta à la carte prevede un'opzione in più, ovvero quella di scegliere le porzioni "Degustazione" che permettono di assaggiare ad un costo minore i piatti del ristorante Tre Cristi Milano, per capirne a pieno la filosofia e l'identità. Rimangono invariate l'opzione delle due portate a 35€ e quello delle 3 portate a 50€.

La cucina: 
Le parole chiave sono una cucina attenta all'ambiente ed ecosostenibile: ogni piatto esalta le singole materie prime, presentate in diverse consistenze e utilizzando tutte le parti commestibili di frutta e verdura. Un'innata curiosità e voglia di sperimentare: Franco Aliberti si avvale delle più moderne tecniche di cottura ma predilige un ritorno all'uso di cucina ancestrale, come quella della griglia, che diviene garanzia di una cucina personale e decisamente creativa.
Sorpresa, divertimento e un gioco sensoriale che viene esaltato da una studiata linea di oggetti di design che vede lo skyline e la tradizione milanese come fonte ispiratrice: un piccolo tram, come nell'immaginario collettivo di una Milano anni '50, sarà il veicolo che vi accompagna fino all'ultima portata.
"Ho una visione da pasticcere: tutto deve essere calcolato al millimetro, per essere perfettamente replicabile in ogni momento e da ognuno. Un esempio: la pasta al pomodoro, è la classica ricetta non scritta. Per me deve essere scritta anche quella, con tutte le possibili variazioni. Questo è un pensiero da pasticcere" racconta lo chef.
  
Le esperienze dello chef:
Tra le esperienze più importanti dello chef-pasticcere quella da Massimo Spigaroli all'Antica Corte Pallavicina, poi con Massimiliano Alajmo a Le Calandre di Padova dove ha la possibilità di confrontarsi con professionisti del calibro di Gianluca Fusto, quindi con Gualtiero Marchesi ad Erbusco con cui collabora anche all'apertura del Marchesino a Milano. A seguire, l'esperienza pregnante presso il ristorante Vite di San Patrignano, per il progetto di centro della proposta educativa della comunità. Nel 2012 entra a far parte della brigata di Massimo Bottura all'Osteria Francescana, mentre nel 2014 apre il suo ristorante a Riccione, EVVIVA, dolci e cucina a scarto zero, sua cifra stilistica. Infine l'affiancamento dello chef Gianni Tarabini a La Preséf all'interno dell'Azienda Agricola de "la Fiorida" a Mantello, in Valtellina.
                               



--
www.CorrieredelWeb.it

martedì 26 novembre 2019

Illuminazione natalizia a Milano: il progetto tutto green in p.zza della Scala 'Luci buone a Milano'


Il progetto green di ENGIE che illuminerà e animerà Piazza della Scala

 

Milano, 25 novembre 2019 – Per dare il via alle festività natalizie, il 5 dicembre, un'opera illuminotecnica sarà la nuova e originale immagine di Piazza della Scala, all'insegna della riduzione delle CO2.

 

È questo "Luci Buone a Milano", il progetto accolto favorevolmente dall'Amministrazione comunale e realizzato da ENGIE Italia, player dell'energia e dei servizi leader nella transizione a zero emissioni di CO2, con la collaborazione di Signify, leader nell'illuminazione che ha fornito i corpi illuminanti e la società di Ingegneria I-Dea che ne ha concepito l'installazione luminosa.

 

L'opera animerà il cuore di Milano dal 5 dicembre 2019 al 6 gennaio 2020.

 

L'ispirazione che ha consentito di sviluppare il progetto illuminotecnico deriva proprio dal prestigioso Teatro alla Scala, un vero e proprio tempio culturale che sotto il suo soffitto ha ospitato e ospita grandissimi artisti e produzioni. Questo stesso soffitto prende vita in piazza, curvandosi e modellandosi sui passanti e avvolgendoli in uno sfavillio "a impatto zero".

 

La struttura realizzata in materiale riflettente amplificato dalla presenza di piccoli punti strass in cristallo e l'installazione di circa 200 metri di tubi LED a basso wattaggio, permettono un risparmio energetico del 65%, pur realizzando un notevole effetto di luci. L'installazione verrà illuminata da barre a led a luce bianca e colorata, che sfruttando un sofisticato sistema di controllo saranno in grado di creare un effetto dinamico, sfumato verso l'alto.

 

Un progetto, quindi, inspirato alla sostenibilità che sarà arricchito da due iniziative, dedicate ai cittadini, per sensibilizzare sull'impatto ambientale.

 

Due totem interattivi daranno la possibilità ai passanti, anche grazie al supporto di hostess, di scegliere i "buoni proposti del 2020". Le buone azioni del nuovo anno, come impegno per una migliore qualità della vita, potranno essere selezionati anche tra i propositi "a zero impatto di CO2". Inoltre ognuno potrà calcolare la propria "carbon foot print" quotidiana attraverso il calcolatore di CO2 (test a questo link) progettato da ENGIE. Un gioco, quindi, che animerà la piazza e farà riflettere su quanto "pesiamo sul pianeta" e come possiamo ridurre le nostre emissioni di CO2.

Attraverso i display LED dei totem, sarà inoltre possibile fare dei 'green selfie', e saranno distribuiti degli eco-cartoncini natalizi e dei flyer con il decalogo dei consigli per un "Natale sostenibile", dando la possibilità ai cittadini di divertirsi e acquisire maggior consapevolezza. #Piùsiamomenopesiamo sarà l'hashtag dominante.

 

La struttura luminosa a led inizierà a brillare giovedì 5 dicembre alle ore 17:30. E per la sua inaugurazione sarà realizzato un evento aperto alle persone e focalizzato sulla sostenibilità: l'ENGIE Silent Party "Zero decibel x zero CO2". Piazza della Scala si trasformerà dunque in un'enorme sala da ballo silenziosa, dove i passanti vengono dotati di speciali cuffie e possono ballare walzer o disco dance con la regia dal vivo del DJ Filippo Nardi.

Un evento nuovo di entertainment per una piazza a zero inquinamento acustico, a cura di Barbara Garavelli Nani Mocenigo.

 

"Luci Buone a Milano, è per noi un ulteriore impegno per la sostenibilità ambientale nell'ambito della partnership con il Comune di Milano. - commenta Laura Masi, Direttore Marketing e Comunicazione di ENGIE Italia. "Siamo al fianco dell'Amministrazione su diversi fronti per contrastare le emissioni di CO2, dai progetti di efficienza energetica in atto per oltre 500 edifici pubblici, alla collaborazione nel progetto ForestaMI. Crediamo fortemente, quindi, che una Milano a zero emissioni nel 2050 sia possibile. Siamo però, altresì, convinti che per realizzare questo ambizioso traguardo, sia fondamentale mettere i singoli cittadini nelle condizioni di comprendere quanto la propria impronta ecologica impatti sull'ambiente, e il progetto "Luci Buone a Milano" ha questo obiettivo. – continua Laura Masi – Le persone saranno avvolte e coinvolte da una luminaria natalizia progettata per essere sostenibile e dal particolare impatto visivo. In quest'atmosfera unica si inviteranno le persone a interagire e a riflettere sulle proprie scelte di vita quotidiana in ottica di riduzione di emissioni di CO2. Invitiamo quindi tutti a venire in Piazza della Scala e accendere la loro "luce buona" per il 2020, perché come diciamo in ENGIE, "più siamo, meno pesiamo". 



--
www.CorrieredelWeb.it

sabato 16 novembre 2019

A Milano una settimana di eventi di all'insegna del gusto. Apre il Bofrost Point con showcooking, degustazioni e laboratori

A Milano una settimana di eventi di all'insegna del gusto

Apre il Bofrost Point con showcooking, degustazioni e laboratori

Dal 18 al 24 novembre allo Spazio Presso di via Paolo Sarpi 60 fa tappa il Good Food on Tour di Bofrost: incontri con chef e foodblogger per provare le specialità Bofrost e imparare come impiegarle in tante preparazioni. Dal menu in 30' al pranzo di Natale senza stress, dal menu veg alle ricette facili con il pesce, fino al finger food e ai laboratori per bambini 

 

Quali sono i trucchi per preparare senza stress i menu delle feste? Quali sono le migliori ricette salva-cena quando proprio non si ha tempo? E come portare in tavola in modo diverso dal solito il pesce e le verdure? I surgelati sono un alleato prezioso in cucina: scegliendo prodotti di qualità e usandoli con creatività si possono creare grandi piatti. Per farli conoscere ai milanesi Bofrost porta il suo format Good Food on Tour a Milano, nella veste del temporary store Bofrost Point: allo spazio Presso di via Paolo Sarpi 60, dal 18 al 24 novembre, gli esperti di Bofrost, assieme a chef e foodblogger, presenteranno degustazioni, showcooking e laboratori gratuiti su prenotazione.

 

«Per questa tappa speciale di Good Food on Tour abbiamo realizzato un Bofrost Point che per una settimana, dalle 10 alle 20, aprirà i battenti portando il pubblico in una vera cucina, in tutto e per tutto simile a quella che tutti gli italiani vivono nelle proprie case – spiega Gianluca Tesolin, amministratore delegato di Bofrost Italia –. Questo ambiente familiare sarà sempre aperto per far conoscere e degustare i prodotti Bofrost, che potranno contestualmente anche essere ordinati con consegna a casa negli orari preferiti. Inoltre al Bofrost Point si parlerà anche di sicurezza alimentare, di filiera certificata e di come leggere correttamente le etichette dei prodotti che acquistiamo tutti i giorni».

 

Ogni giorno, alle 12 e alle 18, ci saranno poi gli eventi speciali dedicati a preparazioni e ricette con cui scoprire tutte le potenzialità dei surgelati in cucina. Guest star tre foodblogger che condivideranno l'esperienza sui social: Federica Gianelli (Papillamonella), Valentina Tozza (Lacucinachevale) e Chiara Rozza (Kucinadikiara).

 

Ce n'è per tutti i gusti. Lunedì 18 novembre e mercoledì 20 "Menu completo in 30 minuti", lunedì 18 e giovedì 21 "Il pranzo di Natale senza stress", martedì 19 "Menu green" dedicato alla cucina vegetariana e vegana, venerdì 22 e sabato 23 "Il pesce facile", sabato 23 "Finger food mania". Domenica 24 novembre alle 10.30 e alle 16 due laboratori dedicati a genitori e bimbi (5-10 anni) dal titolo "Un gioco… da mangiare", in cui l'illustratrice Federica Pagnucco preparerà con i bambini una box di biscotti da portare a casa.

 

Bofrost Point sarà aperto al pubblico dal 18 al 24 novembre, dalle 10 alle 20, allo Spazio Presso di via Paolo Sarpi 60.

 

Gli showcooking sono gratuiti e con posti limitati.
Per partecipare è necessario prenotare
su www.bofrost .it/goodfoodontour

 

bofrost* Italia – È la più importante azienda italiana della vendita diretta a domicilio di specialità alimentari surgelate senza nessuna interruzione della catena del freddo. Vi lavorano 2.400 persone in tutta Italia. Le sede centrale si trova a San Vito al Tagliamento (PN). A oggi, sono oltre un milione le famiglie italiane che apprezzano e conoscono i prodotti di bofrost* Italia. La qualità, il gusto e un eccellente servizio rappresentano i fattori di successo di questa azienda.


giovedì 24 ottobre 2019

MILANO, CITTÀ SOSTENIBILE ED ECOFRIENDLY | INVITO ALLA STAMPA | ECONDOMINIO


 

INVITO ALLA STAMPA

 

MILANO, CITTÀ SOSTENIBILE ED ECOFRIENDLY: 

come contrastare l'inquinamento ambientale rinnovando il patrimonio edilizio cittadino

 

Nell'anno delle celebrazioni per i 500 anni dalla morte di Leonardo da Vinci, 

ECOndominio® lega il genio scientifico del Rinascimento al genio innovativo moderno fondamentale per vincere la battaglia sull'emergenza climatica

 

Con il Patrocinio di Regione Lombardia, Provincia di Monza Brianza, Città Metropolitana di Milano, Comune di Milano, Comune di Monza, ENEA e in collaborazione con Unicredit ed Eni gas e luce

 

 ECOndominio® presenta il Convegno Istituzionale
EFFICIENZA ENERGETICA E RISTRUTTURAZIONE EDILIZIA DEI CONDOMINI ESISTENTI 

 

MARTEDÌ 29 OTTOBRE 2019
ORE 8.30 - 13.00

presso Grand Visconti Palace
Viale Isonzo 14, Milano

L'inquinamento dell'aria, che generalmente identifichiamo come "smog", è un problema sempre più grave, che causa diversi danni alla salute umana, provocando patologie anche pericolose. Le cause dell'inquinamento dell'aria sono diverse, tra queste le emissioni di gas inquinanti da parte di autoveicoli, impianti di riscaldamento e industrie. Il fenomeno è più intenso nelle aree metropolitane, dove si concentrano le attività produttive, il traffico e vi è una maggior densità di popolazione. La tecnologia e la ricerca si sono mobilitate da tempo e oggi sono sempre di più le soluzioni interessanti ed efficaci per combattere questo problema. Anche l'architettura – che ha lo scopo di costruire luoghi che garantiscano anche il benessere dell'uomo – può avere un importante ruolo nella lotta all'inquinamento atmosferico. 

 

Con l'obiettivo di diffondere una maggiore cultura sul tema dell'efficienza energetica e della ristrutturazione e riqualificazione edilizia dei condomini esistenti, ECOndominio® presenta il Convegno Istituzionale "EFFICIENZA ENERGETICA E RISTRUTTURAZIONE EDILIZIA DEI CONDOMINI ESISTENTI" che tratterà il delicato tema della sostenibilità urbana in diretto rapporto con una delle figure più rappresentative del nostro passato, il genio del Rinascimento Leonardo da Vinci. Un parallelismo fra volontà, studio e invenzione di Leonardo e la concreta possibilità di applicare tali capacità alla riqualificazione dei condomini, ispirandosi a quell'ideale di efficienza e razionalità, in tema di energia e sicurezza, per trovare soluzioni nuove e adeguate ai nostri tempi. 

 

Il Convegno tratterà, inoltre, questioni molto attuali come Detrazioni Fiscali, Finanziamenti e Cessione del Credito, di fondamentale importanza per gli amministratori Condominiali e per tutti coloro sensibili al tema della sostenibilità e del risparmio energetico. L'evento sarà, poi, l'occasione per inaugurare ufficialmente la Campagna di diagnosi Energetico-strutturale Gratuita dei condomini Esistenti Edizione 2019-2020. 

Questa attività, promossa da ECOndominio® con il Patrocinio delle Istituzioni, offre gratuitamente un'analisi strutturale di efficienza energetica dei condomini e permette di attivare una serie di procedure per migliorare lo stato di salute degli edifici che, oltre a migliorare il decoro e il comfort degli stabili, consentano l'abbattimento della CO2 nell'aria e la riduzione del costo della bolletta. 

 

Partecipando al Convegno ed iscrivendosi alla Campagna di Diagnosi Energetico-Strutturale, ogni Studio di Amministrazione Condominiale avrà diritto a 5 Diagnosi Gratuite da destinare ai condomini che presentano maggiori carenze strutturali ed elevato spreco energetico. Inoltre, in occasione dei festeggiamenti per i 500 anni dalla morte del Maestro, ogni Studio di Amministrazione Condominiale che si iscriverà alla Campagna verrà omaggiato di un Gift Ticket per visitare il Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia "Leonardo da Vinci" di Milano.

 

Con la partecipazione e moderazione del conduttore radiofonico e televisivo Filippo Solibello e alla presenza dei rappresentati delle istituzioni cittadine ne parleranno:

 

Marco Granelli – Assessore Mobilità e Lavori Pubblici Comune di Milano
Roberto Maviglia – Consigliere Delegato per le politiche energetiche ed edilizie, Città Metropolitana di Milano
Elena Cremascoli – Direzione Transizione Ambientale Area Energia e Clima Comune di Milano
Domenico Prisinzano – Resp. Laboratorio ENEA
Marsilio Gusella – Studio di Ingegneria e Progettazione
Giovanni Colombo – Head of sales Energy Services Sales (ESCo) di Eni gas e luce 
Stefano Biancolini – AD e Direttore Tecnico ECOndominio®

 

Seguirà una tavola rotonda con protagonisti alcuni Amministratori Condominiali milanesi - Alessandro Brambilla, Valeria Vezzani, Francesco Ceccarelli, Filippo Techel - che racconteranno la propria esperienza.

 

Tra i temi che verranno discussi: 

  • LEONARDO DA VINCI: SCIENZA E INNOVAZIONE. L'urbanizzazione della città e la riqualificazione dei condomini.
  • DETRAZIONI FISCALI PER RIQUILIFICARE GLI EDIFICI. Le procedure per incentivare la ristrutturazione edilizia accrescendo efficienza energetica, risparmio e comfort per i condòmini senza esborso di denaro.
  • DIAGNOSI ENERGETICA. Lo stato attuale degli edifici milanesi e la case history di riqualificazione strutturale ed energetica di un condominio centralizzato. 
  • ECOBONUS E CESSIONE DEL CREDITO. Come accedere alle risorse economiche per realizzare interventi di qualità: la soluzione CappottoMio di Eni gas e luce.
  • CAMPAGNA ISTITUZIONALE 2019-2020 DI DIAGNOSI ENERGETICO-STRUTURALE GRATUITA. Riparte la nuova edizione con un plafond di 100 nuove diagnosi energetiche gratuite a disposizione degli amministratori condominiali milanesi.

 

Oggi, grazie alle numerose attività informative rivolte ad Amministratori Condominiali e Cittadini, ECOndominio® è in grado di proporre interventi concreti e risolutivi finalizzati alla riqualificazione edilizia dei condomini (anni 50-60-70-80-90) che presentano ammaloramenti di varia natura nelle parti comuni (che spaziano dall'impianto di riscaldamento obsoleto, alla mancanza di isolamento di tetto, sottotetto/facciate, alla scarsa sicurezza e decoro della struttura esterna, dei balconi o della struttura interna) senza anticipi e senza gravare sulle tasche dei condomini, grazie a incentivi e benefici fiscali.

Image



--
www.CorrieredelWeb.it

martedì 22 ottobre 2019

Fuorisalone. La nostra esperienza ad Osaka per Design Link


OSAKA×MILANO DESIGN LINK

Ad una settimana dal Grand Opening del Main Building del Daimaru Shinsaibashi Store a Osaka, vogliamo condividere con voi le immagini dell'inaugurazione che ha visto Fuorisalone .it tra i principali protagonisti di una giornata di festa all'insegna del design e della creatività. 


Il 12 Ottobre, Paolo Casati e Cristian Confalonieri hanno ricevuto le onorificenze del Presidente, Mr Tatsuya Yoshimoto, e dell'Executive Store Manager di Daimaru Osaka Shinsaibashi, nonchè Presidente del comitato esecutivo di OSAKA×MILANO DESIGN LINK, Mr Yoshiharu Nishisaka, circondati da numerose figure di spicco e influencer di settore.

Con l'occasione, le installazioni selezionate durante la Design Week 2019 di Milano sono state ufficialmente aperte al pubblico, in un percorso verticale attraverso i piani commerciali del mall e all'interno di alcuni spazi commerciali del distretto di Shinsaibashi a Osaka. Sono inoltre stati inaugurati gli allestimenti delle vetrine di Daimaru a cura di Matteo Cibic ed Elena Salmistraro, manifesto della creatività italiana che si fonde con la raffinata tradizione giapponese. 


Siamo grati della proficua e preziosa collaborazione con i partner giapponesi, Daimaru Matsuzakaya Department Stores Co. Ltd. e Drill inc., e della partecipazione - seppur a distanza - di tutti i designer e brand coinvolti (L'Objet + Haas Brothers, Mandalaki Studio, Paula Cademartori, Bitossi Home, Funky Table, Andrea Maestri Studio, Valentina Guidi Ottobri, Poggi Ugo, Masquespacio, Anotherview Collective, Isko, Chiara Luzzana, DWA Design Studio, LatoxLato, Floating Futures).

Siamo convinti che il progetto Design Link 2019, visitabile fino a fine novembre, ha già posto le basi per una collaborazione duratura tra Italia e Giappone, all'insegna di nuovi format, eventi ed attività in territorio nipponico, al fine di elevare - sinergicamente - la cultura del design internazionale. 



--
www.CorrieredelWeb.it

Disclaimer

Protected by Copyscape


Il CorrieredelWeb.it è un periodico telematico nato sul finire dell’Anno Duemila su iniziativa di Andrea Pietrarota, sociologo della comunicazione, public reporter e giornalista pubblicista, insignito dell’onorificenza del titolo di Cavaliere al merito della Repubblica Italiana.

Il magazine non ha fini di lucro e i contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali Industrie dell'Editoria o dell'Intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Società dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che così divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete.

Da qui l’ambizione ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.

Il CorrieredelWeb.it oggi è un allegato della Testata Registrata AlternativaSostenibile.it iscritta al n. 1088 del Registro della Stampa del Tribunale di Lecce il 15/04/2011 (Direttore Responsabile: Andrea Pietrarota).

Tuttavia, non avendo una periodicità predefinita non è da considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 07/03/2001.

L’autore non ha alcuna responsabilità per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone, ma si riserva la facoltà di rimuovere prontamente contenuti protetti da copyright o ritenuti offensivi, lesivi o contrari al buon costume.

Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive.

Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio.

Eventuali detentori di diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvederà all'immediata rimozione oppure alla citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.

Per contattare la redazione basta scrivere un messaggio nell'apposito modulo di contatto, posizionato in fondo a questa pagina.

Modulo di contatto

Nome

Email *

Messaggio *