Cerca nel blog

mercoledì 9 settembre 2015

Anche a Milano la marcia a piedi scalzi per i migranti. 11 settembre, ore 21 - da Porta Genova alla Darsena

In contemporanea con Venezia e tante altre città in tutta Italia, anche Milano organizza "La marcia delle donne e degli uomini scalzi", un cammino simbolico di civiltà al fianco delle donne e degli uomini costretti a lasciare tutto ciò che hanno e a mettere in pericolo la propria vita per fuggire da guerre, persecuzioni e povertà.
        
L'appuntamento è per venerdì 11 settembre, partenza alle 21 dalla Stazione di Porta Genova e arrivo alla Darsena. Chi lo desidera potrà affrontare il percorso a piedi nudi, ma la vera scelta è quella di partecipare, a prescindere dall'indossare o meno le scarpe.
Un'iniziativa di solidarietà per testimoniare la volontà di stare dalla parte di chi è costretto, come recita il manifesto della Marcia, a "abban­do­nare tutto, met­tere il pro­prio corpo e quello dei tuoi figli den­tro ad una barca, ad un tir, ad un tun­nel e spe­rare che arrivi inte­gro al di là, in un ignoto che ti respinge, ma di cui tu hai biso­gno." 

La mobilitazione pacifica chiede tre fondamentali cambiamenti alle politiche migratorie europee e globali: certezza di corridoi umanitari sicuri, accoglienza degna e rispettosa per tutti, creazione di un vero sistema unico di asilo in Europa che superi il regolamento di Dublino.
"Scegli da che parte stare - Marcia delle donne e degli uomini scalzi - Milano", si chiama così l'evento su Facebook. I partecipanti sono già 4mila, in continua crescita, di cui 133 associazioni e organizzazioni della società civile. Hashtag dell'iniziativa #ioscelgo #marciadegliscalzi.

"La Marcia delle donne e degli uomini scalzi" nasce da un'idea del regista Andrea Segre. Tra i sostenitori, diverse personalità del mondo dello spettacolo, della cultura, del giornalismo e della società civile. Numerose le città che hanno aderito all'appello, prima fra tutte Venezia, dove l'11 settembre in centinaia cammineremo scalzi fino al cuore della Mostra Internazionale di Arte Cinematografica.


Marcia delle donne e degli uomini scalzi - Milano
Organizzatore Maso Notarianni
Cell. 335 8265668


Nessun commento:

Posta un commento

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI