Cerca nel blog

mercoledì 30 settembre 2015

2/10 Alla scoperta delle piante spontanee nell'Orto botanico di Città Studi di Milano



La Rete degli Orti botanici della Lombardia partecipa con l'Orto botanico di Città Studi all'evento Greencity Milano, proponendo per venerdì 2 ottobre dalle 11 alle 17 negli spazi dell'Orto milanese in via Golgi 18, il progetto:"AAA autoctone, alloctone, aliene".

La presidente della Rete Silvia Assini, curatrice dell'evento, illustrerà i diversi usi delle piante spontanee in ambito urbano, racconterà le finalità della campagna promossa dalla Rete degli Orti "Adotta un seme" e illustrerà le "Schede di campo", brochure di agevole consultazione dedicate all'identificazione di piante spontanee.

30 settembre 2015
- In occasione dell'evento Green City Milano di inizio ottobre
, la Rete degli Orti botanici della Lombardia partecipa presentando al pubblico presso l'Orto botanico di Città Studi il 2 ottobre dalle 11 alle 17, il progetto "AAA autoctone, alloctone, aliene", dedicato alla promozione al pubblico delle specie spontanee autoctone del territorio lombardo e ai loro utilizzi come piante ornamentali all'interno di spazi urbani. 


La Rete degli Orti promuove le bellezze dell'Orto botanico di Città Studi, uno spazio verde ancora  poco conosciuto da molti milanesi; il ricercatore dell'Università degli Studi di Milano Marco Caccianiga accompagnerà i visitatori alla scoperta delle aiuole con specie autoctone presenti in Orto botanico con visite guidate alle ore 11.00, 14.00 e 15,30.

Silvia Assini
, presidente della Rete degli Orti botanici lombardi e ricercatrice di botanica presso l'Università degli Studi di Pavia, presenterà le qualità delle piante spontanee, più resistenti e meno bisognose di cure rispetto a piante non originarie del territorio. Preferirle significa fare una scelta ecosostenibile per preservare la biodiversità originaria, affinché non soccomba alla presenza di specie vegetali dette aliene o invasive, in grado addirittura di sostituirsi ad esse.

In occasione dell'incontro, Silvia Assini racconterà della campagna per il pubblico promossa dalla Rete degli Orti "Adotta un seme", che prevede, mediante un'offerta libera dedicata alla ricerca botanico-scientifica, l'adozione di sementi di alcune specie spontanee a scelta  da poter coltivare sul proprio balcone e nel giardino.

Per imparare a conoscere e riconoscere le piante spontanee saranno proposte al pubblico le Schede di Campo, agili manuali pieghevoli per l'identificazione delle specie, pubblicati dalla Rete ad aprile 2015.



La Rete degli Orti botanici della Lombardia nasce nel 2002 e si costituisce associazione nel 2009. Ha come scopo la tutela, la conoscenza, la promozione e la valorizzazione del patrimonio degli Orti botanici, della natura e dell'ambiente, con particolare attenzione alla conservazione delle piante. Cardini dell'associazione sono la promozione della cultura e della ricerca scientifica e il perseguimento di iniziative condivise per favorire la collaborazione con enti pubblici e privati in Italia e all'estero. La Rete degli Orti botanici della Lombardia comprende sette realtà tra giardini e Orti botanici regionali. Ne fanno parte l'Orto botanico di Brera - Università degli Studi di Milano, l'Orto botanico dell'Università di Pavia, l'Orto botanico di Bergamo Lorenzo Rota con la nuova sezione di Astino "La Valle della biodiversità", l'Orto botanico di Città Studi dell'Università degli Studi di Milano, il Giardino botanico alpino "Rezia" di Bormio (So), il Parco botanico di Villa Carlotta di Tremezzina (Co) e il Giardino botanico sperimentale G.E. Ghirardi di Toscolano Maderno (Bs).

Nessun commento:

Posta un commento

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI