Cerca nel blog

venerdì 15 maggio 2015

Profughi a Milano: appello di Progetto Arca a donare pannolini e saponi

La raccolta è aperta presso il Centro di via Aldini 74 da domani, sabato 16 maggio

Appello di Progetto Arca ai cittadini milanesi: "Raccogliamo pannolini e saponi per i profughi che temporaneamente accogliamo"





Milano, 15 maggio 2015 - Pannolini e salviette igieniche, omogeneizzati e succhi di frutta per i bambini. E ancora: lenzuola singole e prodotti per l'igiene personale (spazzolini e dentifrici, bagnodoccia e shampoo, assorbenti igienici).

Con l'arrivo importante di profughi che Milano ha registrato nelle ultime settimane, anche le necessità di chi gestisce l'accoglienza diventano più urgenti.  

Fondazione Progetto Arca onlus ricordando la generosità dei cittadini nel corso dello scorso anno quando si fronteggiava l'esodo e l'accoglienza dei profughi siriani, fa un nuovo appello a chi può dare una mano donando abiti e prodotti necessari per la sopravvivenza di queste persone in fuga dalle situazioni drammatiche dei Paesi d'origine.

Progetto Arca opera su più fronti nell'accoglienza dei profughi gestendo due centri di accoglienza in zona Quarto Oggiaro, mettendo in campo un'unità mobile in Porta Venezia dove interviene a sostegno della comunità eritrea che lì si raduna, sostenendo con distribuzione di pasti e acqua coloro che giungono in Stazione Centrale.

"Dall'inizio del 2015 abbiamo accolto nel centro di via Aldini, e recentemente anche nel centro di via Mambretti, un totale di 2.500 profughi, provenienti prevalentemente da Eritrea, Somalia, Siria e Palestina. Persone che si vanno a sommare ai 26.000 profughi in gran parte siriani arrivati, accolti e ripartiti verso il nord Europa nel 2014", spiega Alberto Sinigallia, presidente di Progetto Arca. "Ogni giorno conosciamo, accogliamo e ci confrontiamo con uomini, donne e bambini, famiglie e singoli, che ci chiedono solo un posto sicuro e temporaneo dove potersi riparare e difendere, in vista di un nuovo viaggio o un nuovo programma di vita. Sono persone spaventate e affaticate, ma ancora speranzose in un futuro incerto tutto da ricostruire. Un abito o un sapone sono per tutti noi semplici oggetti che, a loro donati, si trasformano in un grande gesto di solidarietà che li aiuterà non solo nella cura del fisico ma anche dell'anima, permettendo loro di riacquisire una dignità che altri, nel loro viaggio fin qui, hanno tentato di calpestare".

Per chiunque volesse contribuire a un aiuto concreto ai profughi accolti, la raccolta dei prodotti è aperta da domani, sabato 16 maggio, presso il centro di via Aldini 74/a (zona Quarto Oggiaro) nella fascia oraria 15-19.

Nel complesso, da inizio anno a Milano sono transitati e sono stati accolti nelle strutture del Comune, tra cui via Aldini, 6.200 profughi. Più di 60.000 dal 18 ottobre 2013.


Fondazione Progetto Arca onlus nasce a Milano nel 1994 per portare un aiuto concreto a coloro che si trovano in stato di grave povertà ed emarginazione.
Al centro delle sue attività ci sono persone senza dimora, famiglie indigenti, persone con problemi di dipendenza, rifugiati e richiedenti asilo. Fondazione Progetto Arca accoglie i più deboli e sostiene chi soffre nei momenti di crisi e disperazione. Con i suoi operatori, educatori e volontari, ascolta senza pregiudizio i bisogni di ogni persona in difficoltà, per accompagnarla in un percorso di recupero e di reinserimento sociale.
Nell'ultimo anno Progetto Arca ha assistito 40.000 persone, distribuito oltre un milione di pasti e offerto più di 300.000 posti letto.


Nessun commento:

Posta un commento

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI