Cerca nel blog

lunedì 16 marzo 2015

APRE IL GEC2015: DA DOMANI LA FESTA DELL'IMPRENDITORIA DEL MONDO NELLA MILANO DELL'EXPO


Questo testo viene mostrato quando l'immagine è bloccata


DOMANI 17 MARZO APRE LE PORTE AL PUBBLICO
LA SETTIMA EDIZIONE DEL
 GLOBAL ENTREPRENEURSHIP CONGRESS 2015

TRE GIORNI CONSECUTIVI DI WORKSHOP, PRESENTAZIONI, OPPORTUNITÀ PER RILANCIARE E IL SISTEMA ECONOMICO WORLWIDE E GUIDARE LA CRESCITA

IL MINISTRO FEDERICA GUIDI E MARIA CONTRERAS SWEET, CAPO DELLA U.S. SMALL BUSINESS ADMINISTRATION E MEMBRO DEL GABINETTO DI OBAMA, COORDINANO IL PRIMO SMALL MEDIUM ENTERPRISES MINISTERIAL
PER DECIDERE LE POLICY INTERNAZIONALI PRO START UP

Mi.Co. Ingresso via Gattamelata

#GEC2015



Milano, 16 marzo 2015 – Al via domani l'edizione 2015 del Global Entrepreneurship Congress, importante e consolidato evento internazionale che quest'anno viene ospitato nella Milano a un passo dall'Expo e in cui si incontreranno per guidare la crescita economica internazionale imprese,  ricercatori, investitori, stakeholder, leader e rappresentanti della politica internazionale.

Saranno infatti presenti i delegati rappresentanti di 157 nazioni che parteciperanno ai quattro giorni di lavoro, opportunità, confronti dedicati all'imprenditorialità in tutte le sue forme.

"Il Global Entrepreneurship Congress – afferma Jonathan Ortmans,  presidente della Global Entrepreneur Week e senior fellow della Kauffman Foundation di Kansas City - fornisce una piattaforma aperta per le comunità delle start up che permette di trovare aiuto e sostegno, la possibilità di connettersi a esperti e collaborare nella costruzione di un ecosistema imprenditoriale globale." "Guardando al futuro – continua Ortmans- la necessità di evangelizzare all'imprenditorialità è oggi meno importante. Ciò che rimane  più forte che mai è la richiesta continua di migliori approcci, soluzioni e azioni fondate su ciò che può concretamente  aiutare, rafforzare e rendere tali gli imprenditori che decidono di investire in primo luogo scommettendo su se stessi, le loro idee, il loro coraggio e intraprendenza"

Ed è proprio questo che il forum si propone, cioè alimentare un flusso di azioni importanti da cui tutti ne traggano beneficio, partendo da una discussione costruttiva intorno ai seguenti sotto-temi:

1. Evidenziare i Governi come alimentatori di ecosistemi favorevoli all'imprenditorialità. Riconoscendo che l'imprenditorialità ha bisogno di un attività governativa per impostare le giuste regole e regolamenti, quali sono le soluzioni più rapide ed efficaci per il governo per consentire alle imprese di formarsi e crescere? Quali strumenti possono aiutare gli imprenditori a un costo nominale per il governo?

2. Scoprire approcci idonei nuovi per business giovani, innovativi e in crescita. Ciò che ha funzionato in passato (di evidente e rilevante efficacia) e ciò che potrebbe funzionare in futuro (sperimentazione di nuove policy)?

3. Scoprire nuovi modalità per democratizzare l'innovazione. Come fare per creare un terreno di base in cui chiunque possa fare impresa in qualsiasi momento e luogo, per avviare e far crescere un business capace di vendere/vendersi sempre, comunque e dovunque?

Facile prevedere che verranno trattati e approfonditi temi specifici, quali la Regulation, come strumento per promuovere sia i mercati competitivi che i nuovi entranti, l'ampliamento dei capitali delle start up attraverso il crowdfunding e altri strumenti innovativi finanziari, il  miglioramento del capitale umano attraverso sistemi di istruzione che producano talento imprenditoriale, l'analisi e il monitoraggio dei dati sul funzionamento o meno dei sistemi in atto per sostenere le piccole imprese e gli imprenditori, e infine ultimo ma non ultimo la costruzione comune del senso e del valore di un'economia della condivisione.

Quest'ultimo è anche  lo scopo dello SME Ministeriale, cioè consentire ai funzionari governativi responsabili dello sviluppo delle imprese dei paesi in tutto il mondo di poter condividere esperienze e unire le forze per promuovere la crescita imprenditoriale.

Primo e unico nel suo genere lo SME Ministerial sarà condotto dal Ministro Federica Guidi assieme a Maria Contreras Sweet, Amministratore della U.S. Small Business Administration e membro del Gabinetto del Presidente Obama.  Parteciperanno  Gordan Maras, Ministro della Piccola e Media Impresa per la Croazia, Enrique Jacob Rocha, Presidente dell'Istituto Nazionale degli Imprenditori del Messico, agenzia appena costituita del Ministero dell'Economia, Sungsup Kim, Direttore del Korea Small Business Administration (SMBA), Ada Romero, Ministro della Piccola Industria per Panama, Panamanian Small Business Administration (AMPYME), Lindiwe Zulu, Ministro Small Business Development, Government of South Africa, Giorgi Tsikolia, CEO Entrepreneurship Development Agency of Georgia, Petko Draganov, Deputy Secretary-General of UNCTAD, Enrique Jacob, Presidente National Entrepreneurship Institute (INADEM), Zoltan Acs, Chief economist presso la U.S. Small Business Administration e Presidente GEDI.

"GEC2015 non è  un congresso internazionale di esperti, ma una festa world wide dell'imprenditoria – afferma Anna Amati, vicepresidente di META Grou, organizzatore e sponsor dell'edizione Italiana del GEC-  Al GEC 2015 faremo vedere al mondo l'Italia che ha voglia e sa fare con creatività e innovazione, con passione e competenze di altissimo livello. Vedremo coinvolti imprenditori, investitori, ricercatori, stakeholder, opinionisti e tanti, tanti giovani da tutte le parti del mondo. Ci saranno storie di imprenditori di successo, nuove storie di giovani che faranno il futuro, discussioni su strumenti innovativi di finanza per le startup, incontri per la valorizzazione delle policy nazionali attuate per attrarre imprenditori innovativi e investitori, occasioni di vario tipo per parlare di idee, innovazione e tecnologie e condividerle. Sono nati investimenti, si sono sviluppate partnership, sono partiti aiuti concreti da tanti Paesi ad altri per stimolare l'imprenditoria innovativa. In GEC si creano community di continuo perché è contagioso".

Gli studi sull'Italia provenienti dal GEDI (The Global Entrepreneurship and Development Institute), confermano l'Italia come uno dei paesi potenzialmente più interessanti per il terreno fertile di start up; l'innovazione, sia tecnologica che di prodotto, è un punto d'eccellenza che contraddistingue l'imprenditoria all'interno del mercato globale, mentre risalta l'evidenza di come il capitale umano non sia adeguatamente valorizzato. [Al link le analisi sull'Italia , al link l'infografica di analisi sul mondo ]  

L'evento è patrocinato dal MISE, MIUR e MAE e supportato da partners quali ICE, Invitalia, Italia Lavoro e sponsor come Intesa San Paolo, Telecom, ANGA, Unipol, UniCredit, Turkish Airlines, PWC, Fondazione Golinelli.

Francesco Maria Gallo,  Director Public Affair GEC 2015 francescomaria.gallo@fmgandpartners.com
Elena Bellistracci, Media Relation Manager GEC 2015, cell 335 7062676 elena.bellistracci@fmgandpartners.com
La stampa è invitata a partecipare. Per accrediti alla sala stampa del GEC 2015 inviare email a GEC2015@fmgandpartners.com
L'ingresso al pubblico è gratuito, previa registrazione sul sito www.gec.co.
Questo testo viene mostrato quando l'immagine è bloccata
Questo testo viene mostrato quando l'immagine è bloccata

Nessun commento:

Posta un commento

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI