Cerca nel blog

mercoledì 24 settembre 2014

Milano: al via la “Sfida” sostenibile dei cubi di ghiaccio



 Dal 24 Settembre sino all'8 Ottobre Milano celebra la sostenibilità grazie alla "Sfida dei Cubi di Ghiaccio" promossa da CasaClima Network Lombardia, con il patrocinio del Comune di Milano, di AMAT e di Legambiente. Scenografia: Piazza Castello versione "green"
Martedi 23 Settembre la Conferenza di presentazione dell'evento e mercoledi 24 Settembre il "via" ufficiale con la posa dei due protagonisti dell'iniziativa alla presenza del vicesindaco di Milano Ada Lucia De Cesaris: CasaClima Network Lombardia ha scandito in due momenti la "Sfida del Cubo di Ghiaccio" – format dell'Agenzia CasaClima di Bolzano - che sino all'8 Ottobre trasformerà Piazza Castello in un polmone "sostenibile".

Due cubi di ghiaccio di identiche dimensioni sono stati infatti posizionati uno all'aria aperta ed esposto alle intemperie e alle variazioni climatiche e l'altro all'interno di una casetta con l'obiettivo di comprendere quanto peso avrà perso quest'ultimo dopo 15 giorni.  A corollario, per 2 settimane, una serie di appuntamenti e incontri culturali e scientifici destinati ad approfondire tematiche legate all'universo eco.


Uno solo lo scopo: sensibilizzare i cittadini sulle tematiche legate all'edilizia a basso consumo e sulla sostenibilità ambientale ad ampio respiro, dimostrando concretamente quanto un isolamento termico efficace possa garantire risparmio energetico a mantenimento delle migliori condizioni di benessere. Il tutto senza andare a scompenso di design ed estetica.

<<Il connubio tra architettura sostenibile ed estetica non è una chimera – ha dichiarato a riguardo il Presidente di CasaClima Network Lombardia Giorgio Secchi – ma la realtà: questo progetto, felice mix tra materiali naturali e strutture dal forte connotato design, ne è la piena espressione>>. Il progetto dà anche voce all'ambizione di Milano di creare degli spazi-benessere in cui i cittadini possano vivere appieno momenti dal forte valore culturale nel segno della sostenibilità, dell'etica e dell'efficienza energetica.

<<Questa "Sfida" – ha commentato Carlo Monguzzi, Presidente Commissione Ambiente del Comune di Milano – è dedicata ai cittadini perché possano immergersi in uno dei luoghi rappresentativi della città facendolo proprio. Per questo Piazza Castello continuerà ad essere scenografia di eventi ed iniziative ad alto tasso di coinvolgimento>>.  


A confermare l'importanza del progetto, che ha potuto contare sul patrocinio del Comune di Milano, di AMAT (Agenzia Mobilità Ambiente Territorio del Comune di Milano) e Legambiente, anche la partecipazione di partner operativi (Tecnosugheri che si è occupato della realizzazione dell'installazione in collaborazione con lo Studio LCA e la BLM Domus, divisione del Gruppo Bevilacqua specializzato in Case Passive), main sponsor (FoamGlas e Internorm), sponsor tecnici (Vanoncini e Veroca) e sponsor di evento (Relais&Spa CastaDiva e Pavimenti Guarisco) dal forte imprinting "green". 

<<L'adesione a questa iniziativa – ha commentato Andrea Dell'Orto, Responsabile Marketing di Tecnosugheri – è stata "naturale", come "naturali" sono i materiali che abbiamo utilizzato per la realizzazione del manufatto che campeggia in Piazza Castello in cui protagonista è il sughero tostato. Materiale che, oltre a parlare la lingua dell' edilizia eco-sostenibile, conferma che isolare un edificio in modo naturale è possibile>>. 

Appuntamento conclusivo con la "Sfida del Cubo di Ghiaccio" fissato per l'8 Ottobre quando si procederà alla verifica finale pesando il cubo di ghiaccio. <<Questa iniziativa – ha concluso la Vice Sindaco – è un esempio importante di sostenibilità e efficienza che cittadini e operatori devono poter visionare. Questo è il futuro>>.   Per tenersi aggiornati sugli appuntamenti e l'evoluzione della Sfida: www.cubodighiaccio.it esulla pagina Facebook https://www.facebook.com/NetworkCasaClimaLombardia?ref=hl 

Nessun commento:

Posta un commento

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI