Cerca nel blog

domenica 7 settembre 2014

Ambrosetti European House, Forum Workshop Cernobbio 2014 - Monitore Immobiliare pubblicato il 6 settembre 2014 - Maurizio Cannone

Dal MONITORE IMMOBILIARE del 6 settembre 2014


Dopo Renzi, anche il Ministro Poletti non partecipa al Forum Ambrosetti Cernobbio: l'immobiliare si ferma col mal di schiena.

Maurizio Cannone

06/09/2014


Partito il forum di Cernobbio, si conferma la pochezza del comparto immobiliare italiano.


Nessuna proposta da parte del settore, solo la richiesta di un piano strategico nazionale.

Paolo Buzzetti presidente dell'Ance si dice soddisfatto delle misure prese dalla Bce e dice: "Auspico che si traduce in risparmi per i mutui concessi alle famiglie". C'è da notare come Buzzetti rappresenti in realtà i grandi costruttori, quelli che fanno le autostrade, i ponti, le dighe.

Costruire appartamenti non rientra nelle attività prevalenti degli associati e infatti i fatturati sono realizzati in gran parte dalle opere all'estero.

Fa specie che venga individuato come il referente per il real estate italiano. Ma la potenza dell'associazione consente di essere costantemente presente sui media.

Ed essendo anche competente il cerchio si chiude. Si chiude anche nel senso che le ragioni di chi si trova a litigare col geometra del Comune per aprire una finestra in deroga al progetto presentato, con la banca per far erogare il mutuo alla famiglia che compra un appartamento, con gli avocati per sfrattare l'inquilino moroso, combattere la concorrenza dell'agente immobiliare abusivo, tutti questi problemi non hanno rappresentati istituzionali forti.

E a Cernobbio si è messo in luce solo l'instancabile presidente di Assoedilizia, Achille Colombo Clerici, che ha segnalato per l'ennesima volta la gravità della situazione del mercato.
 
E poi, intervistato a margine dell'evento tra i presenti, Manfredi Catella di Hines, ha indicato come solo un piano nazionale per l'immobiliare possa risollevare il settore. Non senza magnificare il ruolo del Qatar come investitore del progetto Porta Nuova.

Sarà, ma il gioco delle parti, legittimo da parte degli interessati, non cambia di una virgola la situazione. E sarebbe ora di ragionare seriamente sul tema. Oggi chi ha progetti immobiliari di rilievo cerca in tutti i modi di rassicurare il mercato e suoi azionisti. Chi non ha investimenti nell'immobiliare si guarda bene dall'entrare nel settore.

A conti fatti, rende di più e senza rischi investire sul mercato finanziario.

Una delle poche eccezioni sul mercato è il progetto Santa Giulia: di proprietà delle banche tramite Risanamento, ha passato tutte le difficoltà immaginabili e ora ha le mani libere per completare un quartiere davvero unico.

Compresa una solidità finanziaria come pochi in Italia Sempre che gi azionisti decidano di seguire questa strada.

O il nuovo stadio della Roma di Parnasi. Per il resto c'è davvero poco.

Talmente poco che Cernobbio si chiude con l'ennesima speranza delusa. Non solo Matteo Renzi non ha partecipato, ma anche il ministro del Lavoro Giuliano Poletti ha dato buca. Un improvviso mal di schiena lo ha bloccato proprio durante il viaggio per raggiungere il lago di Como.
Si attendevano da lui annunci sulla situazione occupazionale, specie a supporto dell'immobiliare ma si sa che la salute viene prima di tutto.


Foto: Achille Colombo Clerici con il Cardinale Gianfranco Ravasi, al Forum Ambrosetti 2014

Nessun commento:

Posta un commento

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI