Cerca nel blog

martedì 13 ottobre 2015

Il bilancio degli italiani su Expo Milano 2015: impatto positivo su reputazione, economia e attrattività del Paese.



Dalla ricerca di WPP Italia (*) per il 78% degli Italiani l’Esposizione Universale ha migliorato la reputazione del Paese, per il 79% anche quella di Milano.
 
Molto positivo, secondo la maggioranza dei cittadini, l’impatto che Expo ha avuto sul rilancio dell’economia e su una maggiore attrattività del Sistema Paese, anche rispetto all’opinione internazionale.
 
Milano, 13 ottobre 2015. Qual è il bilancio degli Italiani a un mese dalla fine di Expo? Ci sono stati benefici in termini di immagine e reputazione del nostro Paese? Expo ha contribuito al rilancio dell’economia? Sono queste le domande alle quali WPP Italia, Gruppo leader nei servizi di comunicazione e marketing, ha dato risposte attraverso un sondaggio condotto da Lorien Consulting su un campione rappresentativo della popolazione italiana per sesso, età e area di residenza.
In generale, per il 78% degli Italiani Expo Milano 2015 ha inciso in modo positivo (molto positivo per il 24%) sulla reputazione dell’Italia, anche all’estero. Per il 79% degli italiani Expo ha anche migliorato la reputazione di Milano.
Molto positivo, secondo la maggioranza degli Italiani, l’impatto che l’Esposizione Universale ha avuto sull’economia e sul Sistema Paese, anche rispetto all’opinione internazionale. In particolare, considerando l’apporto di Sistema:
 
·         il 76% degli Italiani ritiene che Expo abbia valorizzato il “Saper Fare” dell’Italia nella percezione internazionale e i prodotti e i marchi Made in Italy (75%)
·         il 68% ritiene che abbia aumentato l’attrattività del Sistema Paese e mostrato la sua capacità di fare sistema e di essere efficace
 
Per quanto riguarda l’apporto economico, per l’81% degli Italiani Expo 2015 ha avuto un impatto positivo sulla Lombardia e creato molto lavoro nella regione (76%) ma non è molto inferiore la percentuale di quanti ritengono che l’impatto economico sia stato reale per l’Italia intera (65%).
 
La quasi totalità tra i visitatori giudica, complessivamente, l’esperienza EXPO POSITIVA ma è alto l’apprezzamento anche di chi non l’ha visitato:
·         L’86%  degli Italiani giudica, complessivamente, l’esperienza Expo POSITIVA.
·         Percentuale che sale al 95% tra i visitatori. Il 12% la ritiene MOLTO POSITIVA ma la quota quasi raddoppia tra i visitatori del sito espositivo.
Massimo Costa, Chairman e Country Manager WPP Italia, ha commentato: “Questa ricerca rileva che Expo ha rappresentato un elemento propulsivo per la ripresa dell’Italia che adesso deve “decollare”. E’ importante “fare” le cose (attuare le riforme, creare opportunità per i giovani, …) ma anche la comunicazione può avere un ruolo fondamentale facendo crescere la fiducia delle imprese e dei consumatori. Dobbiamo continuare ad investire sulla reputazione e immagine del Sistema Paese: è il momento di rifocalizzare il “brand Italia”, ancora troppo vittima di stereotipi, puntando sulla ricchezza del nostro saper fare e sul valore delle tante eccellenze. Come appunto Expo ci ha dimostrato”.
 
 
 
(*) Ricerca Svolta da Lorien Consulting, società di ricerca del Gruppo WPP, per WPP Italia, attraverso un sondaggio condotto su un campione di 1.000 cittadini rappresentativo della popolazione italiana per sesso, età e area di residenza. Per visualizzare i dati della ricerca, scaricare il report completo.
 
NOTA METODOLOGICA: Istituto: Lorien Consulting. Criteri seguiti per la formazione del campione: sondaggio realizzato su un campione rappresentativo della popolazione maggiorenne italiana di 1.000 cittadini. Metodo di raccolta delle informazioni: interviste CATI ad un campione rappresentativo per sesso, età e area di residenza. Numero delle persone interpellate ed universo di riferimento: Campione di 1.000 cittadini strutturati per sesso ed età. Data in cui è stato realizzato il sondaggio:19-20 Settembre 2015. Metodo di elaborazione: SPSS – Intervallo di confidenza 95%
 
(*) WPP ITALIA

In Italia il Gruppo WPP è presente con 59 società di comunicazione e servizi di marketing che con 2.500 dipendenti servono oltre 1.200 clienti. WPP è uno dei primi gruppi  di comunicazione a livello mondiale del quale fanno parte aziende leader in Pubblicità, Media Investment Management, Data Investment Management, Public Relations & Public Affairs, Branding & Identity, Healthcare Communications, Direct, Digital, Promotion & Relationship Marketing, Specialist Communications. La mission di WPP è sviluppare e gestire talento, applicarlo in tutto il mondo, a vantaggio dei clienti, con un rapporto di partnership e con profitto. Quotata al London Stock Exchange e al Nasdaq è presente in 111 Paesi con 179.000 addetti, 3.000 uffici e una revenue globale di 11,529 milioni di sterline. Le Società del Gruppo lavorano con 336 delle aziende inserite nel Fortune Global 500, con 29 delle Dow Jones 30, con 61 del NASDAQ 100 e con 35 del Fortune e-50. 



Nessun commento:

Posta un commento

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI