Cerca nel blog

lunedì 28 settembre 2009

Bikemi. Moratti: “Un grande successo. Lo estenderemo”

BIKEMI. MORATTI: "UN GRANDE SUCCESSO. LO ESTENDEREMO"

Milano, 28 settembre 2009 – "Abbiamo deciso di allargare questo servizio che ha dato un risultato estremamente positivo. Sono oltre 11mila gli abbonamenti annuali e circa 10mila i giornalieri, e i prelievi sono stati 480mila in questi primi 10 mesi. Questi numeri dimostrano quanto questo servizio sia apprezzato dai milanesi e per questo lo estenderemo".

Così il Sindaco di Milano Letizia Moratti è intervenuta all'inaugurazione della centesima stazione di Bikemi, presenti l'assessore alla Mobilità, Trasporti e Ambiente Edoardo Croci, il Presidente di Atm Elio Catania e il Presidente del Consiglio Comunale Le bici gialle in giro per la città salgono così a quota 1.400.

Grande successo anche per gli utilizzi notturni di BikeMi. Dal 4 luglio – giorno in cui è partita la sperimentazione - sono stati oltre 13.000 gli utilizzi dalle ore 23.00 in poi di cui più di 3.000 solo nelle ultime 3 settimane.

Il 67% degli abbonati a BikeMi risiede nel Comune di Milano, il 13% in provincia e il restante 20% è diviso equamente fra le altre province lombarde e il resto d'Italia. Il servizio piace molto anche ai turisti stranieri: tra i clienti giornalieri di bikeMi ci sono tedeschi, inglesi, francesi, svizzeri, spagnoli, ma anche brasiliani, coreani e israeliani.

Le stazioni più utilizzate sono Cadorna, con una percentuale di prelievi giornalieri dell'8 per cento; Duomo con una percentuale di prelievi giornalieri del 6 per cento e San Babila con una percentuale di prelievi giornalieri del 5 %; seguono Cairoli e Porta Venezia.
Le fasce orarie con maggiori utilizzi sono quella fra le ore 08.00 e le 9.00 e quella fra le ore 18.00 e le 19.00.

" Il successo del bikesharing, testimoniato dall'apertura della centesima stazione e del nuovo record di 4.332 prelievi giornalieri - ha dichiarato l'assessore Croci - ci incoraggia a proseguire nella direzione di una città sempre più amica della bicicletta e dell'ambiente".

"I buoni risultati del servizio Bikemi – ha commentato il presidente e ad di Atm Elio Catania – ci conferma che è giusto puntare su una nuova mobilità che sia in grado di integrare il mezzo pubblico, inteso in senso tradizionale, con nuovi strumenti, vale a dire biciclette ma anche automobili da utilizzare in modo condiviso dal sistema città. In questo senso, Atm si conferma leader nello sviluppo di piattaforme integrate per la mobilità sostenibile".

L'inaugurazione è stata anche occasione per ricordare la nuova promozione del servizio di bikesharing milanese: tutti gli abbonati ATM – oltre 50.000 – potranno sottoscrivere l'abbonamento annuale a BikeMi a soli 25 € anziché a 36 €. La promozione nasce con l'obiettivo di integrare sempre di più tutti i servizi di trasporto pubblico di Milano, offrendo a chi sceglie di muoversi in modo sostenibile, non solo più servizi ma anche vantaggi economici.




--
Redazione del CorrieredelWeb.it
www.CorrieredelWeb.it

1 commento:

  1. vergogna. un progetto mirato a zittire la comunita' europea. le stazioni sono tutte in centro e quindi utilizzabili solo da giornalisti e nobili milanesi. perche' la stazione più utilizzata è cadorna?? forse perche' arrivano i treni dei pendolari. quindi perche' non ci sono postazioni a niguarda, famagosta, corvetto , lambrate, forse pensano che chi usa la bicicletta abbia paura di pedalare?? non mi serve la bici per andare da corso italia a piazza missori, mi serve alla stazione di rogoredo .....

    RispondiElimina

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI