CorrieredelWeb.it Arredo&Design Arte&Cultura Cinema&Teatro Eco-Sostenibilità Editoria Fiere&Sagre Formazione&Lavoro Fotografia


IltuoComunicatoStampa ICTechnology Marketing&Comunicazione MilanoNotizie Mostre Musica Normativa TuttoDonna Salute Turismo




Ultime news da e su Milano

Cerca nel blog

martedì 10 novembre 2009

Istruzione. Moioli: “Ecco come cambia la popolazione scolastica milanese”

ISTRUZIONE. MOIOLI: "ECCO COME CAMBIA LA POPOLAZIONE SCOLASTICA MILANESE"
L'assessore: "Grazie all'anagrafe scolastica, che fornisce aggiornamenti in tempo reale, siamo in grado di impostare una programmazione sempre più specifica dei servizi"

Milano, 10 novembre 2009 - L'assessore alla Famiglia, Scuola e Politiche sociali Mariolina Moioli, assieme ai dirigenti del settore Statistica del Comune, ha illustrato oggi i dati relativi alla popolazione scolastica milanese nell'anno scolastico 2007/08.
"L'indagine ci restituisce una fotografia precisa della composizione delle classi all'interno delle scuole milanesi, a partire dai più piccoli delle Scuole dell'Infanzia per finire al mondo accademico", ha spiegato l'assessore. "Gli iscritti agli 827 istituti cittadini sono 181.166 e il numero è in continuo aumento, più marcato nelle Scuole dell'Infanzia, con un +19% in 10 anni, e nel primo ciclo d'istruzione (elementari e medie) con + 12-13%".
 
Un dato significativo è rappresentato dal numero di bambini iscritti alle Scuole dell'Infanzia: "oltre il 67% dei 32.530 bambini tra i 3 e i 6 anni è iscritto alle scuole paritarie comunali, segno questo che l'offerta dell'Amministrazione comunale è di gran lunga superiore a quella statale. Inoltre – ha proseguito Moioli – l'incidenza delle iscrizioni alle scuole paritarie a Milano è superiore alla media nazionale. Questo grazie anche ai finanziamenti regionali e comunali che facilitano le famiglie nella scelta".
Milano è l'unico Comune d'Italia dotato di un'anagrafe scolastica, aggiornata in tempo reale in quanto collegata costantemente con tutti i poli dell'istruzione cittadina. "Lo studio che presentiamo oggi – precisa l'assessore – è uno strumento utile per la programmazione ad hoc dei nostri servizi, soprattutto quelli mirati all'integrazione scolastica dei bambini stranieri attraverso il progetto Start".
Altro capitolo della ricerca, infatti, è quello dedicato agli alunni stranieri.
"A Milano sono 28.000, il 15,3% della popolazione scolastica complessiva. Anche in questo caso – ha evidenziato l'assessore – l'incidenza degli alunni con cittadinanza straniera nelle scuole milanesi è superiore a quella che si registra sull'intero territorio nazionale. Si nota un sostenuto incremento degli alunni con cittadinanza straniera che nascono a Milano e vanno a nutrire le fila di quella che viene chiamata 'seconda generazione'; si tratta di studenti che sono certamente più integrati dal punto di vista della conoscenza della lingua italiana. Tra gli studenti stranieri, l'89% di  coloro che frequentano le scuole dell'infanzia è nato a Milano, ed è quindi di seconda generazione. Alle elementari sono poco più del 60% e solo il 36% nella scuola secondaria di primo grado". 
Sono 145 gli Stati rappresentati nelle aule scolastiche milanesi. Gli alunni più numerosi provengono dalle Filippine (19.2%), a seguire gli egiziani (10.2%), i cinesi (10.1%), peruviani (9.2%) ed ecuadoregni (8.7%); diversamente dalle percentuali nazionali che vedono al primo posto gli studenti rumeni (16.2%).
"La dispersione scolastica a Milano è un fenomeno marginale – ha concluso Moioli -: su una popolazione di circa 85.000 'obbligati', sono solo 638 i ragazzi che abbandonano il percorso scolastico. In parte sono tornati a frequentare la scuola nel Paese d'origine; diverso il caso dei rom che in rarissimi casi concludono il ciclo d'istruzione e su questo stiamo lavorando. Ad ogni modo – ha concluso Moioli - con l'Ufficio per il Diritto allo Studio analizzeremo i circa 140 casi di abbandono scolastico ingiustificato per capire se dietro queste storie ci sono casi sociali".
Considerando l'istruzione secondaria superiore nel suo complesso,  i ragazzi milanesi prediligono gli studi liceali, ma l'istruzione professionale conserva il suo peso nell'offerta formativa. Le facoltà di Economia e di Ingegneria spiccano per numero di iscritti e per la capacità di attrarre studenti da altre province.
Anche i circa 5000 studenti provenienti dall'estero iscritti ai corsi di laurea prediligono facoltà come Economia, Architettura, Ingegneria. La Bocconi si conferma l'ateneo con maggior capacità di attrarre studenti dal resto
d'Italia e del mondo.

Statistiche istruzione



--
Redazione del CorrieredelWeb.it
www.CorrieredelWeb.it

Nessun commento:

Posta un commento

Disclaimer

Il CorrieredelWeb.it è un periodico telematico nato sul finire dell’Anno Duemila su iniziativa di Andrea Pietrarota, sociologo della comunicazione, public reporter, e giornalista pubblicista, insignito dell’onorificenza del titolo di Cavaliere al merito della Repubblica Italiana.

Il magazine non ha fini di lucro e i contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali Industrie dell'Editoria o dell'Intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Società dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che così divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete.

Da qui l’ambizione ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.

Il CorrieredelWeb.it oggi è un allegato della Testata Registrata AlternativaSostenibile.it iscritta al n. 1088 del Registro della Stampa del Tribunale di Lecce il 15/04/2011 (Direttore Responsabile: Andrea Pietrarota).

Tuttavia, non avendo una periodicità predefinita non è da considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 07/03/2001.

L’autore non ha alcuna responsabilità per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone, ma si riserva la facoltà di rimuovere prontamente contenuti protetti da copyright o ritenuti offensivi, lesivi o contrari al buon costume.

Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive.

Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio.

Eventuali detentori di diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvederà all'immediata rimozione oppure alla citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.

Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della Conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.
Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons

Per contattare la redazione basta scrivere un messaggio nell'apposito modulo di contatto, posizionato in fondo a questa pagina.