Cerca nel blog

mercoledì 15 luglio 2009

Milano polo universitario eccellente: raddoppiano gli studenti stranieri

Presentato uno studio a Palazzo Marino
MILANO POLO UNIVERSITARIO D'ECCELLENZA: RADDOPPIANO GLI STUDENTI STRANIERI
Bocconi e Politecnico gli atenei più frequentati, mentre per gli extraeuropei Milano diventa il gateway strategico per l'Europa

Milano, 15 luglio 2009 – Milano si conferma la più internazionale tra le città italiane e un punto di riferimento eccellente per i giovani studenti stranieri. E' quanto emerge dall'anteprima della ricerca "Milan International Students: attrattività e risposte della città a bisogni e aspettative degli studenti stranieri" realizzata dalla Fondazione RUI per il Comune di Milano e presentata questa mattina dall'assessore alle Aree cittadine e Consigli di Zona Andrea Mascaretti assieme alla ricercatrice Maria Cinque.

"E' più che raddoppiata in sette anni, dal 2001 al 2008, la presenza di studenti stranieri a Milano, con un numero che passa da 4.992 nel 2001/02 a circa 11.727 nel 2007/08 – ha detto l'assessore Mascaretti -. In aumento sono proprio gli stranieri, con una percentuale rispetto al totale degli iscritti che passa dal 2,9% al 6,1%, la maggioranza dei quali è di provenienza europea".

"Con il progetto One Dream One City avviato nel 2006 – spiega l'assessore - ci siamo posti come obiettivo quello di attrarre nel nostro territorio giovani talenti da tutto il mondo. Con la collaborazione della Fondazione RUI abbiamo quindi lavorato per capire quali sono i motivi che spingono oggi gli studenti stranieri a scegliere Milano come città nella quale studiare e costruire il proprio futuro di successo".

"Dalla ricerca – conclude Mascaretti - emerge che gli studenti stranieri che hanno scelto Milano lo hanno fatto per la sua fama internazionale, la qualità dei suoi atenei e la sua posizione logistica favorevole e strategica: al centro di attività internazionali e vicina alle città d'arte. Milano conferma così il suo primato di città della moda, del design, dell'economia e dell'industria".

La maggior parte degli studenti stranieri a Milano è di provenienza europea con una percentuale del 53,7%, anche se negli ultimi anni la ricerca evidenzia una forte crescita di studenti provenienti da altri continenti, in particolare dall'Asia e dall'America Latina.

In forte aumento gli studenti cinesi che lo scorso anno rappresentavano il 7%, contro l'1% del 2003-2004, con una crescita di 6 punti percentuali negli ultimi 5 anni. Tra i Paesi europei è l'Albania che registra il maggior numero di studenti che hanno scelto di frequentare le università milanesi con una percentuale del 18% nell'anno accademico 2007/2008. Una percentuale che registra però un calo di due punti percentuali rispetto a cinque anni fa. Tra i Paesi asiatici prevalgono la Cina con il 7% e l'Iran con il 4%. Tra i Paesi latino –americani invece è il Perù che ha la maggiore presenza di studenti stranieri con un valore medio pari al 5%.

Sono le facoltà scientifiche, con gli indirizzi economico – statistico e architettura, quelle che maggiormente attraggono gli studenti stranieri a Milano rispetto al resto d'Italia. Queste due macro aree, con il gruppo politico sociale e ingegneria, richiamano in media il 61% degli studenti stranieri a Milano. La facoltà di economia registra il 29% di studenti stranieri, architettura il 14%, ingegneria il 9,5% e scienze politiche l'8,5%.

Tra gli atenei sono l'Università Commerciale Luigi Bocconi e il Politecnico quelli più gettonati. L'Università Bocconi registra un incremento degli studenti stranieri che passa dal 4,9% nel 2001 – 2002 al 15,9% nel 2007-2008. In crescita anche gli studenti stranieri del Politecnico che passano da una percentuale del 3,2% registrata nel 2001-2002 a una percentuale dell'8,4% nel 2007-2008.

Sotto l'aspetto qualitativo, la ricerca conferma a livello internazionale l'immagine di Milano "città-per-il-mondo", la più internazionale tra le città italiane, molto più di Firenze e Roma, due città con una forte vocazione turistica. Milano si afferma inoltre prima di Siena e Perugia nonostante queste ultime due città abbiano una presenza di atenei specificatamente dedicati a studenti stranieri.

Buona l'accoglienza percepita dagli studenti stranieri che si sono sentiti maggiormente accolti in una città cosmopolita come Milano piuttosto che in altre come Siena o Firenze.

Tra le proposte migliorative emergono alcuni elementi importanti: un maggior numero di borse di studio, soprattutto nelle discipline che favoriscono l'innovazione e lo sviluppo, con possibilità di permanenza in Italia dopo la laurea. La possibilità di affiancare all'offerta formativa quella di job recruiting in aziende di prestigio e di rafforzare la cooperazione tra atenei. Salari più alti per i giovani e concessione di riduzioni fiscali ai talenti, come in Danimarca o in altri Paesi europei e alloggi a prezzi maggiormente competitivi.

Milano e l'Italia, infine, risultano una scelta vincente anche per il patrimonio artistico e architettonico e anche per imparare la lingua e conoscere la cultura italiana. E soprattutto nella percezione degli studenti provenienti da Paesi extraeuropei, Milano rappresenta un punto di accesso strategico, un gateway per l'Europa; la mentalità e lo stile di vita sono infatti percepiti come emblematici dello stile di vita europeo.

In allegato un estratto della ricerca

Progetto



--
Redazione del CorrieredelWeb.it
www.CorrieredelWeb.it

Nessun commento:

Posta un commento

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI