CorrieredelWeb.it Arredo&Design Arte&Cultura Cinema&Teatro Eco-Sostenibilità Editoria Fiere&Sagre Formazione&Lavoro Fotografia


IltuoComunicatoStampa ICTechnology Marketing&Comunicazione MilanoNotizie Mostre Musica Normativa TuttoDonna Salute Turismo




Ultime news da e su Milano

Cerca nel blog

mercoledì 29 luglio 2009

Milano rapporto Ecopass primi 6 mesi 2009


MOBILITA' E AMBIENTE. PUBBLICATO IL RAPPORTO ECOPASS DEI PRIMI 6 MESI DEL 2009

Milano, 29 luglio 2009 - Il Comune di Milano ha pubblicato il rapporto di monitoraggio di Ecopass relativo ai primi 6 mesi del 2009, realizzato con il contributo scientifico dell'Agenzia per la Mobilità, l'Ambiente e il Territorio.

I dati rilevati nel primo semestre 2009 mostrano una riduzione, rispetto al periodo pre-ecopass, degli accessi nell'area Ecopass del 14.4 per cento (rispetto al 13.5 per cento del primo semestre del 2008) pari a circa 23.000 accessi in meno al giorno. Mediamente in area Ecopass entrano 14.400 veicoli in meno al giorno.
Si riduce del 6.8 per cento rispetto al periodo pre-ecopass anche il traffico in tutto il territorio cittadino (rispetto al 4.9 per cento del primo semestre del 2008) .

Il totale dei veicoli entrati in area ecopass nel primo semestre 2009 è di 991.554 di cui 874.499 (pari al 88.2 per cento) adibiti al trasporto persone e 117.055 (11.8 per cento) di tipo commerciale.
Considerando la distribuzione della frequenza degli ingressi - espressa in numero di giorni nei primi sei mesi del 2009 - in cui lo stesso veicolo è entrato nell'area Ecopass, si conferma la forte prevalenza degli ingressi di tipo occasionale sia per le autovetture per il trasporto persone che per i veicoli commerciali. Solo il 3.5 per cento dei veicoli può essere considerato con ingressi di tipo abituale.

Al mese di giugno 2009 la quota complessiva di veicoli soggetti a pagamento in ingresso all'area Ecopass si è ridotta al 16,9 per cento (rispetto al 23.3 per cento del primo semestre 2009).
Ecopass ha un effetto strutturale sulla composizione del parco auto circolante: complessivamente i veicoli soggetti al pagamento (classi 3, 4 e 5) si sono ridotti del 65.3 per cento (pari a 24.864 veicoli in meno al giorno) e i veicoli non soggetti al pagamento (classi 1 e 2) sono aumentati del 18.4 per cento (pari a 9.637 veicoli in più al giorno).

Anche per il primo semestre del 2009 Ecopass ha avuto un effetto positivo sulla velocità dei mezzi di trasporto pubblico con un aumento pari a 7,1 per cento rispetto al periodo pre Ecopass. Per quanto riguarda i passeggeri delle metropolitane con destinazione all'interno dell'area Ecopass c'è stato un aumento del 8,6 per cento pari a circa 22.200 passeggeri in più al giorno.

Rispetto al 2007, si è verificato un significativo calo degli incidenti in area Ecopass durante l'orario di applicazione del provvedimento: tale riduzione è quasi pari al 12 per cento se si considerano gli incidenti totali (621 nel 2009 rispetto ai 703 del 2007) e sale ad oltre il 19 per cento se si considerano i soli incidenti con feriti (321 nel 2009 rispetto ai 436 del 2007).
Nel primo semestre del 2009, rispetto al 2008, gli incidenti con feriti in area Ecopass si sono ridotti del 4.4 per cento rispetto ad un numero maggiore di incidenti totali.

Migliorano anche i dati ambientali nel primo semestre 2009. Le concentrazioni medie di PM10 nell'area Ecopass sono state di 46 ug/m3 (rispetto ai 47ug/m3 del 2008)
In diminuzione anche il numero di superamenti della soglia di 50 ug/m3, con 54 giorni di superamento nei primi sei mesi del 2009 (6 giorni in meno rispetto allo stesso periodo del 2008 ed il migliore risultato conseguito fino ad ora).
Nel 2009 il raggiungimento del 35esimo giorno di superamento del valore limite di 50 ug/m3 è stato il 22 febbraio, due giorni dopo rispetto il 2008 (20 febbraio) un nuovo record per Milano soprattutto se confrontato con gli anni 2002-2007 in cui il raggiungimento del 35esimo giorno è avvenuto tra il 4 e il 15 febbraio.

Da una stima della riduzione delle emissioni da traffico, si deduce che la riduzione media delle emissioni all'interno dell'area Ecopass – attribuibile al provvedimento - nella fascia oraria 7.30-19.30, è stata del 22 per cento per il PM10 allo scarico (rispetto al 19 per cento del 2008).
La riduzione del costo sociale derivante dalla diminuzione delle emissioni di PM10 è di 1.9 milioni di euro. Le emissioni totali di PM10 si sono ridotte del 17 per cento (rispetto al 14 per cento del 2008) .
Le emissioni di ammoniaca si sono ridotte del 44 per cento (rispetto al 37 per cento del 2008), quelle degli ossidi di azoto si sono ridotte del 19 per cento (rispetto all' 11 per cento del 2008) e quelle dell'anidride carbonica del 11 per cento (rispetto al 9 per cento del 2008) .

Gli introiti complessivi derivanti dai titoli attivati dal 1 gennaio 2009 al 30 giugno 2009 sono di circa € 5.881.855 (rispetto ai 7.3999.312 de i primi sei mesi del 2008) integralmente reinvestiti a favore della mobilità sostenibile ed in particolare al potenziamento del trasporto pubblico come da previsioni di bilancio.

Si allega il Bollettino Ecopass



--
Redazione del CorrieredelWeb.it
www.CorrieredelWeb.it

Nessun commento:

Posta un commento

Disclaimer

Il CorrieredelWeb.it è un periodico telematico nato sul finire dell’Anno Duemila su iniziativa di Andrea Pietrarota, sociologo della comunicazione, public reporter, e giornalista pubblicista, insignito dell’onorificenza del titolo di Cavaliere al merito della Repubblica Italiana.

Il magazine non ha fini di lucro e i contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali Industrie dell'Editoria o dell'Intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Società dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che così divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete.

Da qui l’ambizione ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.

Il CorrieredelWeb.it oggi è un allegato della Testata Registrata AlternativaSostenibile.it iscritta al n. 1088 del Registro della Stampa del Tribunale di Lecce il 15/04/2011 (Direttore Responsabile: Andrea Pietrarota).

Tuttavia, non avendo una periodicità predefinita non è da considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 07/03/2001.

L’autore non ha alcuna responsabilità per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone, ma si riserva la facoltà di rimuovere prontamente contenuti protetti da copyright o ritenuti offensivi, lesivi o contrari al buon costume.

Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive.

Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio.

Eventuali detentori di diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvederà all'immediata rimozione oppure alla citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.

Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della Conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.
Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons

Per contattare la redazione basta scrivere un messaggio nell'apposito modulo di contatto, posizionato in fondo a questa pagina.