Cerca nel blog

mercoledì 24 giugno 2015

Concluso con successo “Good design, food design - Interior and exterior food landscapes”, l’evento organizzato da GIFASP in collaborazione con Arclinea presso il Centro Cucine Arclinea di corso Monforte 28 a Milano



In occasione di Expo Milano 2015, all’interno del format “Design meets food, Milano meets the world - Conversazioni sulla creatività”, promosso dalla rivista INTERNI, l’associazione Gifasp e Arclinea sono stati i promotori di una conversazione finalmente “fuori dalle righe dei soliti incontri” che ha visto la suggestiva partecipazione di due giovani talenti milanesi. Lo Showcooking – Talk è partito dal concetto di “Good design” di Munari ed ha visto protagonisti Fabrizio Sansoni e Francesca Meana

“Good design, food design - Interior and exterior food landscapes”, il talk che si è svolto il 22 giugno 2015 presso il Centro Cucine Arclinea di corso Monforte  a Milano, dal quale è emerso il rapporto che lega i concetti di contenuto, forma e funzione, ha visto i protagonisti Fabrizio Sansoni, food stylist, designer & chef e Francesca Meana, paper designer, rispondere alle domande della moderatrice Patrizia Scarzella, Vice Presidente Associazione DComeDesign, Architect and Journalist e, al contempo, realizzare in diretta le rispettive ‘specialità’.
Così, declinando entrambi in base alle proprie competenze il concetto di “Good Design” di Bruno Munari, Francesca Meana ha ‘allestito’ una serie di scatole che, oltre a contenere un omaggio per i partecipanti alla serata (il frozen yogurt glassato con arance amare firmato da Sansoni), potranno essere riutilizzate con le funzioni di vassoio o vaso, mentre Fabrizio Sansoni ha ‘imbottito’ in tempo reale una notevole quantità di mini cannoli siciliani con un ripieno di tartare di tonno al sentore di arance. Proprio le arance hanno rappresentato un altro fil rouge della serata, presenti com’erano in tutte le specialità proposte da Sansoni: oltre ai già citati cannoli e frozen yogurt, coni di riso con mousse di ricotta e guarniture di zeste di arancia, tabulè libanese con variazione di agrumi e boulette di Fassona con senape all’arancia. Uno Showcooking – Talk, dunque,  con al centro una  ‘Orange Experience’, cioè l’arancia, “un oggetto quasi perfetto in cui si riscontra l’assoluta coerenza tra forma, funzione e consumo”.
“Good design, food design - Interior and exterior food landscapes”, organizzato da GIFASP che promuove la “Cultura della protezione e della sostenibilità” e che da sempre si occupa di protezione ed imballaggio e da Arclinea, che quest’anno festeggia i 90 anni e per la quale la “cultura del design” interseca “la cultura del cibo”, ha visto Fabrizio Sansoni e Francesca Meana raccontarsi in un clima euforico e senza formalismi con la tessitura di Patrizia Scarzella, che ha dato subito un senso del “sentirsi a casa” in una conversazione tra amici. La formula che puntava sull’ “informale talento giovanile piuttostochè”, ha colto immediatamente il bersaglio. Un incontro, dunque, in cui vi è stato quasi un riconnettersi con la tradizione delle antiche cucine del passato, centro e anima della conversazione e della vita della casa.
“Good design, food design” è stato un evento in sintonia con i valori di Expo Milano 2015,  all’interno del format “Design meets food, Milano meets the world - Conversazioni sulla creatività” della rivista INTERNI, un evento-origami costruito con gioia e in tempo reale (nessuno squillo di smartphone nella sala!).

Bello, buono, perfetto tecnicamente: ma il cuore e la passione?
Abbiamo tratto un inciso dalla “fabula” di Fabrizio Sansoni durante il suo intervento: “come in un racconto, premessa e conclusioni sono i miei punti fermi. A cosa voglio arrivare è il primo punto che considero e poi faccio un percorso a ritroso. Mi ispira capire il mood, il concetto che devo esprimere. Da lì seguo un percorso a ritroso che mi permette di individuare una logica e un punto fermo di partenza. Studio i grandi chef internazionali e  le loro tecniche. Provo mille volte, cucino anche tutta la notte in certi momenti. Non credo che il cibo possa essere solo bello o solo buono o solo tecnica. Ci vogliono tutte le componenti e anche cuore e passione”

Rendere coerenti contenuto, forma e funzione
Francesca Meana, durante il talk, ha affrontato in profondità il tema sotteso all’incontro: “credo che affinchè il contenuto, la forma e la funzione siano coerenti, tutti i vari attori del processo debbano saper collaborare il più possibile. Il contenuto è ciò che deve essere enfatizzato, il punto focale di un progetto; la forma e la funzione del packaging devono aiutare l'utilizzo del prodotto, raccontarlo, essere l'interfaccia tra il prodotto e il cliente ma soprattutto il packaging deve proteggere. Ciò che è interessante e sul quale sto cercando di spingere è il fatto che la forma e la funzione possono cambiare nel corso della vita del packaging: una volta finito di comunicare e proteggere il prodotto, sarebbe bello non trasformarlo in rifiuto e che il packaging acquistasse una vita propria e sarebbe ancora meglio se la progettazione del packaging  nascesse già con questo intento e non lasciasse il riutilizzo alla fantasia dell'utilizzatore finale”.

GIFASP
Associazione schierata sui valori portanti di Expo 2015. Il Gruppo Italiano Fabbricanti Astucci e Scatole Pieghevoli opera, fin dal 1960, come Gruppo di specializzazione all’interno di Assografici. GIFASP segue inoltre strettamente l’attività di Comieco (Consorzio nazionale per il recupero e il riciclo degli imballaggi a base cellulosa), influenza le scelte dell’ECMA (European Carton Makers Association), condividendone le linee strategiche e collabora con Pro Carton nell’ottica di promozione dell’immagine del packaging cartotecnico. Per l’Esposizione Universale di Milano ha pianificato una serie di interventi con il claim: “La cultura della protezione e sostenibilità”.

ARCLINEA
Per Arclinea, che nel 2015 festeggia i 90 anni, la “cultura del design” interseca “la cultura del cibo” secondo un legame inscindibile di grande apertura, capace di costruire un paesaggio domestico sempre unico, che ha l’uomo e il cibo, come nutrimento, protagonisti. In questo contesto, nell’ambito ‘proprio’ del tema principe di  Expo, si conforma l’approfondimento sul controverso e non ancora definito ‘food design’ proposto da GIFASP. Sempre più la cucina deve impiegare sistemi propri di altri ambienti, andare incontro alle diverse culture, spazialità, modalità d’uso. Deve sapere integrare funzioni nuove, raccogliere le sfide della tecnologia. Ogni progetto deve perciò rispondere a criteri differenziati, ma anche alle esigenze di sicurezza, di etica e di sostenibilità. Per Arclinea, che  nel corso degli ultimi decenni ha cambiato, in modo univoco, il comportamento e la ritualità in cucina, il design non si esprime solamente attraverso forma e funzioni, ma diventa capacità di tradurre gli spazi in luoghi di esperienza, creatività, condivisione.

Info:
http://www.arclinea.com / Marillina Fortuna / 3482306847 / marillina.fortuna@arclinea.net   


Nessun commento:

Posta un commento

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI