Cerca nel blog

martedì 3 febbraio 2015

Dal 17 al 26 febbraio all'Urban Center di Milano la mostra "Luci e Ombre"


All'Urban Center di Milano la mostra "Luci e ombre"
con le foto del Calendario Epson 2015

 

Dal 17 al 26 febbraio le foto di Renato Marcialis, maestro della fotografia eno-gastronomica, rendono omaggio al cibo, tema dell'Expo 2015.

 

Dove: Urban Center Milano - Galleria Vittorio Emanuele

Quando: dal 17 al 26 febbraio, ore 9-18, entrata libera. Apertura straordinaria sabato 21 e domenica 22 febbraio.

 

Cinisello Balsamo, 3 febbraio 2014 - Dal 17 al 26 febbraio, ore 9-18 (con apertura straordinaria nel weekend del 21-22 febbraio) è in programma all'Urban Center di Milano la mostra "Luci e ombre" in cui sono esposte le dodici fotografie del Calendario Epson 2015, scattate da Renato Marcialis, maestro indiscusso della fotografia eno-gastronomica che, ispirato dal Caravaggio, ha saputo creare immagini di suggestiva bellezza, del tutto simili alle nature morte del maestro cinquecentesco.

I soggetti inquadrati da Marcialis sono frutti e ortaggi, ma anche alimenti come pane e formaggio, che ben si raccordano con il tema conduttore dell'Expo 2015 "Nutrire il Pianeta, Energia per la Vita" che prenderà il via tra pochi mesi.

Nello spazio espositivo dell'Urban Center è presente anche un pannello dedicato al progetto "Calendario Epson" che, iniziato nel 2001 è giunto quest'anno alla quindicesima edizione, rende omaggio ai grandi maestri della fotografia italiana.

 

Luci e ombre: pennellate di luce per il calendario Epson 2015.

La scelta di un titolo così evocativo nasce dalla descrizione della tecnica di scatto utilizzata dal fotografo: le immagini, contrassegnate da drammatici chiaroscuri, sono realizzate da Marcialis con vere e proprie pennellate di luce; lo straordinario effetto finale è lo stesso ottenuto da Michelangelo Merisi, detto il Caravaggio, che nel Cinquecento creava i suoi dipinti illuminando i soggetti con una fonte di luce potente ma concentrata, capace di sottolineare i volumi di quanto rappresentato fino a farli uscire improvvisamente dal buio della scena. Così ciascuna fotografia del Calendario Epson 2015 ricorda da vicino una natura morta di Caravaggio, dove l'uso coreografico dei forti contrasti fra ombra e luce coniuga potenza espressiva e sensazione di apparente semplicità, e la carta utilizzata restituisce alle stampe la preziosità di un quadro.

 

I Calendari Epson: un omaggio alla fotografia italiana fra innovazione tecnologica e perizia artigianale.

Epson ha sempre avuto un'attenzione particolare per le arti visive, affini sia alla sua cultura aziendale sia ai prodotti di digital imaging sviluppati per professionisti e appassionati.

Da questa particolare affinità, nel 2000 è nata l'idea di un calendario dedicato di volta in volta a un grande maestro della fotografia, con la precisa scelta che fosse sempre un fotografo italiano.

Oltre a essere un tributo alla fotografia, il calendario Epson è nato anche con l'obiettivo di dimostrare la qualità della stampa fotografica Epson, in modo tangibile e con esempi prestigiosi, in un momento in cui la stampa digitale di fotografie stava cominciando ad affermarsi. Ogni calendario raccoglie le fotografie dell'autore realizzate con stampanti inkjet e carte Epson: una produzione di oltre 10.000 stampe che vede impegnate le macchine Epson ininterrottamente per 2 mesi.

Ogni stampa viene quindi incollata manualmente sulle pagine del calendario che, prodotto in tiratura limitata e numerata, è oggi un oggetto da collezione molto ricercato.

 

Renato Marcialis e il progetto "Caravaggio in cucina".

Nato a Venezia nel 1956, Renato Marcialis, dopo aver lavorato con il fratello maggiore Riccardo, apre un proprio studio e dal 1992 decide di specializzarsi in fotografia eno-gastronomica diventandone uno dei più autorevoli rappresentanti. Collabora alla realizzazione di circa 100 libri, innumerevoli ricettari e cataloghi e firma servizi fotografici per quasi tutte le redazioni di gastronomia. Fra i riconoscimenti, viene premiato a Venezia con i colleghi Oliviero Toscani e Vittorio Storaro e nello stesso anno vince anche la Golden Mamiya a Numana.

Dalle sue sperimentazioni sulla luce nasce il progetto "Caravaggio in cucina" dove le fotografie dominate dalla luce, dalle ombre e dai chiaroscuri, grazie alla tela canvas Epson e alla vernice di protezione applicata a mano dopo la stampa, portano spesso chi le guarda a scambiarle per antichi dipinti a olio.

 

Gruppo Epson

Epson è leader mondiale nell'innovazione con soluzioni che superano le aspettative dei clienti in mercati diversi quali ufficio, casa, Retail e industria. La gamma dei prodotti Epson comprende stampanti inkjet, meccanismi di stampa, videoproiettori 3LCD così come robot industriali, visori e sensori, e si basa su tecnologie proprietarie che garantiscono compattezza, riduzione dei consumi energetici e affidabilità elevata.

Con capogruppo Seiko Epson Corporation che ha sede in Giappone, il Gruppo Epson conta oltre 72.000 dipendenti in 94 società nel mondo ed è orgoglioso di contribuire alla salvaguardia dell'ambiente naturale globale e di sostenere le comunità locali nelle quali opera.

www.global.epson.com

 

Epson Europe

Epson Europe B.V. con sede ad Amsterdam, è il quartier generale regionale del Gruppo per Europa, Medio Oriente, Russia e Africa. Con una forza lavoro di 1.700 dipendenti, le vendite di Epson Europa, per l'anno fiscale 2013, hanno raggiunto i 1.517 milioni di euro. http://www.epson.eu

 

Environmental Vision 2050

http://eco.epson.com/

 

Epson Italia
Epson Italia, sales company nazionale, per l'anno
fiscale 2013 ha registrato un fatturato di oltre 200 milioni di Euro e impiega circa 150 persone. http://www.epson.it 




--
Redazione del CorrieredelWeb.it


Nessun commento:

Posta un commento

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI