CorrieredelWeb.it Arredo&Design Arte&Cultura Cinema&Teatro Eco-Sostenibilità Editoria Fiere&Sagre Formazione&Lavoro Fotografia


IltuoComunicatoStampa ICTechnology Marketing&Comunicazione MilanoNotizie Mostre Musica Normativa TuttoDonna Salute Turismo




Ultime news da e su Milano

Cerca nel blog

lunedì 16 aprile 2012

PROGETTO MILANO CITTA' METROPOLITANA SOLARE - incontro con Giuliano PISAPIA



Con questa proposta vogliamo sollecitare la politica italiana verso un impegno urgente per realizzare come soglia minima gli obiettivi "20-20-20" entro il 2020 stabiliti dall'Unione Europea e sottoscritti dal nostro Paese.

PROGETTO MILANO CITTA' METROPOLITANA SOLARE

Richiesta di incontro con il Sindaco di Milano, Giuliano Pisapia, per l'istituzione di un Tavolo di partecipazione sulla politica energetica per attuare la volontà del REFERENDUM ANTINUCLEARE di Giugno 2011

 

http://www.peacelink.it/pace/a/36090.html

 

http://www.peacelink.it/tools/author.php?u=437

 

 

Milano 9 aprile 2012

 

Gentile Sindaco

 

Avv. Giuliano Pisapia

 

P.zza della Scala, 2

 

20121 Milano

 

 

 

assessore.maran@comune.milano.it      e p.c.              Gentile Assessore

 

                                                                                              Dott. Pierfrancesco Maran

 

                                                                                              Via Beccaria, 19

 

                                                                                              20121 Milano

 

 

 

assessore.tajani@comune.milano.it         e p.c.              Gentile assessore

 

                                                                                              Dott.ssa Cristina Tajani

 

                                                                                              Via Dogana, 4

 

                                                                                              20121 Milano

 

 

 

lucia.castellano@comune.milano.it          e p.c.              Gentile Assessore

 

                                                                                              Avv. Lucia Castellano

 

                                                                                              Via Larga, 12

 

                                                                                              20121 Milano

 

 

 

PROGETTO MILANO CITTA' METROPOLITANA SOLARE

 

 

 

Richiesta di incontro per l'istituzione di un Tavolo di partecipazione sulla politica energetica PER ATTUARE LA VOLONTA' DEL REFERENDUM ANTINUCLEARE DI GIUGNO 2011

 

 

Gentile Signor Sindaco,

 

siamo sicuri, anche per le posizioni da Lei espresse nel corso della campagna elettorale che ha portato alla sua elezione, che Lei abbia esultato per la vittoria del referendum antinucleare del 12  e 13 giugno scorsi.

 

Oggi scriviamo per ricordarLe che si pone ancora a tutti i livelli istituzionali il problema dell'attuazione della volontà popolare, sancita dal voto di 27 milioni di cittadini italiani, tra cui la maggioranza dei milanesi, sui questi punti precisi:

 

1– chiudere con i piani nucleari in Italia;

 

2– garantire la (relativa) sicurezza del "vecchio" nucleare degli anni '60 – '70 e '80, che costituisce una minaccia tuttora incombente;

 

3– risolvere in modo alternativo i problemi che l'opzione nucleare pretendeva di affrontare, come, per esempio, il rispetto degli impegni di Kyoto e l'emancipazione del nostro Paese dalla dipendenza dei combustibili fossili. Aggiungiamo pure, cosa non trascurabile in questi momenti di crisi economica, la produzione di energia a costi convenienti e con importanti ricadute occupazionali.

 

A livello nazionale, ben prima della campagna referendaria, abbiamo lavorato, raccogliendo 100.000 firme di cui oltre 20.000 in Lombardia, con il progetto di legge di iniziativa popolare "Sviluppo dell'efficienza energetica e delle fonti rinnovabili per la salvaguardia del clima".

 

Con questa proposta abbiamo voluto sollecitare la politica italiana verso un impegno urgente per realizzare come soglia minima gli obiettivi "20-20-20" entro il 2020 stabiliti dall'Unione Europea e sottoscritti dal nostro Paese. (Per "20-20-20", in questi accordi europei, si intendono 20% di risparmio dei consumi di energia primaria, il 20% di riduzione delle emissioni di gas a effetto serra, il 20% di energia da fonti rinnovabili quale quota del consumo complessivo di energia).

 

La strategia della de-carbonizzazione indicata dall'Unione Europea (vedi Energy Roadmap 2050) è, a nostro avviso, attuabile per mezzo del risparmio/efficienza, delle fonti rinnovabili sostenibili e della denuclearizzazione.

 

È opportuno inoltre tenere ben presente che l'attuazione - anche a livello locale - di politiche che contribuiscono alla "energy road map 2050" producono sviluppo economico e occupazione in settori dove l'italia ha un buon know how e un tessuto di aziende specializzate soprattutto nell'area milanese.

 

Anche un referendum comunale su "energia ed ambiente", svoltosi in concomitanza con quello nazionale, ha indicato la direzione che prospettiamo. Il quesito locale su cui si sono espressi i milanesi - è bene ricordarlo - chiedeva al Comune di adottare un piano per l'energia sostenibile e il clima ponendosi come obiettivo la riduzione di almeno il 20% delle emissioni di gas responsabili dell'effetto serra.

 

Logica conseguenza di ciò potrebbe essere l'impostare un discorso su "Milano Città Metropolitana Solare" all'interno del "Patto europeo dei Sindaci per la sostenibilità". Sarebbe questo un modo per dare un'attuazione positiva, in dimensione locale, alla volontà che si è dimostrata maggioritaria – pur se non in modo esplicito in considerazione delle caratteristiche tecniche della normativa referendaria anche se a livello milanese può essere considerata tale soprattutto grazie al riscontro del referendum comunale citato - di energia pulita, di energia come bene comune.

 

Riteniamo quindi più che opportuna l'istituzione di un Tavolo di consultazione sulla politica energetica che, coinvolgendo associazioni, comitati di base, gruppi di esperti, dia corpo all'istanza partecipativa che tanto sta a cuore alla Sua giunta del cambiamento.

 

Certi della Sua sensibilità sulle tematiche che solleviamo, siamo disponibili a un incontro, che coinvolga, se possibile, anche gli assessori competenti, onde illustrare meglio le nostre ragioni e i contenuti tecnici della nostra proposta.

 

Offriamo la nostra elaborazione propositiva, anche per evitare, che tutta la politica energetica sia dettata da grandi aziende tanto potenti quanto compromesse, per responsabilità dell'attuale management, con l'opzione nucleare.

 

Inoltre, la costituzione di un ambito in cui attivare la partecipazione di tutti i cittadini dell'Area Metropolitana consentirebbe di elaborare idee e progetti per usufruire dei fondi europei già stanziati ed in via di stanziamento per il risparmio, l'efficienza e l'energia rinnovabile pari a miliardi di euro a favore dell'Italia (il Fondo Kyoto 2012 ad es. ha in dotazione 600 milioni di euro presso la Cassa Depositi e Prestiti per progetti che possono essere presentati entro il 14 luglio p.v.).

 

Cordiali saluti

 

 

 

Per il Comitato per attuare la volontà del referendum antinucleare (Gruppo promotore) :

 

 

 

Alfonso Navarra, Fermiamo chi scherza col fuoco atomico cell. 340-0878893

E mail alfonsonavarra@virgilio.it;

 

Gianpaolo Persoglio, Gaetano Matrone - Fare Verde ONLUS cell. 347-5807396

E mail milano@fareverde.it;

 

Mario Agostinelli –  Associazione Energia Felice

 

Massimo Aliprandini - Campagna OSM-DPN

 

Carolina Balladares – Terra Nuestra

 

Davide Biolghini – Rete per l'economia solidale

 

Roberto Brambilla – Rete Civica Italiana

 

Adriano Ciccioni – Città Verde

 

Fabrizio Cracolici, Emilio Bacio Capuzzo – ANPI Nova Milanese

 

Marcello Gelli - Associazione Kronos

 

Emanuela Fumagalli - Mondo Senza Guerre

 

Antonio Marraffa -  Associazione Chico Mendes

 

Paolo Meyer, Associazione Energia Felice

 

Sandra Cangemi, Amalia Navoni – Coord. Nord Sud del Mondo

 

Anna Ricci, Associazione Le Nuove Giornate di Milano

 

Laura Tussi, Progetto "Per non dimenticare"

 

 

 

 



Nessun commento:

Posta un commento

Disclaimer

Il CorrieredelWeb.it è un periodico telematico nato sul finire dell’Anno Duemila su iniziativa di Andrea Pietrarota, sociologo della comunicazione, public reporter, e giornalista pubblicista, insignito dell’onorificenza del titolo di Cavaliere al merito della Repubblica Italiana.

Il magazine non ha fini di lucro e i contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali Industrie dell'Editoria o dell'Intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Società dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che così divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete.

Da qui l’ambizione ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.

Il CorrieredelWeb.it oggi è un allegato della Testata Registrata AlternativaSostenibile.it iscritta al n. 1088 del Registro della Stampa del Tribunale di Lecce il 15/04/2011 (Direttore Responsabile: Andrea Pietrarota).

Tuttavia, non avendo una periodicità predefinita non è da considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 07/03/2001.

L’autore non ha alcuna responsabilità per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone, ma si riserva la facoltà di rimuovere prontamente contenuti protetti da copyright o ritenuti offensivi, lesivi o contrari al buon costume.

Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive.

Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio.

Eventuali detentori di diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvederà all'immediata rimozione oppure alla citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.

Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della Conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.
Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons

Per contattare la redazione basta scrivere un messaggio nell'apposito modulo di contatto, posizionato in fondo a questa pagina.