Cerca nel blog

giovedì 15 maggio 2014

Le prime 105 organizzazioni del Terzo Settore con 133 progetti per partecipare al Padiglione Società Civile Expo Milano 2015



105 organizzazioni internazionali del Terzo Settore hanno già deciso
di partecipare alla costruzione del programma culturale del
Padiglione Società Civile Expo Milano 2015

Sono 133 i progetti presentati alla 1°Call Internazionale lanciata da Fondazione Triulza e Expo 2015 S.p.A.

Un primo bilancio più che positivo, quello della 1° Call Internazionale di Idee promossa da Fondazione Triulza ed Expo 2015 S.p.A., lanciata per invitare le organizzazioni della Società Civile nazionale e internazionale ad essere protagoniste a Expo Milano 2015. Hanno risposto per prime in 105 proponendo 133 progetti per costruire il programma culturale del Padiglione Società Civile – Cascina Triulza, durante i 6 mesi dell'Esposizione Universale. Molti dei progetti presentati vedono la collaborazione tra realtà italiane e organizzazioni della Società Civile estere.

Uno degli aspetti più innovativi del modello gestionale del Padiglione Società Civile è proprio l'effettivo coinvolgimento delle organizzazioni italiane e internazionali del Terzo Settore nella costruzione del Programma Culturale: esse possono proporre eventi, attività culturali, espositive, convegni e momenti d'intrattenimento partecipando a specifici concorsi di idee e dimostrando la fattibilità economica della proposta.

"Questa positiva risposta alla 1° Call Internazionale mette in evidenza il grande sforzo progettuale ed organizzativo che le realtà del Terzo Settore stanno realizzando per poter partecipare attivamente e da protagoniste alla costruzione dei contenuti e della legacy di Expo Milano 2015", ha sottolineato Sergio Silvotti, Presidente di Fondazione Triulza, l'ente che organizzerà il Padiglione della Società Civile di Expo Milano 2015 – Cascina Triulza. "Queste organizzazioni hanno scelto di essere presenti nel Padiglione della Società Civile per partecipare a un eccezionale programma di lavoro e di confronto con altre organizzazioni del Terzo Settore, con le Istituzioni Pubbliche e con le imprese al fine di costruire un nuovo modello di relazioni che consenta di condividere l'impegno ad affrontare effettivamente e con efficacia le grande sfide che la Terra e l'Umanità hanno di fronte", ha ribadito Silvotti.

La 1° Call "Exploding your Idea! Destination Expo Milano 2015" è stata aperta dal 18 febbraio al 30 aprile. Il prossimo mese è prevista la pubblicazione di nuove Call internazionali di Idee per continuare a raccogliere le proposte della Società Civile di tutto il mondo, anche in partnership con aziende e istituzioni pubbliche.


Expo Milano 2015 sarà la prima Esposizione Universale con un padiglione dedicato alle organizzazioni nazionali e internazionali della Società Civile: Cascina Triulza. Si tratta di uno dei padiglioni più grandi, dell'unico manufatto già esistente all'interno del sito espositivo - un'antica costruzione rurale lombarda - e, soprattutto, è stato individuato come uno dei principali lasciti materiali e immateriali di Expo Milano 2015. Fondazione Triulza gestirà l'intero Padiglione della Società Civile in qualità di Non Official Participant, coordinando un ricco programma di eventi in collaborazione con Expo 2015 S.p.A. Fondazione Triulza è un ampio e plurale network partecipato dalle principali 60 organizzazioni del Terzo Settore di Italia.

Infografica e immagini del Padiglione Società Civile al link: http://www.fondazionetriulza.org/area-stampa/

Milano, 15 maggio 2014

Domani il Presidente di Fondazione Triulza parteciperà alla tavola rotonda "Expo 2015: temi, relazioni e occasioni" (Milano venerdì 16 maggio, alle ore 10, alla Sala Conferenze di Palazzo Reale) che lancerà in anteprima il "Programma Volontari per Expo", promosso da Expo SpA, CSVnet, Coordinamento Nazionale dei Centri di Servizio per il Volontariato e Ciessevi Milano. http://ciessevi.nomina.it/nl/yldjcd/klghcc/3?_t=f020e1ff

Nessun commento:

Posta un commento

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI