CorrieredelWeb.it Arredo&Design Arte&Cultura Cinema&Teatro Eco-Sostenibilità Editoria Fiere&Sagre Formazione&Lavoro Fotografia


IltuoComunicatoStampa ICTechnology Marketing&Comunicazione MilanoNotizie Mostre Musica Normativa TuttoDonna Salute Turismo




Ultime news da e su Milano

Cerca nel blog

martedì 11 febbraio 2014

Biblioteca Pinacoteca Ambrosiana Milano - MM Metropolitana Milanese Stazione di Cordusio- IEA informa - Newsletter della Veneranda Biblioteca Attivita'


La conferma della centralità fisica, oltreché culturale, dell'Ambrosiana per la città di Milano in prossimità dell'Expo 2015 è offerta da una recentissima decisione della Amministrazione Comunale della città: la denominazione della fermata Cordusio lungo la Linea Rossa della Metropolitana, la prima dopo il Duomo e in direzione del Castello, sarà arricchita e si chiamerà MM Cordusio-Pinacoteca Ambrosiana.

 Sarà più agevole per tutti trovare l'Ambrosiana e visitarla. Chiunque ne varchi la soglia, prima di salire in Pinacoteca, troverà sempre un gruppo di Volontarie, che si avvicendano per offrire assistenza, chiarimenti e accompagnamento alle ventitre Sale che la costituiscono: si tratta delle volontarie dell'Associazione Volarte.
Sempre più motivate e competenti in un compito così delicato e nobile: l'introduzione e l'educazione al bello.  

L'attenzione alla formazione in Ambrosiana è particolarmente sentita: giovani studenti e docenti possono seguire lezioni e osservare da vicino i codici su cui si basano i libri che studiano e con cui insegnano a muoversi tra le Sale della Pinacoteca. Gruppi di universitari, anche dall'estero, possono esercitarsi nelle ricerche dal vivo su tutti i rari giacimenti che la Biblioteca ha raccolto in tanti secoli e da ogni angolo del mondo; ed altri gruppi possono intraprendere cicli di specializzazioni nelle lingue orientali.   


Foto: Achille Colombo Clerici con il Prefetto della Veneranda Biblioteca Mons. Franco Buzzi





--
Redazione del CorrieredelWeb.it


Nessun commento:

Posta un commento

Disclaimer

Il CorrieredelWeb.it è un periodico telematico nato sul finire dell’Anno Duemila su iniziativa di Andrea Pietrarota, sociologo della comunicazione, public reporter, e giornalista pubblicista, insignito dell’onorificenza del titolo di Cavaliere al merito della Repubblica Italiana.

Il magazine non ha fini di lucro e i contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali Industrie dell'Editoria o dell'Intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Società dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che così divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete.

Da qui l’ambizione ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.

Il CorrieredelWeb.it oggi è un allegato della Testata Registrata AlternativaSostenibile.it iscritta al n. 1088 del Registro della Stampa del Tribunale di Lecce il 15/04/2011 (Direttore Responsabile: Andrea Pietrarota).

Tuttavia, non avendo una periodicità predefinita non è da considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 07/03/2001.

L’autore non ha alcuna responsabilità per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone, ma si riserva la facoltà di rimuovere prontamente contenuti protetti da copyright o ritenuti offensivi, lesivi o contrari al buon costume.

Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive.

Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio.

Eventuali detentori di diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvederà all'immediata rimozione oppure alla citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.

Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della Conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.
Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons

Per contattare la redazione basta scrivere un messaggio nell'apposito modulo di contatto, posizionato in fondo a questa pagina.