Cerca nel blog

lunedì 9 novembre 2015

A Milano ritorna il Top Management Forum per discutere di business, aziende e leader del futuro

Si terrà il 26 novembre a Milano, presso il Grand Hotel Villa Torretta, il Top Management Forum

L'evento annuale organizzato da Knowità per riunire imprenditori, amministratori delegati e top manager tra i più innovatori e visionari, vuole essere un momento concreto di confronto e networking, per analizzare l''evoluzione dei modelli di business attuali ed emergenti nei segmenti B2B e B2C, le nuove reti di partner, i futuri segmenti di clientela e i canali di mercato più innovativi.

9 novembre 2015 - I business sui quali investire, come potrà essere organizzata l''azienda del futuro, quali saranno le sue priorità strategiche e quali caratteristiche dovranno avere i leader di domani. Saranno questi i temi principali al centro della settima edizione del Top Management Forum che si presenta come un laboratorio di idee e confronti uniti da un unico filo conduttore: "looking to the future". L''appuntamento è il 26 novembre a Milano.

La sessione plenaria inizierà alle ore 9.30, con l'apertura di Sarwant Singh
, senior partner del Visionary Innovation Group di Frost & Sullivan, che illustrerà i mercati emergenti, le implicazioni nelle catene di valore e come i mega trend possano suggerire nuovi modelli di business. Attraverso la presentazione di alcuni dei migliori case study a livello mondiale, Singh spiegherà come identificare i business partner, i nuovi clienti, le convergenze di idee e le nuove linee di mercato a livello globale.

Interverrà, inoltre, Alberto Frausin, CEO di Carlsberg
Italia, che si concentrerà sull''importanza dell''innovazione e della sostenibilità per le aziende all'avanguardia e su come è possibile rendere concreto il legame tra questi due aspetti attraverso la ricerca, lo sviluppo di metodologie e processi in grado di valutare e ridurre l'impatto ambientale lungo tutta la catena del valore.

Tim Baxter,
corporate trainer, esplorerà il rapporto di fiducia tra capo e collaboratori mostrando come creare le condizioni per ottenere il meglio dalle persone. Secondo Baxter, il vecchio concetto di autorità, legata alla gerarchia, ci ha costretti a vedere la leadership come qualcosa di imposto sugli altri. Un leader, invece, deve essere in grado di influenzare positivamente il contesto in cui opera, scegliendo gli strumenti più efficaci a seconda delle interazioni. Questo vuol dire mettersi in gioco come persona autentica piuttosto che nascondersi dietro uno scudo di invulnerabilità.

Mauro Berruto, volleyball coach, farà un parallelo tra il mondo dello sport e quello del business: la formula per produrre performance elevate, in qualunque contesto, è una moltiplicazione fra qualità tecniche e componenti emozionali in rapporto a un metodo.

Infine, Phil Taylor, esperto di sviluppo manageriale e console onorario britannico per il commercio, farà luce sul contesto globale che le aziende si troveranno a fronteggiare nei prossimi anni, caratterizzato da un sempre più forte dinamismo e da leader che dovranno affrontare un''instabilità senza precedenti che potrà provocare stati di ansia e stress. Non gestire adeguatamente questi aspetti potrebbe essere causa anche dell''allontanamento dei digital talents e della Z Generation che provocherebbe ricadute negative sulla qualità di leadership e il business dell''azienda. 


Nel pomeriggio seguiranno le sessioni parallele, Effective people: come accrescere l''efficacia e la responsabilizzazione; Innovation inside: come creare un processo d''innovazione profittevole; Process optimization: come produrre meglio con meno risorse e Execution a to z: "special training" come tradurre la strategia in azione. Questi incontri mirano ad approfondire le priorità di business più attuali presentandone possibili soluzioni attraverso il contributo di riconosciuti opinion leader e la partecipazione attiva dei membri del Club Knowità.

Per informazioni, iscrizioni e agenda dei lavori:
www.topmanagementforum.it



--
www.CorrieredelWeb.it

Nessun commento:

Posta un commento

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI