Cerca nel blog

lunedì 1 dicembre 2014

Circolo dei Lettori di Milano/Fondazione Pini: giovedì 11 dicembre al Castello Sforzesco - PAOLO POLI, LUISANNA MESSERI & ARTUSI


Il Circolo dei Lettori di Milano/Fondazione Pini
esce per la prima volta dalla sua storica sede e propone
giovedì 11 dicembre 2014, alle ore 18, a Milano, nella prestigiosa Sala Viscontea del Castello Sforzesco, un appuntamento da non perdere con

PAOLO POLI, LUISANNA MESSERI & ARTUSI

un'occasione per avvicinarsi a nuove forme di promozione della lettura
e per gustare le parole di Pellegrino Artusi
attraverso la voce ironica, garbata e ammiccante di uno  straordinario Paolo Poli.

Il Circolo dei Lettori di Milano/Fondazione Pini ha come obiettivo quello di promuovere la lettura attraverso le diverse espressioni stilistiche e di forma, proponendo a chi ama i libri la possibilità di ritrovarsi, di sentirne leggere le migliori pagine e parlarne con passione, insieme a scrittori, critici, editor.

Proprio dalla costante curiosità di nuove espressioni contemporanee linguistiche e letterarie nasce l'incontro del Circolo dei Lettori di Milano con Emons Audiolibri, che pubblica in questi giorni l'audiolibro "Paolo Poli legge La scienza in cucina e l'arte di mangiar bene di Pellegrino Artusi", il primo titolo della nuova collana Audiocook curata da Luisanna Messeri.

Il Circolo dei Lettori di Milano/Fondazione Pini apre quindi per la prima volta le porte della propria sede e propone giovedì 11 dicembre, alle ore 18, nella prestigiosa Sala Viscontea del Castello Sforzesco (ingresso libero fino ad esaurimento posti), un appuntamento da non perdere: si potrà infatti conoscere ed ascoltare la prosa di Pellegrino Artusi, eccezionale esempio di unificazione linguistica legata al mondo e alla lingua della cucina, attraverso lavoce ironica, garbata e ammiccante di uno  straordinario Paolo Poli. Parteciperà all'incontro Luisanna Messeri.


Pellegrino Artusi nasce a Forlimpopoli, in Romagna, nel 1820. Il padre, droghiere e fervente mazziniano, lo fece studiare e laureare in lettere a Bologna, dopo di che Pellegrino scelse presto Firenze come sua città adottiva. È qui che, a sessant'anni, cuoco per caso e appassionato di arte culinaria, scrive La scienza in cucina e l'arte di mangiar bene, "quasi per ischerzo". Uno scherzetto riuscito bene, pubblicato per la prima volta nel 1891 e destinato a diventare un bestseller da 1.200.000 copie vendute sole nelle 13 edizioni curate dall'Artusi stesso. Una bibbia popolare al pari di Pinocchio e del libro Cuore, soprattutto, un vero e proprio spartiacque nella cultura gastronomica italiana che ebbe il merito – secondo lo studioso  Piero Camporesi – "di unire e amalgamare in cucina l'eterogenea accozzaglia delle genti che solo formalmente si dichiaravano italiane". Il ricettario mise insieme un mosaico di tradizioni regionali a cui venne finalmente riconosciuto il valore di tradizione gastronomica italiana, in un testo estremamente moderno in cui l'Artusi dedicava addirittura un paragrafo alle Norme d'igiene e, soprattutto, invitava al recupero dei modi e dei ritmi antichi, dei sapori dell'orto e dei prodotti freschi, la variazione del cibo al ritmo delle stagioni… vi suona famigliare?

Paolo Poli - "Fra i suoi molteplici volti nascosti, c'è essenzialmente quello d'un soave, ben educato e diabolico genio del male: è un lupo in pelli d'agnello, e nelle sue farse sono parodiati insieme gli agnelli e i lupi, la crudeltà efferata e la casta e savia innocenza". Con queste parole Natalia Ginzburg scriveva di Paolo Poli, vate del teatro italiano. Una vita professionale ininterrotta cominciata negli anni '50 e passata sui palcoscenici di tutta Italia, per programmi radio e tv, letture e poesie. Sempre con quel suo modo inconfondibile di essere e fare teatro, l'ironia pungente, il garbato istrionismo, la vena surreale, i momenti comici e gli splendidi giochi linguistici. Oggi Poli è un meraviglioso ottantacinquenne che non ha mai smesso di portare in giro i suoi spettacoli, non disdegnando nuove avventure, come la lettura dell'audiolibro dell' "Artusi".

Luisanna Messeri, volto amato della cucina in televisione, è autrice e interprete vulcanica di numerosi programmi tv nei quali ha riprodotto con grazia, semplicità e allegria le lunghe e avventurose traversie di tutte quelle bontà che fanno la nostra vita meno amara, fedele al motto che "la grande cucina non è né quella ricca né quella povera: è quella buona." Grazie a questa passione Luisanna ha ricevuto il premio Marietta ad honorem da CasaArtusi e ha pubblicato Il club delle cuoche 1 e 2,  I menu davanti alla tv, Te la do io la cucina toscana e nel 2013 Una famiglia in cucina. È ospite fissa de "La prova del cuoco" di Rai Uno. Per Emons Audiolibri, Luisanna cura la collana AudioCook Gli audiolibri di Luisanna Messeri e sta scrivendo 111 ricette italiane che devi saper cucinare, in uscita nel 2015.

Nessun commento:

Posta un commento

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI