Cerca nel blog

mercoledì 17 febbraio 2016

Colt partecipa alla 3a Giornata del Lavoro Agile



  
L'iniziativa del Comune di Milano, prevista per domani 18 febbraio, intende sostenere la diffusione di progetti di smart working, introdotti con successo da Colt già dal 2012

Milano, 17 febbraio 2016 Colt, operatore leader a livello globale nell'offerta di servizi di rete (connettività dati, accesso a banda larga e soluzioni di rete gestite) e servizi di voce di fascia alta dedicati alle aziende, annuncia la sua partecipazione alla 3a Giornata del Lavoro Agile indetta dal Comune di Milano per domani 18 febbraio.
Lo scopo dell'iniziativa, a cui Colt aderisce per il secondo anno, è sensibilizzare aziende e istituzioni in merito ai numerosi vantaggi garantiti dall'introduzione di progetti di smart working.

La diffusione di queste pratiche garantisce molteplici benefici per l'ambiente: oltre a contenere i consumi energetici, la riduzione degli spostamenti dall'abitazione al luogo di lavoro consente infatti un calo del traffico e delle emissioni inquinanti (in particolare CO2 e PM10).

Non solo, il lavoro agile permette inoltre di migliorare la qualità della vita dei dipendenti, con ricadute positive sulla produttività e la competitività delle imprese che sostengono le iniziative di lavoro agile.

Colt ha introdotto con successo forme di lavoro agile in Italia già a partire dal 2012, usufruendo dell'esperienza maturata dal gruppo all'estero. Al momento, il 27,2% di tutti i lavoratori - più di 1 dipendente su 4, in maggioranza donne - ha aderito alla policy di smart working di Colt, che prevede attività di lavoro agile per 2 giorni alla settimana pari al 40% del monte ore personale totale.

Non solo, lo smart working è proposto anche in modo flessibile e su base periodica, con percentuali di adesioni ancora più alte: più del 60% del totale dei dipendenti della sede Colt di Milano, infatti, ha usufruito della possibilità di lavorare da remoto da luglio a ottobre.

In media, ogni dipendente di Colt che si avvale di forme di smart working lavora da casa per circa 784 ore all'anno, per un totale di quasi 33.000 ore considerando tutti i lavoratori di Colt coinvolti.

"Colt partecipa con entusiasmo a questa nuova edizione della Giornata del Lavoro Agile per supportare ulteriormente ogni iniziativa rivolta ad incrementare gli strumenti di welfare rivolti ai dipendenti e - di conseguenza - a sostenere il successo dell'azienda, in termini di produttività e innovazione", ha dichiarato Flora Lombardo, HR Manager di Colt Italia. "Le iniziative di Colt dedicate allo smart working hanno ottenuto un ottimo riscontro da parte dei dipendenti coinvolti nel progetto, il 72% dei quali ha confermato che gli impegni professionali garantiscono la flessibilità necessaria per gestire anche le necessità familiari e personali".

Si discuterà dei contenuti della 3a Giornata del Lavoro Agile anche su Twitter, utilizzando l'hasthag #LavoroAgile16.


Informazioni su Colt
Colt fornisce servizi di rete e voce a migliaia di aziende nel mondo, consentendo loro di focalizzarsi sui rispettivi obiettivi di business al posto di preoccuparsi dell'infrastruttura sottostante. Tra i clienti si annoverano 18 delle top 25 Banche e Gruppi finanziari, 19 delle top 25 aziende a livello globale del settore Media e Telecomunicazioni (Forbes 2.000, 2014). Inoltre, Colt collabora con oltre 50 piazze borsistiche e 13 Banche Centrali Europee. Colt opera in Europa, in Asia e nel Nord America, con collegamenti in oltre 200 città a livello globale. Recentemente ha completato l'acquisizione di KVH - che ora opera con il marchio Colt - una società di servizi gestiti di infrastruttura IT e  di comunicazione, con sede principale a Tokyo e sedi operative a Hong Kong, Seoul e Singapore.

Nessun commento:

Posta un commento

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI