CorrieredelWeb.it Arredo&Design Arte&Cultura Cinema&Teatro Eco-Sostenibilità Editoria Fiere&Sagre Formazione&Lavoro Fotografia


IltuoComunicatoStampa ICTechnology Marketing&Comunicazione MilanoNotizie Mostre Musica Normativa TuttoDonna Salute Turismo




Ultime news da e su Milano

Cerca nel blog

venerdì 18 febbraio 2011

Grande successo per il FUORI BIT on the road

Continua l’appuntamento con “Milano nel Mondo, il Mondo a Milano”, il Fuori Bit che, per la prima volta, accompagna la trentennale esperienza della Borsa Internazionale del Turismo con una serie di eventi per valorizzare la città in ottica turistica. La serata di venerdì si è aperta alle 19.30 con un flash mob di cultura metropolitana: 400 ragazzi internazionali del progetto Erasmus che studiano in città hanno cinto il Duomo in un unico grande abbraccio, a testimoniare l'incontro tra Milano e le diverse culture che ospita. La colonna sonora del flash mob è stata fornita dall'orchestra serba che ha improvvisato un concerto in piazza del Duomo. Nello stesso momento la Francia all'Ambrosiana, l'Olanda alla Triennale e la Giordania a Palazzo Morando organizzavano dei vernissage di alta qualità culturale ed enogastronomica. Leit motive per tutti questi incontri è la valorizzazione di Milano e delle diverse culture.
Successivamente il momento clou della serata è stato l'evento spagnolo nel cortile di palazzo Isimbardi, con performance liriche e una sfilata di moda sevillana. A quel punto il Fuori Bit ha invaso il quartiere “in” di Milano, festeggiando Argentina, Grecia, Olanda, Portogallo, Russia, Romania e Irlanda. Una “Brera in night” che ha popolato il quartiere degli artisti: la Russia con concerti e la mostra fotografica di Evgeny Utkin; l’Argentina con l’aperitivo internazionale “Una sera…in Argentina” organizzato da Internations, all’interno del ristorante argentino Finisterra; l’Olanda con le sue caratteristiche tradizioni; la Grecia che ha caratterizzato dieci spazi con mostre fotografiche e intrattenimenti in costumi originali.
Con l’evento “Enjoy Milano”, invece, il Fuori Bit si è trasformato in un open day culinario. Sei tra i più noti ristoratori della città hanno deciso di unire le proprie esperienze nell’evento “ENJOY MILANO - Stop, Taste & GO: 6 assaggi offerti da un nuovo circuito di cucine milanesi”. Sei le tappe dell'originale tour culinario, che ha offerto a tutti gli amanti dell'alta cucina le prelibatezze preparate dagli chef dei ristoranti Bianca, Brando, Innocenti Evasioni, Il Liberty, La Maniera di Carlo e La Pesa. Ogni ristorante, infatti, ha scelto una nazione da interpretare in cucina, della quale ha proposto – in chiave meneghina - un piatto speciale da offrire a tutti i visitatori in perfetto stile Stop, Taste & Go. Formula ideale per un brindisi con gli amici, un assaggio veloce e via verso la degustazione successiva... per deliziare il palato con diversi sapori. “La cucina italiana rappresenta per il nostro Paese un vanto in tutto il mondo. Milano, centro delle più grandi fiere internazionali, ha voluto premiare le iniziative che aiutano la città a incrementare il turismo e a promuovere le eccellenze culinarie del made in Italy”, ha commentato Alessandro Morelli, Assessore al Turismo, Marketing Territoriale, Identità del Comune di Milano.
Per finire, grande attesa presso l’“Hotel Milano Scala”, in via dell'Orso 7, dove è stato creato l'evento “L'Italia ospita Milano” per celebrare la città che, in un grande clima di internazionalità, ha ospitato i Paesi del mondo. Un grande panettone, interpretato come il “dolce milanese” per eccellenza, sdoganato da una visione ristretta di dolce natalizio, è stato tagliato alla presenza del Sindaco, Signora Letizia Moratti, e dei ragazzi di Esn.
La serata si è conclusa poi allo Spazio Concept di Via Forcella 7 dove il Gambia ha celebrato la sua festa nazionale in un'atmosfera suggestiva ricca di colori. Il Fuori Bit sta venendo documentato da ragazzi Erasmus di quattro paesi che stanno girando un documentario per raccontare questa esperienza ora dopo ora

Nessun commento:

Posta un commento

Disclaimer

Il CorrieredelWeb.it è un periodico telematico nato sul finire dell’Anno Duemila su iniziativa di Andrea Pietrarota, sociologo della comunicazione, public reporter, e giornalista pubblicista, insignito dell’onorificenza del titolo di Cavaliere al merito della Repubblica Italiana.

Il magazine non ha fini di lucro e i contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali Industrie dell'Editoria o dell'Intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Società dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che così divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete.

Da qui l’ambizione ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.

Il CorrieredelWeb.it oggi è un allegato della Testata Registrata AlternativaSostenibile.it iscritta al n. 1088 del Registro della Stampa del Tribunale di Lecce il 15/04/2011 (Direttore Responsabile: Andrea Pietrarota).

Tuttavia, non avendo una periodicità predefinita non è da considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 07/03/2001.

L’autore non ha alcuna responsabilità per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone, ma si riserva la facoltà di rimuovere prontamente contenuti protetti da copyright o ritenuti offensivi, lesivi o contrari al buon costume.

Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive.

Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio.

Eventuali detentori di diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvederà all'immediata rimozione oppure alla citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.

Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della Conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.
Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons

Per contattare la redazione basta scrivere un messaggio nell'apposito modulo di contatto, posizionato in fondo a questa pagina.