Cerca nel blog

mercoledì 28 gennaio 2015

CONFINDUSTRIA LOMBARDIA | Al Museo 1000 Miglia di Brescia presentati i nove Cluster tecnologici lombardi

Al Museo 1000 Miglia presentati i nove Cluster tecnologici lombardi

Ribolla: Per competere è necessario inserire i Cluster in una strategia di lungo periodo 


Brescia, 28 gennaio 2015 – Si è tenuto oggi, presso il Museo Mille Miglia di Brescia, il Cluster Day lombardo. Organizzato da Associazione Industriale Bresciana, con Confindustria Lombardia e il Comitato Piccola Industria di Brescia, l'evento è stato l'occasione per presentare i nove Cluster Tecnologici Lombardi.

I Cluster Tecnologici lombardi sono: Aerospace Lombardia, CAT.AL. – Cluster Alta Tecnologia Agrofood Lombardia, Cluster Lombardo della Mobilità, Cluster Lombardo Scienze della Vita, Fabbrica Intelligente, Lombardy Energy Cleantech Cluster, Lombardy Green Chemistry Association, Smart Cities & Communities, Tecnologie per gli Ambienti di Vita. Ogni Cluster presidia un ambito tecnologico strategico per la Smart Specialization Strategy (S3) di Regione Lombardia a sua volta allineata con la Strategia Europea 2020.

"Chi decideva di fare impresa negli anni '50-60 poteva contare su un contesto sociale favorevole, facile accesso al credito, domanda interna in crescita e gli investimenti in beni tangibili generavano un ritorno di capitale. Oggi invece l'imprenditore deve dotarsi di asset intangibili non facilmente valorizzabili, confrontarsi con una concorrenza spietata dei paesi emergenti e con il credit crunch. Se in passato dovevi avere lo skill, oggi invece serve il know-how. Per far fronte a questi cambiamenti – spiega Alberto Ribolla, presidente di Confindustria Lombardia – servono imprese più grandi, o PMI aggregate in Cluster, più veloci, più internazionalizzate, più digitalizzate e connesse, con migliore capitale umano. Ed è fondamentale un rapporto biunivoco tra grande e piccola impresa".  

"Come dimostrato empiricamente dalla ricerca «Cluster, convergence and economic performance» di Harvard e MIT (Porter, Stern, Delgado), la formula aggregativa del Cluster contribuisce a promuovere la crescita economica in vari modi: dalla creazione dei posti di lavoro alla proprietà intellettuale passando per la creazione di nuove industrie. Sappiamo che la Lombardia è in ritardo e l'Italia lo è ancora di più: su 47 Cluster europei con certificazione Gold Label nessuno è italiano e su 680 Cluster con Bronze label solo 27 provengono dall'Italia contro i 131 della sola Germania. Per colmare questo gap è necessario inserire il Cluster all'interno di una strategia competitiva di lungo termine supportata da policy ad hoc", conclude Alberto Ribolla

Marco Bonometti, presidente di Associazione Industriale Bresciana, introducendo i lavori ha commentato così l'iniziativa: "Oggi compiamo un altro passo per consentire ai nostri associati di lavorare meglio: il nostro unico obiettivo è far crescere le imprese e con esse far crescere il territorio sul quale lavoriamo e con il quale abbiamo – come uomini e come imprenditori – un legame indissolubile. E tutto unicamente per concretizzare un'idea di sviluppo che dia valore alla nostra provincia, aumenti il lavoro – unica vera condizione di miglioramento e di benessere diffuso - e consenta alle aziende di esprimere il meglio di sé e dell'intero sistema. I cluster tecnologici che presentiamo al Museo 1000 Miglia e proponiamo alle aziende, costituiscono uno strumento moderno per 'fare impresa', consentendo al contempo innovazione e internazionalizzazione, migliorando la competitività del sistema economico lombardo in cui siamo collocati e che vede le imprese dei diversi territori sempre più interconnesse, andando così a superare definitivamente ogni logica di campanile".

Nel corso della giornata i nove Cluster tecnologici lombardi hanno portato ognuno la propria testimonianza sul percorso intrapreso e sulle prospettive di lungo termine. Nati per favorire l'innovazione, accedere a nuove opportunità di finanziamento pubblico, creare network internazionali e sostenere la crescita delle PMI attraverso la valorizzazione delle competenze sul territorio, nei cluster le imprese si aggregano in uno specifico ambito tecnologico, dando vita a tavoli di lavoro tra il mondo della produzione e quello della ricerca attraverso le cui competenze sia poi possibile dare concretezza alle idee, innovare, condividere progetti e sviluppare nuovi business.


--

Nessun commento:

Posta un commento

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI