Cerca nel blog

giovedì 20 aprile 2017

Global Blue: Il Design sorpassa la Moda


 

Nella settimana del Salone del Mobile è boom di presenze nella Lounge milanese di Global Blue: 1.200 ingressi complessivi


Nella Design week lo shopping piace soprattutto ai Cinesi, Russi e Arabi


Sabato 8 aprile il giorno più affollato: 223 ingressi 


Milano, 20 aprile 2017 –Milano è considerata la capitale dello shopping, ma c'è una novità, perché il "Made in Italy" non è più soltanto l'universo moda, ma è soprattutto Design. È questo il dato principale registrato nel corso del Salone del Mobile, che arriva da un osservatorio d'accezione, la Lounge milanese di Global Blue, società leader per i servizi di Tax Free Shopping.

Dal 4 al 9 aprile, infatti, lo spazio esclusivo nel cuore del Quadrilatero dove i turisti possono farsi rimborsare l'Iva sui loro acquisti, è stato letteralmente preso d'assalto dai globe shopper: 1.200 gli ingressi complessivi. Fra clienti internazionali e nomi celebri dello sport, la Lounge di via Santo Spirito ha visto la maggiore affluenza venerdì 7 e sabato 8 aprile con oltre 200 presenze quotidiane. Martedì 4, con 127 presenze si è rivelata, invece, la giornata, relativamente, meno affollata.

 Dall' "Osservatorio Lounge" emerge che, fra un Fuori Salone ed un altro, sono stati i turisti cinesi ad aver fatto più acquisti, seguiti da russi e arabi ed è stato superiore ai 10.000 euro l'ammontare di spesa maggiore. Sempre dall'analisi Global Blue emerge, altresì, che per la maggior parte dei viaggiatori internazionali Milano rappresenta una tappa, principalmente dedicata allo shopping, all'interno di un viaggio in Italia.

 "Siamo molto soddisfatti dell'affluenza turistica registrata in Lounge nel corso della settimana del Mobile, che rappresenta la principale occasione di visibilità per Milano e per l'intero Paese – ha commentato Antonella Bertossi, Marketing Manager Global Blue Italia – "Abbiamo avuto una presenza importante dei turisti cinesi, a conferma del loro ritrovato amore per l'Italia, ma non sono mancati i Russi e gli Arabi. Stiamo assistendo a una forte attrazione anche e soprattutto del design, nei confronti di nazionalità, che iniziano ad apprezzare e acquistare a il Made in Italy, e le nostre Lounge di Milano e Roma ne sono la massima espressione."

  


Global Blue

Precursore del concetto di Tax Free Shopping e sul mercato da oltre 35 anni, Global Blue è oggi leader mondiale e offre ai turisti "Globe Shoppers" la migliore esperienza di shopping, creando valore per i propri affiliati e partner grazie a un'ampia gamma di prodotti e servizi. Il Tax Free shopping di Global Blue è un servizio che permette a più di 300.000 negozi nel mondo, tra cui i più importanti nomi del lusso e della moda, di offrire ai turisti stranieri la possibilità di ricevere rapidamente, e in totale sicurezza, il rimborso dell'IVA sui beni acquistati. Tra i prodotti e i servizi offerti da Global Blue anche il "Dynamic Currency Conversion", il servizio di conversione dinamica della valuta che permette ai viaggiatori di pagare nella loro valuta, e "SHOP", rivista sullo shopping dedicata ai turisti e distribuita in circuiti selezionati periodicamente. Con una presenza in 51 Paesi e oltre 1.800 dipendenti in tutto il mondo, Global Blue nel 2015 ha gestito più di 27 milioni di transazioni nell'ambito del Tax Free Shopping e 22 milioni nell'ambito del "Dynamic Currency Conversion", valori che corrispondono a 19 miliardi di euro di vendite. 

Inoltre, attraverso la pubblicazione di oltre nove milioni di SHOP magazines, nonchè mappe e la creazione di una vasta gamma di contenuti on-line, Global Blue aiuta i propri partner a coinvolgere più di 30 milioni di Globe Shopper all'anno.

Global Blue ha la sua sede principale in Svizzera ed è presente in Italia con una Lounge nel centro di Milano.



--
www.CorrieredelWeb.it

Nessun commento:

Posta un commento

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI