Cerca nel blog

venerdì 29 ottobre 2010

Evento artistico a Milano



Newsletter ottobre 2010

LOVE eventi, PazlGreenLab e Stefania Gatti

presentano

Inaugurazione PazlGreen Lab con vernissage artistico.


W POP

"Willow-pieces of puzzle" Venerdì 29 ottobre, dalle ore 18,30


Green Lab -Via privata Oslavia, 17 -Milano

Arte, design, creatività e sperimentazione


Party inaugurale con mostra artistica

LOVE eventi, PazlGreenLab e Stefania Gatti propongono l'apertura al pubblico del Pazl Green Lab, una location-laboratorio unica ed innovativa (www.pazlgreenlab.com).

PazlGreenLab: l'Officina di Idee verdi.

"Comunicare l'amore per la natura, i comportamenti sostenibili attraverso l'arte ed il design, un modo creativo per parlare di ecologia, creando sinergie, progetti innovativi e partecipazione…"

L'evento vedrà protagonista l'eclettico artista milanese Willow che presenterà le sue opere neopop che rimandano al mondo del fumetto (www.willow-art.it).

Durante la serata l'artista si esibirà in una performance di live painting personalizzando una Fiat 600 del 1967.

Willow, inoltre, prenderà parte all'esposizione permanente del progetto "Puzzle for Peace".

L'obiettivo? Realizzare il puzzle più grande del mondo unendo maxi tessere realizzate con materiali riciclati, naturali o riciclabili, sulle quali artisti e persone comuni possano sfogare la loro creatività.

Degustazione di vini e spumanti da Agricoltura Biologica presentati da Stefano Milanesi (www.stefanomilanesi.it)

Leggi l'articolo sull'evento pubblicato su Repubblica:

http://milano.repubblica.it/ cronaca/2010/10/22/foto/ fumetti_e_pop_art_il_mondo_di_ willow-8326967/1/

 

Puzzle4Peace… un progetto italiano, internazionale...

Può la tessera di un puzzle diffondere i valori di pace e sostenibilità?

Sì, se a farlo sono maxi tessere (50x50 cm) realizzate in materiali riciclati, naturali o riciclabili che divengono oggetti del progetto Puzzle4Peace. Una sfida grandiosamente creativa, pluri-partecipata ed ambiziosa che dal 2007 si esprime contaminando piazze, monumenti, strade e giardini di tutto il mondo con tasselli di puzzle dipinti, firmati e "performati" da artisti, bambini, famiglie, scuole ed istituzioni.

Giorno dopo giorno, Puzzle4Peace si arricchisce di significato e si definisce nei suoi dettagli. La tessera del puzzle diviene un pixel con cui comporre disegni, una superficie per interventi artistici, un palcoscenico per performance ed esibizioni live. E, soprattutto, veri e propri oggetti di design eco-sostenibile, P.O.P. (Pieces of Peace), nati dalla collaborazione, in continua evoluzione e ricerca, tra i designer del progetto e le aziende partner. Tavoli, lampade, pareti divisorie, sedute e tappeti tutti rigorosamente a forma di puzzle e realizzati con materiali compatibili con l'ambiente: dai più tradizionali, come plastica, legno, cartone ed alluminio, a quelli appartenenti alle nuove frontiere del recupero di pneumatici e vetroresina. In questo modo, si valorizzano materiali considerati di scarto, si re-inventano oggetti e si promuove la cultura del recupero e del riutilizzo dei rifiuti, incentivando la raccolta differenziata degli stessi. Un ottimo esempio di come l'arte e la creatività possano unirsi ad una produzione industriale eco-sostenibile e socialmente responsabile. Puzzle4Peace dà voce alle tematiche sociali e lo fa attraverso un design tutto italiano, quasi a voler dimostrare che i designer non devono solo rispondere ad esigenze industriali specifiche, ma possono anche agire autonomamente per sostenere la propria capacità di creare l'inusuale e l'eccentrico, sia come prodotto che come impresa, servizio ed informazione. E ancora: Puzzle4Peace favorisce l'arte nelle sue manifestazioni più innovative e sperimentali ed il suo potenziale di patrimonio sociale, e lo fa attraverso eventi festosi e di intrattenimento in cui artisti provenienti da ambienti e stili differenti sono chiamati a dare sfogo alla propria creatività sui tasselli del puzzle, dipingendoli come fossero tele di un pittore. Per meravigliare attraverso l'arte e stupire attraverso una pace da Guinness dei Primati: le migliaia di tessere che lo compongono aumenteranno di evento in evento e si incastreranno continuamente negli spazi, le strade, le piazze, i monumenti, i quartieri ed i parchi di tutto il mondo, in abbracci sempre più ampi e sempre oltre i precedenti World Record. Contaminando pacificamente ed allegramente il mondo con molte di queste tessere di puzzle, si porteranno "pezzi di pace" ovunque, per promuovere la solidarietà e la sostenibilità ambientale attraverso l'arte ed il design. Per creare aggregazione e condivisione di intenti, unendo persone, energie e risorse. Per creare un puzzle non solo simbolico, ma anche fisico. Un immenso progetto collettivo in cui ognuno, come in ogni puzzle che si rispetti, possa contribuire con il proprio pezzettino.

 

 

Vini e spumanti da Agricoltura Biologica di Stefano Milanesi

L'azienda è collocata a Santa Giuletta, in provincia di Pavia, sulla prima collina che si affaccia sulla Pianura Padana, i vigneti sono collocati da un 'altitudine che va da 173 ai 280 m sul livello del mare. Gode di un'ottima posizione proprio al centro dell'Oltrepo Pavese, a metà strada tra l'Emilia Romagna e il Piemonte
Il buon bere caratterizza da sempre questa azienda.
Conosciuti anche, come Vini D'Elite, i vini e gli spumanti sono ottenuti da coltivazione biologica.

L'azienda produce 20 tipologie di vino e nel rispetto per l'ambiente e per la salute dell'uomo, non usa fertilizzanti di sintesi né diserbanti chimici, togliendo l'erba con mezzi meccanici (trinciatrici e fresatrici) e strumenti manuali vicino alla vite.

I vitigni coltivati sono: Croatina (Vitigno autoctono dell'Oltrepo Pavese, fra le 4 uve al mondo con maggiore contenuto di sostanze antiossidanti), Pinot Nero (vinificato in rosso ed elevato in vecchie botticelle di legno e in bianco o rosato per gli spumanti), Barbera, Uva Rara, Cabernet Sauvignon, Riesling Italico e Cortese.

I vini vengono prodotti rispettando le loro caratteristiche senza l'aggiunta di lieviti selezionati ne di sostanze chiarificanti che, nel caso di quelle animali, sarebbero in contrasto con il modo di vivere vegano.

Gli Spumanti Metodo Classico, entrambi ottenuti da Pinot Nero 100%, vengono sboccati su prenotazione del cliente per preservarne la massima freschezza e vengono rabboccati esclusivamente con lo stesso vino, senza aggiunta di liquori e zuccheri.

Su prenotazione è possibile effettuare visite all'azienda e ai vitigni con degustazioni.

 

Nessun commento:

Posta un commento

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI