CorrieredelWeb.it Arredo&Design Arte&Cultura Cinema&Teatro Eco-Sostenibilità Editoria Fiere&Sagre Formazione&Lavoro Fotografia


IltuoComunicatoStampa ICTechnology Marketing&Comunicazione MilanoNotizie Mostre Musica Normativa TuttoDonna Salute Turismo




Ultime news da e su Milano

Cerca nel blog

giovedì 13 giugno 2013

Il roadshow di Enel Drive arriva a Milano

Promuovere la conoscenza della mobilità elettrica e delle sue potenzialità attraverso un road show innovativo e capace di coinvolgere il pubblico in prima persona.

È l'obiettivo di Enel Drive, che dopo il grande successo riscosso nella prima tappa barese giunge ora a Milano, dove sosta dal 14 al 16 giugno presso largo Beltrami.

Un'iniziativa che affronta un tema di grande interesse, che sta conquistando sempre più spazio tra l'opinione pubblica, e che intende guidare i cittadini alla scoperta della mobilità del futuro.

Enel Drive è un progetto innovativo, che contrappone ironicamente l'energia del passato, ossia la benzina, con quella del presente rappresentata dall'elettricità.

Così come avvenuto a Bari, il "Villaggio Enel Drive" si presenta come una struttura che rievoca le vecchie stazioni di servizio, composta principalmente da quattro moduli distinti.

Il primo elemento è rappresentato dall'electric parking, che al suo interno ospita le auto elettriche a disposizione dei cittadini che intendono effettuare il test drive.

Il secondo modulo è quello delle pompe di energia, dentro al quale sono state posizionate quattro colonnine di ricarica. Una volta presa l'auto al parcheggio, il guidatore si reca dalle hostess incaricate per ricevere un questionario di gradimento.

Dalle pompe di energia allo Stop&Go, uno spazio dedicato alla prenotazione del test drive e alle informazioni di natura commerciale. All'interno anche un Info Point dove

trovare materiale e personale a disposizione per conoscere le tariffe di Enel Energia dedicate alla mobilità elettrica e avere informazioni sulle auto grazie alla consulenza delle case automobilistiche.

Infine ecco il garage, prevalentemente dedicato a bici e moto elettriche, dove è possibile prenotarsi e accedere a test bike e test ride oltre a conoscere costi, modi di gestione ed utilizzo di bici e motorini elettrici.

Inoltre, come in ogni stazione di servizio che si rispetti, anche il villaggio Enel Drive ha il suo piccolo "Autogrill" con un Punto di Ristoro e l'Area Kids, dedicata ai visitatori più piccini.

Non solo, perché nelle città coinvolte dal road show anche i Punto Enel diventano protagonisti.
Nei giorni precedenti all'arrivo di Enel Drive, infatti, è possibile recarsi presso i Punto Enel selezionati ed ottenere in esclusiva la "Priority Card". Un vero e proprio pass che offre la possibilità di effettuare i test drive in piazza in maniera prioritaria rispetto agli altri: il possessore non dovrà infatti fare la fila, ma potrà subito mettersi alla guida del veicolo prescelto.

http://enelsharing.enel.com/fonte/il-road-show-di-enel-drive-a-milano/#sthash.DZVGFZyI.dpuf

Promuovere la conoscenza della mobilità elettrica e delle sue potenzialità attraverso un road show innovativo e capace di coinvolgere il pubblico in prima persona.

È l'obiettivo di Enel Drive, che dopo il grande successo riscosso nella prima tappa barese giunge ora a Milano, dove sosta dal 14 al 16 giugno presso largo Beltrami.

Un'iniziativa che affronta un tema di grande interesse, che sta conquistando sempre più spazio tra l'opinione pubblica, e che intende guidare i cittadini alla scoperta della mobilità del futuro.

Enel Drive è un progetto innovativo, che contrappone ironicamente l'energia del passato, ossia la benzina, con quella del presente rappresentata dall'elettricità.

Così come avvenuto a Bari, il "Villaggio Enel Drive" si presenta come una struttura che rievoca le vecchie stazioni di servizio, composta principalmente da quattro moduli distinti.

Il primo elemento è rappresentato dall'electric parking, che al suo interno ospita le auto elettriche a disposizione dei cittadini che intendono effettuare il test drive.

Il secondo modulo è quello delle pompe di energia, dentro al quale sono state posizionate quattro colonnine di ricarica. Una volta presa l'auto al parcheggio, il guidatore si reca dalle hostess incaricate per ricevere un questionario di gradimento.

Dalle pompe di energia allo Stop&Go, uno spazio dedicato alla prenotazione del test drive e alle informazioni di natura commerciale. All'interno anche un Info Point dove

trovare materiale e personale a disposizione per conoscere le tariffe di Enel Energia dedicate alla mobilità elettrica e avere informazioni sulle auto grazie alla consulenza delle case automobilistiche.

Infine ecco il garage, prevalentemente dedicato a bici e moto elettriche, dove è possibile prenotarsi e accedere a test bike e test ride oltre a conoscere costi, modi di gestione ed utilizzo di bici e motorini elettrici.

Inoltre, come in ogni stazione di servizio che si rispetti, anche il villaggio Enel Drive ha il suo piccolo "Autogrill" con un Punto di Ristoro e l'Area Kids, dedicata ai visitatori più piccini.

Non solo, perché nelle città coinvolte dal road show anche i Punto Enel diventano protagonisti.
Nei giorni precedenti all'arrivo di Enel Drive, infatti, è possibile recarsi presso i Punto Enel selezionati ed ottenere in esclusiva la "Priority Card". Un vero e proprio pass che offre la possibilità di effettuare i test drive in piazza in maniera prioritaria rispetto agli altri: il possessore non dovrà infatti fare la fila, ma potrà subito mettersi alla guida del veicolo prescelto.

- See more at: http://enelsharing.enel.com/fonte/il-road-show-di-enel-drive-a-milano/#sthash.DZVGFZyI.dpuf

Promuovere la conoscenza della mobilità elettrica e delle sue potenzialità attraverso un road show innovativo e capace di coinvolgere il pubblico in prima persona.

È l'obiettivo di Enel Drive, che dopo il grande successo riscosso nella prima tappa barese giunge ora a Milano, dove sosta dal 14 al 16 giugno presso largo Beltrami.

Un'iniziativa che affronta un tema di grande interesse, che sta conquistando sempre più spazio tra l'opinione pubblica, e che intende guidare i cittadini alla scoperta della mobilità del futuro.

Enel Drive è un progetto innovativo, che contrappone ironicamente l'energia del passato, ossia la benzina, con quella del presente rappresentata dall'elettricità.

Così come avvenuto a Bari, il "Villaggio Enel Drive" si presenta come una struttura che rievoca le vecchie stazioni di servizio, composta principalmente da quattro moduli distinti.

Il primo elemento è rappresentato dall'electric parking, che al suo interno ospita le auto elettriche a disposizione dei cittadini che intendono effettuare il test drive.

Il secondo modulo è quello delle pompe di energia, dentro al quale sono state posizionate quattro colonnine di ricarica. Una volta presa l'auto al parcheggio, il guidatore si reca dalle hostess incaricate per ricevere un questionario di gradimento.

Dalle pompe di energia allo Stop&Go, uno spazio dedicato alla prenotazione del test drive e alle informazioni di natura commerciale. All'interno anche un Info Point dove

trovare materiale e personale a disposizione per conoscere le tariffe di Enel Energia dedicate alla mobilità elettrica e avere informazioni sulle auto grazie alla consulenza delle case automobilistiche.

Infine ecco il garage, prevalentemente dedicato a bici e moto elettriche, dove è possibile prenotarsi e accedere a test bike e test ride oltre a conoscere costi, modi di gestione ed utilizzo di bici e motorini elettrici.

Inoltre, come in ogni stazione di servizio che si rispetti, anche il villaggio Enel Drive ha il suo piccolo "Autogrill" con un Punto di Ristoro e l'Area Kids, dedicata ai visitatori più piccini.

Non solo, perché nelle città coinvolte dal road show anche i Punto Enel diventano protagonisti.
Nei giorni precedenti all'arrivo di Enel Drive, infatti, è possibile recarsi presso i Punto Enel selezionati ed ottenere in esclusiva la "Priority Card". Un vero e proprio pass che offre la possibilità di effettuare i test drive in piazza in maniera prioritaria rispetto agli altri: il possessore non dovrà infatti fare la fila, ma potrà subito mettersi alla guida del veicolo prescelto.

- See more at: http://enelsharing.enel.com/fonte/il-road-show-di-enel-drive-a-milano/#sthash.DZVGFZyI.dpuf

Promuovere la conoscenza della mobilità elettrica e delle sue potenzialità attraverso un road show innovativo e capace di coinvolgere il pubblico in prima persona.

È l'obiettivo di Enel Drive, che dopo il grande successo riscosso nella prima tappa barese giunge ora a Milano, dove sosta dal 14 al 16 giugno presso largo Beltrami.

Un'iniziativa che affronta un tema di grande interesse, che sta conquistando sempre più spazio tra l'opinione pubblica, e che intende guidare i cittadini alla scoperta della mobilità del futuro.

Enel Drive è un progetto innovativo, che contrappone ironicamente l'energia del passato, ossia la benzina, con quella del presente rappresentata dall'elettricità.

Così come avvenuto a Bari, il "Villaggio Enel Drive" si presenta come una struttura che rievoca le vecchie stazioni di servizio, composta principalmente da quattro moduli distinti.

Il primo elemento è rappresentato dall'electric parking, che al suo interno ospita le auto elettriche a disposizione dei cittadini che intendono effettuare il test drive.

Il secondo modulo è quello delle pompe di energia, dentro al quale sono state posizionate quattro colonnine di ricarica. Una volta presa l'auto al parcheggio, il guidatore si reca dalle hostess incaricate per ricevere un questionario di gradimento.

Dalle pompe di energia allo Stop&Go, uno spazio dedicato alla prenotazione del test drive e alle informazioni di natura commerciale. All'interno anche un Info Point dove

trovare materiale e personale a disposizione per conoscere le tariffe di Enel Energia dedicate alla mobilità elettrica e avere informazioni sulle auto grazie alla consulenza delle case automobilistiche.

Infine ecco il garage, prevalentemente dedicato a bici e moto elettriche, dove è possibile prenotarsi e accedere a test bike e test ride oltre a conoscere costi, modi di gestione ed utilizzo di bici e motorini elettrici.

Inoltre, come in ogni stazione di servizio che si rispetti, anche il villaggio Enel Drive ha il suo piccolo "Autogrill" con un Punto di Ristoro e l'Area Kids, dedicata ai visitatori più piccini.

Non solo, perché nelle città coinvolte dal road show anche i Punto Enel diventano protagonisti.
Nei giorni precedenti all'arrivo di Enel Drive, infatti, è possibile recarsi presso i Punto Enel selezionati ed ottenere in esclusiva la "Priority Card". Un vero e proprio pass che offre la possibilità di effettuare i test drive in piazza in maniera prioritaria rispetto agli altri: il possessore non dovrà infatti fare la fila, ma potrà subito mettersi alla guida del veicolo prescelto.

- See more at: http://enelsharing.enel.com/fonte/il-road-show-di-enel-drive-a-milano/#sthash.DZVGFZyI.dpuf

Promuovere la conoscenza della mobilità elettrica e delle sue potenzialità attraverso un road show innovativo e capace di coinvolgere il pubblico in prima persona.

È l'obiettivo di Enel Drive, che dopo il grande successo riscosso nella prima tappa barese giunge ora a Milano, dove sosta dal 14 al 16 giugno presso largo Beltrami.

Un'iniziativa che affronta un tema di grande interesse, che sta conquistando sempre più spazio tra l'opinione pubblica, e che intende guidare i cittadini alla scoperta della mobilità del futuro.

Enel Drive è un progetto innovativo, che contrappone ironicamente l'energia del passato, ossia la benzina, con quella del presente rappresentata dall'elettricità.

Così come avvenuto a Bari, il "Villaggio Enel Drive" si presenta come una struttura che rievoca le vecchie stazioni di servizio, composta principalmente da quattro moduli distinti.

Il primo elemento è rappresentato dall'electric parking, che al suo interno ospita le auto elettriche a disposizione dei cittadini che intendono effettuare il test drive.

Il secondo modulo è quello delle pompe di energia, dentro al quale sono state posizionate quattro colonnine di ricarica. Una volta presa l'auto al parcheggio, il guidatore si reca dalle hostess incaricate per ricevere un questionario di gradimento.

Dalle pompe di energia allo Stop&Go, uno spazio dedicato alla prenotazione del test drive e alle informazioni di natura commerciale. All'interno anche un Info Point dove

trovare materiale e personale a disposizione per conoscere le tariffe di Enel Energia dedicate alla mobilità elettrica e avere informazioni sulle auto grazie alla consulenza delle case automobilistiche.

Infine ecco il garage, prevalentemente dedicato a bici e moto elettriche, dove è possibile prenotarsi e accedere a test bike e test ride oltre a conoscere costi, modi di gestione ed utilizzo di bici e motorini elettrici.

Inoltre, come in ogni stazione di servizio che si rispetti, anche il villaggio Enel Drive ha il suo piccolo "Autogrill" con un Punto di Ristoro e l'Area Kids, dedicata ai visitatori più piccini.

Non solo, perché nelle città coinvolte dal road show anche i Punto Enel diventano protagonisti.
Nei giorni precedenti all'arrivo di Enel Drive, infatti, è possibile recarsi presso i Punto Enel selezionati ed ottenere in esclusiva la "Priority Card". Un vero e proprio pass che offre la possibilità di effettuare i test drive in piazza in maniera prioritaria rispetto agli altri: il possessore non dovrà infatti fare la fila, ma potrà subito mettersi alla guida del veicolo prescelto.

- See more at: http://enelsharing.enel.com/fonte/il-road-show-di-enel-drive-a-milano/#sthash.DZVGFZyI.dpuf

Promuovere la conoscenza della mobilità elettrica e delle sue potenzialità attraverso un road show innovativo e capace di coinvolgere il pubblico in prima persona.

È l'obiettivo di Enel Drive, che dopo il grande successo riscosso nella prima tappa barese giunge ora a Milano, dove sosta dal 14 al 16 giugno presso largo Beltrami.

Un'iniziativa che affronta un tema di grande interesse, che sta conquistando sempre più spazio tra l'opinione pubblica, e che intende guidare i cittadini alla scoperta della mobilità del futuro.

Enel Drive è un progetto innovativo, che contrappone ironicamente l'energia del passato, ossia la benzina, con quella del presente rappresentata dall'elettricità.

Così come avvenuto a Bari, il "Villaggio Enel Drive" si presenta come una struttura che rievoca le vecchie stazioni di servizio, composta principalmente da quattro moduli distinti.

Il primo elemento è rappresentato dall'electric parking, che al suo interno ospita le auto elettriche a disposizione dei cittadini che intendono effettuare il test drive.

Il secondo modulo è quello delle pompe di energia, dentro al quale sono state posizionate quattro colonnine di ricarica. Una volta presa l'auto al parcheggio, il guidatore si reca dalle hostess incaricate per ricevere un questionario di gradimento.

Dalle pompe di energia allo Stop&Go, uno spazio dedicato alla prenotazione del test drive e alle informazioni di natura commerciale. All'interno anche un Info Point dove trovare materiale. 





--
Redazione del CorrieredelWeb.it


Nessun commento:

Posta un commento

Disclaimer

Il CorrieredelWeb.it è un periodico telematico nato sul finire dell’Anno Duemila su iniziativa di Andrea Pietrarota, sociologo della comunicazione, public reporter, e giornalista pubblicista, insignito dell’onorificenza del titolo di Cavaliere al merito della Repubblica Italiana.

Il magazine non ha fini di lucro e i contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali Industrie dell'Editoria o dell'Intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Società dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che così divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete.

Da qui l’ambizione ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.

Il CorrieredelWeb.it oggi è un allegato della Testata Registrata AlternativaSostenibile.it iscritta al n. 1088 del Registro della Stampa del Tribunale di Lecce il 15/04/2011 (Direttore Responsabile: Andrea Pietrarota).

Tuttavia, non avendo una periodicità predefinita non è da considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 07/03/2001.

L’autore non ha alcuna responsabilità per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone, ma si riserva la facoltà di rimuovere prontamente contenuti protetti da copyright o ritenuti offensivi, lesivi o contrari al buon costume.

Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive.

Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio.

Eventuali detentori di diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvederà all'immediata rimozione oppure alla citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.

Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della Conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.
Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons

Per contattare la redazione basta scrivere un messaggio nell'apposito modulo di contatto, posizionato in fondo a questa pagina.