Cerca nel blog

lunedì 4 giugno 2012

L'inter trasloca?


La notizia ormai era nell'aria da qualche anno, se iniziò a parlare già nel lontano 2002, ma questa volta la notizia che l'FC Internazionale sia pronta a lasciare lo stadio Giuseppe Meazza sia veritiera.

Lo apprendiamo dalle diverse fonti giornalistiche legate a doppio fine alla società nerazzurra. Il nuovo impianto ospiterà diverse infrastrutture, quali supermercati, negozi e aree svago e relax. Inoltre anche se di hotel Milano ne vanta davvero una miriade, il nuovo stadio comprenderà anche un polo ricettivo dedicato ai tifosi che viaggiando da ogni parte del mondo avranno desiderio di dormire nello stadio di proprietà della loro società di appartenenza.

Un'altra idea interessante sarà quello di poter affittare in settimana un ufficio con wifi. Adesso bisogna decidere dove verrà elaborato il progetto della famiglia Moratti, che a quanto pare a trovato in una cordata cinese i soldi necessari per sovvenzionare il tutto.

Il cerchio sembra ristretto a 5 aeree, alcune all'interno della nostra città e alcune in zone adiacenti. Fondamentale sarà la facilità di approdo per i tifosi. Le voci più insistenti sono su Gratosoglio, Pioltello, Rozzano, Rogoredo e sulla zona tra il parco Trenno e Settimo Milanese. Come detto fondamentale sarà soprattutto la possibilità di sviluppo nelle vicinanze dello stadio di facilities come ristoranti e spazi di intrattenimento che rendano l'area vitale non solo in coincidenza delle partite.

Come reagirà il Milan? Sembra che Galliani e compagni non abbiano, almeno per il momento, nessun interesse ad abbandonare San Siro, anzi cercheranno di renderlo uno stadio a 5 stelle come i migliori d'Europa.

Nessun commento:

Posta un commento

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI