Cerca nel blog

venerdì 24 maggio 2013

LA TREVIGIANA CAME, "CIVIL SERVANT" DI EXPO 2015 E DELLA CITTA' DI MILANO


LA TREVIGIANA CAME,
'CIVIL SERVANT' DI EXPO 2015 E DELLA CITTA' DI MILANO

L'azienda ha partecipato all'incontro "Milano + Expo = Smart City" organizzato dalla Camera di Commercio e dal Comune di Milano portando la propria esperienza internazionale nella gestione complessa di sistemi urbani e collettivi.

Treviso, 24 maggio 2012 – Came, fra i leader riconosciuti in Italia e nel mondo nel settore della home & building automation, ha partecipato al convegno "Milano + Expo = Smart City" organizzato dalla Camera di Commercio e dal Comune di Milano per presentare, per la prima volta alla città, i partner tecnologici di Expo 2015.

Protagoniste del dibattito sono state tutte le tecnologie all'avanguardia che verranno sviluppate e sperimentate sul sito dell'Esposizione Universale e nella stessa città di Milano. Came, insieme agli altri partner di Expo, ha illustrato i propri progetti e i lasciti tecnologici che diverranno, a evento concluso, parte integrante delle strutture e infrastrutture della città.

Came contribuirà, infatti, a sviluppare un concetto innovativo di Digital Smart City attraverso soluzioni di automazione, gestione e controllo accessi all'avanguardia che realizzerà ad hoc per l'Esposizione Universale. La società trevigiana, darà il benvenuto agli oltre 20 milioni di visitatori attesi da tutto il mondo, sviluppando un innovativo modello di controllo accessi per la sorveglianza, il comando e la regolazione dei dispositivi di automazione degli ingressi pedonali e veicolari, dei parcheggi del sito espositivo, dei padiglioni e delle altre infrastrutture e di regolare l'entrata di operatori e dei visitatori.
Gli accessi perimetrali saranno controllati da 210 tornelli automatici, dieci dei quali sono stati appositamente studiati per gestire l'ingresso dei visitatori diversamente abili. La fornitura si completerà con l'integrazione di automazioni per cancelli scorrevoli e per barriere stradali e con 55 dissuasori per la protezione e la selezione delle entrate perimetrali di passaggi carrai. Il sistema integrato di controllo accessi realizzato da Came potrà essere controllato anche attraverso 100 dispositivi palmari.
Con questo progetto Came dimostra, non solo di portare la propria esperienza internazionale nella gestione complessa di sistemi urbani e collettivi, ma anche la capacità di operare in un ambiente dove il concetto Smart City richiede capacità di integrazione con le più innovative tecnologie di controllo, sicurezza, sorveglianza e connettività presenti sul mercato.

"Il progetto che Came svilupperà per l'Expo 2015 è estremamente complesso - spiega Ettore Bertolini,Key Account Expo di Came – e richiede la capacità di dialogare e collaborare con gli altri partner dell'esposizione universale per soddisfare i requisiti tecnologici di questo importante appuntamento mondiale. Si tratta di una collaborazione fatta di affinità e complementarietà. Ed è proprio la capacità di dialogare per raggiungere un obiettivo comune il vero lascito culturale per la città di Milano verso la quale Came si pone come un civil servant".

L'esperienza e il know-how di Came nel settore del controllo degli accessi e della mobilità urbana e la capacità dell'azienda di gestire progetti complessi sono dimostrati da prestigiose referenze internazionali. Came ha, infatti, realizzato il sistema di controllo accessi agli ingressi dei paddock del Campionato del Mondo MotoGP™ 2012-1023, il sistema di controllo degli accessi della città di Malta e il sistema di protezione delle aree sensibili dell'Universidade Federal de Juiz de Fora in Brasile.

Came
Came, società di Came Group, è fra i leader riconosciuti in Italia e nel mondo nel settore della home & building automation, progetta e produce soluzioni di automazione e sicurezza per ambienti residenziali e industriali, sviluppa sistemi per la gestione parcheggi e il controllo accessi per ambienti collettivi come grandi spazi pubblici, piazze e strade.

Il gruppo di cui Came fa parte è presente sul mercato con 480 tra filiali e distributori esclusivi in 118 Paesi del mondo e, grazie ai marchi Bpt e Urbaco, è considerato oggi un interlocutore globale nel settore del controllo della casa e nel mondo dell'urbanistica e dell'alta sicurezza al quale offre soluzioni integrate per la regolamentazione e il monitoraggio dei flussi e degli accessi.

Came è un'azienda certificata "100% Qualità Originale Italiana" dall'Istituto Tutela Prodotti Italiani (ITPI). Un riconoscimento che ha premiato la scelta del gruppo di progettare italiano, di non delocalizzare l'assemblaggio, e di avvalersi di fornitori esterni, con i quali ha instaurato un rapporto di fiducia reciproca in oltre 40 anni di attività.
Di proprietà della famiglia Menuzzo, il gruppo di cui Came fa parte è una realtà fortemente legata alle proprie radici italiane. Ha sede a Dosson di Casier in provincia di Treviso e conta 1.080 collaboratori e ha registrato un fatturato prossimo ai 205 milioni di euro nel 2012.

Came grazie alle proprie soluzioni innovative per il controllo accessi è stata scelta come partner tecnologico da Expo 2015.


Nessun commento:

Posta un commento

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI