Cerca nel blog

giovedì 29 luglio 2010

Eminem ed Elton John più legati che mai

Eminem ed Elton John sono amici da tempo e hanno instaurato un rapporto molto stretto. La forte amicizia è dovuta al fatto si deve a Elton John il recupero psicologico del rapper di Detroit, che gli è stato sempre vicino nel lungo percorso che Eminem ha dovuto affrontare per uscire dal tunnel della droga.

Nel 2005 ha inizio il periodo nero di Eminem che l'ha tenuto lontano dai palcoscenici per ben tre anni. In questo periodo interviene proprio Sir Elton John, memore dalle fatiche che ha dovuto affrontare per sconfiggere anche lui i grossi problemi di droga che l'hanno afflitto in passato.

Tra di loro c'è una sorta di relazione padre-figlio, dato anche dal fatto che Eminem un padre non l'ha mai avuto. Eminem torna a raccontare di questo loro rapporto al Daily Record, dicendo che si riescono a sentire almeno una volta alla settimana. Sir Elton è nel mondo dell show-business da molto tempo e ha avuto gli stessi problemi di Eminem, così riesce sempre a essergli di conforto e aiutarlo nei momenti o nelle scelte più difficili.

mercoledì 28 luglio 2010

MiTo “settembre musica”: Festival internazionale della Musica


Milano 28 luglio 2010 - Néo, e-Magazine internazionale (www.neoenews.com), all’interno del numero in uscita ad agosto “arte e musica”, dedica un particolare focus a MiTo, Festival internazionale della Musica che si svolgerà a Milano e a Torino, dal 3 al 24 settembre 2010. Un Festival unico in cui si danno appuntamento alcuni degli artisti più prestigiosi dell’alta musica mondiale.

Per il più grande palcoscenico musicale d’Europa, Milano mette a disposizione oltre 70 location: sale da concerto, chiese, piazze, cortili, musei, parchi e università, travolti da un’ondata di musica antica e contemporanea, avanguardia e tradizione.
Tra tutti gli eventi, Nèo ha selezionato gli appuntamenti da non perdere, come i concerti alla Scala dell’Orchestra del Gewandhaus di Lipsia diretta da Riccardo Chailly e il Festival Josquin Des Près, definito il “Michelangelo della musica”.

Tra le grandi star internazionali di scena a MITO, ci sono Lang Lang che si esibirà al Palasharp davanti a 8.000 persone, il re del jazz Billy Cobham, Maurizio Pollini, Cecilia Bartoli e Salvatore Accardo.

Grande spazio poi alla sperimentazione, come con “Play your phone! Avanguardie al Politecnico” dove si mettono in musica, in coproduzione con la Standford University, le innovazioni espressive offerte dalla tecnologia.
Tra gli appuntamenti, inoltre, il “Focus Turchia”, seguendo tradizioni, attualità e cinema di un Paese nodo naturale tra Europa, Asia e Africa: la cerimonia dei dervisci rotanti al Teatro della Luna, il Coro Bizantino alla Chiesa di Sant’Alessandro, la rassegna cinematografica “Crossing the Bridge” dedicata agli autori dell’effervescente cinema turco contemporaneo.
Accanto al cartellone ufficiale, anche un circuito di eventi paralleli che ricordano le iniziative di Edimburgo, la Fete de la Musique o il Fuori Salone di Milano: parchi, stazioni, metrò, università e chiostri saranno location di eventi e concerti destrutturati con “MiToFringe”.
Per leggere il cartellone completo: www.turismo.milano.it
Infine, sempre a Milano, da non perdere “Live-Mi”, iniziativa che promuove la musica underground e d’autore. Un progetto pionieristico che, prendendo spunto dal Liverpoolsoundcityfestival, vede collaborare insieme il Comune di Milano, ATM e Red Ronnie, personaggio da sempre attento ai giovani artisti internazionali. Live-Mi propone, così, un circuito di produzione e offerta musicale “non convenzionale”, perché le performance musicali si svolgono prima di tutto in metropolitana, in particolare nella stazione del Duomo, divenuta vero e proprio punto di riferimento per l’ascolto live e di aggregazione sociale.
Iniziative, interviste, musica e video nel sito: www.turismo.milano.it. Brividi, emozioni, sensazione di trovarsi nell’ombelico della musica per giovani artisti di tutto il mondo.

Per informazioni: www.turismo.milano.it
Per informazioni e iscrizioni a néo: www.neoenews.com

MILANO IN PROGRESS 2010









CALL FOR PARTICIPATION

MILANO IN PROGRESS
10 :: Ottobre :: 2010
Loggia dei Mercanti
Milano

Sei un'impresa creativa?
Il 10 ottobre sarà di nuovo tempo di creatività e innovazione.
Riparte, con la  quarta edizione, Milano in Progress, la maratona della creatività ideata da MGM Digital Communication in collaborazione con JOB24.it - Il Sole 24 Ore, e prevista all'interno di Innovation Festival, appuntamente milanese che si svolgerà dal 6 all'11 ottobre promosso dalla Provincia di Milano e da Alintec, sostenuto da Pro Inno Europe, dalla Commissione Europea e dalla Camera di Commercio di Milano, con il patrocinio di Regione Lombardia e Comune di Milano.< br />Come da tradizione, Milano in Progress offre un'occasione pubblica di incontro e comunicazione per valorizzare, dare visibilità, mettere a confronto e premiare le migliori risorse creative sul territorio lombardo attraverso una non-stop di presentazione di progetti, video, performance, testimonianze...

A chi si rivolge?
Possono partecipare tutti quei soggetti - individui e imprese - che ricorrono a un uso creativo delle nuove tecnologie per dar vita a nuovi prodotti, linguaggi, contenuti, comunicazione, e che hanno voglia di sottoporre le loro idee a un eterogeneo pubblico qualificato, composto da rappresentanti istituzionali e aziendali, giornalisti, investitori, semplici appassionati dell'innovazione, ecc.

Come si svolge?
Un pomeriggio di "performance creative", una festa di idee, immagini, video, racconti, condotta da Rosanna Santonocito di JOB24.it - Il So le 24 Ore, durante la quale presentare gli esempi migliori di creatività.
Una commissione di esperti selezionerà le venti aziende o singoli che avranno elaborato i progetti più interessanti e che avranno aderito all'iniziativa; registrandosi sul sito www.milanoinprogress.it.
Le aziende selezionate saranno invitate a presentare le loro innovazioni in pubblico secondo l'ormai collaudata formula "massima creatività in cinque minuti": ogni impresa avrà a disposizione cinque minuti - scanditi da un gong iniziale e finale - per raccontare la propria identità, le idee, i progetti.
Per tutti i partecipanti: carta bianca! Ognuno sarà libero di raccontarsi con gli strumenti e i linguaggi che riterrà più idonei.
Milano in Progress metterà a disposizione alcuni strumenti "classici" (schermo, videoproiettore,...) ma l'unico limite sarà quello imposto dalla fantasia dei partecipanti.
Il pubblico presen te in sala manifesterà la propria preferenza nei confronti del progetto comunicato nella maniera più innovativa e originale.
Le prime tre imprese vincitrici saranno comunicate al termine dell'evento.

Perché partecipare?
:: Per entrare a far parte di un database dinamico di imprese creative
:: Per celebrare l'innovazione e partecipare attivamente a Innovation Festival, uno dei principali eventi a livello europeo dedicati all'innovazione tecnologica e alla creatività
:: Per essere visti da un pubblico qualificato composto da enti, istituzioni, privati
:: Per fare rete con altri soggetti creativi e sviluppare sinergie
:: Per ottenere visibilità mediatica grazie a Job24.it e raccontare la propria storia e i propri progetti

Come partecipare?
Basta andare sul sito www.milanoinprogress.it, cliccare su "Iscriviti", compilare il form e inviare i materiali che raccontano il progetto e l'impresa a questo indirizzo:
MGM Digital Communication
Via Vivaio, 23
20122 Milano
La Commissione, composta da istituzioni ed esperti, creerà la shortlist dei 20 finalisti che parteciperanno alla maratona del 10 ottobre 2010.

C'è tempo sino al 25 settembre 2010 per farci avere le vostre idee o segnalarci aziende creative.

A ottobre si ammassano le nuvole dell'innovazione: sono previsti temporali di creatività brevi e molto, molto intensi.

Per informazioni:
info@mgmdigital.com
Tel: 02-798760


Milano in Progress è un evento creato da MGM Digital Communication

MGM Digital Communication Srl
Via Vivaio 23 - 20122 Milano t. +39 02 798760 f. +39 02 798701
PI - 11653600152 - www.mgmdigital.com




lunedì 26 luglio 2010

La Colombia è in festa: 200 anni d'indipendenza

La Colombia, il 20 luglio 2010, ha celebrato il Bicentenario dell'Indipendenza dalla Spagna con tanta gioia di vivere e l'immagine dei sogni futuri ancora da realizzare. Siamo alla fine dell'era Uribe, un addio da tutta la Colombia al presidente che l'ha fatta rinascere negli ultimi 25 anni, dandole fiducia e forza per cercare in tutti i modi di liberarsi dal terrorismo e dal narcotraffico.

A Bogotà, la capitale, c'è stata la tradizionale sfilata militare, che torna dopo 4 anni in città. Il Bicentenario è stato commemorato con molte altre sfilate, organizzate dal Ministero della Difesa, nei luoghi in cui sono avvenute delle guerre, successive alla Dichiarazione d'Indipendenza.

La meravigliosa sfilata di Bogotà si è conclusa nel Parque Bolivar, dove ha avuto luogo il tradizionale Gran Concierto Nacional, con la felice partecipazione del presidente uscente Álvaro Uribe e del suo successore Juan Manuel Santos, che giurerà l'11 agosto 2010. Almeno 40 mila persone hanno assistito all'evento.

Oltre 200 mila gli artisti si sono esibiti in tutti i Comuni colombiani, contemporaneamente al concerto nella capitale. L'esibizione più attesa è stata quella di Quibdó, in una delle zone più povere del Paese. Per la prima volta in questa zona, ha cantato Juanes, la star più popolare tra quelle che si sono esibite in onore del Bicentenario.

venerdì 23 luglio 2010

Emma Marrone e l'amore dei suoi fan

I tempi che corrono sono duri per la musica italiana e, soprattutto, per tutti i giovani artisti sbocciati da poco, che, non avendo l'appeal delle star come Vasco o la Pausini, si trovano nel mezzo della battaglia tra emittenti radiofoniche ed etichette discografiche.

Alcuni artisti fortunati vengono supportati dai loro fan che si mobilitano per combattere al loro fianco. L'obiettivo è portare pubblico ai concerti e far trasmettere i nuovi singoli alle emittenti radiofoniche italiane. Questo è anche il caso di Emma Marrone che, tramite il suo forum ufficiale, è nel mezzo di un'operazione social di lancio, nata dall'amore dei suoi fan.

I fan promotori dell'operazione invitano tutti i supporter a inviare sms e mail per sostenere Emma e i suoi nuovi singoli ad una serie di indirizzi consigliati come TRL, Radio Italia, Music Box e votarla ovunque possibile. Inoltre, per supportarla a 360 gradi, i suoi fan non mancano mai di indossare una t-shirt di Emma.

I supporter di Emma sono disposti a tutto pur di far circolare il nome dell'ultima vincitrice di Amici e cercano, ogni giorno, di farla arrivare il più lontano possibile. La speranza è l'ultima a morire e tutti i fan sperano che il loro appello venga raccolto perchè lei è un'artista che lo merita.

giovedì 22 luglio 2010

Scopri l'auto di serie più veloce del mondo

L’auto di serie più veloce del mondo è la Bugatti Veyron 16.4 Super Sport. La nuova trasformazione della supercar francese ha raggiunto i 431,072 km/h sul circuito tedesco di Ehra-Lessien.

L'auto è stata guidata da Pierre-Henri Raphanel, tester ufficiale della Bugatti che ha disputato un Gran Premio di Formula 1 nel 1989. Il vecchio primato dell’americana SSC Ultimate Aero TT, che raggiunse i 412 km/h nel 2008, è stato così bruciato. La prima Veyron, con i suoi 407 Km/h di velocità massima, è ormai superata dalla Super Sport. Le prestazioni fuori dal normale sono state raggiunte grazie al motore 8.0 W16 quadriturbo.

Se siete interessati ad acquistarla, i primi cinque nati della Veyron Super Sport sono ormai tutti prenotati. Il colore è lo stesso dell'esemplare che ha battuto il record di velocità: nero e arancio. Purtroppo o per fortuna il record sarà irripetibile per i comuni mortali: la velocità è stata limitata a 425 km/h per gli esemplari in commercio, per non forzare troppo la pressione sugli pneumatici.

La Super Sport, a livello estetico, si distingue dalla Veyron base per le prese NACA nel tetto, il paraurti anteriore con un nuovo design e i nuovi scarichi. L’abitacolo è predominato dalle tonalità scure, un po' più sportive e un po' meno eleganti. Gli inserti arancioni donano più dinamismo. La carrozzeria è composta da fibra di carbonio e, tra gli optional, c'è la possibilità di "coloralrla" con una vernice trasparente.

La Bugatti Veyron Super Sport debutterà in California al Concorso d’Eleganza di Pebble Beach. La produzione inizierà in autunno e il valore di mercato si aggirerà intorno al milione e 400.000 euro.

mercoledì 21 luglio 2010

Plinio Il Giovane aperto anche ad agosto: pezzi unici a prezzi unici


Plinio Il Giovane rimane aperto anche ad agosto e per l’occasione presenta in anteprima presso il proprio showroom in Via Cernuschi angolo Viale Premuda, la nuova lampada Golia e una collezione di mobili da esterno/interno.

Lo spazio rimarrà aperto per il periodo estivo dal 2 al 12 agosto e dal 23 al 31 agosto dalle 15.00 alle 20.00 e sarà l’opportunità per trovare ristoro in un’oasi milanese. Tutti i pomeriggi sarà possibile fermarsi e unire, alla scoperta dei numerosi prodotti Plinio Il Giovane, tante chiacchiere e una pausa rigenerante con stuzzichini e qualcosa da bere. Un’apposita area all’esterno dello showroom verrà infatti allestita in modo da poter offrire un momento di refrigerio nella calda estate milanese.

Tra le novità proposte: Golia, la lampada gigante dal forte sapore retrò; Pik Nik, il tavolino pieghevole da interno/esterno che si ispira ai mobili da viaggio dell’inizio secolo accompagnato dalle nuove poltroncine leggere, anche loro completamente smontabili; Manhattan, il divano fatto come una volta e realizzato con materiali naturali.

Tutti i prototipi esposti verranno venduti, per l’occasione, a prezzi interessanti offrendo la possibilità di essere i primi a poter esibire le creazioni firmate Plinio Il Giovane.

Plinio Il Giovane è un designer da sempre attento non solo al prodotto, ma anche all’intero ciclo di produzione. Tutti i suoi mobili sono realizzati dal 1975 in legno di rovere massello proveniente da coltivazioni a riforestazione controllata, il tutto a sottolineare una grande attenzione alla salvaguardia dell’ambiente.

Per ulteriori info:

Plinio Il Giovane

www.plinioilgiovane.it


lunedì 19 luglio 2010

Lady Gaga in concerto: e sono tre per l'Italia

Una volta terminata l'estate, inizierà il tour italiano di Lady Gaga, il Monster Ball Tour 2010, con immensa felicità di tutti i suoi supporter.

Inizialmente, questo tour doveva comprendere un unico spettacolo di Lady Gaga, previsto in Italia per il prossimo 4 dicembre al Mediolanum Forum di Assago di Milano. L'eccentrica artista americana ha dovuto cambiare i suoi programmi, raddoppiando l'appuntamento a Milano, sempre al Forum di Assago il 5 dicembre, per un immediato sold out della prima data.

Il tris è stato confermato, quasi un mese prima del debutto di Miss Germanotta precedentemente programmato, da una nuova premiere italiana, il 9 novembre al Pala Olimpico-Isozaki di Torino. I fan di Lady Gaga non verseranno più lacrime di tristezza per la carenza di date e biglietti disponibili, ma di immensa gioia, dimostrandole tutto il loro amore cantando e travestendosi come il loro idolo.

Alcuni supporter di Lady Gaga, visto che sono tantissimi, rimarranno senza biglietto, perchè vanno davvero a ruba sia online che nei negozi specializzati. Per soddisfarli tutti Lady Gaga sarà costretta a fare molte più date italiane, sperando che si liberi da alcuni impegni e che si faccia commuovere da tutto l'affetto che il nostro paese le dimostrerà.

domenica 18 luglio 2010

Mutui a Milano spread a 0,75

La surroga del mutuo, un'atto che viene spesso utilizzato, non è altro che la manovra che dà modo di trasferire il mutuo presso una banca diversa. Spostarsi in una banca differente dalla propria, è l'azione che permette di avere migliori condizioni di mutuo.
Sotto l'aspetto tecnico si va ad aprire un nuovo mutuo andando ad utilizzare l'ipoteca iniziale.
Avere sempre sotto osservazione i tassi di interesse e le variabili dei mutui permette a chi lo ha acceso di risparmiare, poiché con la surroga del mutuo è consentito andare a modificare non solo la banca, ma il tipo di tasso (fisso o variabile), la formato del tasso, lo spread dell'istituto di credito e la durata del mutuo. E' chiaro quindi che la surrogazione può essere molto conveniente.
Se districarsi fra tassi e tipologie può sembrare ostico, esistono delle vere e proprie agenzie, ad esempio su Mutui-milano.it, che supportano una stima sulla surroga del mutuo, andando quindi a determinare la propria condizione e dando una risposta professionale in sole 48 ore.
Abitare a Milano ed avere a disposizione nella propria città un team professionale dà modo di essere sempre a conoscenza delle migliori offerte sul mercato per i mutui a Milano.

sabato 17 luglio 2010

Mercato immobiliare Milano: calo affitti e riduzione delle compravendite. Assoedilizia commenta


MILANO: ANCORA 2-3 ANNI PER LA RIPRESA DELLA CASA

I dati anticipati dalla Borsa Immobiliare di Milano, citta' il cui mercato è leader nel Paese e ne anticipa le tendenze.  Affitti in calo continuo. Colombo Clerici (Assoedilizia): "Ormai improcrastinabili cedolare secca su tutti i canoni di locazione nonche' semplificazioni e razionalizzazioni burocratiche e fiscali."

di Benito Sicchiero



Mercato immobiliare in lenta ripresa nei primi sei mesi del 2010 (+1,5%), ma solo per alloggi di qualità: prezzi stabili o in continua flessione nelle zone periferiche.
Parliamo del mercato di Milano che, da solo, conta l'11% del mercato nazionale e ne anticipa di alcuni mesi le tendenze.
E nel futuro? Di ripresa vera e propria si potrà parlare soltanto tra 2 o 3 anni.
Questi i megatrend. Ma la periodica presentazione dell'attività edilizia e dei valori organizzata da Osmi-Borsa Immobiliare di Milano, è ricca di dati e cifre, addirittura quartiere per quartiere.

Un paio di curiosità: se Spiga-Montenapoleone mantiene il record con 12.850 euro/mq, in periferia si può comprare anche con 2600-2700 euro. Altro elemento qualificante per Milano, ma anche per molte grandi città: continua il calo degli affitti: dovuto, secondo Assoedilizia, alla crisi economica, che genera una contrazione della domanda e minore capacita' di spesa. In due anni -3% (per esempio un trilocale costa in media 124 euro/mq l'anno), una discesa che continua almeno dal 2006 e che si è accentuata perché i proprietari, che riescono a vendere con difficoltà, preferiscono monetizzare qualcosa locando.

 Non dimentichiamo infatti che l'utile netto di un affitto mediamente non supera il 2% l'anno. Nonostante i valori più bassi, centinaia di migliaia di famiglie abitano in maniera precaria; il che fa dire al presidente di Assoedilizia (proprietari) Achille Colombo Clerici: "Non si potrà parlare di ripresa edilizia e di soluzione del problema casa anche per i meno abbienti se non si invoglierà il privato ad investire: con la cedolare secca sugli affitti, innanzitutto, ma anche con semplificazioni burocratiche a  costo zero e con razionalizzazioni fiscali".

Secondo il presidente di Borsa Immobiliare Antonio Pastore, permangono difficoltà legate alla concessione dei mutui da parte delle banche; mentre per la presidente della Fimaa Lionella Maggi si comincia ad assistere ad una ripresa dei valori dei capannoni industriali e degli immobili destinati a logistica, segnale che la produzione si è rimessa  in moto.
Per gli uffici, invece, solita sovrabbondanza. Ha concluso  l'esperto Claudio Lossa che si è soffermato sull'impatto urbanistico dell'approvando Piano di Governo del Territorio destinato a quadruplicare quello che oggi indichiamo come il centro storico della città, entro la cerchia dei Bastioni.

lunedì 12 luglio 2010

Selena Gomez non si ferma mai

La teen star Selena Gomez, a 18 anni appena compiuti, si divide abilmente tra musica, cinema e moda. Appena terminate le riprese europee del film "Monte Carlo", è immediatamente tornata negli States per iniziare la campagna di promozione di "Ramona and Beezus", film girato da Elizabeth Allen con Selena Gomez protagonista assoluta.

Nei giorni scorsi Selena Gomez ha girato, a Budapest in Ungheria, lo spot TV per "Dream Out Loud", linea di moda appena creata dalla giovanissima tuttofare americana, che esordirà nei negozi degli Stati Uniti a inizio agosto.

Inoltre, non possiamo non ricordare il nuovo video musicale di "Round and round", uscito in una seconda versione con nuove immagini a pochi giorni dalla prima. Questo nuovo montaggio di "Round and Round" non sembra tanto un video musicale, ma più un film thriller.

Avendo appena compiuto 18 anni è solo agli esordi di una lunghissima e brillante carriera. Potete ammirare tutte le migliori immagini della bellissima Selena sul sito ufficiale italiano, oltre ai video ufficiali dei singoli, sempre in cima alle hit.

Milano. Montenapoleone - Quadrilatero della moda, pedonalizzazione?


Montenapoleone - Quadrilatero della moda - Milano - Pedonalizzazione?

Dichiarazione del presidente di Assoedilizia Achille Colombo Clerici:

« La istituzione della Zona pedonalizzata in via Montenapoleone e nel Quadrilatero della moda porterebbe ad aggravare l'isolamento dell'intero quartiere, con le prevedibili conseguenze di un decadimento complessivo della qualita' dei frequentatori (problema,non solo estetico, ma di funzionalita' sul piano commerciale della stessa via) e di un ulteriore colpo alla vita, anche serale, della zona.
Assoedilizia ha sempre manifestato la sua contrarieta' ad una novita' di tal genere.
La citta',il quartiere, vivono infatti grazie ad un mix di funzioni che non puo' prescindere dalla componente fondamentale rappresentata dalla residenza di coloro che abitano od esercitano attivita' professionali e artigianali. E nessuna artificiosa attivita' o manifestazione vale a sostituire la vita urbana spontanea .
Maggore è l'equilibrio tra queste funzioni e quella dominante nella pubblica via ( la funzione commerciale) e più facile è il mantenimento della vitalita' alla zona.

La chiusura delle vie al traffico veicolare, penalizzando le funzioni deboli (ad esempio i residenti che abitano in quelle case saranno sempre più difficilmente raggiungibili da chi vuol far loro visita o dall'artigiano che deve effettuare una riparazione;certo,si puo' sempre pensare che possono spostarsi al Lorenteggio) impedisce,soprattutto in presenza di una funzione forte, quale è nella specie quella commerciale, quell'equilibrio essenziale alla vita del quartiere.

Se sussistono in zona aspetti di criticita' ( traffico indisciplinato,parcheggio selvaggio,problema del carico e scarico delle merci ) prima di introdurre innovazioni dirigistiche che rischino di stravolgere quel che funziona,cerchiamo di migliorare la situazione facendo rispettare le norme gia' esistenti.

Quando si ha un gioiello che abbisogna di esser pulito, non lo si sottopone ad un trattamento con l'acido, ma si usa acqua e sapone.
Prima di rischiare di guastare il gioiello di via Montenapoleone, vediamo di fare solo l'indispensabile per migliorarlo; altro che trasformazione radicale.»


www.assoedilizia.com


--
Postato su IL COMUNICATO STAMPA

Castello Sforzesco Milano. DIA provocatoria - Microprogetti di arredo urbano


Castello Sforzesco - Corriere 10 luglio 2010 - DIA provocatoria - Microprogetti di arredo urbano

Commento di Achille Colombo Clerici alla curiosita' "Abbatto il Castello per il mio grattacielo" pubblicata sul Corriere della Sera di sabato 10 luglio 2010.


Un architetto milanese ha provocatoriamente presentato, depositando in Comune una Dia nel 2009, un progetto per la demolizione di una parte del Castello Sforzesco per far luogo ad una torre edilizia.


* * * *


Il Castello di Milano non è nuovo ad attenzioni del genere.

Gia' nell'ultimo scorcio dell'Ottocento, in concomitanza con la redazione del primo Piano Regolatore di Milano, il piano Beruto, il sindaco Giulio Bellinzaghi si trovo' coivolto in una querelle originata dalle pretese di un gruppo di operatori che intendevano demolire il Castello Sforzesco per far posto ad una zona urbanizzata.
La vicenda porto' a tutt'altro esito: alle dimissioni di quel sindaco.

Il caso odierno è diverso.

Nel novembre del 2008 il decreto legge anticrisi, varato dal Governo conteneva una norma a dir poco dissennata.
Gruppi, non meglio specificati, di cittadini erano facoltizzati a presentare, su beni o spazi pubblici, microprogetti di arredo urbano volti a realizzare interventi edilizi.
Decorsi sessanta giorni sarebbe scattato il silenzio assenso.

Conducemmo allora una decisa, ma isolata, battaglia in sede parlamentare contro questa norma di cui intravvedevamo gli effetti catastrofici, del tipo di quelli comportati dal caso odierno .

Alla fine, in sede di conversione, fu approvato il principio opposto: decorsi i sessanta giorni il progetto avrebbe dovuto ritenersi respinto.
Insomma, da un estremo all'altro: non c'era bisogno di arrivare a tanto.

Venendo al caso riferito dal Corriere, qui sembra addirittura che si sia ricorsi, attraverso la presentazione della Dia, alla procedura ordinaria.

Solo che, perche' questa procedura stia in piedi, è necessaria la legittimazione del richiedente: che sussiste solo, secondo i principi generali dell'ordinamento, in presenza della titolarita' di un diritto sull'immobile oggetto dell'intervento.

Ed il bene pubblico, per fortuna, non è ancora diventato res nullius.

Va considerato anche che con la Dia non è possibile far "passare" qualsiasi intervento.

Ma solo gli interventi legittimi: cioe' quelli conformi a leggi, regolamenti, piani urbanistici. E non mi sembra che qui sia il caso.

Oltretutto, se è necessaria la dichiarazione di legittimita' dell'intervento edilizio da parte di un tecnico abilitato, c'è pure il rischio di severe sanzioni nel caso che questi voglia scherzare.


--
Postato su IL COMUNICATO STAMPA

venerdì 9 luglio 2010

FASHION FLOWERS per l’Open Day di Olimpia Splendid: il floral design che racconta le stagioni

Fashion Flowers, azienda di Milano leader nel commercio all’ingrosso di fiori recisi e piante, ha realizzato alcune composizioni di floral design che hanno portato un tocco di eleganza e personalità all’Open Day di Olimpia Splendid, azienda leader nei mercati della climatizzazione, deumidificazione e riscaldamento.

Per l’evento, tenutosi a Milano il 7 luglio, durante il quale Olimpia Splendid ha presentato le proprie novità in ambito di riscaldamento leggero, pesante e deumidificazione per l’inverno 2010-2011, Fashion Flowers ha scelto di interpretare nelle sue creazioni un paesaggio invernale e uno estivo diversificati dall'uso dei colori caratteristici delle due stagioni - bianco per l’inverno, giallo per l’estate - , durante le quali l’azienda protagonista dell’evento è maggiormente presente sul mercato e si distingue per l’offerta di prodotti di design, tecnologicamente avanzati e attenti all’ambiente.

L’unicità delle composizioni di Fashion Flowers consiste non solo nella qualità di fiori e piante impiegati nelle proprie creazioni, ma anche nella personalizzazione del prodotto in linea con l’evento interpretato.

Per l’occasione, infatti, è stato ricreato con edere e muschio il logo di Olimpia Splendid,

inserito in un contesto floreale di grande impatto visivo, un vero e proprio “dipinto” tridimensionale, volto a raffigurare con un tripudio di petali e foglie, i concetti chiave su cui si basa l’offerta dell’azienda, legati all’alternarsi delle stagioni: il freddo invernale, rappresentato da una distesa bianca di rose avalanche, fresia, ortensia, echinops e stelle alpine; il caldo e il sole dell’estate, con girasoli, eremori a spiga, crespedia a sfera, centaurea, ortensia verde e rudbeckia arancio-marroni .

www.fashionflowers.it e clienti “business”

Il progetto www.fashionflowers.it è nato a fine 2009 da un’idea di Andrea Trevisan che, dopo anni di commercio all’ingrosso, ha deciso di mettere a disposizione del grande pubblico la sua esperienza, sicuro di poter offrire all’utente finale maggiore freschezza dei prodotti abbinati ad un prezzo sicuramente concorrenziale. Andrea ha così coinvolto Roberto Corda nella sviluppo del progetto e nella creazione del sito internet www.fashionflowers.it.

Il grande entusiasmo e la certezza che il mercato possa offrire ampi spazi ai prodotti da loro offerti, hanno convinto Andrea e Roberto ad ampliare ulteriormente in corso d’ opera il loro nuovo raggio d’azione: oltre al progetto del sito internet hanno infatti sviluppato un’ulteriore opportunità di business diretto alle aziende che offre direttamente i propri prodotti a tutte quelle realtà milanesi “business oriented” capaci di apprezzare il loro genere innovativo e moderno oltre che la scelta pressoché infinita di tipi di fiori messi a disposizione. Andrea e Roberto coinvolgono quindi nel progetto anche Claudio Faraone, partner a questo punto fondamentale per l’ esperienza sviluppata nel commerciale e per la sua capacità di relazionarsi alla pari con i grandi clienti.

Fashion Flowers fino a qualche mese fa poteva sviluppare la sua attività principalmente sulla piazza di Milano: la nuova struttura “business” è invece in grado di evadere ordini importanti sia nel territorio milanese che nel resto d’Italia, grazie a una rete di uomini e mezzi sufficienti a trasportare grandi quantità di merce in qualsiasi destinazione finale.

Per info:

www.fashionflowers.it

info@fashionflowers.it

giovedì 8 luglio 2010

Parte da Milano Geomercato: 1a piattaforma web per vendere prodotti agricoli a km zero


Parte da Milano Geomercato.com: la prima piattaforma internet per la vendita di prodotti agricoli a chilometro zero

 

Parte da Milano Geomercato.com la prima piattaforma internet per la vendita diretta e per la distribuzione di prodotti agricoli a chilometro zero. Mette in contatto direttamente produttori e utenti tramite internet ed organizza la consegna della spesa a domicilio.

 

08/07/2010 - Parte da Milano Geomercato.com la prima piattaforma internet per la vendita diretta e per la distribuzione di prodotti agricoli a chilometro zero. Mette in contatto direttamente produttori e utenti tramite internet ed organizza la consegna della spesa a domicilio.

I vantaggi per l'utente: freschezza dei prodotti, prezzo, riduzione emissioni, comodità consegna,valorizzazione del territorio.

I produttori agricoli del territorio hanno uno strumento innovativo per offrire direttamente i loro prodotti di stagione, garantendone in prima persona qualità e freschezza ed esponendo i loro prezzi senza intermediari. In più, i loro prodotti vengono consegnati a casa, quando si desidera.

"Geomercato vuole valorizzare tutte le opportunità delle filiera corta e del chilometro zero stimolando l'aggregazione geografica della domanda in una sorta di gruppo d'acquisto virtuale. - spiega Marco Porcaro di Viamente la società che ha realizzato la piattaforma - L'obiettivo principale è di gestire la raccolta e la consegna a domicilio in modo efficiente e ai costi contenuti, a tutto vantaggio dell'utente e dell'ambiente "Geomercato stimola la partecipazione attiva e consapevole in puro stile social network ai processi di raccolta e distribuzione del cibo sul territorio "

La freschezza e genuinità dei prodotti offerti dagli agricoltori del territorio sono condizionati dalla stagionalità, dalle condizioni atmosferiche e dalla capacità produttiva del singolo produttore agricolo. Geomercato non è un supermercato: può capitare che nel corso del tempo alcuni prodotti non siano disponibili. La gamma può variare anche da una settimana all'altra se è questo che la natura ha deciso.

"Partiamo da Milano con Geomercato, stimolati anche dall'evento Expo 2015, perché pensiamo che i cittadini, i produttori agricoli e le istituzioni del territorio siano pronti per raccogliere insieme a noi nei prossimi mesi questa sfida d'innovazione di carattere socio-economico ed ambientale oltre che tecnologica" aggiunge Porcaro " per poi estendere il servizio gradualmente a tutto il territorio nazionale"

Il servizio è remunerato da una percentuale sul venduto dei produttori ed ha l'obiettivo di minimizzare i costi del trasporto per gli utenti finali partecipando allo sviluppo delle Aziende Agricole sul territorio.

Geomercato è un servizio basato sulla piattaforma di ottimizzazione dei percorsi Viamente Route Planner

Per maggiori informazioni

Viamente s.r.l
Ufficio stampa Geomercato
info@geomercato.com
+39 0289604897



Free Beer per una sera da Grani&Braci


Il Gruppo Ethos presenta: Birra Libera, la birra italiana.
14 luglio, dalle 19.00 alle 21.00, da Grani&Braci

Grani&Braci, ristorante, pizzeria e steak house di via Farini a Milano e tutti i ristoranti del Gruppo Ethos lanciano Libera, la birra italiana.
Il 14 luglio, dalle ore 19.00 alle ore 21.00, presso Grani&Braci, sarà possibile degustare gratuitamente la nuova birra nata dalla collaborazione tra Gruppo Ethos e un birrificio indipendente italiano partendo da un’antica ricetta del 1950. Parteciperà alla serata anche Lorenzo Bottoni, il mastro birraio a disposizione per spiegare il suo metodo di produzione artigianale, rispondere a domande e soddisfare curiosità in merito all’ideazione e realizzazione di una buona birra. A tutti i presenti sarà offerto un assaggio di Birra Libera chiara accompagnata da un buffet con finger food e appetizer. Ai clienti che si fermeranno a cena da Grani&Braci verrà invece offerta una media di Birra Libera a scelta tra la bionda, la rossa e la special artigianale. Prodotta solo con orzo italiano e acqua delle Dolomiti, Birra Libera è un prodotto di nicchia, non presente nella grande distribuzione. Creata per un cliente amante della birra vera e sensibile all’utilizzo delle materie prime italiane, Libera è l’alternativa alla standardizzazione e globalizzazione del gusto. Da qui la scelta distributiva limitata ai locali del Gruppo Ethos e ai bar e ristoranti che ne condividono la filosofia.
Per maggiori informazioni:www.birralibera.it
Grani&Braci
www.graniebraci.it
tel:0236637422

martedì 6 luglio 2010

Centralina aggiuntiva

La centralina lavora in piena autonomia e non compromette assolutamente l'affidabilità dell'autovettura. I moduli aggiuntivi sono prodotti e testati su banco prima di essere spediti. Disponibili sia per auto a benzina che gasolio, si adattano alle esigenze del cliente. Tutti le centraline sono dotati di connettori originali e sono approvati e riconosciuti a livello internazionale. Per quanto riguarda il rendimento e l'affidabilità, la centralina aggiuntiva è l'unico sistema in vendita a consentire un aumento della potenza garantendo il medesimo livello di qualità dell'elettronica di serie. Tutti i parametri vengono corretti entro le norme previste dal costruttore. Una correzione digitale che dà tutto il piacere di potenza e coppia aumentate a qualunque regime del motore.
La centralina aggiuntiva non dà mai improvvisi sbalzi di potenza indesiderati. Un aumento
del piacere di guidare senza un conseguente incremento dei consumi.

Maggiori info su: centralina aggiuntiva

LABORATORIO MILANO. ACQUA COME RISORSA DELLA CITTA'

MILANO. L'ACQUA COME RISORSA DELLA CITTA'

LABORATORIO IL PROGETTO DEI SISTEMI D'ACQUA

milano, settembre-ottobre 2010

Difficile immaginare per noi Milano in epoca preindustriale. Fondata sul limite tra l'alta e la bassa pianura, lungo la linea delle sorgenti spontanee dei fontanili, isola consolidata tra fiumi, rogge e canali: la città deve la sua fortuna produttiva e commerciale alla presenza diffusa e costante dell'acqua proveniente dai non lontani rilievi alpini. L'organizzazione del territorio circostante, risultato da secolari bonifiche e adattamenti, si basa su manufatti irrigui e drenanti che permettono tuttora una produzione agricola del tutto eccezionale, mentre le straordinarie costruzioni idrauliche della rete dei navigli hanno permesso lo storico successo commerciale della città e la sua trasformazione tra otto e novecento in indiscussa capitale industriale. Il recupero e la valorizzazione di tale ricchezza vengono giustamente oggi messi al centro delle politiche territoriali. Ma quali sono metodi e le conoscenze tecniche disponibili e quali sono le implicazioni multidisciplinari nell'impiego dell'acqua come elemento prioritario delle scelte progettuali alle diverse scale?

ATTIVITA'/ PROGRAMMA Il laboratorio comprende un workshop e un seminario che contemplano una serie di apporti teorici giornalieri (lezioni dell'autore attinenti il tema) e si svilupperà in tre fasi pratiche: conoscenza ed interpretazione del luogo (visione dei materiali e dell'area; elaborazione del progetto (singolarmente o in gruppo); dibattito e presentazione delle proposte.

ISCRIZIONI Il laboratorio di 150 ore fa parte del programma di Master in Architettura del Paesaggio e di Formazione Permanente della UPC di Barcellona/ACMA Milano. La sua frequenza, che prevede l'immatricolazione presso la UPC, permette il conseguimento del Diploma post-laurea "El Proyecto de los Sistemas del Agua: Las Costas, los Ríos, la Agricultura" emesso dalla UPC stessa. Si configura come un corso intensivo di perfezionamento ed aggiornamento rivolto a: diplomati, studenti e laureati nelle discipline di carattere tecnico-scientifico legate alla gestione del territorio (architettura, architettura del paesaggio, ingegneria, scienze ambientali, scienze naturali, scienze agrarie e forestali, beni culturali, antropologia, sociologia, urbanistica, scienze e politica del territorio ecc.). In particolare è indicato al personale, ai collaboratori e ai consulenti dei parchi e delle soprintendenze, agli studi professionali che operano nelle progettazione ambientale. Le iscrizioni verranno raccolte fino al raggiungimento del numero massimo di partecipanti previsto. 

________________________________
Per informazioni: ACMA
Centro di Architettura
 via Conte Rosso 34, 20134 Milano
Tel. +39 02.70639293 Fax.+39 02. 70639761
acma@acmaweb.com
www.acmaweb.com 

lunedì 5 luglio 2010

FASHION FLOWERS in mostra con la pittrice Olivia Bassetti


Milano, 30 giugno 2010 presso la Società Umanitaria di Milano

Fashion Flowers, azienda di Milano leader nel commercio all’ingrosso di fiori recisi e piante, specializzata in floral design, ha affiancato le proprie creazioni alle opere d’arte di Olivia Bassetti, in occasione della mostra Astri e Natura. Energia dell’Universo, in corso fino al 9 luglio presso la Società Umanitaria di Milano.

Il macrocosmo di Olivia Bassetti è quello della natura e dell’Energia Universale. Le sue opere, frutto di un percorso prevalentemente interiore, sono un’esplosione di luce grazie alla forza creativa che le consente l’uso esperto di materiali tra i più svariati (pasta di cartapesta, tessuto, ovatta, sassi, polistirolo, cartone, foglia d’oro e d’argento, ecc.).

Per questa esposizione carica di luminosità Fashion Flowers ha scelto di creare una composizione in sintonia con i quadri dell’artista, valorizzandoli senza togliere loro l’attenzione centrale dello spettatore. Per questa ragione sono stati privilegiati il bianco e il verde, colori dai toni sereni e riposanti, rappresentati dall’alternanza di fiori bianchi a spiga di Ornitogallo legati a cesto (Ornithogalum), foglie verde scuro lanceolate di Aspidistra (Aspidistra elatior), Dracena dai rami bianchi e verdi (Dracaena), il tutto impreziosito da orchidee (Phalaenopsis) e rose bianche avalanche, affiancate da Hoya Carnosa rampicante laterale alla base della composizione.

Il risultato, una composizione fresca e raffinata che ben si armonizza con il contesto dell’esposizione.

www.fashionflowers.it e clienti “business”

Il progetto www.fashionflowers.it è nato a fine 2009 da un’idea di Andrea Trevisan che, dopo anni di commercio all’ingrosso, ha deciso di mettere a disposizione del grande pubblico la sua esperienza, sicuro di poter offrire all’utente finale maggiore freschezza dei prodotti abbinati ad un prezzo sicuramente concorrenziale. Andrea ha così coinvolto Roberto Corda nella sviluppo del progetto e nella creazione del sito internet www.fashionflowers.it.

Il grande entusiasmo e la certezza che il mercato possa offrire ampi spazi ai prodotti da loro offerti, hanno convinto Andrea e Roberto ad ampliare ulteriormente in corso d’ opera il loro nuovo raggio d’azione: oltre al progetto del sito internet hanno infatti sviluppato un’ulteriore opportunità di business diretto alle aziende che offre direttamente i propri prodotti a tutte quelle realtà milanesi “business oriented” capaci di apprezzare il loro genere innovativo e moderno oltre che la scelta pressoché infinita di tipi di fiori messi a disposizione. Andrea e Roberto coinvolgono quindi nel progetto anche Claudio Faraone, partner a questo punto fondamentale per l’ esperienza sviluppata nel commerciale e per la sua capacità di relazionarsi alla pari con i grandi clienti.

Fashion Flowers fino a qualche mese fa poteva sviluppare la sua attività principalmente sulla piazza di Milano: la nuova struttura “business” è invece in grado di evadere ordini importanti sia nel territorio milanese che nel resto d’Italia, grazie a una rete di uomini e mezzi sufficienti a trasportare grandi quantità di merce in qualsiasi destinazione finale.


venerdì 2 luglio 2010

Organizzare un trasloco a Milano


State traslocando su Milano? Da giorni in maniera ossessiva non fate altro che cercare su Google "traslochi Milano"? In questo articolo cercheremo di darvi qualche consiglio sul come affrontare al meglio la situazione:

Il trasloco, oltre ad essere stressante e faticoso, si effettua di solito in un momento difficile dal punto di vista economico: si sono già spesi un sacco di soldi fra l'acquisto della casa, la sua ristrutturazione, i mobili nuovi…Dunque nessuno, neanche le persone più ricche, disdegna di risparmiare o di usufruire di qualche forma di sconto. Ecco di seguito una serie di consigli utili per fare economia durante il trasloco.

Meglio non dare cifre, perché ogni trasloco è questione a sé stante. Possiamo però segnalare i fattori che influenzano di più il prezzo. Innanzitutto la tempistica: prima si prenota, meglio è. Se si fissa il giorno del trasloco con meno di un mese di anticipo i traslocatori di solito non applicano alcuna forma di riduzione del prezzo viceversa, se si stabilisce il giorno con più un mese di anticipo, le ditte sono spesso disposte a fare uno sconto che si aggira intorno al 10%. Tenete poi presente che i due fattori che incidono di più sul costo di un trasloco sono: la quantità di oggetti che dovranno essere trasportati ed il numero di chilometri che dovranno essere percorsi. Il tecnico, inviato dalla ditta per il calcolo del preventivo, certamente non si metterà a prendere le misure di ognuno dei mobili presenti nella vostra casa, il suo calcolo si baserà sul numero e sulla tipologia dei mobili da trasportare ed anche sulla facilità di accesso dei mezzi e del personale alle abitazioni. Altri elementi che incidono sul prezzo del trasloco sono il piano della vecchia abitazione e quello della nuova: sappiate che il trasloco è considerato standard quando la somma del piano in cui si trova la casa che lasciate e quella della casa dove andrete ad abitare è tra 6 e 8. Se effettuate ad esempio un trasloco tra due case al terzo piano sosterrete, a parità di condizioni, più o meno la stessa spesa di un trasloco realizzato, tra una casa al secondo piano ed una al quarto. Se invece, addizionando i due piani, il totale risulta superiore a 8 ci sarà un supplemento, una somma inferiore a 6 vi dà in genere diritto ad uno sconto. Se poi occorre installare un auto gru è necessario preventivare un altro supplemento.

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI