Cerca nel blog

mercoledì 24 febbraio 2010

Pmitalia: Sentenza di Milano apre nuova era per le imprese



COMUNICATO STAMPA

 

PMITALIA, RITARDO DEI PAGAMENTI:

SENTENZA DI MILANO APRE UNA NUOVA ERA

 

 

"La sentenza del Tribunale di Milano che pochi giorni fa ha assolto un imprenditore dall'accusa di aver evaso 3.500 euro, con la motivazione che le sue aziende si sono trovate nell'impossibilità di provvedere al versamento, a causa di un mancato pagamento da parte del Ministero della Giustizia, costituisce un precedente che apre una nuova era". Così commenta la notizia il Segretario Generale di PMITALIA Giovanni Quintieri. "Questo pronunciamento – prosegue Quintieri – dà finalmente ragione a quanti, e noi tra questi, hanno fino ad oggi sostenuto che il problema dei ritardi dei pagamenti alle aziende fornitrici della P.A. centrale e locale è un macigno enorme, che schiaccia oggettivamente le nostre Pmi. Esse da un lato si trovano a soffrire di un drastico ridimensionamento dei mercati per la crisi in atto, mentre dall'altro sono chiamate a far fronte puntualmente agli obblighi fiscali, che però è la stessa P.A., proprio con i suoi ritardi di pagamento, a rendere impossibile".

"Ci auguriamo – va avanti Quintieri – che, anche grazie a questa sentenza, si possa interrompere questa spirale infernale e che le amministrazioni centrali e locali vogliano adottare soluzioni appropriate, magari guardando anche a quanto si sta sperimentando altrove. Nel Lazio, ad esempio, per risolvere l'annoso problema dei ritardati pagamenti da parte dei Comuni nei confronti delle imprese che effettuano il servizio di smaltimento rifiuti, è stato sottoscritto un accordo in virtù del quale le imprese creditrici possono monetizzare i crediti vantati cedendoli ad una serie di banche convenzionate con Banca Impresa Lazio, la banca controllata dalla Regione Lazio, che svolge il ruolo di garante".

"Queste o altre soluzioni – conclude il Segretario Generale di PMITALIA – possono essere messe allo studio. L'importante è che si riconosca la validità del principio, e la sentenza di Milano questo lo ha stabilito in maniera inoppugnabile".

 

 

Uff stampa PMITALIA

Davide Bianchino - Tel: 06.54912362

Nessun commento:

Posta un commento

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI