Cerca nel blog

giovedì 23 febbraio 2017

MILANO4YOU. Approvazione definitiva PII - A Segrate nascerà la prima Smart City in Italia

Sorgerà a Milano Segrate la prima vera Smart City italiana.

Approvato il Piano Integrato di Intervento (PII) dal Consiglio Comunale

Il Consiglio Comunale di Segrate (Milano) ha definitivamente approvato il progetto che darà vita a al primo Smart District realizzato in Italia.

Una città intelligente, con strutture residenziali e commerciali, servizi ai cittadini, ampi spazi verdi e partner di rilievo internazionale.


Milano4You è realtà. Lo scorso 21 febbraio il Consiglio Comunale di Segrate ha approvato in via definitiva il Piano Integrato di Intervento (PII) della prima Smart City integrale, cioè costruita da zero in Italia, presentata dalla società di project management R.E.D. srl guidata da Angelo Turi.
Dopo il procedimento di adozione ottenuto a fine ottobre scorso, il Consiglio Comunale ha compiuto l'ultimo fondamentale passo in avanti verso il buon esito del progetto che riqualificherà l'area segratese. La successiva stipula della convenzione urbanistica sarà formalizzata entro l'estate 2017, con il successivo inizio lavori stimato per il mese di ottobre 2017.
Per favorire lo stato di avanzamento dell'iter di approvazione, nelle settimane precedenti erano stati raggiunti due importanti traguardi da parte del gestore: l'accordo all'unanimità con i condomini della Boffalora per un cospicuo risarcimento danni, oltre a una serie di spese e opere ulteriori per gli annosi problemi legati alle gestioni precedenti, e la produzione della documentazione e verifiche necessarie in ambito idrogeologico richieste da Città Metropolitana.
"Siamo molto soddisfatti, finalmente, di questo importante traguardo raggiunto – commenta Angelo Turi, Amministratore di R.E.D. srl. Da oltre tre anni lavoriamo a un progetto visionario e unico nel suo genere, tra le tante difficoltà in cui ci siamo imbattuti e ad un iniziale scetticismo generale. Abbiamo sempre dialogato con tutti in modo trasparente e risposto alle centinaia di domande dei cittadini. Ringrazio il Comune di Segrate e il Sindaco Paolo Micheli per aver accolto la nostra proposta, i nostri partner internazionali e tutta la comunità: dove oggi c'è un terreno incolto, nascerà un distretto digitale a cui guarderanno in molti. Ora che l'iter è concluso, R.E.D. procederà con i passi che restano da compiere per rinnovare l'impianto del fondo Aster e facendo fronte agli impegni presi con i condomini più disagiati".
Attenta più ai servizi ai cittadini che all'immobile in senso stretto e interessata più alla qualità del vivere che alla qualità del solo abitare, Milano4You unisce le migliori innovazioni tecnologiche legate al vivere sostenibile, alla mobilità e all'ambiente, a soluzioni energetiche, digitali e architettoniche all'avanguardia. Il progetto ospiterà circa 90 mila MQ di superficie edificata (residenziale privato, ville e social housing, aree commerciali, una residenza anziani e un centro culturale), oltre ad un ampio parco di 80 mila MQ. L'intera area occupa una superficie di 300 mila MQ. Il progetto tecnico è affidato allo Studio Sagnelli Associati.
Milano4You, da quando R.E.D. srl è alla regia, ha saputo avvicinare l'interesse di multinazionali di livello globale che hanno deciso di essere parte attiva del progetto: Samsung, IBM, British Telecom e il Politecnico di Milano sono solo alcuni dei partner della Smart City che contribuiranno, con le proprie competenze, conoscenze e infrastrutture tecnologiche, alla realizzazione della prima vera città intelligente d'Italia. 

***


VIVERE 4.0: DIGITALE SOSTENIBILE
Milano4You nasce dalla volontà di proporre soluzioni abitative all'avanguardia dove la tecnologia, il risparmio energetico e la sostenibilità ambientale e sociale si incontrano per dare vita a spazi, non solo abitativi ma anche lavorativi e ricreativi, all'interno dei quali la persona è il centro su cui ruotano i servizi tesi a migliorare la sicurezza e la qualità della vita.

GLI OBIETTIVI
Milano4You si pone alcuni obiettivi ambiziosi:
Una città a costo zero: minimizzare i costi energetici e di gestione degli immobili.
Una vita più sicura: soluzioni tecnologiche all'avanguardia per sicurezza e sorveglianza e soluzioni innovative legate alla salute e al benessere (es. connective health).
Inclusione e partecipazione: gli abitanti di Milano4You diventano una grande community, grazie ad una piattaforma digitale di interazione tra i suoi membri e tra community e soggetti esterni (es. pubblica amministrazione, public utilities).
Un contesto di servizi per migliorare la qualità e ridurre il costo della vita: piattaforma di sharing di servizi (baby sitter, domestici, pulizia, ecc.), mobilità elettrica in car sharing, ecc.
Nuovi lavori e nuovi modi di lavorare: un contesto e un'infrastruttura per attrarre start up innovative, fablab, designer e le nuove professioni legate al digitale e per favorire smart working, co-working e ogni forma di lavoro decontestualizzato.

PENSATO PER CHI VUOL VIVERE
Milano4You, pur rivolgendosi ad un target giovane e propenso alle nuove tecnologie, in realtà è un prodotto trasversale che grazie alla qualità dei servizi offerti (sicurezza, telemedicina, telemonitoraggio della salute) e agli spazi aggregativi, risulta un progetto che risponde anche ad una fascia di popolazione di età medio-alta che più necessita di servizi dedicati. Inoltre si rivolge alle famiglie con bambini, target sicuramente più sensibile e attento alla qualità della vita.

LE FACILITAZIONI D'ACQUISTO
Nell'ottica di realizzare una vera inclusione e consentire anche ai giovani di accedere al nuovo modello di condivisione proposto da Milano4You, verranno proposte facilitazioni nell'acquisto a giovani coppie o giovani single all'acquisto della prima casa, persone impegnate in attività di volontariato, over-50 single o con famiglia che possiedono già un immobile e desiderano vivere in un contesto nuovo e tecnologico.

LE SPESE ZERO E IL VALORE AGGIUNTO
Il risparmio energetico è uno dei cardini del progetto Milano4You; è previsto di minimizzare e possibilmente azzerare la bolletta energetica e telefonica nonché le spese per il riscaldamento e il raffrescamento dei condomini.



--
www.CorrieredelWeb.it

Nessun commento:

Posta un commento

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI