Cerca nel blog

giovedì 22 dicembre 2016

Bilancio Post Expo Fondazione Triulza - Cascina Triulza: oltre 23.000 partecipanti alle 51 giornate di iniziative


Il post Expo di Cascina Triulza prosegue all'insegna dell'innovazione sociale e dello sviluppo sostenibile

Oltre 23.000 partecipanti alle 51 iniziative nell'unica struttura rimasta operativa nell'area e gestita da Fondazione Triulza

Da "anima" di Expo 2015, Cascina Triulza si è accreditata nel 2016 come vera Legacy materiale e immateriale dell'Esposizione Universale di Milano: l'unico padiglione rimasto aperto e operativo nell'ex sito espositivo e l'unico luogo in cui le organizzazioni della società civile, le istituzioni, le imprese e i cittadini continuano ad approfondire le tematiche di Expo ed a formulare proposte per un futuro giusto e sostenibile.  

Le iniziative organizzate in Cascina Triulza dalla chiusura di Expo hanno coinvolto 23.300 partecipanti, di cui più del 25% fra bambini e ragazzi, ed hanno spaziato da incontri tematici per operatori e professionisti a presentazioni di progetti di innovazione sociale, da competizioni educative e laboratori per ragazzi a concerti e spettacoli internazionali. 

51 giornate di iniziative organizzate da associazioni del terzo settore, cooperative, università che, con Fondazione Triulza, dalla fine di Expo, stanno investendo tempo, energie e risorse per mantenere viva la presenza e i temi della società civile in Cascina Triulza e per accreditare i valori e il protagonismo del terzo settore nel progetto futuro di sviluppo dell'area.

"Dopo la fine di Expo 2015, Fondazione Triulza ha proseguito il suo percorso favorendo relazioni e collaborazioni fra organizzazioni della società civile, enti di ricerca, imprese e istituzioni pubbliche, per rafforzare la capacità degli operatori e delle comunità di interpretare e rispondere alle sfide che il mondo e l'umanità hanno di fronte. L'Human Factory Day del 9 maggio, primo confronto tra mondo dell'università e della ricerca con il terzo settore per esplorare progettualità condivise, è nato con l'esplicita volontà di dialogare con i progetti che, come Human Technopole, saranno protagonisti del futuro dell'area. Così come l'apertura estiva di Cascina Triulza nell'ambito di Experience è una concreta testimonianza della volontà di Fondazione Triulza di tenere viva la partecipazione popolare ai contenuti e agli spazi di Expo Milano 2015", sottolinea Sergio Silvotti, Presidente di Fondazione Triulza.  

Silvotti ribadisce, inoltre, "la necessità, da parte delle istituzioni coinvolte nel futuro del sito e di Cascina Triulza, di definire, quanto prima, almeno le modalità di gestione di questa fase di transizione per avere qualche certezza sul nostro lavoro e sui nostri progetti sul campo". 

Fondazione Triulza, la rete di 67 organizzazioni del terzo settore e dell'economica civile che aveva dato vita al primo Padiglione della Società Civile nella storia delle Esposizioni Universali, sta lavorando per costruire in Cascina Triulza un Lab-Hub per l'Innovazione Sociale, a partire dal progetto "Human Factory", con l'obiettivo strategico di caratterizzare il futuro parco Scientifico e Tecnologico in un polo di eccellenza anche dell'innovazione sociale. 

L'organizzazione il 9 maggio del primo Human Factory Day (con oltre 350 partecipanti) ha coinvolto 20 organizzazioni della società civile, 21 fra Università ed enti di ricerca, i rappresentanti delle Istituzioni e del mercato, che hanno lavorato insieme raccogliendo l'invito di Fondazione Triulza ad una progettualità condivisa. 

A partire da oltre 40 proposte sono stati organizzati 7 workshop tematici e un'area espositiva per la presentazione di 25 progetti delle Università e degli Enti di Ricerca da tutt'Italia.

Con il progetto culturale "E..State in Cascina, Fondazione Triulza ha aperto al pubblico il Children Park di Expo e ha organizzato, da giugno a settembre, 13 weekend di iniziative in Cascina Triulza, confermandosi l'area tematica all'interno del sito Expo – Parco Experience prediletta dalle famiglie e da un pubblico adulto interessato a proposte culturali e gastronomiche internazionali. 

Un'altra attività di Fondazione Triulza nel 2016 – in collaborazione con Fondazione Cariplo- è stata la gestione operativa dei bandi per la cessione gratuita di alcuni beni mobili di Expo, e ancora utilizzabili, a scuole, enti pubblici e realtà non profit, in coerenza e continuità con l'impegno a ridurre gli sprechi e a investire in sostenibilità.

Alcuni numeri del post Expo di Fondazione Triulza e Cascina Triulza:

51 giornate complessive di iniziative tematiche e pubbliche in Cascina Triulza 
-       20 incontri tematici per operatori e professionisti, organizzati da Alleanza delle Cooperative Italiane Turismo, Forum del Terzo Settore Lombardia, Arci Servizio Civile, CSVnet Lombardia, Istituto Italiano Fernando Santi, Aifos, Anteas Lombardia, JCI ItaliaAcli Milano, Amici Casa della Carità, Punto Sicuro, Università degli Studi Milano Bicocca, AICH Milano Onlus, Cooperativa Il Portico;
-  2 laboratori per bambini ed insegnanti promossi dall'associazione Amici Casa della Carità;
-       2 competizione didattiche per ragazzi, organizzate da We World Onlus e Stripes Coop. Onlus;
-       1 Human Factory Day, organizzato da Fondazione Triulza per il lancio del progetto "Human Factory: Ricerca&Società Civile per l'Innovazione Sociale", con la partnership di Fondazione Cariplo e la sponsorizzazione di Confccoperative:
·         1 convegno istituzionale
·         7 workshop tematici
·         25 progetti di ricerca in mostra nell'area espositiva
 -          13 weekend estivi di iniziative per tutte le età organizzate e finanziate da Fondazione Triulza nell'ambito di "E…State in Cascina" – Parco Experience, in collaborazione con Arexpo, La Triennale di Milano, Consorzio Tutela Grana Padano, Gruppo Cap-Fondazione Lida, Gardaland Sea Life, Institute Without Boundaries - George Brown College di Toronto; e con il coinvolgimento di Enaip Lombardia, Stripes Cooperativa onlus  e Associazione Sinitah:  
·         158 Laboratori tematici per bambini
·         11 concerti con la partecipazione di artisti internazionali
·         4 spettacoli di danza
·         6 workshop ed esibizioni
·         4 incontri tematici
·         2 proiezioni di film
·         1 ristorante con proposte internazionali
·         Apertura del Children Park

Gestione dei cinque bandi per il riutilizzo gratuito di beni mobili di Expo Milano 2015 in collaborazione con Fondazione Cariplo e d'intesa con gli altri membri del Comitato guida (Expo 2015 SpA in liquidazione, Ministero dell'Economia e delle Finanze, Regione Lombardia, Città Metropolitana di Milano, Comune di Milano e Camera di Commercio di Milano. 

Sono state 3.501 le richieste di partecipazione e 194 le organizzazioni assegnatarie dei cinque bandi per il riutilizzo gratuito di cucine, tablet, gadget, abbigliamento e accessori dell'evento.



--

Nessun commento:

Posta un commento

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI