Cerca nel blog

lunedì 30 gennaio 2017

Philips Foundation, CRI e Comune di Milano presentano "Care for Community! un modello di welfare condiviso e partecipato"

C4C - Care for Community

Philips Foundation, Croce Rossa Italiana - Comitato di Milano e Comune di Milano un progetto a costo zero per l'Amministrazione Comunale grazie alla collaborazione di Pubblico e Privato.

Philips Foundation in collaborazione con Croce Rossa Italiana – Comitato di Milano e il Comune di Milano mette a disposizione mille check-up cardiologici gratuiti alle persone in difficoltà nella città di Milano.

Philips Foundation sostiene l'iniziativa "C4C – Care for Community" con l'obiettivo di migliorare la vita delle persone e delle comunità attraverso le competenze e le innovazioni sviluppate da Philips in ambito cardiologico, all'interno del suo piano di promozione della salute e della prevenzione condotto a livello globale.

Il progetto nasce per rispondere ai reali bisogni della città di Milano e per promuovere la cultura della comunità in linea con le politiche di welfare promosse dall'Assessorato alle Politiche Sociali, Salute e Diritti del Comune di Milano.

"Ringraziamo Philips Foundation, il Comitato di Milano di Croce Rossa Italiana e Energie Sociali Jesurum Labafferma l'assessore alle Politiche sociali e Salute, Pierfrancesco Majorinoper questo importante contributo dato dall'iniziativa 'Care for Community' che permetterà a chi si trova in difficoltà di potersi sottoporre a un check up cardiologico e di poter contare su un ambulatorio rinnovato in via Pucci dove noi già offriamo il servizio di docce gratuite. Un insieme di assistenza e servizi nati dalla sinergia pubblico – privato che ancora una volta dimostra tutta la sua efficacia e capacità di realizzare e sostenere iniziative a sostegno del Welfare". 

Si tratta di un progetto di responsabilità sociale rivolto alle persone in stato di bisogno a cui verrà offerta l'opportunità di effettuare gratuitamente un check-up cardiologico (comprensivo di elettrocardiogramma, misurazione della pressione arteriosa e della saturazione di ossigeno nel sangue) grazie ai dispositivi per la salute messi a disposizione da Philips - successivamente donati insieme a cinque defibrillatori - presso l'ambulatorio della sede di Croce Rossa Italiana a Milano in via Marcello Pucci 7. Philips Foundation ha, inoltre, provveduto a una ristrutturazione dell'Ambulatorio per dare un contributo nel rendere l'Ambulatorio ancora più caldo ed accogliente.

Si stima che in un anno saranno effettuati su persone in stato di bisogno oltre mille check-up cardiologici, oltre tremila esami, da personale infermieristico qualificato.



--
www.CorrieredelWeb.it

PIANO CITY MILANO | partecipa all'edizione 2017, iscrizioni aperte fino al 28 febbraio

PIANO CITY MILANO
Aperte le iscrizioni per l'edizione 2017

Piano City Milano torna per la sua sesta edizione il 19, 20 e 21 maggio 2017.

Anche quest'anno Milano nei suoi luoghi più belli e suggestivi sarà invasa dalle note dei pianoforti, con una proposta musicale sempre più ampia, coinvolgente e ricca di novità.

Dal 13 gennaio al 28 febbraio 2017, sul sito www.pianocitymilano.it  sarà possibile iscriversi online come pianista, per mettere a disposizione il proprio spazio o per tenere un concerto a casa propria, diventando quindi parte attiva della proposta artistica dell'edizione 2017.

Piano City Milano è una grande rete gratuita di concerti per pianoforte senza limiti di genere musicale, che nel 2016 ha presentato 420 concerti, coinvolgendo più di 250 musicisti e 90.000 persone.

Il motore musicale di questo evento sono musicisti professionisti, compositori, studenti, semplici appassionati e artisti di profilo internazionale, come Ludovico Einaudi, Hauschka e Michael Nyman, che con le loro musiche hanno inaugurato le ultime tre edizioni di Piano City Milano. La forza di Piano City Milano è nella partecipazione attiva di artisti, cittadini, scuole, istituzioni, aziende, media e molti altri

Una rete capace di dare vita ad uno straordinario palinsesto di concerti nelle case, nei parchi, nei cortili, sui battelli, sui tram e di restituire così alla città il piacere della cultura condivisa e della socialità. 

Nato nel 2011, Piano City Milano è realizzato grazie a Comune di Milano – Assessorato alla Cultura, Edison ed Intesa Sanpaolo, ideato e prodotto da Ponderosa Music&Art e Accapiù, con il sostegno dei partner "tecnici" Aiarp, Crescendo, Fazioli, Furcht/Kawai, Griffa & figli, Steinway & Sons, Tagliabue, Tarantino Pianoforti, Yamaha, KF Milano Musica, Bösendorfer e Passadori Pianoforti che mettono a disposizione gli strumenti della manifestazione.


Informazioni
Sito ufficiale per iscrizioni e informazioni: www.pianocitymilano.it
Per proporre la candidatura:  
http://www.pianocitymilano.it/#info
Facebook: www.facebook.com/PianoCityMilano
Twitter: @PianoCityMilano



--

Nasce il "pranzo in sospeso", la possibilità di lasciare un pasto pagato per le persone in difficoltà. Succede a La Tela di Rescaldina (Mi), locale sottratto alla criminalità organizzata

L'osteria sociale aderisce all'iniziativa lanciata dal Comune per creare una rete di solidarietà. In un mese già raccolti più di 200 euro.

Vai a cena, a fare un aperitivo o semplicemente a bere una birra e lasci pagata una consumazione.  È il "pranzo in sospeso" che a Rescaldina è diventato realtà. L'osteria sociale La Tela ha fatto propria la proposta dell'amministrazione comunale rescaldinese per aiutare le persone in difficoltà. A La Tela è infatti possibile lasciare una quota per un pranzo o una cena che, attraverso i Servizi sociali del Comune, sarà destinata a quanti ne hanno bisogno. 

«È un'iniziativa alla quale abbiamo aderito in modo naturale e che rispecchia non solamente il nostro essere osteria sociale, ma anche il nostro fare impresa sociale», spiega Giovanni Arzuffi portavoce della cooperativa Arcadia che gestisce La Tela. Per i clienti non vi è alcun obbligo: quando arrivano in cassa posso scegliere se lasciare un intero pasto o una quota "in sospeso". Sarà poi il Comune a indicare chi sarà il beneficiario.

L'idea alla base non è però solo quella di lasciare pagato un pranzo per chi ha bisogno, ma creare una rete. Come spiega l'assessore ai Servizi sociali Enrico Rudoni: «Abbiamo preso spunto della pratica partenopea del "caffè in sospeso" per dare vita ad un progetto di aiuto dove una comunità viene chiamata a prendersi carico, in modo solidaristico, di difficoltà sociali. Abbiamo contattato le realtà produttive del territorio, chiedendo loro la disponibilità di raccogliere le offerte volontarie dei cittadini. La somma raccolta viene quindi data ai Servizi sociali per essere erogata attraverso dei buoni spesa a nuclei familiari con particolare fragilità economica, in base alla scelta esclusiva e motivata delle assistenti sociali». 

Almeno due le finalità dell'iniziativa: «Innanzitutto rispondere al bisogno di socialità e di inserimento nel tessuto del paese di persone sole o in difficoltà – aggiunge l'assessore - . Non certo secondo, sostenere la messa in circolo di risorse comunitarie nuove, umane ma anche economiche, usufruendo dei servizi offerti dai negozi di vicinato che hanno aderito. Per ora hanno risposto cinque esercizi commerciali: due macellerie (Guzzetti ed Eredi Vismara), due ristoranti (Trattoria da Vira e osteria La Tela) e un negozio di abbigliamento (Hobby&Moda). Nonostante questo progetto sia appena nato, abbiamo avuto subito un buon riscontro: in un mese sono stati raccolti più di 200 euro, cifra che riuscirà a soddisfare le esigenze di una ventina di soggetti in stato di fragilità».

A La Tela vicino alla cassa, accanto alla locandina dell'iniziativa che presenta il "pranzo sospeso", c'è una cassettina. Qui è possibile lasciare il proprio contributo che sarà convertito in buoni spendibili in quattro tipi di offerte: dal pranzo di lavoro, al panino con birra, alla cena alla carta, per un valore che spazia dai 10 ai 25 euro.

La Tela è un bene sequestrato alla criminalità organizzata, affidato al Comune di Rescaldina e gestito dalla Cooperativa ARCADIA insieme con altre associazioni del territorio. È diventato ristorante e centro di aggregazione e di promozione sociale e culturale.

Info: Osteria sociale del buon essere "La Tela" Strada Saronnese, 31 Rescaldina (MI)
cell. 328 6845452
www.osterialatela.it
Facebook:  
www.facebook.com/osterialatela/  



--

sabato 28 gennaio 2017

Collezione Giuseppe Iannaccone | La Triennale di Milano | Italia 1920-1945. Una nuova figurazione e il racconto del sé - conferenza stampa 31 gennaio 2017, ore 11.30



COLLEZIONE GIUSEPPE IANNACCONE

ITALIA 1920-1945
UNA NUOVA FIGURAZIONE
E IL RACCONTO DEL SÉ 

CONFERENZA STAMPA
MARTEDÌ 31 GENNAIO ORE 11.30
LA TRIENNALE DI MILANO

Clarice Pecori Giraldi, Vicepresidente della Triennale di Milano e Giuseppe Iannaccone hanno il piacere di invitare alla conferenza stampa della mostra
ITALIA 1920-1945.  Una nuova figurazione e il racconto del sé
A cura di Alberto Salvadori e Rischa Paterlini
Direzione artistica di Edoardo Bonaspetti

Intervengono:
Clarice Pecori Giraldi, Vicepresidente della Triennale di Milano
Giuseppe Iannaccone, Collezionista
Edoardo Bonaspetti, Curatore Triennale Arte
Rischa Paterlini e Alberto Salvadori, Curatori della mostra
  
La Triennale di Milano e Giuseppe Iannaccone sono lieti di annunciare Italia 1920-1945. Una nuova figurazione e il racconto del sé, una mostra a cura di Alberto Salvadori e Rischa Paterlini – curatrice della Collezione Giuseppe Iannaccone – promossa dalla Fondazione Triennale di Milano e da Giuseppe Iannaccone, parte del programma del Settore Arti Visive della Triennale diretto da Edoardo Bonaspetti.

La mostra, che aprirà dal 1 febbraio al 19 marzo 2017, espone per la prima volta in pubblico una selezione di 96 opere realizzate tra il 1920 e il 1945 della collezione privata dell'Avvocato Giuseppe Iannaccone, acquisite e scelte personalmente dal collezionista nel periodo compreso tra il 1992 – anno del suo primo acquisto – e il 30 novembre 2016. 


Informazioni
Conferenza stampa
Martedì 31 gennaio ore 11.30
"ITALIA 1920-1945. Una nuova figurazione e il racconto del sé"
A cura di Alberto Salvadori e Rischa Paterlini
Direzione artistica di Edoardo Bonaspetti
Triennale di Milano
Viale Alemagna 6
20121 Milano
T. +39 02 724341
www.triennale.org


--
www.CorrieredelWeb.it

Lisa Corti | Vendita Speciale Casa - River to River Film Festival - Preview SS17 Collection

LISA CORTI PRESENTA L'AGENDA DI FEBBRAIO

VENDITA SPECIALE


La collezione casa in Vendita Speciale!
Ti aspettiamo @Lisa Corti Home Textile Emporium
Via Lecco, 2 Milano e on line!

Image 
Preview Collection Spring Summer 2017 




Scopri la preview della nuova collezione CASA e ABBIGLIAMENTO


Image
LISA CORTI
Home Textile Emporium
Via Lecco 2 - 20124 Milano • ph +39 02 29405589 • lisacorti@lisacorti.com • www.lisacorti.com/shop
 


--
www.CorrieredelWeb.it

venerdì 27 gennaio 2017

Milano. Invito Stampa. 11 nuove startup si presentano all'incubatore Speed MI Up




MERCOLEDÌ 1 FEBBRAIO IL BENVENUTO NELL'INCUBATORE SPEED MI UP ALLE NEOIMPRESE VINCITRICI DELL'ULTIMO BANDO E A QUELLE CHE SI SONO AGGIUDICATE IL BANDO SULL'ECONOMIA CIRCOLARE DELLA FONDAZIONE BRACCO


mercoledì 1 febbraio, ore 12,30, Speed MI Up c/o Bocconi, via Gobbi 5 all'incontro di Benvenuto alle nuove startup di Speed Mi Up

L'incubatore di Università Bocconi, Camera di Commercio e Comune di Milano accoglie 11 nuove startup, otto delle quale vincitrici dell'ultimo bando dell'incubatore e tre vincitrici del bando sull'Economia circolare di Fondazione Bracco. 

Nel corso dell'incontro le startup si presenteranno ai partecipanti e ai giornalisti attraverso un pitch di tre minuti


Partecipano:
Alberto Meomartini, presidente Speed MI Up
Cristina Tajani, assessore alle Politiche del Lavoro del Comune di Milano
Elena Vasco, segretario generale della Camera di Commercio
Bruno Pavesi, consigliere delegato dell'Università Bocconi
Fausto Pasotti, direttore di Speed MI Up
Gaela Bernini, responsabile progetti scientifici Fondazione Bracco

RSVP
Claudio Todesco
Media Relations Speed MI Up
claudio.todesco@speedmiup.it
Cell. 339.7478.857
© UNIVERSITÀ BOCCONI - VIA SARFATTI, 25 MILANO - PI 03628350153
--

giovedì 26 gennaio 2017

White in the city: con Oikos il bianco diventa il colore del benessere


witc oikos
Il bianco motore di trasformazione per il benessere dell'ambiente e del vivere quotidiano
Non un semplice colore, ma un universo di colori e mondi possibili. 
È questa la spiegazione dietro la scelta del colore/non colore per White in the City, l'innovativo evento, ideato da Oikos e curato da Giulio Capellini, che verrà inaugurato durante la Milano Design Week.
Claudio Balestri, presidente Oikos, ha spiegato come all'origine del progetto vi sia la volontà di unire le esperienze del mondo dell'arte, della cultura e del design scegliendo come filo conduttore il bianco.
video
video
Giovedì 26 gennaio alle ore 19.50 speciale dedicato al progetto White In The City all'interno della rubrica di approfondimento "Focus" di RETE8VGA (canale 86).
video
Il bianco oltre ad assumere valori simbolici differenti può essere declinato in molteplici sfumature e variazioni di luce e materia. 
Le sue infinite sfaccettature saranno protagoniste del progetto White in the City in cinque location esclusive di Milano: la Pinacoteca di Brera, l'Accademia di Brera, la Chiesa di San Carpoforo, Palazzo Cusani e l'orto in città del loft di Class editori. 
Accanto alle creazioni di grandi architetti e designer internazionali sarà dato spazio anche agli studenti dell'Accademia di Brera e ai giovani talenti internazionali.
Un evento visionario, come l'ha definito James Bradburne, direttore del museo milanese, che ha ricordato la preziosa collaborazione con Oikos, artefice anche della ristrutturazione delle della Pinacoteca.
Un colore, il bianco, che col progetto di White in the City abbandona la sua apparente neutralità per diventare scelta consapevole e sublimarsi in colore del benessere, come ha spiegato nell'intervento finale la nostra colour designer Vicky Syriopoulou.
interviste
intervista balestri intervista cappellini intervista vicky
Claudio Balestri
GIULIO CAPPELLINI
Vicky Syriopoulou
social
social
fb tw youtube
gallery
video




--
www.CorrieredelWeb.it

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI