Cerca nel blog

venerdì 30 settembre 2016

Mercoledi' a Milano: DataCenter, Storage, Backup e Networking nella Digital Era

Mercoledì prossimo 5 ottobre al convegno con area espositiva "Software-Defined IT, Iperconvergenza e Cloud: quando l'IT cambia pelle con la Flessibilita' del Software", che si terra' a Milano presso l'Hotel Michelangelo in Piazza Luigi di Savoia 6.

Il convegno, che si aprira' alle ore 9.00, costituira' un'occasione di incontro per tutti i protagonisti del settore ICT per confrontarsi sul futuro delle infrastrutture IT e prevede la seguente agenda di interventi tra cui:

- Welcome to the Digital Era: architetture iper-convergenti e software-defined per un Datacenter agile, scalabile e sicuro 

Tutti oggi concordiamo che il principale obiettivo dell'IT debba essere quello di rispondere ad un business sempre piu' veloce e "Digital based", il cloud e l'impiego di nuovi sistemi pre-integrati e pre-testati sono oggi elementi centrali per dare all'IT la flessibilita' necessaria. 

La nuova frontiera dei Sistemi Iperconvergenti, infatti, indirizza al superamento delle vincolanti e poco flessibili infrastrutture tradizionali, migliorando la governance e consentendo, soprattutto, di esporre i servizi IT da una prospettiva business. 

Ma quali sono le principali caratteristiche e i vantaggi di questi sistemi? 

Quali i percorsi di sviluppo e gli "use case" di successo?

- L'Object Storage e' uno dei componenti piu' critici del Software-Defined IT e del Software-Defined Storage: tutto quello che dobbiamo sapere per prendere le migliori decisioni per il futuro

Ogni azienda ha ormai bisogno di interfacciarsi con l'Object Storage, la tecnologia che si prende cura di quell'enorme quantita' di storage che tutti creiamo ogni giorno. 

Recenti versioni dell'OS mirano a ridurre complessita' e costi, utilizzando il carrozzone Software-Defined IT. 

Cerchiamo di capire vantaggi e svantaggi dell'OS, come si integra nel datacenter, nel cloud ibrido e come possiamo massimizzare il ROI.

- Il backup al passo con i tempi
Backup, ripristino istantaneo, replica dei dati e archiviazione in un unico oggetto dinamico e infinitamente scalabile. 

Grazie a una soluzione di Data Management convergente e' possibile oggi evolvere il concetto di backup, disponendo di una soluzione di archiviazione iperconvergente in grado di scalare fino a migliaia di nodi. 

La sua integrazione con il mondo cloud permette di automatizzare la conservazione dei dati a lungo termine senza modificare e/o cambiare approccio dalla stessa unica dashboard. 

Il suo sistema di distribuzione e archiviazione dei metadati (e il suo global indexer) rende la ricerca dei singoli oggetti di backup semplice e immediata.

- Cosa e' realmente il Software-Defined Networking e perche' e' oggi la scelta migliore per l'evoluzione delle reti aziendali?

Negli ultimi anni l'SDN e' stato presentato al mercato come una rivoluzione nel mondo del networking in grado di cambiare il modo in cui le reti vengono vendute, utilizzate e gestite: il Software-Defined Networking e' un nuovo e rivoluzionario modo di interpretare lo spazio del network. 

Tipicamente gli approcci rivoluzionari implicano implementazioni Greenfield laddove non c'e' possibilita' di intervenire sugli investimenti infrastrutturali esistenti. 

Il Software-Defined Networking puo' essere definito evolutivo e puo' essere allo stesso tempo il motore che guida l'innovazione dei clienti?

Al termine della giornata vi sara' anche un momento di approfondimento a cura dell'Avv. Marco Ciurcina di StudioLegale.it su quali siano gli elementi, da un punto di vista legale, ai quali sia necessario prestare maggiormente attenzione nel momento in cui si sottoscriva un servizio cloud, e quali siano le relative normative attualmente in vigore.

Per consultare l'agenda completa dell'evento cliccare qui.

Per iscriversi al convegno cliccare qui.


La partecipazione all'evento e' GRATUITA, previa iscrizione.
La aspettiamo!
  
Segreteria organizzativa:
Kelen Zakelj - T. 02 26148855 - kelen.zakelj@soiel.it

--

Al via a Milano la prima edizione del Walking Day- 5 e 6 novembre


Riprendersi la città camminando.
Al via a Milano la prima edizione del Walking Day

Appuntamento il 5 e 6 Novembre presso l'Arena Civica

Prende vita l'evento di urban health per tutti, per tenersi in forma in compagnia riscoprendo la città

Milano, 30 settembre 2016 – Partirà dall'Arena domenica 6 novembre e si snoderà per 8 chilometri per le vie del centro Walking Day 2016, il primo evento interamente dedicato al walking mai organizzato a Milano

La grande festa del cammino aprirà però i battenti già il giorno prima, presso il Villaggio allestito all'Arena, dove si susseguiranno incontri, iniziative, momenti ludici indirizzati a bambini, adulti e anziani. 

Iscrizioni attive da oggi sul sito www.walkingday.it

L'evento, patrocinato dalla Regione Lombardia, intende rivolgersi a persone di ogni età, perché camminare è la migliore risorsa a disposizione di tutti per vincere la battaglia contro la sedentarietà e per avvicinare tutti alla pratica motorio-sportiva. 

A differenza di altri sport che richiedono competenze e abilità particolari, camminare è infatti un'attività alla portata di tutti.

La prima edizione del Walking Day è promossa da Opes, Organizzazione per l'Educazione allo Sport, e organizzata da PromoS Italia, MAP Italia - Fitwalking Italia (fondata dai fratelli Damilano), Scuola Italiana Nordic Walking, Csportmarketing e Theoria. Charity Partner dell'evento è Banco Alimentare.

Tra i tanti eventi sportivi, corse e maratone competitive e non che si svolgono a Milano, Walking Day è l'iniziativa che mancava, l'unica dedicata esclusivamente al Walking e all'Urban Health, che coniuga il camminare con uno stile di vita e una mobilità sostenibili. 

L'obiettivo è realizzare un evento rivolto a tutti coloro che, senza distinzione di età e di sesso, sono interessati alla salute, al benessere e alla sana pratica sportiva, nonché a riappropriarsi della città e dei suoi luoghi meno noti senza...inseguire un Pokemon!

La suggestiva Arena Civica, sarà il Villaggio ufficiale dell'evento, che a partire da sabato 5 novembre accoglierà i partecipanti proponendo una ricca agenda, pensata per ogni fascia d'età e livello sportivo: dai semplici curiosi ai super appassionati delle ultime tendenze health, a chi non vuole perdere un'occasione diversa per divertirsi con amici o familiari. 

Si inizia sabato 5 novembre alle 10:00 con l'apertura del Villaggio e il ritiro del pettorale e del kit di partecipazione e si va avanti fino alle 18:00 con micro-iniziative dedicate a benessere e salute, workshop, training e consulti gratuiti sui temi dell'alimentazione e del movimento. 

Perchè, per ottenere il massimo beneficio, anche il camminare ha le sue regole da seguire. 
Per questo, visitando il Villaggio Walking Day, tutti potranno scoprire i segreti del FitWalking e del Nordic Walking e partecipare a training sull'arte del camminare, che aiuta a tenersi in forma, combatte lo stress e, perché no, favorisce i pensieri creativi.

Testimonial dell'evento Maurizio Damilano, campione olimpico di marcia a Mosca 1980 e due volte campione mondiale nella 20 km, co-fondatore della Scuola del Cammino. 

Ad affiancarlo, la ultrarunner Ivana Di Martino, reduce dai 900 km compiuti a piedi da Milano a Bruxelles per sensibilizzare verso il problema dei bambini e dei ragazzi che, nel mondo, non hanno cibo a sufficienza.

Domenica 6 novembre, sempre alle 10:00, appuntamento ai nastri di partenza per la "camminata" vera e propria, per divertirsi, stare in compagnia e mantenersi in forma senza sforzo, alla scoperta della città con il walking.

Per partecipare, è possibile iscriversi già da oggi sul sito dell'evento: www.walkingday.it.

La quota di iscrizione è di 12 euro, una parte dei quali sarà devoluta alla onlus Banco Alimentare, charity partner della manifestazione. 

Per ciascuna iscrizione, saranno donati ben 28 pasti ai bisognosi.



--
www.CorrieredelWeb.it

1-9 OTTOBRE 2016, GLI APPUNTAMENTI DI DESIGN CITY A BASE MILANO | VIA BERGOGNONE, 34

Di seguito gli appuntamenti che animeranno BASE Milano durante Design City, dall'1 al 9 ottobre:

sabato 1 ottobre, ore 18.00
Talk: ACRE. MADE IN AMAZONIA
DESIGN POST-TRIBALE. Gli artigiani del legno delle foreste dello Stato di Acre, Amazzonia, collaborano con un team di studenti del Politecnico guidati da due designer di fama internazionale, Bernardo Senna ed Emmanuel Gallina. 

Risultato: la collezione "Acre. Made in Amazonia", attualmente in fase di commercializzazione in Brasile. 

Un'esperienza di design collaborativo, presentata in video e raccontata dai protagonisti.

7-9 ottobre
FESTIVAL DELLE COMUNITÀ DEL CAMBIAMENTO

Uno spaccato sull'Italia in trasformazione, con storie di successo, analisi, esperienze di rigenerazione urbana, imprenditoria, manifattura, artigianato digitale e cittadinanza attiva, raccontate dai protagonisti. 

Organizzato da RENA, associazione che promuove l'innovazione politica e sociale in Italia, questa terza edizione del festival è dedicata all'urgenza di uscire dalla nicchia, per capire come queste esperienze possono fare sistema e diventare generatori di cambiamento su larga scala.

3 giorni per tracciare gli stati generali dell'imprenditoria innovativa, 4 sale, 8 pitch dedicati al futuro, 8 tavoli di lavoro per 8 sfide paese, 10 panel, 1 spazio dedicato alle imprese innovative, 1 spazio per il baby sitting, 1 per una design jam, 1 spazio di coworking, 1 bar, 2 dj set, 1 performance artistica, 1 party.

sabato 8 ottobre, ore 19.15
LERCIO SHOW. A cura di Lercio. Lo Sporco Che Fa Notizia

Ingresso: 5 euro valido per i 3 giorni.
Programma: http://base.milano.it/events/festival-del-cambiamento/

giovedì 6 ottobre, ore 19.30
SERVICE DESIGN DRINK #6
DESIGN GEEKS WELCOME. 
Da Hong Kong a Berlino, da NY a Londra, in tutte le grandi capitali creative del mondo, giovani service designer si incontrano periodicamente per parlare di progetti, scambiare idee e biglietti da visita, far partire collaborazioni: e il network internazionale dei Service Design Drinks. 

Prima dei drink, una serie di brevi talk su casi di successo e storie di ispirazione. A Milano questo e l'incontro #6. Tema: come applicare i principi del service design a un'azienda tecnologica. 

A fare gli onori di casa: Spark Reply, residenti di burò, il coworking di BASE Milano. 
Un evento DesignCity. 

Registrazioni: https://sddm6.eventbrite.com

1-6 ottobre, dalle 10 alle 18
apertura sabato 1 ottobre, ore 16.00Esposizione: CRAFTS WAY

Una selezione di studi di design che si alleano con il mondo della produzione artigianale per promuovere la logica delle piccole serie, con un taglio sperimentale da offrire al grande pubblico nell'ambito di mercati di nuova concezione o attraverso piattaforme on line. 

Dopo gli anni zero il sistema produttivo e la filiera tradizionale designer-azienda-commercio si modifica. 

La crisi del sistema produttivo tradizionale (grosse aziende, marchi globali, produzioni delocalizzate) fa sì che si sviluppi una nuova via. Ci piace chiamarla Crafts Way.

Espositori Crafts Way
Peralia: ceramica del sulcis in Sardegna rivistita e finanziata attraverso crowdfounding. www.peralia.it
Sostanza: Artigiano contemporaneo, oggetti senza tempo. www.sostanza.it
Caracol studio: Artigiani digitali, tra tradizione e innovazione. www.caracolstudio.it
Manufatto.Il recupero di tradizioni manifatturiere locali. www.manufatto.info
Aragodesign. Auto-produzione di ceramica. www.aragodesign.it
Italian stories. Un servizio a cavallo tra storytelling e lo sporcarsi le mani attraverso la loro piattaforma web. www.italianstories.it
Atelier Macramè. Tecniche produttive antiche e un aspetto formale contemporaneo. www.ateliermacrame.it

Un progetto di Manufatto, in collaborazione con IED e BASE Milano e il patrocinio del Comune di Milano. www.craftsway.it



--
www.CorrieredelWeb.it

martedì 27 settembre 2016

SMXL Milan 2016 - Svelata giuria internazionale SMXL Awards con Avinash Kauskik (7-9novembre)


SVELATI GLI 8 COMPONENTI DELLA GIURIA INTERNAZIONALE DEGLI SMXL AWARDS DEL DIGITAL MARKETING
Avinash Kaushik
 il guru di fama mondiale di Web Analysis tra i membri della giuria

I premi all'eccellenza del marketing digitale saranno consegnati nel corso dell'attesissimo evento dedicato al Search e Social Media Marketing, in programma dal 7 al 9 novembre al MiCO di Milano


Cresce l'attesa per SMXL Milan 2016, l'evento internazionale di Search e Social Media Marketing che ritorna dopo il successo delle scorse edizioni, da lunedì 7 a mercoledì 9 novembre al MiCo di Milano

Tre giornate di conferenze (7-8-9 novembre) e aggiornamenti professionali su strategie e tattiche di search engine optimization, search engine marketing, social media marketing, paid search advertising, web analytics e mobile search. 
Tra i vari appuntamenti spiccano gli SMXL Awards, i premi dedicati all'eccellenza del marketing digitale, la cui giuria composta da esperti internazionali è stata finalmente annunciata

Sarà composta da  Avinash Kaushik (il Digital Marketing Evangelist di Google più acclamato del pianeta e stella internazionale dei web analytics), Adam Singer (Analyst Advocate di Google e creatore del popolare blog di digital marketing The Future Buzz), Aleyda Solis (International SEO Consultant di Orainti), Ton Wesseling (Founder di Testing.Agency e Online Dialogue), GJ Bramer (Google adviseur di GJ Bramer Web & Organisatie), Kristjan Mar Hauksson (Co-Founder & COO di SMFB Engine), Ken McGaffin (Online PR & Link Building di Linking Matters) e Bas van den Beld (Founder di State of Digital).

Gli awards saranno suddivisi in quattro categorie: SEO Award alla migliore campagna di Search Engine Optimization, SEM Award alla campagna di Search Engine Marketing più efficace, SMM Award alla campagna di Social Media Marketing più di successo, e OMI Award al più votato Online Marketing Influencer dell'anno. 

Saranno inoltre riservati due premi speciali per il Best SEO Software Suite e Best Search Software Tool.

La partecipazione è gratuita ed è rivolta a piccole, medie e grandi aziende del settore. 

Per candidarsi alla selezione è sufficiente compilare il feedback form (presente sul sito ufficiale www.smxl.it) entro lunedì 10 ottobre, ed inviare il proprio progetto a marketing@smxl.it. 

La presentazione dei progetti finalisti e la premiazione si terranno nel corso della serata dell'8 novembre.

Tornando agli appuntamenti di SMXL, grande attesa per Digital Marketing Bootcamp – in programma per la giornata del 7 novembre -  coordinato dal founder della community "Fatti di SEO" Francesco Margherita, che vedrà come protagonisti i principali esperti italiani di SEO, search engine marketing, social media marketing, adwords e web analytics. 

Un'opportunità unica per tutti coloro che sono alle prime armi e vogliono apprendere le basi del Search Marketing tramite interessanti workshop con i professionisti del settore.

Tra gli altri nomi annunciati che saliranno sul palco del MiCo, sono presenti anche massimi esperti internazionali del calibro di Avinash Kaushik (Digital Marketing Evangelist di Google), Adam Singer (Analyst Advocate di Google e creatore del popolare blog di digital marketing The Future Buzz), Aleyda Solis (inserita nella top 10 dei guru del web marketing mondiale da Forbes), Marcus Tandler (co-founder di onpage.org e già keynote speaker di conferenze di livello mondiale come TedX, LeWeb e The Next Web), Lee Odden (CEO di Top Rank Marketing), Kristjan Mar Hauksson (European Search Personality of The Year), Gary Illyes (Webmaster trends analyst di Google), Purna Virji (PCC training di Microsoft e già nominata n°1 most influential PPC Expert in the world da PPC Hero) e Jim Sterne (Founder di Digital Analytics Association ed autore di The Devil's Data Dictionary).

Particolare attenzione per l'e-Metrics summit, l'evento più importante a livello internazionale sul Marketing & Web Analytics giunto alla sua terza edizione italiana, che vedrà come keynote speaker Jim Sterne, Founder & Chairman di Digital Analytics Association. 

Nel dettaglio, un'intera sessione verrà dedicata all'innovativo tema del Conversion Marketing (CRO) con alcuni dei massimi esperti internazionali: John Ekman, Founder of Conversionista! e David Darmanin, CEO di Hotjar, su tutti.
Grandi novità anche dal punto di vista dei chairman dell'evento che quest'anno saranno Massimo Burgio, Sante Achille e Gianpaolo Lorusso (e-Metrics Milan). 

Tra i media partner internazionali di questa edizione figurano State of Digital, Search Engine Journal e Blogo. 

Per conoscere tutte le novità dell'SMXL di Milano, le modalità di partecipazione o qualsiasi altra informazione è possibile visitare i siti ufficiali www.smxl.it e smxl.businessinternational.it.

Tra gli sponsor di SMXL figurano tra gli altri Microsoft, Optimize, Semrush, Majestic SEO, Bruce Clay,  Seozoom e Seeweb.



--
www.CorrieredelWeb.it

lunedì 26 settembre 2016

Milano Fashion Week: nel weekend è Gigi Hadid la regina delle sfilate e di Instagram

Il weekend (23-25 sett) della MFW sui social, monitorato da Blogmeter, incorona  i brand di Armani, Versace e Ferragamo, ma la rivelazione, in particolare su Instagram, è stata la super modella Gigi Hadid


Milano, 26 Settembre 2016 – Con l'Instagram Fashion Index,  Blogmeter, società leader nella social media intelligence, ha monitorato le performance su Instagram dei 38 brand che hanno sfilato lo scorso weekend (23 – 24 - 25 settembre) secondo il calendario ufficiale di Camera Nazionale della Moda Italiana.

Sulle passerelle del terzo giorno della #MFW (23 settembre) sono Armani e Versace i brand che si sono contesi lo scettro delle classifiche. Innanzitutto, Armani che grazie alla sua collezione "Charmani" ha conquistato il maggior numero di interazioni (480 mila): tra i contenuti più coinvolgenti oltre a quelli dedicati a #MFW, anche le due #armanistars Di Caprio e Scorsese. 

Spicca invece per numero di nuovi follower (30 mila circa) e conquista il secondo posto dell'engagement (297 mila interazioni) Versace, con il video della sua sfilata e il post con protagonista Donatella Versace (#DVdiary). Il secondo hashtag più coinvolgente è stato #VersaceLive, che ha accompagnato lo show. 

Buone anche le performance di Elisabetta Franchi, account più attivo della giornata con circa 28 contenuti, la cui sfilata in stile anni 80 ha ottenuto grandi consensi su Instagram, regalando al brand circa 90 mila interazioni.

Anche il quarto giorno di sfilate ha avuto due protagonisti: Philosophy di Lorenzo Serafini che ha collezionato 35 mila interazioni grazie soprattutto ai post con le super modelle @BellaHadid (6,5 milioni di followers), @RomeeStrijd (2 milioni) e @StellaMaxwell (2 milioni). 

L'altro protagonista della giornata è stato Bottega Veneta, leader per nuovi follower (10 mila), che ha festeggiato il suo cinquantesimo compleanno (#BottegaVeneta50) con la sfilata della coppia Gigi Hadid- Lauren Hutton che ha letteralmente fatto innamorare gli Instagramers.

Nella giornata di domenica 25 settembre, invece, il re social della #MFW è stato Salvatore Ferragamo che si è distinto per numero di interazioni (67 mila) e ampiezza della community (1,6 milioni): a ottenere molto successo è stato l'hashtag #FerragamoVIP che ha accompagnato tutti i post con le celebrities come le attrici @svevaalviti e @caitrionabalfe, per citarne alcune. 

Emerge infine per numero di nuovi follower invece Marni (4,7 mila) e per numero di autori unici (269) Dsquared2.

In generale, il post che ha ottenuto un'esplosione di engagement su Instagram durante l'appena trascorso weekend di passerelle è "Moschino paper doll" della top model Gigi Hadid, rivelazione di questa edizione della Milano Fashion Week, che ha ottenuto ben 1 milione di interazioni.

Milano Moda Donna è l'evento più prestigioso organizzato dalla Camera Nazionale della Moda Italiana, oltre a essere uno dei momenti più attesi dal Fashion System internazionale, con i suoi due appuntamenti all'anno seguiti da una rete di migliaia di operatori del settore. 

Una manifestazione che negli anni ha promosso le Maison che hanno reso celebre il Made in Italy nel mondo supportando al contempo i nuovi talenti che fanno del settore della Moda un ambito in continua evoluzione. 

Per consultare il calendario completo delle sfilate: www.milanomodadonna.it

 
Blogmeter, fondata nel 2007, è azienda leader nella social media intelligence, specializzata nel fornire soluzioni di social media monitoring e analytics ad agenzie e aziende. 
Blogmeter offre un'ampia gamma di strumenti per scoprire cosa viene detto online su Brand, prodotti, servizi e personaggi pubblici; per misurare le performance dei profili aziendali su Facebook, Twitter e Instagram e per identificare gli influencer su settori specifici.
Nel 2015 Blogmeter ha supportato più di 130 aziende e agenzie realizzando oltre 160 progetti di ricerca.



--
www.CorrieredelWeb.it

sabato 24 settembre 2016

P101 | Fashion industry: quando è il negozio fisico a far volare l’online | Osservatorio NewsFromThePlatform di P101

Nella settimana della moda i grandi marchi si sfidano sulle passerelle.

Tuttavia, la competitività nel mondo della fashion industry non si gioca solo con le sfilate, ma anche e soprattutto attraverso l'impostazione delle strategie di business dell'impresa, che devono cambiare e stare al passo con i tempi, in particolare con gli stravolgimenti portati nel settore dalla diffusione dell'eCommerce.

Infatti, l'idea che la moda si acquisti online è sempre di più sostanziata dai numeri.

L'online fashion è un affare serio – specialmente in Italia – perché, come dimostra una recente ricerca dell'Osservatorio eCommerce B2c del Politecnico di Milano, vale oltre € 1,8 miliardi, con una crescita del 25% rispetto al 2015.

Ma non solo: l'eCommerce di moda vale ben il 10% di tutto l'eCommerce in Italia e la penetrazione dell'eCommerce nel Fashion è pari al 5% del mercato retail (un intero punto percentuale in più rispetto al 2015).

Se poi si considera l'evoluzione di questo settore negli ultimi 5 anni, il tasso di crescita medio annuo dell'abbigliamento online è stato pari al 30% circa, il doppio rispetto a quello dell'eCommerce nel suo complesso (+15% circa).

Numeri interessanti, generati da un lato dal cambiamento di atteggiamento del consumatore italiano, ormai avvezzo agli acquisti digitali, ma anche da un ampliamento dell'offerta, che vede online non solo i brand più commerciali e a buon mercato, ma anche i grandi marchi del lusso, che hanno fatto del digitale un punto di forza del loro business.

In breve, il business del fashion passa dal web. Ma non è tutto: in sempre più casi l'innovazione della fashion industry inizia proprio in rete, grazie alle giovani start-up che decidono di muovere proprio qui i loro primi passi.

Così facendo, infatti, riescono a disintermediare il settore e andare direttamente incontro al consumatore finale, fornendo alta qualità a prezzi competitivi.

Ma non si pensi che queste realtà rimangano solo digitali. Nell'era della fashion experience il web, da solo, non basta: c'è bisogno del negozio fisico, del luogo in cui toccare con mano marchio e prodotti, vivere una esperienza in-store.

Per questo, in un percorso che potrebbe sembrare all'inverso, anche i marchi digitali della moda decidono di creare degli spazi reali dove i clienti possano recarsi a "provare" i prodotti in prima persona e dove possano essere seguiti individualmente da un esperto di stile.

Ad esempio, la startup di design eyewear Warby Parker, che prima di aprire il suo store nel cuore di SoHo ha iniziato il suo business online – vendendo occhialeria originale e di qualità a prezzi estremamente competitivi rispetto alla media.


Il risultato?

Quando, nel 2012, ha inaugurato la prima boutique, Warby Parker era già un simbolo culturale: nelle prime tre settimane oltre quattromila persone hanno affollato il negozio, con code fuori dalla porta nei weekend.

O ancora, Bonobos, l'ecommerce newyorkese di abbigliamento maschile per eccellenza, uno dei primi ad aprire anche uno spazio "fisico" attraverso i cosiddetti "guide shop": negozi che ripropongono una sorta di campionario dei modelli presenti sul sito, disponibili da provare.

Dopo ogni appuntamento i clienti ricevono un'e-mail con le preferenze espresse in materia di fit e stile che consente loro di finalizzare l'acquisto attraverso il sito web.

Tale strategia garantisce all'azienda non solo di avvicinare il cliente, ma anche di mantenere i propri store entro dimensioni più piccole di qualsiasi altro negozio al dettaglio – non necessitando di un magazzino.

Questa formula ibrida ha permesso quindi di incrementare le vendite dimezzando le spese di marketing.

In Italia, una realtà simile è quella di Velasca: l'ecommerce di scarpe di qualità Made in Italy a prezzi accessibili ha aperto uno store a Milano e un temporary a Monaco, con l'obiettivo di aggiungerne a breve altri dodici: a Londra, Parigi, Roma, Torino, probabilmente a New York e poi ancora in Svezia, Norvegia, Danimarca e Germania.

Insomma, l'online è sicuramente un luogo di passaggio obbligato per i marchi tradizionali e il punto di partenza per i giovani brand, i quali, però, hanno ormai ben chiaro che per completare la brand experience e lanciare le vendite è bene non dimenticare l'importanza dell'esperienza visiva e tattile dello shopping.



P101 - Insightful Venture Capital

P101 è un fondo di venture capital specializzato in investimenti in società digital e technology driven. Nato nel 2013, con una dotazione corrente di oltre 40 milioni di euro e 18 società in portafoglio,

P101 si distingue per la capacità di mettere a disposizione degli imprenditori di nuova generazione, oltre a risorse economiche, anche competenze e servizi necessari a dare impulso alla crescita delle aziende.

Il fondo, promosso da Andrea Di Camillo - 15 anni di esperienza nel venture capital e tra i fondatori di Banzai e Vitaminic - e partecipato da Azimut, Fondo Italiano di Investimento e numerosi investitori privati, collabora con i maggiori acceleratori privati, tra cui HFarm, Nana Bianca, Boox e Club Italia Investimenti.

Tra le partecipate: ContactLab, Cortilia, Tannico, Musement e MusixMatch.

Le società partecipate da P101 occupano oggi complessivamente oltre 350 risorse e generano un fatturato in costante crescita e già oggi superiore ai 40M annui.

P101 prende il nome dal primo personal computer prodotto da Olivetti, negli anni '60, esempio di innovazione italiana che ha lasciato il segno nella storia della tecnologia digitale.

NewsFromThePlatform nasce per raccontare e commentare – attraverso la visione di P101, quella degli imprenditori delle sue partecipate, dei suoi investitori e di chi fa parte del suo ecosistema – esempi quotidiani della rivoluzione in atto, la digital disruption: un fenomeno in pieno corso, che vede le nuove tecnologie cambiare schemi e modelli, in tutti i settori, in maniera radicale e ad una grande velocità.

Come operatori del mondo italiano del Venture Capital, il mestiere di P101 è quello di studiare, analizzare e cavalcare questa rivoluzione: intercettandone anche i segnali deboli e mettendo a servizio delle giovani imprese risorse ed expertise per crescere e competere sul mercato, e a disposizione dell'impresa consolidata, una continua fucina di innovazione.

Con NewsFromThePlatform, P101 proverà a raccontare in modo semplice, fattuale e concreto che la giovane azienda di oggi può essere il prossimo concorrente o un prezioso alleato di domani.



--
www.CorrieredelWeb.it

Social celebrities e designer illuminano le passerelle della #MFW

Secondo l'analisi svolta da Blogmeter, a dominare le classifiche dei primi due giorni di sfilate sono Gucci eFendi. Protagonisti soprattutto le influencerFerragni e le sorelle Hadid, ma anche i designer, Alessandro Michele e Karl Lagerfeld


Milano, 24 Settembre 2016  In occasione di Milano Moda Donna, iniziata lo scorso 21 settembre, Blogmeter, società leader nella social media intelligence, ha lanciato la terza edizione dell'Instagram Fashion Index, l'osservatorio che monitora le performance su Instagram dei brand che sfilano secondo il calendario ufficiale di Camera Nazionale della Moda Italiana. 

Blogmeter ha analizzato i risultati dei primi due giorni sfilate (21 –22 settembre), in cui sono 25 brand che hanno presentato le nuove collezioni S/S 2017.

Dall'analisi relativa al primo giorno, è emerso che il brand più performante su Instagram è stato Gucci con 834 mila interazioni e oltre 18 mila nuovi follower in un solo giorno: in particolare, l'hashtag dedicato al designer #AlessandroMichele è stato il più coinvolgente, essendo presente in tutti i contenuti condivisi dalla maison fiorentina. 

A distanza in termini di engagement segue Cavalli con 185,8 mila, mentre il brand più attivo della giornata è stato Philipp Plein con 31 Instagram post e 108 mila interazioni

Tuttavia, la vera protagonista del primo giorno della #MFWè stata l'influencer italiana Chiara Ferragni che con i suoi 5 post dedicati all'evento ha generato oltre 350 mila interazioni, tra like e commenti.

Il secondo giorno di sfilate invece ha visto il trionfo di Fendi con 354 mila interazioni e quasi 15 mila newfollower che con le foto dedicate alle due super model Bella e Gigi Hadid a al designer #KarlLagerfeld ha conquistato gli utenti di Instagram

Al secondo posto della classifica social si posiziona Moschino con ben 253 mila interazionidedicate soprattutto alla modella #StellaMaxwell con i suoi 2 milioni follower e alle due sorelle protagoniste del secondo giorno di sfilate. 

Chiude il podio dei più coinvolgenti Prada (103 mila interazioni)leader per numero totale di follower (9,7 milioni), che ha affascinato la community di Instagram con i fashion film del regista e sceneggiatore statunitense David O. Russell

Milano Moda Donna è l'evento più prestigioso organizzato dalla Camera Nazionale della Moda Italiana, oltre a essere uno dei momenti più attesi dal Fashion System internazionale, con i suoi due appuntamenti all'anno seguiti da una rete di migliaia di operatori del settore. Una manifestazione che negli anni ha promosso le Maison che hanno reso celebre il Made in Italy nel mondo supportando al contempo i nuovi talenti che fanno del settore della Modaun ambito in continua evoluzione.  
Per consultare il calendario completo delle sfilate: www.milanomodadonna.it/it/

Blogmeter, fondata nel 2007, è azienda leader nella social media intelligence, specializzata nel fornire soluzioni di social media monitoring e analytics ad agenzie e aziende. 

Blogmeter offre un'ampia gamma di strumenti per scoprire cosa viene detto online su Brand, prodotti, servizi e personaggi pubblici; per misurare le performance dei profili aziendali su FacebookTwitter e Instagram e per identificare gli influencer su settori specifici. 

Nel 2015 Blogmeter ha supportato più di 130 aziende e agenzie realizzando oltre 160 progetti di ricerca.


--
www.CorrieredelWeb.it

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI