Cerca nel blog

domenica 31 gennaio 2016

Cardinale Angelo Scola - Gianni Riotta Incontro Annuale con i Giornalisti - Convegno: Comunicazione e misericordia - 30 gennaio 2016

Il cardinale Scola e il giornalista Riotta si confrontano nel convegno Comunicazione e Misericordia

NO ALLE PAURE IRRAZIONALI, VINCERANNO TOLLERANZA E DIALOGO "FORTI"



I nemici dell'immigrazione possono mettersi il cuore in pace: l'Europa è destinata a diventare un continente-meticcio nel prossimo ventennio.  Non siamo soli. Negli Stati Uniti gli americani anglosassoni stanno per diventare minoranza.  Anziché erigere inutili muri è necessario quindi confrontarsi con le nuove culture: non da posizioni di debolezza, ma mantenendo forti i nostri valori (se invece scegliamo il dio denaro quale valore unico la colpa non è degli altri). In questo rapporto di dialogo e tolleranza "le religioni possono fare più della politica" ha detto l'arcivescovo di Milano, Angelo Scola  al convegno su "Comunicazione e Misericordia" - organizzato presso l'Istituto dei Ciechi del capoluogo lombardo in occasione della giornata di san Francesco di Sales patrono dei giornalisti - al quale hanno partecipato Gianni Riotta, editorialista de La Stampa e conduttore Rai, don Davide Milanesi e Rolla Scolari,  direttore di Oasis.

Nel corso del convegno il Cardinale ha sottolineato come "i processi di immigrazione in corso in Italia presentano numeri  di portata storica ed anche tragica, se pensiamo alle migliaia di morti nel Mediterraneo" e  "anche se flussi sono in corso da vent'anni, oggi la loro accelerazione, provocata da guerre e povertà, porta a tempi diversi da quelli sperimentati  da Gran Bretagna o Germania", ponendo criticità.  Ma un rifiuto della realtà,  come la presenza nel nostro Paese di oltre un milione di musulmani può solo deviare dall'obiettivo di costruire una società plurale e dialogante nell'interesse comune umano.

La società plurale però non deve rinunciare ai propri simboli che sono forza comunicativa: ad esempio, anziché vietare il presepio in una scuola nel timore (infondato) di urtare la sensibilità dei piccoli mussulmani, meglio adottare una loro festa alla quale far partecipare i piccoli cristiani. Un arricchimento e un duplice momento di incontro, da cui tutti apprendono qualcosa, arricchendosi culturalmente e preparandosi alla convivenza.

"Né deve spaventare – mantenendo comunque forti principi di sicurezza – il fanatismo e l'oscurantismo perché sono destinati a perdere" ha affermato Riotta. Infatti ragione e tolleranza trovano in se stesse la capacità di autocorrezione e quindi di progresso; mentre la parte avversa, chiusa nei propri dogmi, non ha la capacità di rinnovarsi e quindi è destinata a soccombere. 

Interpellato sul progetto di un "ONU delle religioni" – proposto dall'ex presidente israeliano Shimon Peres a Papa Francesco nel loro incontro in Vaticano nel settembre del 2014, al quale partecipò anche il presidente dell'Autorità nazionale palestinese, Abu Mazen -, Scola ha rilevato che, nonostante il progetto non abbia trovato attuazione ufficiale,  "ogni iniziativa in questa direzione di dialogo  tra popoli è preziosa: le fedi devono comunicare nell'umiltà e nell'amore, e possono farlo meglio della politica".



Foto archivio IEA: il card. Angelo Scola con il pres. IEA Achille Colombo Clerici

Don Virginio Colmegna Premio Uomo dell'Anno - Associazione Amici Italiani del Museo d’Arte di Tel Aviv - IEA informa

Il riconoscimento dall'Associazione Amici Italiani del Museo d'Arte di Tel Aviv

DON VIRGINIO COLMEGNA UOMO DELL'ANNO



Il presidente della Casa della carità don Virginio Colmegna verrà insignito del premio Uomo dell'anno 2016 dall'Associazione Amici Italiani del Museo d'Arte di Tel Aviv presieduta da Anna Sikos martedì prossimo 2 gennaio, ore 18,30, nella Sala Alessi di Palazzo Marino a Milano. Alla conferenza, coordinata da Ruggero Gabbai, consigliere comunale di Milano, intervengono, oltre al premiato, il sindaco di Milano Giuliano Pisapia e il vicesindaco di Tel Aviv Mehereta Baruch Ron.

Questo riconoscimento va in particolare all'attività della Casa della carità, volta all'inclusione sociale di giovani migranti anche attraverso i laboratori di arte-terapia.

Per questo motivo il giorno seguente, mercoledì 3 febbraio alle ore 18 verrà inaugurata una mostra di opere di alcuni ospiti della Casa e del Centro Bialik-Rogozin Campus di Tel Aviv presso la Fondazione Arnaldo Pomodoro, via Vigevano 9, Milano. L'esposizione, curata da Jean Blanchaert, si intitola Excellence has no color.

La Fondazione Casa della carità "Angelo Abriani" nasce nel 2002 per iniziativa dell'allora Arcivescovo di Milano, il cardinale Carlo Maria Martini, che ha voluto destinare l'importante somma ricevuta come lascito dall'imprenditore Angelo Abriani all'apertura di una struttura d'accoglienza per le persone più bisognose.

Grazie all'immobile messo a disposizione dal Comune di Milano e adeguatamente ristrutturato, il 24 novembre 2004, alla presenza di Martini, dell'Arcivescovo Dionigi Tettamanzi  del sindaco Gabriele Albertini e del presidente della Fondazione don Virginio Colmegna, viene inaugurata la sede della Casa della carità in via Francesco Brambilla nel quartiere di Crescenzago, periferia nord-est di Milano.

Garanti della Fondazione sono il Sindaco e l'Arcivescovo di Milano, la gestione è affidata al presidente che presiede un consiglio d'amministrazione composto da cinque persone e un collegio dei revisori di altre tre.
 Oggi assiste 150 ospiti al giorno.



Foto archivio : don Virginio Colmegna con Achille Colombo Clerici pres IEA




--
www.CorrieredelWeb.it

sabato 30 gennaio 2016

A Milano arriva la badante di condominio



Ma anche babysitter, colf e infermiere: è il “welfare a chilometro zero”, una innovazione che nasce dalla collaborazione tra l’Associazione Nazionale Amministratori di Condominio con il Comune del capoluogo lombardo

Milano, 30 gennaio 2016. Arriva la badante di condominio. E insieme a lei, anche colf, babysitter e tutte quelle professioni che potranno essere condivise dagli inquilini dello stesso palazzo. Insomma, è il “welfare a chilometro zero”, direttamente a casa di chi ne ha bisogno.

A presentare quella che si annuncia come una vera e propria rivoluzione è ANACI, l’Associazione Nazionale amministratori di condominio, in collaborazione col Comune di Milano, durante l’ANACIDAY 2016, la più importante mostra convegno dedicata all’amministratore di condominio e alla sua formazione professionale, che si è tiene ieri ed oggi a Milano, agli East End Studios di via Mecenate .

“L’amministratore oggi non è solo il rappresentante legale, spiega Claudio Bianchini, Presidente di ANACI Lombardia, ma deve essere un consulente capace di mettere in primo piano le necessità dei singoli condòmini, supportandoli con la competenza e con i mezzi a disposizione. Visto il sempre maggior numero di anziani soli, è priorità di ogni nostro associato pensare al condominio come una comunità dove spazi e servizi possano essere condivisi”.

La proposta di ANACI è semplice e chiara: figure specializzate come appunto la badante, la babysitter, la colf, l’educatore, l’animatore, l’operatore socio sanitario, l’infermiera o il fisioterapista potranno essere assunte a contratto, come lo sono da tempo il portinaio o il giardiniere. 

Il condominio è, quindi, sempre più inteso come una comunità di servizi condivisi con l’obiettivo di alzare l’asticella sul benessere e sulla qualità della vita delle persone. Con il vantaggio di pagamenti parcellizzati in base all’uso, spese contrattuali condivise e forme di assistenza comune.

Un modello di condivisione dei servizi per la cura e per il benessere che l’Assessorato alle Politiche Sociali del Comune di Milano sta sperimentando dal mese di luglio del 2015 in alcuni stabili di edilizia pubblica e che ora vuole estendere, accordo con Anaci, per diffondere capillarmente molteplici forme di assistenza che possono essere fornite a famiglie e anziani: dalla spesa, all’accudimento dei bambini alla compagnia in casa, fino a momenti di ricreazione e socializzazione condivisi che è possibile organizzare negli spazi comuni. 

Cosa che interessa un numero sempre più cospicuo di milanesi, che, all’ultimo censimento del 2011, vede gli anziani dai 65 anni in poi, rappresentare un terzo della popolazione residente.

L’accordo, stipulato nell’ambito del progetto Welfare di tutti, cofinanziato da Fondazione Cariplo sul bando Welfare in azione, prevede infatti che, nei prossimi mesi, gli operatori del Sistema dei Servizi Domiciliari del capoluogo lombardo e gli amministratori di condominio coinvolti nelle azioni progettuali, anche durante le assemblee di condominio, con i cittadini sulle modalità e sui vantaggi  dei servizi di welfare condominiale, erogati individualmente o in forma condivisa.

Anaciday 2016: i condomini milanesi aprono le porte alla green economy



Dalla raccolta differenziata degli olii alimentari all’installazione negli spazi comuni delle illuminazioni a led. L’Assessore Pierfrancesco Maran e Leonardo Caruso, Presidente di Anaci Milano, presentano le nuove iniziative all’insegna della sostenibilità ambientale

Milano, 30 gennaio 2016A Milano il condominio diventa green. Dalla raccolta differenziata degli oli da cucina all’impegno a installare negli spazi comuni le illuminazioni a led. Il Comune di Milano e ANACI Milano (Associazione Nazionale Amministratori di Condominio), danno vita a una serie di significativi progetti che mirano al benessere dei cittadini  e che avranno come scenario il condominio e la comunità delle persone che vi abitano.

Lo annunciano Pierfrancesco MaranAssessore alla Mobilità e Ambiente del Comune di Milano e Leonardo CarusoPresidente Anaci Milano, intervenuti ieri pomeriggio in occasione dell’apertura della sesta edizione dell’ANACIDAY, la mostra convegno dedicata al condominio e promossa da ANACI Lombardia, in corso a Milano fino a domani.

Proprio a partire dal 2016, grazie alla campagna di sensibilizzazione promossa da ANACI e l’attività informativa diretta agli inquilini, ogni condominio della città sotto verrà dotato di un contenitore speciale per provvedere alla raccolta differenziata degli olii alimentari esausti. L’olio di oliva o di semi vari, ma anche il burro e la margarina, che residuano dalla cottura e dalla frittura, non devono essere versati in fognatura o dispersi nell’ambiente, perché fortemente inquinanti. L’iniziativa, grazie all’impegno di Anaci, avrà costi di gestione minimi.

Prendendo ispirazione dal successo ottenuto con l’operazione “Milano a led”, il Comune di Milano ha rivolto inoltre un appello agli amministratori di condominio invitandoli a promuovere lo stesso progetto negli spazi comuni dei condomini.

“La collaborazione tra il Comune e ANACI Lombardia mira a promuovere attività e comportamenti virtuosi nei condomini, ha dichiarato l'assessore alla Mobilità e Ambiente Pierfrancesco Maran. Alcune scelte in tema di sostenibilità che abbiamo fatto come Amministrazione possono essere replicate casa per casa, aumentando la sensibilità di chi vi abita e amplificandone l'effetto, quindi i benefici per l'ambiente e la comunità. A cominciare dall'illuminazione a led. Il prossimo obiettivo infatti, è lavorare per promuovere anche nei condomini la conversione attuata a Milano, diventata la prima grande città italiana completamente illuminata a led". 

Si tratta infatti di una scelta non solo virtuosa ma anche vantaggiosa in termini di efficienza, resa illuminante e sicurezza, senza contare che per la città di Milano ha significato un taglio dei consumi pari al 52%, e una riduzione dei costi in bolletta del 31%. I corpi illuminanti a led, infatti, garantiscono uguale potenza rispetto alle tradizionali lampade fino ad oggi utilizzate (100 lumen/watt), oltre a un ciclo di vita molto più lungo (anche 5 volte di più rispetto alle tradizionali lampade). 

Da sempre a fianco dei suoi condomini nelle scelte di efficientamento energetico, Anaci inaugurerà già nei primi mesi del 2016 una nuova campagna per promuovere la sostituzione delle illuminazioni negli spazi condivisi, commenta Leonardo Caruso, Presidente di Anaci Milano. 

giovedì 28 gennaio 2016

Nuovo accordo sull'asse To-Mi tra Club degli Investitori e Italian Brand Factory

CLUB DEGLI INVESTITORI E ITALIAN BRAND FACTORY:
NUOVO ACCORDO PER SOSTENERE L'INNOVAZIONE SULL'ASSE
MILANO-TORINO

La collaborazione mira a creare opportunità di co-investimento e intensificare

lo scambio di competenze tra gli attori principali delle due città

 

Torino/Milano, 28 Gennaio 2016

Il Club degli Investitori, il più grande network regionale italiano di business angel con sede in Piemonte, e Italian Brand Factory, prima organizzazione di Venture Capital focalizzata sull'Innovative Made in Italy, annunciano un accordo relativo alla condivisione del dealflow e altre opportunità di co-investimento.


Club degli investitori e Italian Brand Factory si impegnano nello scambio di informazioni e possibili co-investimenti nell'ambito del Made in Italy innovativo, rafforzando un legame strategico tra le due città Milano e Torino, principali protagoniste dell'ecosistema delle startup Italiane.


Domenico Laudonia, Partner di Italian Brand Factory, ha commentato così la conclusione dell'accordo: "Italian Brand Factory supporta imprenditori ambiziosi nei settori Fashion, Food e Design, investendo sul loro sogno e sulle loro capacità di voler affermare sui mercati globali, l'innovative Made in Italy.


Questa partnership ha una duplice valenza positiva: da un lato rafforza ulteriormente l'asse di collaborazione tra Milano e Torino, città che stanno dimostrando di sapere fare sempre più sistema, dall'altro crea una collaborazione tra due realtà connotate da un modo diverso di fare venture capital: non solo supporto finanziario ma anche supporto manageriale, competenze e network. Questo mix si sta rivelando sempre più apprezzato nel mondo delle start up".


"La partnership è assolutamente in linea con l'obiettivo che il network che rappresento si è dato di stringere collaborazione con i più importanti fondi di venture capital italiani – dichiara Giancarlo Rocchietti, Presidente del Club degli Investitori – I focus di investimento di IBF ci permetteranno di entrare in contatto con settori al momento ancora poco esplorati dal Club, ma che rientrano negli intenti di finanziamento per questo nuovo anno. Ci auguriamo di chiudere il prima possibile un co-investimento e lavorare insieme per aiutare giovani imprenditori ad affermarsi non solo a livello nazionale, ma anche internazionale".


*********************************** 

ITALIAN BRAND FACTORY è la prima organizzazione di Venture Capital con focus sull'Innovative Made in Italy e opera con programmi di incubazione, accelerazione e Investimento (di minoranza) esclusivamente in realtà in forte crescita o ad alto potenziale.


IL CLUB DEGLI INVESTITORI, il più grande network regionale italiano di business angel con sede in Piemonte, è composto da un gruppo di imprenditori, professionisti e manager che investe in società, di nuova o recente costituzione. I Soci investono personalmente nelle singole iniziative, acquisendo quote di partecipazione nelle società. Il Club degli Investitori conta oggi più di 100 Soci che, come business angels, affiancano e supportano la crescita dell'azienda.




--
www.CorrieredelWeb.it

Al via il Seminario Veronelli Wine Club Milano con Da Vittorio***

SEMINARIO VERONELLI WINE CLUB MILANO

Da Vittorio e Seminario Veronelli insieme per una collezione di degustazioni dedicate ai grandi vini d'Italia presso l'Excelsior Hotel Gallia di Milano

Excelsior Hotel Gallia - The Wine Cellar
Piazza Duca d'Aosta 9, Milano
Collezione d'incontri gastronomici febbraio - maggio 2016

Mercoledì 3/2 h. 19.45

"Capolavori liquidi: I Migliori Assaggi della Guida Veronelli 2016"
degustazione dedicata alle etichette che, in ciascuna tipologia, hanno ottenuto il giudizio più elevato tra le oltre 15.000 referenze recensite

Milano, 28 gennaio 2016 - Raddoppia la collezione d'incontri gastronomici nata dal talento della famiglia Cerea, ai vertici della ristorazione italiana con Da Vittorio, e dall'esperienza del Seminario Veronelli, associazione per la cultura del vino e degli alimenti. Accanto alle serate in programma presso la sede di Brusaporto (BG) del ristorante tristellato, da febbraio a maggio 2016 si terranno, infatti, quattro appuntamenti a Milano, nella wine cellar dell'Excelsior Hotel Gallia, storico albergo recentemente rinnovato.

Il ciclo d'incontri avrà inizio mercoledì 3 febbraio con "Capolavori liquidi: I Migliori Assaggi della Guida Veronelli 2016", degustazione dedicata alla prima guida ai vini d'Italia e alle etichette che, in ciascuna tipologia, hanno ottenuto il giudizio più elevato tra le oltre 15.000 referenze recensite. Il Franciacorta Riserva Cuvée Annamaria Clementi 2006 di Ca' del Bosco (Erbusco, Brescia), l'Alto Adige Terlanter I Grande Cuvée 2012 di Cantina Terlano (Terlano, Bolzano), il Memorie Sicilia Rosato 2010 di Fondo Antico (Trapani), il Solaia Toscana 2012 dei Marchesi Antinori (San Casciano Val di Pesa, Firenze) e, infine, il Marsala Superiore Riserva Semisecco Aegusa 1964 di Florio (Marsala, Trapani) rappresentano, nella rispettiva tipologia, i migliori vini degustati nell'edizione 2016 della Guida Oro I Vini di Veronelli. Veri e propri capolavori enologici che i partecipanti potranno assaggiare accanto a una selezione dei Sole 2016, i vini d'emozione premiati dal Seminario Permanente Luigi Veronelli.
                                    
Mercoledì 2 marzo sarà la volta di "Atlante essenziale dei grandi cru del Barolo", viaggio alla scoperta delle più importanti vigne di Langa, aree vitate che, senza alcuna esagerazione, rappresentano elementi costitutivi del patrimonio culturale italiano così come lo sono musei, opere architettoniche, musicali e letterarie. Seguirà, mercoledì 6 aprile, "Passione Metodo Classico: i migliori spumanti italiani", degustazione che vedrà protagonista l'eccellenza della nostra spumantistica, mettendo a confronto alcuni terroir straordinari: dal Trentino alla Franciacorta, dall'Oltrepò Pavese all'Alta Langa. Infine, mercoledì 4 maggio, il primo ciclo di incontri del Seminario Veronelli Wine Club Milano si concluderà con "Il tempo ritrovato: verticale d'emozione", degustazione verticale dedicata a un grande vino da invecchiamento, proposto e degustato in annate diverse.
«Qualità, luogo, tecnica e potenziale evolutivo sono i criteri di selezione che abbiamo adottato per questa prima collezione di degustazioni organizzate presso la Wine Cellar dell'Excelsior Hotel Gallia. L'attivazione del Seminario Veronelli Wine Club Milano - grazie alla partership tra l'Associazione, il ristorante Da Vittorio e l'Excelsior Hotel Gallia - ha l'obiettivo di proporre ai gourmet milanesi una specifica programmazione di eventi e degustazioni "secondo Veronelli". La positiva esperienza registrata nel 2015 a Brusaporto dimostra come dall'unione tra i grandi vini italiani - presentati e degustati con la dovuta serietà - e l'alta cucina dei fratelli Cerea possano nascere  momenti preziosi, che conciliano cultura e piacere.» – ha anticipato Andrea Boninidirettore del Seminario Permanente Luigi Veronelli che condurrà le degustazioni con Andrea Alpi, responsabile della didattica e della formazione.
Ad affiancare le presentazioni del Seminario Veronelli saranno le proposte di un fuoriclasse della cucina italiana: Chicco Cerea, patron del ristorante Da Vittorio e consulente del ristorante La Terrazza Gallia. Al termine della degustazione analitica, infatti, a un suo piatto andrà il compito di esaltare, nel gioco degli abbinamenti, i tratti più nascosti dei vini selezionati.
«Cultura gastronomica e piacere dell'assaggio: questi temi hanno unito, da sempre, Gino Veronelli alla mia famiglia. Un modo di essere, prima ancora che di lavorare, che non fa distinzione tra ciò che nutre la mente e ciò che nutre il corpo, tra ciò che è vero e ciò che è buono. La crescita, nel tempo, della nostra carta dei vini deve molto all'amicizia del maestro Veronelli e al suo invito a farci ambasciatori dei vini d'Italia e del mondo. Gli incontri gastronomici organizzati con l'Associazione da lui fondata rispondono a questa missione: permettere ai nostri ospiti di scoprire i territori e le aziende che rendono straordinario il nostro Paese» - ha commentato Chicco Cerea, chef del ristorante Da Vittorio***.


Le serate
Incontri monografici dedicati al meglio dell'enologia italiana, impreziositi da due proposte di alta cucina concepite dal genio di Chicco Cerea, chef del ristorante Da Vittorio*** di Brusaporto (BG).

Le serate sono limitate a soli 15 partecipanti e sono proposte al costo di 100 € (IVA inclusa).
Gli eventi hanno inizio alle ore 19.45 e terminano alle 22.00.
A degustazione terminata e con una maggiorazione di 50 €, gli ospiti avranno l'opportunità di concludere la cena con un piatto e un dessert.



Per informazioni e prenotazioni
Chiara Maffioli
Mob. +39 392 6182133
E-mail info@davittorio.com


--
www.CorrieredelWeb.it

mercoledì 27 gennaio 2016

Milano Marathon 2016: è on-line il nuovo portale della maratona più "cool" e tecnologica d'Italia



Milano, 27 gennaio 2016
- Continuano le novità legate a Milano Marathon, la manifestazione podistica organizzata da RCS Sport - RCS Active Team, che si svolgerà il prossimo 3 aprile sulle strade del capoluogo lombardo, con partenza e arrivo in Corso Venezia.

Da oggi ricevere informazioni sull'evento e tenersi aggiornati sulle diverse iniziative in programma sarà ancora più semplice grazie al restyling completo del sito ufficiale della corsa:
milanomarathon.it è sempre più a misura di runner, con un'interfaccia grafica rinnovata e più spazio per contenuti, news e curiosità.

Un linea più pulita per una navigazione più semplice
Dinamico, intuitivo e dalla linea grafica essenziale e pulita, il portale permette di indirizzare la propria navigazione direttamente in homepage. In questo modo, gli atleti pronti a cercare di abbattere il proprio personale sui 42 km potranno reperire le informazioni essenziali nella sezione "MARATONA", mentre i runner che vogliono cimentarsi nella Europ Assistance Relay Marathon potranno scegliere il charity partner da supportare, tra i 65 disponibili, all'interno della macro-area "dedicata alla  "STAFFETTA".

Social Wall rinnovato
I profili Facebook, Twitter e, prossimamente, Instagram dell'evento saranno accessibili, con una visione d'insieme, direttamente dalla home page del sito, per restare costantemente aggiornati su novità, promozioni e iniziative di Milano Marathon e dei suoi partner.

Tutti i side-projects della maratona riuniti in una sola sezione
Con un semplice click sarà possibile scoprire i numerosi progetti collaterali che hanno reso la maratona milanese uno degli eventi sportivi più coinvolgenti d'Italia. Da segnalare, in particolare:

  • Le iniziative eco-sostenibili realizzate grazie al programma #rungreen;
  • Milano School Marathon, la mini-corsa non competitiva dedicata ai bambini e ai ragazzi in età scolare, che si svolge sul tratto finale del percorso della maratona;
  • RUN4ME, il nuovissimo programma di allenamento "al femminile", iniziato il 23 gennaio, che ha come primo obiettivo portare le partecipanti a correre la Europ Assistance Relay Marathon;
  • Marathon Village, la "cittadella del running" che vivrà nei due giorni precedenti la gara, dove i runners potranno ritirare i propri pettorali e pacchi gara, e scoprire le ultime novità nel campo delle scarpe, dell'abbigliamento, degli accessori, dell'alimentazione.
Vivimarathon
Ampio spazio è dedicato alla città di Milano, sicuramente la più dinamica e "cool" d'Italia, che i partecipanti a Milano Marathon potranno conoscere meglio grazie alla segnalazione di 20 luoghi d'interesse dislocati lungo il percorso e di 5 percorsi tematici per ammirare tutte le bellezze della città, correndo. L'intera sezione è stata sviluppata in partnership con con l'associazione Manoxmano.

Mappa interattiva del percorso
Migliorata e resa più fruibile anche la mappa interattiva del percorso, sulla quale si possono evidenziare le informazioni relative alla maratona, alla staffetta, o ai percorsi turistici consigliati per scoprire Milano.

Aggiornamenti live durante il weekend dell'evento

Il nuovo sito sarà uno strumento indispensabile anche durante il weekend dell'evento, quando la home page sarà parzialmente modificata per accogliere aggiornamenti in tempo reale che permetteranno al grande pubblico di seguire da vicino lo svolgersi della competizione sportiva più tecnologica d'Italia.

Lo street food conquista Milano, a febbraio i nuovi appuntamenti con Eat Market

Eat Market, il primo 'flea food market' milanese diventa un appuntamento mensile. Dopo lo straordinario interesse del pubblico e degli addetti ai lavori, la kermesse street food che ha debuttato lo scorso novembre a Lambrate diventa un appuntamento fisso. 

Si comincia sabato 6 e domenica 7 febbraio, sempre nel design district di Lambrate in via Ventura 14 e rigorosamente a ingresso gratuito.

Oltre 30 tra stand e food truck  saranno disponibili per tutti i visitatori, che potranno fermarsi a gustare le specialità in una delle varie aree ristoro. Il concetto di 'flea food market' s'ispira ai mercati di Brooklyn e dell'East London, dove è presente cibo di ogni tipo e la caratteristica principale sta nel fatto che è possibile seguire tutta la preparazione dei piatti da vivo. Pentole, padelle e tutti gli ingredienti mescolati dagli chef diventano cibo in tempo reale. Due giorni dedicati ai palati più raffinati, con prodotti ed venditori da ogni parte d'Italia e del mondo.

Tra gli espositori presenti segnaliamo Carolina's e il suo celebre panino con l'aragosta, Dumpling Heaven, il primo concept italiano dedicato al mondo dei ravioli cinesi e giapponesi. Sul fronte burger ci saranno i migliori rappresentanti del settore come Rockburger, che presenta anche cucina tex-mex e barbecue. Bab, un noto ristorante milanese che porterà la migliore selezione della sua cucina coreana. Senza dimenticare le glorie culinarie italiane ci sarà anche Bello e Buono direttamente da Napoli, che all'interno della sua Ape ha allestito un piccolo forno a legna e sfornerà senza sosta vera pizza napoletana.

Whiskey bar, wine bar e sake bar con birra in quantità completano la ghiotta proposta. Spazio anche ai dolci come Ghetto Pancake, che propone il tipico pancake che impazza ad Harlem.

Prodotti vegani, senza glutine, vegetariani, Km 0, senza OGM, bio e molto altro per i più golosi e attenti consumatori, per chi deve mantenere la linea e per chi mette la salute prima di tutto. Su 5000 mq del padiglione espositivo troveranno posto anche dj set per tutta la durata della due giorni tra un brunch, una merenda, un aperitivo, pranzo, cena e la possibilità di fare la spesa e portarla a casa con te. Spazio anche al pubblico che sarà chiamato a votare i migliori piatto all'interno del  food contest suddiviso in varie categorie. E il tuo amico a quattro zampe non rimane fuori, ci sarà anche Dog Sweet Dog uno stand proprio dedicato al cibo per cani.

Tutti i prossimi appuntamenti e le novità Eat Market sono su facebook.com/eastmarketmilano e eastmarketmilano.com.

Sabato 6 e domenica 7 febbraio 
dalle 12 alle 24
Eat Market
Via Privata Giovanni Ventura, 14 – Milano
Ingresso Libero
Infoline 3920430853



--
www.CorrieredelWeb.it

martedì 26 gennaio 2016

Datacenter Experience: i protagonisti a Milano il 16 Febbraio - Non Mancare




L'agenda con gli interventi delle aziende sponsor è online!
                    


Soiel International vi invita a: Datacenter Experience, il 16 Febbraio a Milano presso l'Hotel Michelangelo, in Piazza Luigi di Savoia, 6.  

Un'agenda ricca di contenuti dove i principali protagonisti del settore si confrontano per fornire aggiornamenti, informazioni e spunti di riflessione sulle principali tendenze del mercato in tema di Datacenter. L'evento è costruito con la formula delle 2 sessioni parallele ( technology track ) per parlare di Architetture del Datacenter, Governance e Integrazione con il Cloud e di Infrastruttura del Datacenter: come garantire adeguata Business Continuity, efficienza, scalabilita' e risparmio.

Gli interventi 'tecnologici' delle aziende sponsor saranno moderati da Marcello Maggiora - Head of Infrastructure del Politecnico di Torino - e alternati da 3 momenti di dibattito su alcuni temi di scenario, tenuti da esperti del settore:

- Security, livelli di servizio e norme di riferimento per un'adozione consapevole del Cloud Bruno Ciscato, Cloud Solution Engineer Rightscale
Massimo Melica, Avvocato, Studio Melica Sandelin Partners
Piergiorgio Spagnolatti, Head of IT Infrastructure, Banca di Sondrio
Mauro Campanella, R&D Responsible, GARR

- La qualità nella progettazione del Datacenter: come misurarla? Quali gli impatti sull'IT?
Marina Gatti, Proclesis
Roberto Cereda, Lombardini 22

- HumanITy - Dalla tecnologia ai servizi per la società. Quando l'IT diventa uno strumento per migliorare la vita
Fabrizio Arneodo, CTO 5T
Paolo Prinetto, Politecnico di Torino

Il convegno prevede servizi di coffee break e buffet lunch per tutti i partecipanti,  
che saranno serviti in area espositiva.

L'evento è a partecipazione GRATUITA previa iscrizione.

Per maggiori informazioni
Veronica Fano - veronica.fano@soiel.it
Soiel International - Tel. 02 26148855



lunedì 25 gennaio 2016

Convegno a Milano "Realizzare i diritti dei bambini"- 28 gennaio ore 9.30 - Sala Pirelli Via F.Filzi,22 - evento patrocinato dal Consiglio regionale della Lombardia e sostenuto dal Garante Infanzia e Adolescenza Lombardia

Affidi, adozioni, comunità: giovedì, 28 gennaio, a Palazzo Pirelli la presentazione del primo Manuale europeo dei diritti dei minorenni fuori famiglia

Iniziativa promossa da SOS Villaggi dei bambini con il patrocinio del Consiglio regionale e il sostegno del Garante regionale per l'infanzia e l'adolescenza

Milano, 25 gennaio 2016 – Palazzo Pirelli ospiterà giovedì mattina la presentazione del primo manuale europeo per i diritti dei bambini fuori famiglia. Un lavoro pensato e realizzato da SOS Villaggi dei bambini e rivolto ai professionisti dell'accoglienza etero-famigliare. 

Dalle 9,30 alle 13,30, in Sala Pirelli, si terrà il convegno "Realizzare i diritti dei bambini", evento patrocinato dal Consiglio regionale della Lombardia e sostenuto dal Garante regionale per l'Infanzia e l'adolescenza. Il percorso che ha portato alla presentazione di questo primo manuale europeo ha visto il supporto anche di Consiglio d'Europa, Regione Veneto, Provincia di Trento, Autorità Garante per l'infanzia, Istituto degli Innocenti, Eurochild, CNCM, Associazione Agevolando.

"Parlare di minorenni fuori famiglia significa confrontarsi con una realtà di quasi trentamila ragazzi e bambini – spiega il Garante regionale, Massimo Pagani Non solo è necessario un confronto a livello nazionale ed europeo per arrivare alle migliori linee direttive, ma serve predisporre a livello nazionale una legislazione consona, che metta in pratica i principi, come del resto dimostra la recente votazione alla Camera sulla continuità affettiva".

"SOS Villaggi dei Bambini difende e promuove da sempre il diritto alla partecipazione dei bambini privi di cure familiari o a rischio di perderle. Il progetto "InFo – Insieme Formando", finanziato dalla Commissione Europea e da DG Justice, contribuirà a rispondere agli obiettivi del Governo italiano in termini di riduzione della povertà. La partecipazione è, infatti, uno dei tre elementi chiave per interrompere il circolo vizioso dello svantaggio sociale e della povertà. Attraverso il manuale "Realizzare i diritti dei bambini" inizierà la formazione dei professionisti dell'accoglienza etero-familiare per avere un approccio incentrato interamente sui diritti. Apportare un cambiamento positivo nelle vite dei bambini e dei ragazzi in accoglienza etero-familiare non significa infatti intervenire solamente sulle strutture e sulla qualità delle modalità di accoglienza in modo puntuale, ma anche lavorare sulle prassi operative dei professionisti che lavorano in tali strutture" – afferma Maria Grazia Rodriguez Y Baena, Presidente di SOS Villaggi dei Bambini.

SOS Villaggi dei Bambini difende e promuove il diritto alla partecipazione dei bambini privi di cure familiari o a rischio di perderle. Il progetto "InFo – Insieme Formando", frutto della partnership tra le organizzazioni SOS in Bulgaria, Croazia, Estonia, Francia, Italia, Lettonia, Ungheria e Romania, è finanziato dalla Commissione Europea, da DG Justice e contribuisce a rispondere agli obiettivi del Governo italiano sulla riduzione della povertà. Già nel 2013 dalla Commissione europea era arrivata la raccomandazione ad adottare meccanismi che favoriscano la partecipazione dei minorenni ai processi decisionali che li riguardano. 


http://www.sositalia.it/App_Themes/sos-it/images/header/logo-sos-italia.png
Il calore di una casa per ogni bambino

SOS Villaggi dei Bambini è la più grande organizzazione a livello mondiale, impegnata nel sostegno di bambini privi di cure familiari o a rischio di perderle. Nasce nel 1949 e, ad oggi, è la sola Associazione che ha la capacità di accogliere, all'interno dei suoi Villaggi SOS, 82.300 bambini, ai quali garantisce istruzione, cure mediche e tutela in situazioni di emergenza. Promuove programmi di supporto alle famiglie in stato di necessità ed è presente in 134 paesi e territori nel mondo, dove aiuta quasi 2.000.000 di persone.

In Italia è membro dell'Osservatorio nazionale per l'infanzia e l'adolescenza e aiuta 642 bambini e ragazzi e le loro famiglie attraverso 7 Villaggi SOS - rispettivamente a Trento, Ostuni (BR), Vicenza, Morosolo (VA), Roma, Saronno (VA) e Mantova - e un Programma di rafforzamento familiare a Torino, rivolto alle famiglie in stato di necessità. Sostiene, inoltre, il Centro Estivo Internazionale SOS di Caldonazzo (TN).



--
www.CorrieredelWeb.it

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI