Cerca nel blog

lunedì 31 agosto 2015

Illy e Goglio protagonisti eco-friendly in Expo Milano 2015: il 2 settembre alle ore 15 nel Cluster del Caffè, dentro il sito espositivo, si parlerà di aroma, sicurezza alimentare e packaging compostabile



Illy e Goglio protagonisti in Expo Milano 2015: nello spazio Illy ad Expo Milano 2015, all’interno del Cluster del Caffè (a metà del Decumano, all’altezza del Children Park), mercoledì 2 settembre 2015 alle ore 15 si terrà l’incontro “Storia di un sacchetto di caffè”. Si parlerà di caffè e di un packaging interamente costituito da materiali biodegradabili ed eco-friendly

“Storia di un sacchetto di caffè” è l’evento organizzato da Goglio e Illy dedicato alla conservazione delle alte qualità del caffè di eccellenza: si tratta di un packaging (Fres-co Green® ) per caffè interamente costituito da materiali e componenti biodegradabili nell’arco di circa 180 giorni.
Fres-co Green®, un imballaggio al 100% eco-friendly
Fres-co Green® è la risposta a 360° di attenzione all’ambiente e alla richiesta da parte del mercato di una confezione 100% eco-friendly. La proposta è parte di un sistema completo in cui tutti gli elementi si inseriscono armoniosamente in un discorso di sostenibilità: laminato e valvola possono essere gettati congiuntamente nel bidone dell’umido e, nell’arco di 180 giorni, si biodegradano pressoché completamente. Anche in fase produttiva, la realizzazione del prodotto si inserisce armoniosamente nel ciclo di lavorazione Goglio: le materie prime derivano da fonti rinnovabili e sono naturalmente sostenibili e inserite nel programma di recupero-solvente adottato dagli impianti del Gruppo.

Domani, 1° settembre, Expo 2015 Future Food District | "Io mangio come voi": ricette gustose da 6 mesi a 99 anni



Martedì 1° settembre 2015 – ore 19.30
Expo 2015
Padiglione 93 - Future Food District Coop, ingresso sud Merlata

IO MANGIO COME VOI
63 ricette gustose per mangiare bene da 6 mesi a 99 anni




Dai 6 mesi i bimbi iniziano ad assaggiare il cibo dei grandi, ma con omogeneizzati e minestrine non sempre lo fanno con piacere. Perché non iniziare subito a proporre loro dei cibi sani, semplici da preparare, ma allo stesso tempo gustosi e adatti a tutta la famiglia?

"Io mangio come voi" propone 63 ricette gustose per mangiare bene da 6 mesi a 99 anni, un ricettario messo a punto da un gruppo di nutrizionisti, pediatri, biologi ed epidemiologi dell'Unità per la Ricerca sui servizi sanitari dell'ospedale materno infantile Burlo Garofolo di Trieste, per aiutare i genitori a preparare i piatti giusti, salutari e stuzzicanti, che costituiscano una dieta varia e ben bilanciata peri propri bimbi e per tutta la famiglia.

Presenteranno il libro la nutrizionista Claudia Carletti e Alessandra Knowles, biologa e mamma di 2 bimbi autosvezzati, entrambe parte dell'équipe di specialisti dell'Ospedale Burlo Garofolo che ha realizzato il ricettario, insieme a Susanna Esposito, direttore della Clinica Pediatrica I della Fondazione IRCCS Ca' Granda Ospedale Maggiore Policlinico di Milano. Modererà l'incontro Valeria Covini, direttore di Insieme, Io e il mio Bambino, Dolce Attesa e Quimamme.it.

L'incontro, organizzato in collaborazione con Coop, si svolgerà in Piazza Future Food District all'interno di Expo 2015.

Il Padiglione USA a Expo Milano 2015 accoglie il suo 3 milionesimo visitatore

IL PADIGLIONE USA SUPERA I 3 MILIONI DI VISITATORI

 
Milano - 31 agosto 2015 – Il Padiglione USA continua a registrare un successo senza precedenti a Expo Milano 2015, accogliendo oggi il suo 3 milionesimo visitatore. EXPO Milano continua ad attrarre folle da record, dalla data di apertura, 1 maggio. Il Padiglione USA ha visto un incremento del 74%, con una media di 41.300 visitatori per il mese di agosto, confermandosi il Padiglione di Expo più visitato in assoluto.

Con il tema "American Food 2.0: United to Feed the Planet," e grazie ai suoi programmi e alle mostre interattive, il Padiglione USA racconta come l'innovazione americana contribuisca ad affrontare alcune delle sfide globali più critiche legate alla nutrizione. 

Il Padiglione USA a Expo Milano 2015 è totalmente finanziato dal generoso supporto del settore privato.

"I nostri sponsor ricoprono un ruolo chiave per il successo del Padiglione. Desideriamo andare avanti partendo da questo successo e non vediamo l'ora di accogliere nuovi visitatori per lavorare insieme e affrontare la sfida di nutrire una popolazione globale che raggiungerà i 9 miliardi di individui entro il 2050"afferma il Commissario Generale, Ambasciatore Douglas T. Hickey.
***
Friends of the USA Pavilion Expo Milano 2015
Il dipartimento di Stato Americano ha selezionato Friends of the USA Pavilion come proprio partner del settore privato per lavorare con il Governo Americano al fine di implementare un programma ufficiale per gli Stati Uniti ad Expo. Friends of the USA Pavilion Milano 2015 è un'associazione no profit costituita dalla James Beard Foundation (JBF) e dall'International Culinary Center (ICC), in associazione con la Camera di Commercio Americana in Italia.

Il Padiglione USA a Expo Milano 2015 non sarebbe possibile senza il generoso contributo della crescente lista di partner: General Electric, NUSSLI,  Fiat Chrysler Automobiles, CNH Industrial, PepsiCo, Microsoft, Uvet, FedEx, Walgreens Boots Alliance, DHL, The Gavio Group, MasterCard, Boeing, Brand USA, DuPont, Adler Pelzer, Eccellenze Campane, Boeing, Cisco,  Luxottica, Brooks Brothers, illy, Bank of America, EMC, 3M, CitiBank, Chevron, Research Frontiers, Vidsys, Alaska Seafood, Dow, Zonin 1821, Uber, McKinsey & Company, Pirelli, Motorola, Geox, HP, Poretti, Visit California, Louisiana Travel, Travel Oregon, Fleishman Hillard, U.S. Sustainability Alliance, Mapei, American Hardwood Export Council, Food Export Association of the Midwest USA, Food Export USA-Northeast, NAEGA, USA Poultry & Egg Commission, USA Rice Federation, Organic Trade Association, U.S. Dairy Export Council, U.S. Grains Council, U.S. Soybean Export Council, The Beaches of Fort Myers & Sanibel, Greenhouse Communications LLC, Copernico, Sweet Street Desserts and the Bracco Group.

Sotto la guida del Commissario Generale, l'Ambasciatore Doug Hickey e la supervisione del Dipartimento di Stato Americano, Friends of the USA Pavilion coordina ogni aspetto del progetto, in collaborazione con un team di esperti negli ambiti della scienza, del business, della tecnologia, dell'agricoltura, della sostenibilità, del design e di altri settori. La direzione del Padiglione include la presidentessa Dorothy Hamilton (fondatrice e AD di ICC), il CEO Charlie Faas ed il direttore creativo Mitchell Davis (EVP della JBF). Biber Architects è lo studio di architettura.

Per maggiori informazioni: www.usapavilion2015.net e www.expo2015.org/en.

Twitter: @USAPavilion2015 - https://twitter.com/USAPavilion2015
Facebook: USA Pavilion at Expo Milano 2015 - https://www.facebook.com/usapavilion2015
Instagram: @USAPavilion2015 - https://instagram.com/usapavilion2015/


Hashtag:
#1in9bn -- One in 9 Billion
#FoodTruckNation – USA Pavilion Food Truck Nation
#TasteUSA – USA Pavilion Food Truck Nation
#JBAR -- James Beard American Restaurant
#Expo2015 -- Expo

EXPO, PER LA ‘PIZZA CAPOLAVORO UNIVERSALE’ ALLA VIGNA DI LEONARDO TUTTA LA QUALITÀ DEI POMODORI CIRIO

Conserve Italia è main partner, come protagonista della filiera del pomodoro, dell'evento di Confagricoltura in programma a Milano il 1 settembre per celebrare la pizza made in Italy. 

La gamma dedicata alla ristorazione Cirio Alta Cucina consentirà agli chef di preparare il più italiano dei piatti con tutta la bontà del pomodoro migliore.


San Lazzaro di Savena (BO), 31 agosto 2015 – Conserve Italia è main partner dell'evento organizzato da Confagricoltura "La pizza, Capolavoro universale" in programma martedì 1 settembre a Milano, in Corso Magenta, nella splendida location della Casa degli Atellani, dove è stata riportata in vita la vigna appartenuta a Leonardo da Vinci.

L'iniziativa, riservata ad ospiti, operatori, buyer e alla stampa, prevede momenti di approfondimento sulle diverse filiere della pizza, con presentazioni e materiali di comunicazione per far conoscere e valorizzare gli ingredienti essenziali della pizza made in Italy. A seguire, alle ore 19.00, è previsto un grande "pizza show", con degustazioni curate dai più famosi pizzaioli d'Italia e del mondo e condotte dal critico gastronomico Luigi Cremona.

Conserve Italia sarà la protagonista, con il suo brand di punta Cirio, della filiera del pomodoro 100% italiano. Storico marchio italiano che deve le sue origini al piemontese Francesco Cirio, che diede vita ad una delle più antiche aziende alimentari italiane, nel 2004 è stato rilevato dal gruppo cooperativo bolognese Conserve Italia.

È proprio la natura cooperativa dell'azienda che consente a Conserve Italia di operare un controllo in ogni fase della coltivazione, lavorazione e produzione, a partire dalla fornitura ai soci delle migliori sementi, 100% italiane, controllate e garantite no OGM. La coltivazione dei pomodori Cirio avviene nelle zone più vocate d'Italia e gli stabilimenti produttivi sono tutti vicini ai luoghi di raccolta, in modo da garantire tempi ridotti di trasporto e una raccolta e lavorazione nell'arco di 24 ore.

"Per condire la Pizza, capolavoro universale che sarà di scena a Milano – spiega Pierfranco Casadio, Direttore commerciale Horeca di Conserve Italia – saranno impiegati i prodotti della gamma "Cirio Alta Cucina": creata nel 2009, è la linea horeca dedicata esclusivamente ai professionisti della ristorazione. Si tratta di prodotti caratterizzati da eccellenza qualitativa, versatilità e ottime prestazioni in termini di resa, gusto e servizio. Il binomio pizza e Cirio Alta Cucina rappresenterà un'unione eccellente che consentirà agli chef di preparare il più italiano dei piatti con tutta la bontà del pomodoro migliore, grazie ad una gamma completa in grado di soddisfare le esigenze dei pizzaioli professionisti".

Le tre referenze Cirio Alta Cucina che verranno utilizzate per le degustazioni sono: i pelati, coltivati nella zona di eccellenza, la Puglia, maturi al punto giusto, di colore rosso vivo e dal calibro grande ed uniforme, hanno un sapore fresco e rotondo che li rende adatti ad ogni tipo di preparazione e perfetti nell'inimitabile verace pizza napoletana; i datterini, la selezione più dolce tra le varietà di pomodorini, gustosi ed estremamente versatili, insuperabili nelle brevi cotture; la Polpadoro, una polpa dolce e finissima con una naturale salsatura, semplice da stendere, ideale sulla pizza, in particolare se cotta in forno a legna.

Expo 2015, Tavola rotonda e cena – degustazione: si chiude così la seconda settimana della Fedagri Campania a Milano

Dialogo, intersettorialità, crescita del made in Campania ma senza ignorare la dimensione europea. Si chiude con una Tavola rotonda con le istituzioni regionali e con una cena degustazione di prodotti cooperativi campani, anche DOP e IGP, la seconda settimana della Fedagri Campania ad Expo.

"Questo confronto è l'inizio di un percorso che Fedagri Confcooperative Campania ha intrapreso da tempo e che intende rafforzare. È il percorso del dialogo costante con le istituzioni, della partecipazione ai processi decisionali e di sviluppo. La volontà delle nostre istituzioni di guardare, da un lato, al made in Campania, aggregando agroalimentare e turismo e dall'altro di essere sempre più parte di un sistema Europa, ci trova pronti a dare il nostro contributo. Apprezziamo la sensibilità che i nostri rappresentanti istituzionali manifestano da qualche tempo verso la cooperazione, anche a Milano".

Così Alfonso Di Massa, presidente della Fedagri Confcooperative Campania, a margine della Tavola rotonda "La cooperazione nell'agroalimentare campano: qualità e opportunità", svoltasi nell'ambito della seconda settimana da protagonista (24/30 agosto) che la Federazione ha vissuto all'Expo di Milano, insieme alle Organizzazioni dei Produttori APOOAT, La Strega dell'olio, APOC Salerno, AOA, ORO CAMPANIA, alle Cooperative agricole e sociali SAN GIORGIO CARNI, FUTURAGRO, TONDA DI GIFFONI, IL GERMOGLIO, il Consorzio di Tutela Olio DOP Colline Salernitane e il Consorzio di Tutela della Nocciola Giffoni IGP.

La Tavola rotonda, che si è tenuta nella sala workshop dell'area mercato di Cascina Triulza di cui Confcooperative è official sponsor, ha fatto luce su due temi: qualità dei prodotti cooperativi agroalimentari campani e margini di sviluppo per il settore.

Vario il parterre dei relatori. Sono intervenuti: Corrado Martinangelo, Collaboratore Segreteria Particolare del Ministro Politiche Agricole; Francesco Picarone, Presidente Commissione Bilancio Regione Campania; Filippo Diasco, Direttore Generale Assessorato Agricoltura Regione Campania; Federico Capuano dell'Istituto Zooprofilattico del Mezzogiorno e Tommaso Mario Abrate, Vice presidente Fedagri Nazionale. Quel che ne è emerso è l'impegno della Regione, per il prossimo futuro, a tutelare le eccellenze campane, ragionando anche in un'ottica intersettoriale (turismo e enogastronomia) e di accelerare sul nuovo PSR, i cui bandi dovrebbero essere pubblicati entro fine anno.

A portare i suoi saluti anche Maria Patrizia Stasi, Presidente regionale di Confcooperative Campania.

"Non posso che essere soddisfatta di queste due settimane trascorse a Milano. La presenza delle istituzioni ci incoraggia e conferma che non possiamo più prescindere da una concertazione sempre più stabile e proficua per la crescita del settore" ha commentato la Stasi.

Hanno preso la parola anche gli imprenditori agricoli cooperativi che hanno testimoniato le peculiarità dei loro settori (agricoltura sociale, zootecnia, ortofrutticolo, vitivinicolo e olivicolo).

Coordinatore del dibattito lo stesso Alfonso Di Massa.

Un ringraziamento particolare da parte di tutti è stato rivolto al Direttore della Confcooperative Campania, Maria Rosaria Soldi, che si è impegnata per l'organizzazione. Notevoli gli sforzi anche del vice presidente della Fedagri Campania, Nicola De Leonardis.

La giornata (e la settimana a Milano della Fedagri Campania) si è conclusa con una cena-degustazione dei prodotti cooperativi agroalimentari campani: olio, vino rosso e bianco, formaggio, miele, carne del vitellone bianco dell'Appennino IGP, colatura delle alici di Cetara, pomodoro San Marzano DOP, frutta e verdura, sott'oli, pomodorini di collina, nocciola tonda di Giffoni IGP, cucinati e serviti per l'occasione da CIR FOOD, Cooperativa Italiana di Ristorazione. L'area pic-nic di Cascina Triulza si è animata di musica, buoni sapori e momenti di convivialità, prosieguo della degustazione di nocciole e di olio del pomeriggio.

giovedì 27 agosto 2015

MISFF @FUORIEXPO 29 AGosto 2015

Cinema e buon cibo, cinepresa e alimentazione, un connubio che sposa perfettamente il tema di EXPO 2015.


La 66a edizione del Montecatini International Short Film Festival si prepara ad accogliere registi e filmakers internazionali per raccontare i valori e la bellezza del nostro territorio, e attraverso la loro arte e la loro poetica avranno modo di esprimere e tradurre in video quello che è un marchio di fabbrica della toscanità.

La manifestazione, che si terrà dal 18 al 25 Ottobre nella città termale, ospiterà numerosi partners internazionali delle città di Avanca, Aveiro, Ekaterinburg , Edimburgo e Londra, Croazia, Federazione Russa, per un ciclo di conferenze e workshop che porteranno cibo, natura e cinema al centro dell'attenzione dei cittadini, del pubblico internazionale e soprattutto dei bambini, i veri protagonisti del futuro.

Programma della giornata: 
http://filmvideomontecatini.jimdo.com/2015/08/23/programma-fuoriexpo-2015/

Ci trovate a Milano il 29 agosto presso la Società Umanitaria , via Daverio 7, nel centro di Milano

EXPO 2015, AL VIA GLI EVENTI DELLA FEDAGRI CAMPANIA

A Milano va di scena l'agroalimentare cooperativo campano. La Fedagri Campania dà il via a una tre giorni di laboratori, degustazioni e dibattiti istituzionali. Ecco tutti gli appuntamenti enogastronomici e culturali




Entra nel vivo la partecipazione della Fedagri Confcooperative Campania all'Expo di Milano, presso gli spazi di Cascina Triulza, per la sua seconda settimana da protagonista. Con Fedagri le Organizzazioni dei Produttori APOOAT, La Strega dell'olio, APOC Salerno, AOA, ORO CAMPANIA, le Cooperative agricole e sociali SAN GIORGIO CARNI, FUTURAGRO, TONDA DI GIFFONI, IL GERMOGLIO, il Consorzio di Tutela Olio DOP Colline Salernitane e il Consorzio di Tutela della Nocciola Giffoni IGP. 


Ad inaugurare l'apertura e a far visita allo stand anche il Presidente nazionale della Fedagri-Confcooperative, Giorgio Mercuri (nella foto con il direttore regionale della Confcooperative Campania, Maria Rosaria Soldi e il vice presidente regionale della Fedagri Campania, Nicola De Leonardis).


Ieri, 26 agosto, il pubblico dell'Expo ha curiosato, attraverso le parole degli imprenditori cooperativi, sul mondo della cooperazione agroalimentare.

Fitta l'agenda delle prossime ore:


Giovedì 27 agosto alle ore 17.00

"Gustiamo la Campania" - Degustazione dei prodotti cooperativi campania;



Venerdì 28 agosto dalle ore 11.00

"EXPO incontra le eccellenze del territorio di Salerno: l'Olio DOP Colline Salernitane e la Nocciola di Giffoni IGP" -  Degustazione guidata a cura dei Consorzi di Tutela.


Venerdì 28 agosto alle ore 18.30

Tavola Rotonda sul tema: "La cooperazione nell'agroalimentare campano: qualità e opportunità".


Si discuterà insieme alle istituzioni regionali e nazionali non solo delle nuove sfide e delle opportunità del settore, ma soprattutto di come la cooperazione può essere valore aggiunto, una forza e una garanzia della qualità dei prodotti agroalimentari campani


Alla Tavola rotonda interverranno: Corrado Martinangelo, Collaboratore Segreteria Particolare del Ministro Politiche Agricole; Francesco Picarone, Presidente Commissione Bilancio Regione Campania; Filippo Diasco, Direttore Generale Assessorato Agricoltura Regione Campania; Federico Capuano dell'Istituto Zooprofilattico del Mezzogiorno; Giorgio Mercuri, Presidente nazionale Fedagri-Confcooperative. A moderare i lavori sarà Alfonso Di Massa, Presidente Fedagri-Confcooperative Campania.


Ai lavori parteciperanno anche Maria Patrizia Stasi, presidente di Confcooperative Campania, e rappresentanti di Consorzi e Unioni Nazionali – Settore Ortofrutta.


La serata si concluderà con una cena-degustazione di prodotti cooperativi campani, preparata in collaborazione con CIR Food , Cooperativa Italiana di Ristorazione.

mercoledì 26 agosto 2015

Ad Expo la cucina fa spettacolo: 2- 3 settembre tradizioni, spettacoli, eventi e showcooking con i grandi chef e i bravi blogger e istallazione di un molino a cilindri per la macinazione





A settembre presso il Cluster dei Cereali e Tuberi Varvello 1888 al via Casillo Day:  tradizioni, spettacoli, eventi e showcooking con i grandi chef e i bravi blogger e istallazione di un molino a cilindri per la macinazione
Ad Expo la cucina fa spettacolo

Mercoledì 2 settembre il pasticciere napoletano Armando Palmieri, giovedì 3 settembre le dolci creazioni di Antonio Daloiso. Dj set e la musica travolgente di "Zimbabwe - EXPO Milano Dance Troupe".

L'iniziativa è promossa dall'azienda Casillo Group (Corato, Bari)

 
Pizze, dolci, pietanze di tutti i gusti, videoricette, il settembre e ottobre di Expo avranno i loro show di alta cucina con i grandi chef e bravi blogger. Il tutto utilizzando i prodotti buoni e genuini di Casillo Group (Corato, Bari), impresa primaria italiana nel campo delle semole, grano, farine commestibili, prodotti da forno, che partecipa all'Esposizione Universale di Milano come main partner dell'official sponsor Farine Varvello 1888.

All'Esposizione Universale di Milano, presso il  Cluster dei Cereali e Tuberi Varvello 1888  sette eventi del progetto avranno come protagonisti i migliori operatori nazionali e internazionali dell'alta gastronomia che si esprimeranno con performance culinarie per un pubblico di foodie sempre più vasto e appassionato, alla continua ricerca di prodotti, input e nuove passioni golose da coltivare.

A "condire" gli eventi ci saranno momenti  d'intrattenimento musicale con dj set e "Zimbabwe - EXPO Milano Dance Troupe" un team di ballerini e cantanti tradizionali e contemporanei proveniente da dieci province dello Zimbabwe. La loro musica travolgente e la loro danza coreografica coinvolgeranno il grande pubblico per afferrare la magia di cerimonie tradizionali e scoprire i riti di un'altra cultura. 

Dalle 16 alle 18, inoltre, sarà possibile assistere al processo di macinazione grazie all'istallazione di un molino dimostrativo a cilindri in scala ridotta, della più innovativa tecnologia della tedesca Bühler, che sarà messo in azione per far dimostrare a chiunque interverrà la sorprendente trasformazione della farina in grano.

Casillo offrirà l'opportunità di far degustare ricette utilizzando l'alta gamma di sfarinati Selezione Casillo e le sue gustose produzioni di pasticceria da forno a base di semola di grano duro e l'ampio portafoglio di prodotti gourmet di Agricola del Sole.


Mercoledì 2 settembre due i momenti (12, 30 - 19, 30) in cui il pasticciere napoletano Armando Palmieri intratterrà i visitatori preparando deliziosi dolci del Sud con le farine di semola. Il concetto è interessante e il risultato finale sarà eccellente, soprattutto se gli ingredienti primi sono prodotti di qualità come quelli di Selezione Casillo.

Giovedì 3 settembre le dolci creazioni di Antonio Daloiso, vincitore della prima edizione de 'Il più grande pasticciere', conquisteranno i palati più esigenti, provocando un'inimitabile esplosione di sapori e gusto (ore 12, 30 - 19, 30). Una giornata all'insegna del piacere dei sensi, in cui nulla sarà lasciato al caso, dalle prelibatezze offerte ai presenti e create per l'occasione da Daloiso alla scoppiettante energia di "Zimbabwe - EXPO Milano Dance Troupe", per finire alle accurate selezioni musicali underground di Ida Mandato.

Dopo di loro per tutto settembre si alterneranno altri nomi come la chef Palma D'Onofrio, il volto apprezzato in tutti gli States Rossella Rago, i pizzaioli Michele Aucelli e Carlo Stolfa, i blogger Claudio e Eva e il gastronauta Davide Paolini.


Casillo Day è il nome degli appuntamenti racchiusi "NEL NOME DEL PADRE, storie di grano e di terra", il grande progetto ideato dal fotografo, scrittore e regista Carlos Solito e con il quale Casillo Group partecipa ad Expo 2015 (fino al 31 ottobre) per raccontare la sua storia e il suo lavoro, radicato nella tradizione, ma anche attento al contributo delle tecnologie e alla qualità dell'alimentazione.


CASILLO GROUP
Casillo Group, realtà molitoria di Corato (Bari) con una capacità di macinazione e movimentazione di oltre 2 milioni di t/annue di grano, rappresenta uno dei maggiori "Market Maker" del mondo nel settore del grano duro.
Tradizione e innovazione da sempre sono i suoi principi e su questi valori si pone la sua filosofia aziendale.
Leader mondiale nella trasformazione e commercializzazione del grano duro, Casillo Group investe risorse ed energie in progetti di ricerca ed innovazione necessari al miglioramento di tutti i processi che individuano nel grano duro il ruolo di protagonista indiscusso.
La mission aziendale, fondata sui valori e principi tramandati ai fratelli Casillo dal padre Vincenzo, è orientata alla qualità e sicurezza del prodotto e alla piena soddisfazione del cliente, obiettivi perseguiti attraverso l'accurata selezione delle materie prime, i controlli rigorosi in accettazione, in produzione e del prodotto finito e l'automazione dei processi produttivi. L'incremento e la diversificazione nel tempo delle attività di Casillo Group, dal trading alla logistica intermodale fino allo sviluppo di progetti da fonti di energie rinnovabili, ha come fattore distintivo la ricerca e come fattore comune la valorizzazione del grano duro e del territorio.


Casillo Group in cifre
• 1,0 miliardi di Euro di fatturato consolidato nel 2014, con un incremento annuo del 22% (821 milioni di euro nel 2013);
• 1,2 milioni di tonnellate di capacità molitoria annua;
• 9 impianti molitori collocati in diverse regioni d'Italia;
• 3,2 milioni di tonnellate di cereali movimentate nel 2014;
• 5 terminal portuali del Centro e Sud Italia;
• 4 silos di stoccaggio del Sud Italia;
• 419.150 tonnellate la capacità di immagazzinamento totale;
• 25 MW la potenza degli impianti fotovoltaici installati Puglia.
 

Per informazioni
numero verde 800198416
www.selezionecasillo.com
www.selezionecasillo.com/it/prodotti/linea-le-semole-d-autore.html
www.agricoladelsole.it/it/azienda/i-nostri-valori.html

"Io mangio come voi": ricette gustose da 6 mesi a 99 anni


Martedì 1° settembre 2015 – ore 19.30

Expo 2015

Padiglione 93 - Future Food District Coop, ingresso sud Merlata

 
IO MANGIO COME VOI
63 ricette gustose per mangiare bene da 6 mesi a 99 anni



Dai 6 mesi i bimbi iniziano ad assaggiare il cibo dei grandi, ma con omogeneizzati e minestrine non sempre lo fanno con piacere. Perché non iniziare subito a proporre loro dei cibi sani, semplici da preparare, ma allo stesso tempo gustosi e adatti a tutta la famiglia?

"Io mangio come voi" propone 63 ricette gustose per mangiare bene da 6 mesi a 99 anni, un ricettario messo a punto da un gruppo di nutrizionisti, pediatri, biologi ed epidemiologi dell'Unità per la Ricerca sui servizi sanitari dell'ospedale materno infantile Burlo Garofolo di Trieste, per aiutare i genitori a preparare i piatti giusti, salutari e stuzzicanti, che costituiscono una dieta varia e ben bilanciata peri propri bimbi e per tutta la famiglia.

Presenteranno il libro la nutrizionista Claudia Carletti e Alessandra Knowles, biologa e mamma di 2 bimbi autosvezzati, entrambe parte dell'équipe di specialisti dell'Ospedale Burlo Garofolo che ha realizzato il ricettario. Modererà l'incontro Valeria Covini, direttore di Insieme, Io e il mio Bambino, Dolce Attesa e Quimamme.it.

L'incontro, organizzato in collaborazione con Coop, si svolgerà in Piazza Future Food District all'interno di Expo 2015.

martedì 25 agosto 2015

PUBLIONE HA CURATO “BENVENUTI A MILANO”, IL PROGETTO CON CUI MCDONALD’S ITALIA DA' IL BENVENUTO AI VISITATORI DI EXPO 2015

L'AGENZIA PUBLIONE HA CURATO IL PROGETTO "BENVENUTI A MILANO"CON CUI MCDONALD'S ITALIA DESIDERA DARE IL BENVENUTO AI VISITATORI DI EXPO 2015 

McDonald's è Official Sponsor di Expo 2015, il grande evento internazionale che fino al 31 ottobre si terrà a Milano, catalizzando l'attenzione dei maggiori operatori economici e commerciali mondiali in particolare del settore food. 

Per augurare "Benvenuti a Milano" a tutti i visitatori di Expo, l'agenzia di comunicazione integrata PubliOne (con sede a Milano, Forlì e Napoli) ha studiato per conto di McDonald's Italia, un grande progetto che ha previsto la realizzazione di una mappa dedicata alla città di Milano su cui sono evidenziati i 42 ristoranti McD's dislocati non solo in centro ma anche su tutta l'area metropolitana, sino a Malpensa e all'Expo Area. 

"Benvenuti a Milano" intende così fornire, a tutti a coloro che durante l'estate si recheranno nel capoluogo lombardo, un supporto funzionale ed efficace per trovare facilmente il ristorante McDonald's più vicino, unitamente alle principali attrazioni della città e alle indicazioni riguardanti la linea della metropolitana che permette di raggiungerle più facilmente. 

Le mappe, realizzate da PubliOne nel comodo formato tascabile, verranno distribuite presso 150 hotel selezionati da personale facilmente riconoscibile, vestito nei colori istituzionali McDonald's, insieme a un pratico dispenser che verrà collocato presso le reception. 
Le mappe verranno inoltre diffuse anche mediante un team di promoter opportunamente posizionato all'uscita della Stazione Centrale e in tutte le aree di Milano a maggior traffico pedonale, come ad esempio all'uscita delle principali stazioni della Metro. 

La distribuzione delle 240.000 mappe avverrà nell'arco di 13 settimane, durante le quali verranno costantemente riforniti i dispenser posizionati presso gli hotel. In tal modo tutti i nuovi ospiti potranno usufruire di questo prezioso e utile servizio.


giovedì 20 agosto 2015

Giornata Umanitaria Mondiale Expo 19 agosto 2015






OBIETTIVO: ISPIRARE UMANITA' NEL MONDO
EXPO MILANO 2015 CELEBRA IL WORLD HUMANITARIAN DAY

Alti funzionari dell'ONU, leader delle organizzazioni della Società Civile di tutto il mondo e grande pubblico si sono dati appuntamento oggi a Expo Milano 2015 per celebrare il World Humanitarian Day. In linea con il tema dell'Esposizione Universale "Nutrire il Pianeta, Energia per la Vita", la Giornata Mondiale Umanitaria delle Nazioni Unite, quest'anno, ha scelto come argomento "Ispirare umanità nel mondo". Obiettivo principale dei dibattiti e degli incontri di oggi è stato, infatti, suscitare un profondo senso di cittadinanza globale, attraverso le storie di operatori umanitari e gli sforzi per soccorrere le popolazioni in difficoltà.
Alla cerimonia di apertura dei lavori – che si è tenuta nel pomeriggio al Media Centre - hanno preso parte il Commissario Unico delegato del Governo per Expo Milano 2015 Giuseppe Sala, il Commissario Generale di Expo 2015 Bruno Antonio Pasquino, il Direttore dell'OCHA di Ginevra Rashid Khalikov, l'Ambasciatore Manuel Bessler Delegato del governo svizzero per l'aiuto umanitario e Capo dell'aiuto umanitario svizzero (CSA) e il Vicedirettore Esecutivo del World Food Programme Barbara Noseworthy.

Organizzato dall'Ufficio delle Nazioni Unite per il Coordinamento degli Affari Umanitari (OCHA), dal Programma Alimentare Mondiale delle Nazioni Unite (World Food Programme), in collaborazione con i governi di Italia e Svizzera, le organizzazioni della Società Civile e l'Esposizione Universale, il World Humanitarian Day è una delle tre Giornate Ufficiali ONU a Expo Milano 2015, insieme alla Giornata Mondiale dell'Ambiente (World Environment Day) dello scorso 5 giugno e alla Giornata Mondiale dell'Alimentazione (World Food Day), in programma per il 16 ottobre.

A scandire il programma del World Humanitarian Day la campagna social #ShareHumanity, protagonista della parata tenutasi nel pomeriggio. Rappresentanti dei Paesi e delle Organizzazioni della Società Civile – tra cui Don Bosco Internationalis, Lions Clubs International, ActionAid, Veneranda Fabbrica del Duomo di Milano, Save The Children, Cesvi, Caritas, Fondazione Triulza e Associazione Mondiale Agronomi (WAA) – hanno sfilato lungo il Decumano, dall'Expo Centre fino al Padiglione della Svizzera, portando insieme alcune parole chiave - Solidarity, Inspire, Dignity, Compassion, Life-saving, Engagement, Commitment, Impartiality, Unity, Responsibility –, per sensibilizzare il pubblico sull'importanza dell'aiuto umanitario e la necessità di sostenere le sue attività.

"Ispirare l'Umanità del Mondo – Se la fame è un'arma, il cibo è strumento di pace" è il titolo della Tavola Rotonda organizzata al Padiglione svizzero, cui hanno partecipato – insieme all'Ambasciatore Bessler, a Barbara Noseworthy e a Rashid Khalikov – l'Assistente del Segretario Generale dell'ONU e Coordinatore umanitario per la Crisi del Sahel Toby Lanzer, il Capo Unità per l'Africa Orientale, Occidentale e Australe della Direzione generale per gli Aiuti Umanitari della Commissione europea (ECHO) Cornelis Wittebrood. Sono intervenuti, inoltre, rappresentanti del World Food Programme, di Save The Children, di Casa Don Bosco/VIS, del Lions Clubs International e di Archivio Disarmo, che hanno raccontato la propria esperienza sul campo.

"Il World Humanitarian Day – ha dichiarato il Commissario Unico delegato del Governo per Expo Milano 2015 Giuseppe Sala - rappresenta un'altra tappa chiave della lunga e fruttuosa collaborazione tra le Nazioni Unite ed Expo. Grazie alla parata e agli eventi collaterali organizzati, oggi Expo Milano 2015 celebra le persone e le attività intraprese in tutto il mondo per portare aiuto, alleviare le sofferenze e offrire supporto alle popolazioni in pericolo. Nel fare ciò, celebriamo ancora una volta la forza della collaborazione e della condivisione di sapere e di idee, che è l'obiettivo principale delle Esposizioni Universali, piattaforme aperte a tutti. Oggi tutti i visitatori hanno l'opportunità di avere maggiori informazioni sul supporto umanitario. E questo è certamente qualcosa che arricchirà e completerà il valore della loro esperienza sul tema di Expo".

"Grazie alla mia esperienza come Responsabile dell'Ufficio Interventi Umanitari e di Emergenza del Ministero degli Affari Esteri – ha raccontato il Commissario Generale di Expo 2015 Bruno Antonio Pasquino –, ho capito e sperimentato in prima persona come la cooperazione internazionale abbia bisogno del supporto e delle attività umanitarie per raggiungere i propri obiettivi. Non a caso, l'articolo 1 del Diritto Internazionale – ha ricordato Pasquino – sancisce l'obbligo di 'salvare la vita'".

"Oggi – ha affermato il Direttore dell'OCHA di Ginevra Rashid Khalikov – celebriamo lo spirito che ispira l'azione umanitaria nel mondo. Oggi onoriamo tutti gli eroici operatori dell'aiuto umanitario che hanno dato la loro vita per aiutare le popolazioni più indifese e vulnerabili del mondo".

"Essere un operatore umanitario non è solo un lavoro – ha precisato l'Ambasciatore Manuel Bessler Delegato del governo svizzero per l'aiuto umanitario e Capo dell'aiuto umanitario svizzero (CSA) -. È più una vocazione, una professione che ti mette alla prova ma ti gratifica. Sono circa 450mila le persone che nel mondo lavorano come operatori umanitari. Per questo motivo, oggi, in occasione della Giornata Mondiale Umanitaria, vorrei ricordare ancora una volta che 'proteggere gli operatori umanitari nei luoghi di conflitto armato è un obbligo riconosciuto dalla legge umanitaria internazionale. I rappresentanti degli Stati - e non - devono rispettare e proteggere il personale umanitario così come gli strumenti da loro utilizzati per portare aiuto. L'obbligo di rispettare e proteggere il personale di rilievo umanitario è riconosciuto dall'articolo 71 del Protocollo Aggiuntivo I delle Convenzioni di Ginevra".

"Share Humanity – ha spiegato il Vicedirettore esecutivo del Programma Alimentare Mondiale (WFP) Barbara Noseworthy – non è mai stato così importante come nella situazione attuale. Proprio in questo momento gli operatori umanitari sono sul posto, fornendo assistenza in sei diverse emergenze nel mondo. L'assistenza alimentare è una risorsa vitale dopo disastri naturali come inondazioni, terremoti e siccità o nel caso di epidemie. Cosa fa sì che gli operatori umanitari stiano in prima linea? Credo che al di là della disperazione e delle tragedie di cui sono testimoni, vedono anche il potenziale e i progressi che possono essere fatti, e si sono fatti, grazie all'aiuto umanitario".

"Celebrare il World Humanitarian Day a Expo – ha commentato il Ministro delle politiche agricole alimentari e forestali Maurizio Martina – conferma l'evento di Milano come grande piattaforma di dialogo tra popoli. Il tema 'Ispirare umanità nel mondo' richiama immediatamente alle questioni della sicurezza alimentare, della lotta alla fame, dello sviluppo più sostenibile che assicuri il diritto al cibo ad ognuno. Principi che abbiamo voluto racchiudere nella Carta di Milano, chiedendo impegni concreti ai cittadini come alle istituzioni, per realizzare un vero cambiamento. Da Expo rilanciamo con forza questi impegni, al fianco delle tante organizzazioni che partecipano all'Esposizione. Insieme a loro vogliamo celebrare il lavoro di centinaia di migliaia di operatori umanitari, che a ogni ora danno un contributo per fare del mondo un posto migliore".

mercoledì 19 agosto 2015

Local Tax e carico fiscale sugli immobili - Assoedilizia


      A s s o e d i l i z i a


Non tutti pagano i servizi comunali finanziati con i tributi immobiliari.


Dichiarazione del presidente di Assoedilizia Achille Colombo Clerici:

« C' e' chi sostiene che in Italia l' imposizione fiscale sugli immobili sia molto inferiore a quella di altri paesi europei e che occorra stare attenti a diminuirla. Queste affermazioni trovano origine nel gran pasticcio combinato dal nostro legislatore fiscale in materia di tassazione immobiliare.

A ben vedere, i tributi sugli immobili, che costituiscono ormai, se non l'unica, la preponderante fonte di finanziamento dei servizi comunali,  non li pagano tutti: sono esenti, quanto all'Imu ben 20 milioni di abitazioni sul totale di 30 e quanto alla Tasi 5 milioni di famiglie utenti dei servizi comunali ( che affrontano il costo di una Tasi simbolica ). Inoltre, secondo dichiarazioni governative si affaccerebbe l'ipotesi di esentare dalla Tasi anche altri 20 milioni di famiglie italiane.

Insomma il pasticcio deriva dall' aver affidato le finanze comunali a tributi il cui presupposto e' in parte di natura patrimoniale ed in parte di natura personale.

Con simile impalcatura normativa e' evidente che qualche reazione a difesa delle finanze dei comuni si profili; anche se risulta molto sommaria, e si riduce a dire che da noi gli immobili non pagano sufficienti imposte.

Se disaggreghiamo il dato del gettito complessivo osserviamo che da noi questi tributi sono a carico della meta' degli immobili, e che soprattutto non pagano adeguatamente i servizi comunali molti fra quanti ne beneficiano.

E' su questo piano che bisogna muoversi. In Gran Bretagna la Council Tax ( una vera "Local tax" ), che rappresenta il grosso delle entrate per le municipalita', e' pagata non dai proprietari degli immobili, ma da tutti coloro che, occupando un immobile, sono utenti dei servizi comunali, siano essi residenti od inquilini. Non ci sono categorie sociali che utilizzino servizi senza pagarli, come avviene da noi.

Fino a quando non si uscira' da questo equivoco, ci sara' sempre qualcuno che dira' che l' imposizione nel settore immobiliare e' insufficiente.

Mentre invece, per coloro che finiscono per pagare, tale imposizione e' esorbitante. »




--
www.CorrieredelWeb.it

Nazioni Unite, governi e società civile a Expo Milano 2015 per celebrare la Giornata Mondiale Umanitaria






NAZIONI UNITE, GOVERNI E SOCIETÀ CIVILE A EXPO MILANO 2015 PER CELEBRARE LA GIORNATA MONDIALE UMANITARIA


                   L'Ufficio delle Nazioni Unite per il Coordinamento degli Affari Umanitari (OCHA), il Programma Alimentare Mondiale delle Nazioni Unite (WFP) e i governi di Italia e Svizzera – in collaborazione con le organizzazioni della società civile e Expo Milano 2015 – riuniscono leader umanitari, alti funzionari ONU e il grande pubblico in occasione della Giornata Mondiale Umanitaria (World Humanitarian Day, WHD) il 19 agosto nel nome di ciò che può ispirare un più alto grado di umanità nel mondo.

Durante la giornata, diverse attività daranno visibilità alle crisi umanitarie nel mondo – segnatamente nell'ambito della sicurezza alimentare – in linea con il tema di Expo Milano 2015 "Nutrire il Pianeta, Energia per la Vita". Quest'anno, lo scopo ultimo di suscitare un più profondo senso di cittadinanza globale sarà sostenuto da un'innovativa campagna digitale nel nome di #ShareHumanity.

   QUANDO:    
   Mercoledì, 19 agosto
                               
                               14:30 – 15:15
   Inaugurazione ufficiale
Interventi di:
Rashid Khalikov, Direttore, OCHA Ginevra
Maurizio Martina, Ministro dell'Agricoltura, Italia
Giuseppe Sala, Commissario del governo italiano per Expo 2015
Bruno Antonio Pasquino, Commissario Generale di Expo 2015
Ambasciatore Manuel Bessler, Delegato per gli Aiuti Umanitari e Capo dell'Unità per gli Aiuti Umanitari della Svizzera
Barbara Noseworthy, Vicedirettrice Esecutiva, WFP
Dove: EXPO, zona antistante il Media Centre

15:15 – 16:15
Corteo ufficiale nello spirito della solidarietà umanitaria mondiale
Dove: Il corteo partirà dal Media Centre e si snoderà lungo la via principale del sito EXPO, il Decumano, per concludersi presso il Padiglione della Svizzera

16:30 – 17:30
Tavola rotonda "Ispirare umanità nel mondo – Se la fame è un'arma, il cibo è strumento di pace"
Interventi di:
                    Ambasciatore Manuel Bessler, Delegato per gli Aiuti Umanitari e Capo dell'Unità per gli Aiuti Umanitari della Svizzera (Swiss Humanitarian Aid Unit, SHA)
Toby Lanzer, Assistente Segretario Generale ONU e Coordinatore umanitario regionale per la crisi nel Sahel
Barbara Noseworthy, Vicedirettrice Esecutiva, WFP
Cornelis Wittebrood, Capo Unità per l'Africa Orientale, Occidentale e Australe della Direzione generale per gli Aiuti Umanitari della Commissione europea (ECHO)
Rashid Khalikov, Direttore, OCHA Ginevra
Modera Liana Mistretta, giornalista di Rainews TV
Dove: Spazio antistante il Padiglione della Svizzera
 
    Expo Milano 2015
Rho Fiera
Milano, Italia

                    Quest'anno, le Nazioni Unite celebrano tre Giornate ufficiali ONU a Expo Milano 2015: la Giornata Mondiale dell'Ambiente (World Environment Day, 5 giugno), la Giornata Mondiale Umanitaria (World Humanitarian Day, 19 agosto) e la Giornata Mondiale dell'Alimentazione (World Food Day, 16 ottobre).

Il tema della Giornata Mondiale Umanitaria 2015 (WHD) è "Ispirare umanità nel mondo". Attraverso le storie di operatori umanitari e gli sforzi per soccorrere le popolazioni, la campagna #ShareHumanity rivolge un appello a celebrities, personalità influenti e grande pubblico a "mettere a disposizione" i propri account social per 24 ore, trasformando i canali dei social media in piattaforme di storytelling uniche e inedite. L'obiettivo è di mobilitare un senso di cittadinanza globale più intenso e attivo attraverso il potere dei social media e di costruire consapevolezza e sostegno collettivi al Summit mondiale umanitario (World Humanitarian Summit) di maggio 2016 con un appello ad agire del Segretario Generale ONU Ban Ki-moon per salvare vite e alleviare le sofferenze umane provocate dalle crisi umanitarie.

Il 19 agosto segna l'anniversario dell'attacco nel 2003 al quartier generale delle Nazioni Unite a Baghdad che causò la morte di 22 persone. Nel tentativo di sensibilizzare il pubblico sull'assistenza umanitaria nel mondo – e sulle persone che rischiano la vita per fornirla – l'Assemblea Generale delle Nazioni Unite nel 2008 ha proclamato il 19 agosto "Giornata Mondiale Umanitaria".

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI