Cerca nel blog

lunedì 28 febbraio 2011

Ecolamp: prova la realta' aumentata!

Scopri la realtá aumentata con Ecolamp!



Lo sai che anche le lampade a basso consumo hanno una seconda vita?
Entra nell'isola ecologica e scopri come.

Ecolamp vi invita a fare un giro nell'isola ecologica in modo interattivo, utilizzando una nuova e spettacolare tecnologia, la realtá aumentata.
Per saperne di più basterá seguire alcune piccole istruzioni.

1. Se hai giá la cartolina, clicca l'icona della realtá aumentata qui in basso.
Scopri la realtá aumentata con Ecolamp! 2. Se non hai ancora la cartolina puoi scaricarla e stamparla da qui.
3. Assicurati di aver collegato la webcam.
4. Consenti l'installazione del plug-in LinceoVR 3.4 Viewer.
5. Posiziona il fronte della cartolina davanti alla webcam.
6. E ora gioca con la realtà aumentata!

La REALTÁ é che riciclare fa bene all'ambiente!


Requisiti minimi di sistema:
4 Gb di RAM
Sistema operativo Windows XP o Superiore
Il plug-in non é compatibile con il sistema operativo MAC

Phoenix Contact: protezione sicura per gli impianti fotovoltaici

La serie di scaricatori PV-SET e VAL-MS 1000DC di Phoenix Contact protegge efficacemente gli impianti fotovoltaici contro le sovratensioni. Sono disponibili moduli di protezione idonei per tutte le più comuni applicazioni. I set fotovoltaici sono installati su cassette di derivazione premontate per impianti con un’unica stringa o con cinque stringhe fino a 1000 V DC, con grado di protezione IP65. I moduli di protezione VAL-MS 1000DC possono essere installati singolarmente su guide DIN.

Tutte le versioni, che si basano su scaricatori con cartucce a innesto, sono costituite da un elemento base a più canali con una spina di protezione per canale. Ogni spina è dotata di un indicatore di stato e di una funzione di monitoraggio. Ulteriori caratteristiche, come contatto di segnalazione a distanza FM, connessione a innesto sulla custodia, sezionatore per il generatore e morsetti di prova variano in funzione del tipo di modulo.

Il numero di canali dipende dall’applicazione per cui viene progettato il modulo di protezione. In caso di manutenzione, le spine di protezione possono essere disinserite senza costi aggiuntivi. L’apparecchio portatile Checkmaster consente di testare in modo semplice le spine direttamente sul posto.

Data Center in quattro dimensioni, a CeBIT 2011 con Rittal

Le esigenze dei clienti possono differenziare notevolmente dai requisiti dei data center, ad esempio per quanto riguarda disponibilità e sicurezza. Al CeBIT 2011, su una superficie di ben 2.000 metri quadrati (Padiglione 11 Stand E06), Rittal mette in mosta le sue soluzioni pionieristiche destinate a rispondere concretamente a queste esigenze diversificate e sempre nuove, i Data Center in quattro dimensioni.

Rittal è l’unica società nel panorama internazionale in grado di presentare quattro diverse concenzioni di Data Center (Live Data Center, Data Center autosufficienti per Ambienti Outdoor, Data Center Container Modulari e Data Center Compatti), tutte dinamiche, energeticamente efficienti e gestite con processi completamente automatizzati.

Il Live Data Center rappresenta il classico concetto “space to space“, con stanze di sicurezza IT e spazi tecnici separati per l’alloggiamento ottimizzato di server rack e armadi di rete di differenti tipologie e quantità. Tutti gli spazi sono dotati di doppio fondo, protezione antincendio passiva ed attiva e sistemi di raffreddamento CRAC ad alta densità.

Il Large Space Container è costituito da un container modulare con unità separate per la climatizzazione e l’alimentazione e da un container IT per l’alloggiamento di server, dispositivi di backup e di rete.

Il Data Center autosufficiente per Ambienti Outdoor, dotato di cogeneratore autonomo, è un Data Center trasportabile e indipendente dall’alimentazione elettrica esterna. La centralina in dotazione fornisce sia l’alimentazione di corrente sia l’acqua fredda mediante un gruppo frigorifero ad assorbimento.

Il Data center Compatto, Ridondante e Automatizzato, costruito in collaborazione con Bechtle, è completo di infrastrutture e unità server ad alta efficienza, ed è alloggiato in soli due Basic Safe Rittal. Per la sua elevata densità di componenti, costituisce una piattaforma ideale per il cloud computing privato.

Accanto alle diverse concezioni di Data Center, Rittal presenta inoltre importanti novità anche per le aree tematiche Energia e Climatizzazione, come i sistemi CRAC (Computer Room Air Conditioning) e le soluzioni di raffreddamento dei carichi termici ad alta densità (High Density Cooling Systems) indotti dai supercomputer.

giovedì 24 febbraio 2011

Gli speciali di Phoenix Contact ad Offshore Mediterranean Conference 2011

Si chiama Quint Power SFB e sarà in mostra, insieme ad altre soluzioni dedicate all’industria di processo, presso lo Stand N16 - Padiglione 3 alla prossima edizione di Offshore Mediterranean Conference, in programma dal 23 al 25 marzo prossimi al Pala De Andrè di Ravenna.

L’alimentatore di ultima generazione creato da Phoenix Contact è estremamente innovativo in quanto è in grado di mantenere in funzione i componenti fondamentali dell’impianto in caso di corto circuito, essendo l’unico sul mercato dotato dell’innovativa tecnologia SFB (Selective Fuse Breaking). Questa tecnologia permette il rapido intervento delle protezioni, come gli interruttori magnetotermici e fusibili, erogando una corrente pari a sei volte il valore nominale con una durata di 12 ms e conseguentemente gestire il disinserimento selettivo dei circuiti in presenza di guasti. Un prodotto senza rivali, insomma.

Ma Quint Power SFB non sarà l’unico polo di attrazione presso lo stand della multinazionale tedesca: accanto ad esso, vi saranno esempi di tutte le soluzioni Phoenix Contact dedicate al settore, come ad esempio i Device couplers Fieldbus Foundation, gli Isolatori Galvanici IS, le Piastre di alloggiamento, i Sistemi di connessione per DCS, i sistemi Ethernet e I/O Inline per la comunicazione industriale, i Relé d’interfaccia PSR certificati SIL 3, i Morsetti collegabili mediante push-in technology o con connessione a vite classica e le Protezioni contro le sovratensioni per segnali.

Il mercato petrolchimico e l’industria Oil & Gas in generale sono settori caratterizzati da esigenze specifiche e standard tecnico-normativi stringenti: Phoenix Contact lo sa e per questo ha dedicato loro un team di operatori specializzati e una gamma completa e innovativa, disponibile in tutto il mondo.

L’offerta di una tale varietà di dispositivi permette a Phoenix Contact di fornire tutti gli elementi necessari allo sviluppo di impianti per il settore Oil & Gas. Facendo riferimento ad un unico partner, gli operatori del settore possono così ridurre i tempi necessari allo sviluppo dell’impianto, razionalizzare il parco fornitori e standardizzare la gestione delle attività.

Rittal sale in cattedra, con l’Ordine Degli Ingegneri Della Provincia Di Roma.

Grazie alla sua competenza nel campo del Green IT, Rittal è stata scelta dall'Ordine Degli Ingegneri Della Provincia Di Roma come speaker per il seminario formativo “Ottimizzazione delle risorse IT e risparmio energetico per la Business Continuity”, svoltosi lo scorso 9 Febbraio a Roma.

Il seminario, organizzato dall’Ordine in collaborazione con la Commissione Informatica e Telecomunicazioni, Rittal e E4 Computer Engineering, ha permesso agli ingegneri iscritti all’ordine di approfondire le tematiche del controllo dei Data Center e del miglioramento dell’efficienza tramite un controllo costante ed una gestione mirata dell’energia.

Gli interventi di RITTAL, protagonista di tutta la seconda parte della giornata, hanno trattato a 360 gradi il tema dell’ottimizzazione e del risparmio energetico, a partire dai più innovativi sistemi di distribuzione dell’energia, dal Power Center all’UPS, al quadro modulare di distribuzione dell’alimentazione nel CED fino alle canaline di alimentazione modulari nel rack server.

Ampia parte della spiegazione è stata dedicata al raffreddamento, tipicamente destinatario del 45% del consumo energetico dell’intero Data Center e oggetto di grandi sforzi di razionalizzazione, ad esempio con l’impiego di tecnologie ad alto rendimento, lo sfruttamento di energie a basso costo come le acque di falda, l’ottimizzazione dei flussi ed il setup della temperatura dell’aria fredda secondo le direttive 2008 della ASHRAE.

L’analisi dei Data Center realizzati presso il Policlinico di Modena ed il CUP di Capodarco (RM) hanno permesso infine agli intervenuti di approfondire anche i risvolti applicativi delle innovazioni esaminate nel corso dell’incontro.

Fashionflowers.it: un tocco di floral design all’open Day di Olimpia Splendid Milano, 23 febbraio 2011

Fashionflowers.it ha creato per questo evento una composizione per enfatizzare la nuova linea di condizionamento per l’estate 2011, scegliendo l’accostamento di fiori dai colori freddi come il bianco e il rosa e che rendesse comunque l’idea della freschezza offerta dalle sempre nuove tecnologie dei prodotti di Olimpia Splendid.

L’originalità delle composizioni di fashionflowers.it consiste, in primo luogo nella qualità di fiori e piante impiegati nelle proprie creazioni, ma anche nella personalizzazione del prodotto in linea con l’evento/esigenza del cliente, sia business che privato.

Fashionflowers.it propone una vasta gamma di prodotti che si adattano ad ogni occasione, dalle feste più tradizionali come compleanni, matrimoni, lauree e battesimi ai servizi per le aziende che vogliono rendere unico il proprio evento oppure omaggiare i propri dipendenti con un pensiero floreale.

Fashion Flowers

www.fashionflowers.it nasce da un’idea di Andrea Trevisan che da oltre vent’anni gestisce, insieme alla propria famiglia, un’attività di commercio all’ingrosso di fiori recisi e piante, presente sul territorio milanese dal 1950. Le idee cardine del progetto Fashion Flowers sono freschezza e qualità del prodotto, prezzo competitivo e introduzione dell’e-commerce come mezzo di distribuzione privilegiato. Attraverso il sito web infatti, privati e aziende possono ordinare le composizioni floreali proposte da Fashion Flowers o create ad hoc a seconda delle esigenze della clientela.

Per ulteriori informazioni:

Fashion Flowers

www.fashionflowers.it

Tel. +39 334 9560190

info@fashionflowers.it

Plinio il Giovane presenta in anteprima “Sgabeau” (Design Lorenzo Boni)


Il designer veneziano Lorenzo Boni, dopo anni di esperienza nel design internazionale, scopre con Mario Prandina un nuovo mondo: quello del legno fatto a mano, delle falegnamerie che hanno reso famoso il Made in Italy nel mondo e del design etico ed ecologico.


Sgabeau è ricavato da uno stampo originario degli anni ’50 grazie a sapienti tagli ottenuti da un foglio curvato in legno. Gli sgabelli sono resi impermeabili dall’antico trattamento con olio di lino cotto.

Grazie a questa antica e particolare tecnica possono essere utilizzati nell’ambiente esterno.


Dimensioni: altezza 75/65/45


Plinio Il Giovane nasce da Mario Prandina, designer attento non solo al prodotto, ma anche all’intero ciclo di produzione. Tutti i suoi mobili sono realizzati dal 1975 in legno di rovere massello proveniente da coltivazioni a riforestazione controllata con grande attenzione alla salvaguardia dell’ecologia.


Per ulteriori informazioni:


PLINIO IL GIOVANE

www.plinioilgiovane.it

Tel: 02 87384640

E-Mail: patrizia.fabretti@bluwom-milano.com

Snaidero presenta OLA 20 (Pininfarina Design)


Ola, caratterizzato da un inconfondibile cult contemporaneo, compie oggi vent’anni: per celebrare questo evento, Snaidero ne rivisita il progetto strizzando l’occhio ad una freschezza ed eleganza più contemporanea, ma al tempo stesso riconfermando l’autenticità ed originalità di un grande classico della proprio storia.


Una sfida per Snaidero davvero importante: percorrere la filosofia della valorizzazione della propria storia e cultura progettuale puntando ad una combinazione rinnovata tra tradizione e invenzione, non attraverso una semplice riedizione di un mito del proprio passato, ma ritualizzando i valori che ne hanno sancito il successo e che appartengono al patrimonio del brand: il meglio del passato per il successo del presente, anticipando il futuro.

Ola sancisce anche l’inizio di una lunga collaborazione tra Snaidero e il Gruppo Pininfarina il cui obiettivo consiste nel creare qualcosa che esca da un impatto visivo ormai standardizzato, risolvendo nella forma più nuova le funzioni irrinunciabili di una cucina. Il risultato si concretizza in un progetto dal forte impatto architettonico, capace di risolvere con la massima attenzione tutti gli aspetti di una funzionalità domestica con soluzioni tecnologicamente innovative.

A 20 anni esatti dalla sua prima presentazione, Snaidero decide di investire nuovamente in quell’ambiziosa alchimia di storia ed invenzione e il Gruppo Pininfarina coglie la sfida: nasce così Ola 20, un progetto raffinato, elegante, contraddistinto da segni precisi ed immediati.

La morbidezza delle forme è la chiave di lettura principale di tutto il progetto ed d anche l’impronta di Snaidero. Tutti gli elementi terminali di armadi, basi e pensili si caratterizzano infatti per la loro curvatura che conclude ed impreziosisce il progetto.


La cappa conserva l’originale cupola ammorbidita nel design ma forte nell’impatto estetico; dietro questa soluzione si celano importanti contenuti tecnologici che permettono, ad esempio, una comoda apertura tramite una leggera pressione sull’anta ed una chiusura elettrificata con meccanismo Servo Drive.

L’integrazione della maniglia sull’anta rafforza l’essenzialità estetica del progetto: si tratta di un profilo in alluminio che percorre tutta la sua lunghezza conferendo sia una grande pulizia estetica sia un vantaggio ergonomico poiché ne garantisce la presa in qualsiasi punto.

L’elemento della morbidezza si rafforza ulteriormente attraverso una nuova caratteristica: il supporto del piano di isole e penisole che sembrano avvolgere morbidamente la zona operativa della cucina attraverso uno studio di forma ed ergonomia dove il design è realmente al servizio della qualità e della sicurezza del lavoro in cucina.

Per quanto riguarda l’aspetto luce, la scelta è ricaduta su di una soluzione LED a basso consumo energetico realizzata integrando dei punti luci sia sotto i pensili sia all’interno degli armadi con un ottimo risultato sulla resa luminosa in termini di omogeneità di tono e colore.

La forza del nuovo progetto trova espressione anche nella nuova cappa centro stanza ad aspirazione tangenziale realizzata su disegno Pininfarina con supporto di lamiera di acciaio laccata lucida grazie al nuovo metodo di laccatura micalizzata opaca, una vernice ottenuta utilizzando come agente riflettente la mica, materiale che si esfoglia facilmente e che, grazie alla sua elevata riflettenza, dona a tutta la cucina dei riflessi più puliti e brillanti rispetto ad altre tipologie di rivestimenti.


Ola 20 rappresenta un progetto in grande sintonia con i tempi: una sintesi di quella costante tensione del marchio verso la ricerca di soluzioni inedite, di qualità dei processi, dei materiali e dei dettagli, che si traducono in un’esperienza dove il design si concretizza in un concept di grande qualità progettuale ed industriale, ma al tempo stesso accessibile. Questa è la vera innovazione di Ola 20: il suo proporsi come una raffinata soluzione di industrial design dove il valore e la qualità reale del progetto si traducono in esperienze accessibili e per questo, ancora una volta, al passo coi tempi.


Per informazioni:

www.snaidero.it

Tel: 02 87384640

E-mail: patrizia.fabretti@bluwom-milano.it

mercoledì 23 febbraio 2011

Milano. Rivoluzione shopping: Le Lièvre et la Tortue apre nuova tipologia di negozio tra Prêt-à-Porter e sartoria

Rivoluzione shopping: Le Lièvre et la Tortue apre a Milano

una nuova tipologia di negozio tra Prêt-à-Porter e sartoria

Primo test mondiale nel temporary shop della stilista Virginie Connan aperto a Milano fino al 5 marzo in corso Garibaldi davanti al 117, nello spazio Senzatempo

Parte da Milano la rivoluzione nel mondo dello shopping. Le Lièvre et la Tortue apre fino al 5 marzo una nuova tipologia di negozio, un temporary shop a metà tra il Prêt-à-Porter e la sartoria dell'Haute Couture. La formula è semplice e, per questo, vincente. Nel negozio si potrà scegliere la stoffa e il modello e farsi prendere le misure, per avere un abito sempre perfetto addosso. Per l'occasione la stilista Virgine Connan ha portato a Milano nel temporary shop di Le Lièvre et la Tortue, il marchio che lei ha creato, rotoli di stoffa da tutto il mondo. Seta, cotone, velluti, e materiali pregiati scelti appositamente per creare capi personalizzati per ognuna delle sue clienti. Un nuovo modo di fare moda, una collezione creata appositamente per coniugare la magia della sartoria su misura dell'Haute Couture e il Prêt-à-Porter, ma con un prezzo adatto a tutte le tasche. Pezzo forte della collezione un abito pareo, realizzato su misura in materiali sempre diversi. Versatile e facile da portare, è un pezzo che non può mancare in valigia: permette di essere sempre perfette in spiaggia come al ristorante.

Per due settimane in anteprima nella capitale del fashion italiano, in contemporanea con le sfilate di Milano Moda, si potrà vedere ed acquistare i capi esclusivi della collezione estiva di Le Lièvre et la Tortue, il marchio creato da Virgine Connan, che si caratterizza per i suoi capi unici realizzati tutti in materiali diversi, e sempre con un'attenzione particolare al prezzo. Il temporary shop di Le Lièvre et la Tortue si trova a Milano in corso Garibaldi davanti al 117, nello spazio Senzatempo. E' aperto tutti i giorni dalle 10 alle 20. Per il lancio della nuova tipologia di negozio a Milano sarà la stessa stilista, Virginie Connan, a prendere le misure e a realizzare i capi esclusivi per le sue clienti. Si tratta di abiti pensati per le donne di oggi, piene di impegni, che cercano abiti femminili, ma nel contempo pratici da gestire, capi tagliati su misura per loro. Donne, che come lei, sanno coniugare lavoro, famiglia, divertimento e charme.

Virginie Connan è nata in un piccolo paese nella campagna francese non molto lontano da Parigi. Dopo il diploma a Esmod, la scuola di moda più prestigiosa di Parigi, e uno stage da Dior, ha lavorato per anni a New York nel mondo della moda. Trasferitasi in Italia per amore, affianca la collaborazione alla rivista Harper's Bazar, con il suo lavoro di disegnatrice tessile. Dopo tre figli e una vita piena ha deciso oggi di realizzare un suo antico sogno: creare una sua collezione di moda. Per un anno ha girato il mondo alla ricerca di fornitori di qualità, e in autunno ha lanciato la sua prima collezione a Parigi con il marchio Le Lièvre et la Tortue. Il successo di pubblico e di vendite è stato immediato, tanto che dopo il successo del temporary shop che ha aperto a Milano, ha deciso di tornare nella capitale della moda per testare la nuova tipologia di negozio, che ha ideato.



Ufficio stampa Le Lièvre et la Tortue: Eo Ipso - www.eoipso.it

Info: Chiara Porta cporta@eopiso.it - cell. 328 9629722

martedì 22 febbraio 2011

FIRMATI “ATELIER & DESIGN FRAGRANZE” i nuovi profumi Pineider

ATELIER & DESIGN FRAGRANZE ha in questi giorni concluso un accordo per la produzione e distribuzione su licenza di due nuove linee di profumi per Pineider. Ha così inizio un’importante collaborazione con questo marchio storico, che da oltre 3 secoli è sinonimo di prestigiosa carta personalizzata e di pelletteria di alta gamma.

ATELIER & DESIGN FRAGRANZE è una nuova realtà totalmente Made in Italy con sede a Milano, specializzata nella realizzazione di progetti di profumeria chiavi in mano per brand della moda, del lusso e dell’home fragrance.

L’incontro con Pineider si colloca in piena continuità con la volontà, condivisa da entrambe le aziende, di offrire un prodotto realizzato totalmente su misura, forte di un’expertise tutta italiana, utilizzando solo materie prime di altissima qualità. Sono proprio queste le caratteristiche che, dal 1774, anno in cui Francesco Pineider aprì il suo primo negozio, rendono inimitabile questo marchio italiano, oggi presente in tutto il mondo, laddove lo stile italiano incontra l'eccellenza della qualità, dando così vita a prodotti unici. Nel corso dei secoli queste caratteristiche hanno fatto sì che Pineider fosse amata da Case Resali, da protagonisti della letteratura e dalla cultura internazionali, così come da tutti coloro che apprezzano l'alta qualità anche nei piccoli dettagli.

Dagli inviti stampati a rilievo da matrici incise a mano, ad accessori di pelletteria per la donna, l'uomo e il bambino, fino ai coordinati matrimonio, Pineider è da sempre il simbolo dello stile e della qualità dati dell'eccellenza della manifattura italiana.

In aggiunta ai prodotti che hanno reso celebre questo marchio italiano in tutto il mondo, Pineider a breve entrerà nel mondo dei profumi con Eau de Toilette, in una versione maschile e una femminile, e con una linea di nuovi profumi per ambiente, mantenendo sempre come punti fondamentali l'artigianalità e lo stile Made in Italy, coniugati all’uso di materiali pregiati. Esclusività, stile e eleganza senza sfarzo sono da sempre caratteristiche dei prodotti Pineider, valori che si riflettono oggi anche nelle peculiarità delle essenze e del packaging dei profumi Pineider, dal potere evocativo,concepiti ad hoc da ATELIER & DESIGN FRAGRANZE.

I nuovi profumi Pineider saranno distribuiti su scala internazionale, a partire dai Paesi in cui il marchio è già presente, dopo la presentazione ufficiale in anteprima prevista per giugno 2011 in occasione di Pitti Immagine Uomo.

Per ulteriori informazioni:

ATELIER & DESIGN FRAGRANZE s.r.l.

www.atmosfere.it

Via Podgora, 13 20122 Milano

Tel. : +39 02 49792874

patrizia.fabretti@bluwom-milano.com

lunedì 21 febbraio 2011

Raphael Gualazzi, il vincitore di Sanremo Giovani 2011 al BHR Treviso Hotel

Venerdì 11 marzo il pianista e cantante di Urbino che ha vinto con la canzone

“Follia d’Amore” sarà ospite della rassegna Veneto Jazz Winter 2011.

Raphael Gualazzi, il pianista e cantante vincitore di Sanremo Giovani con il brano “Follia d’Amore”, sarà ospite di Veneto Jazz Winter venerdì 11 marzo (ore 21.15) al BHR Treviso Hotel di Quinto di Treviso. Il concerto, già in programma prima della partecipazione alla manifestazione canora, rappresenta un gradito ritorno nella programmazione di Veneto Jazz, che ospitò l’artista nel 2008. Il pianista di Urbino (classe 1981) ha conquistato anche il premio della Critica “Mia Martini”, il Premio della sala stampa Radio e Tv e quello del Comune di Sanremo, oltre alla partecipazione all’Eurofestival, mettendo tutti d’accordo con un brano dalle atmosfere tipicamente swing, con testo e musica del giovane compositore, accompagnato nell’esibizione sanremese dal trombettista Fabrizio Bosso e prodotto da Caterina Caselli.

Raphael Galazzi, giunto all'attenzione del grande pubblico grazie alla cover di "Don't stop", la celebre hit degli anni '70 dei Fleetwood Mac, scelta come colonna sonora dello spot televisivo di Eni, è un ottimo pianista, compositore, musicista e un eclettico e innovatore. Il suo stile nasce dalla fusione della tecnica rag-time dei primi anni del '900 con la liricità del blues, del soul e del jazz nelle loro forme più tradizionali e che si miscela con influenze più recenti ed innovative.

Nel suo tour italiano e nella data trevigiana sarà accompagnato da: Christian Chicco Marini, batteria e percussioni; Manuele Montanari, contrabbasso, basso elettrico; Luigi Faggi Grigioni, tromba e flicorno; Max Valentini, sax baritono, sax contralto; Giacomo Pietrucci, sax contralto, sax alto, sax; Giuseppe Conte, chitarra.

Biglietti: intero 18 euro – ridotto 15 euro

BHR Treviso Hotel, lussuosa ed elegante location alle porte della Città di Treviso, propone ogni anno un’offerta di cultura e intrattenimento varia e diversificata, con un programma fitto di appuntamenti d’eccezione.

Nell’ambito di Veneto Jazz Winter, si inaugura la seconda edizione di una rassegna che vede in calendario anche altri nomi del jazz nazionale ed internazionale: dal nuovo progetto del cantautore Simone Cristicchi, accompagnato dai validi musicisti del Gnu 4tet, fino alla seducente voce della cantante Michelle Z. Nichol in arte Z-Star il cui concerto è in programma Sabato 26 marzo sempre al BHR Treviso Hotel.

Per ulteriori informazioni:

BHR Treviso Hotel

www.bhrtrevisohotel.com/it

Via Postumia Castellana, 2
31055 Quinto di Treviso Treviso

0422.3730

info@bassohotels.it

Veneto Jazz

www.venetojazz.com

0423.452069

Prevendite

circuito Boxoffice

www.boxol.it

041 2719090

sabato 19 febbraio 2011

TEATRO VERDI: LE CAMICIE DI GARIBALDI

IL TEATRO DEL BURATTO FESTEGGIA

I 150 ANNI DELL'UNITÀ D'ITALIA

CON LE CAMICIE DI GARIBALDI

Dal 22 febbraio al 13 marzo sarà in scena in prima nazionale presso il Teatro Verdi LE CAMICIE DI GARIBALDI, uno spettacolo ideato e realizzato dal Teatro del Buratto per festeggiare i 150 anni che l'Italia compirà il 17 marzo 2011.

La storia di quegli anni che hanno portato alla fondazione di uno stato unitario il 17 marzo 1861 viene raccontata in scena da quattro donne.

Quattro donne impegnate a cucire, rammendare, lavare le camicie rosse che diventeranno il simbolo dei garibaldini. Quattro donne che raccontano, si raccontano non solo le vicende e i "gossip" legati ai grandi personaggi coinvolti nelle vicende storiche, Giuseppe Garibaldi, Nino Bixio, il re, Cavour, Crispi, ma anche le storie quotidiane di uomini e donne comuni che non hanno mai avuto voce nei libri di storia ufficiali.

Lo sguardo delle donne permette di rivivere la storia dell'Unità d'Italia in maniera fresca, stupita, drammatica, meravigliata, ma consente anche di porre domande a cui La Storia non sa dare risposte.

È la stessa Renata Coluccini - ideatrice, regista e interprete - che parla delle Camicie come di uno spettacolo che non vuole essere soltanto la celebrazione dell'unificazione italiana ma anche, e soprattutto, un omaggio agli uomini e alle donne che l'hanno resa possibile, un racconto partecipato del sudore, del sacrificio, delle diverse idee di coloro che hanno combattuto, idee che unite insieme hanno dato vita alla realizzazione di un unico grande ideale comune. Un processo quindi di umanizzazione della storia attraverso il racconto non solo dei grandi gesti ma anche di quelli più piccoli, gli aneddoti personali, i fatti di costume dell'epoca, dal fatto che Garibaldi fu il primo testimonial del storia, prestanome per una marca di sigari e di biscotti inglesi, agli amori, i dolori perchè "ogni camicia ha la forma di un soldato, il suo odore".

Lo spettacolo abbraccia il periodo di tempo che va dalla partenza di Garibaldi per Teano al suo ritorno, non senza raccontare la grande impresa dei Mille e gli eventi che hanno portato all'Unità. Un prima e un dopo quindi riempiti di speranze, aspettative ma anche di interrogativi e riflessioni che riportano con la mente al nostro presente…

Per l'importanza dell'argomento trattato il Teatro Verdi ha deciso programmare anche delle repliche mattutine dedicate alle scuole, per favorire la conoscenza, da parte del pubblico più giovane, di questo periodo fondante la storia italiana in un modo alternativo rispetto allo studio sulle pagine dei libri scolastici.

Spettacolo inserito nell'abbonamento Invito a Teatro.

Teatro Verdi – Via Pastrengo 16, Milano – Tel. 02 6880038

INFORMAZIONI E PRENOTAZIONI: 02 27002476 - www.teatrodelburatto.it - info@teatrodelburatto.it

INFORMAZIONI PER LA STAMPA: 02 27002476 - stampa@teatrodelburatto.it

Orari: lunedì: riposo; martedì-sabato: ore 21.00 ; domenica: ore 16.30;

           scolastiche: ore 10.00

Biglietti: intero € 18.00, ridotti € 13.00/9.00, mercoledì € 9.00;

               www.vivaticket.it (con diritto di prevendita) 
 
 
 

Teatro del Buratto

LE CAMICIE DI GARIBALDI

Testo e regia

Renata Coluccini 

In collaborazione con

Jolanda Cappi

In scena

Renata Coluccini, Clara Terranova,

Benedetta Brambilla, Jolanda Cappi

Garibaldi Marco Pagani

Scenografia

Marco Muzzolon

Disegno luci

Marco Zennaro

Costumi

Mirella Salvischiani

venerdì 18 febbraio 2011

Grande successo per il FUORI BIT on the road

Continua l’appuntamento con “Milano nel Mondo, il Mondo a Milano”, il Fuori Bit che, per la prima volta, accompagna la trentennale esperienza della Borsa Internazionale del Turismo con una serie di eventi per valorizzare la città in ottica turistica. La serata di venerdì si è aperta alle 19.30 con un flash mob di cultura metropolitana: 400 ragazzi internazionali del progetto Erasmus che studiano in città hanno cinto il Duomo in un unico grande abbraccio, a testimoniare l'incontro tra Milano e le diverse culture che ospita. La colonna sonora del flash mob è stata fornita dall'orchestra serba che ha improvvisato un concerto in piazza del Duomo. Nello stesso momento la Francia all'Ambrosiana, l'Olanda alla Triennale e la Giordania a Palazzo Morando organizzavano dei vernissage di alta qualità culturale ed enogastronomica. Leit motive per tutti questi incontri è la valorizzazione di Milano e delle diverse culture.
Successivamente il momento clou della serata è stato l'evento spagnolo nel cortile di palazzo Isimbardi, con performance liriche e una sfilata di moda sevillana. A quel punto il Fuori Bit ha invaso il quartiere “in” di Milano, festeggiando Argentina, Grecia, Olanda, Portogallo, Russia, Romania e Irlanda. Una “Brera in night” che ha popolato il quartiere degli artisti: la Russia con concerti e la mostra fotografica di Evgeny Utkin; l’Argentina con l’aperitivo internazionale “Una sera…in Argentina” organizzato da Internations, all’interno del ristorante argentino Finisterra; l’Olanda con le sue caratteristiche tradizioni; la Grecia che ha caratterizzato dieci spazi con mostre fotografiche e intrattenimenti in costumi originali.
Con l’evento “Enjoy Milano”, invece, il Fuori Bit si è trasformato in un open day culinario. Sei tra i più noti ristoratori della città hanno deciso di unire le proprie esperienze nell’evento “ENJOY MILANO - Stop, Taste & GO: 6 assaggi offerti da un nuovo circuito di cucine milanesi”. Sei le tappe dell'originale tour culinario, che ha offerto a tutti gli amanti dell'alta cucina le prelibatezze preparate dagli chef dei ristoranti Bianca, Brando, Innocenti Evasioni, Il Liberty, La Maniera di Carlo e La Pesa. Ogni ristorante, infatti, ha scelto una nazione da interpretare in cucina, della quale ha proposto – in chiave meneghina - un piatto speciale da offrire a tutti i visitatori in perfetto stile Stop, Taste & Go. Formula ideale per un brindisi con gli amici, un assaggio veloce e via verso la degustazione successiva... per deliziare il palato con diversi sapori. “La cucina italiana rappresenta per il nostro Paese un vanto in tutto il mondo. Milano, centro delle più grandi fiere internazionali, ha voluto premiare le iniziative che aiutano la città a incrementare il turismo e a promuovere le eccellenze culinarie del made in Italy”, ha commentato Alessandro Morelli, Assessore al Turismo, Marketing Territoriale, Identità del Comune di Milano.
Per finire, grande attesa presso l’“Hotel Milano Scala”, in via dell'Orso 7, dove è stato creato l'evento “L'Italia ospita Milano” per celebrare la città che, in un grande clima di internazionalità, ha ospitato i Paesi del mondo. Un grande panettone, interpretato come il “dolce milanese” per eccellenza, sdoganato da una visione ristretta di dolce natalizio, è stato tagliato alla presenza del Sindaco, Signora Letizia Moratti, e dei ragazzi di Esn.
La serata si è conclusa poi allo Spazio Concept di Via Forcella 7 dove il Gambia ha celebrato la sua festa nazionale in un'atmosfera suggestiva ricca di colori. Il Fuori Bit sta venendo documentato da ragazzi Erasmus di quattro paesi che stanno girando un documentario per raccontare questa esperienza ora dopo ora

FUORI BIT INVADE LA CITTA’ DI MILANO

Il Fuori Bit “invade” la città di Milano coinvolgendo 19 nazioni e 23 location. Il primo appuntamento con “Milano nel Mondo, il Mondo a Milano” - titolo coniato dal Comune di Milano per presentare, in occasione della Borsa Internazionale del Turismo, la prima edizione di Fuori Bit – è stato ieri sera, 17 febbraio, all’insegna del divertimento con fashion happy hour, inaugurazioni, degustazioni, party esclusivi, mostre, concerti e sfilate. Grandi protagonisti, fino a venerdì, i paesi del mondo.
Croazia e Slovenia, ieri sera, si sono incontrate nella festa del quartiere “work in progress” di Milano, Isola: la Slovenia, in piazza Minniti, con il concerto “ I feel Slovenia” e il gruppo "Aufbiks" e degustazioni croate con Bollicine e panettone Brand Milano, nelle Botteghe Isola di via Pola, Via Lario e via Borsieri. E ancora, aperitivo “internazionale” da Kiki, sempre in piazza Minniti, e animazione delle associazioni di studenti Erasmus delle università milanesi.
Tra gli appuntamenti che hanno dato il via alla prima edizione del Fuori Bit, anche un concerto itinerante con l’orchestra serba Guca che, su un pullman a due piani, ha toccato le principali location del fuori salone per realizzare brevi performance musicali on the road. Senza dimenticare l’evento “Safari by night”: fino a domenica, infatti, il centro di Milano si trasforma in un grande parco naturale con elefanti, leoni, rinoceronti, leopardi e bufali proiettati sui più importanti edifici storici della città meneghina.
Dopo il successo di ieri in compagnia della Croazia e Slovenia, Fuori Bit questa sera farà incontrare Russia, Grecia, Argentina, Portogallo con l’evento “Brera IN night”: lo storico quartiere aprirà infatti i suoi negozi sino a notte, per ospitare cantanti, mostre fotografiche e performance di vari artisti stranieri attivi sul territorio cittadino. Le vetrine dei negozi saranno vestite e decorate con tutto ciò che caratterizza lo Stato ospitato: bandiere, poster, mostre fotografiche e di arte, materiale promozionale e pubblicitario, shopping bags degli Enti del Turismo. All'interno, saranno servite gratuitamente degustazioni di prodotti tipici, allietate da canti e balli in costumi tradizionali.
Il percorso inizia dall' “Hotel Milano Scala”, in via dell'Orso 7, dove è stato creato l'evento “L'Italia ospita Milano”: una vetrina verrà allestita con un panettone di 10 Kg “brand Milano” per celebrare la città che, in un grande clima di internazionalità, ospita i Paesi del mondo. Un altro panettone, interpretato come il “dolce milanese” per eccellenza, sdoganato da una visione ristretta di dolce natalizio, sarà tagliato alla presenza del Sindaco, Signora Letizia Moratti, e di altre personalità eccellenti della città, e servito con creme a base di prodotti italiani, accompagnato da “bollicine” tutte nazionali.
Tutte le informazioni, il programma e gli accrediti di accesso al Fuori Bit sono fruibili e gestibili attraverso varie piattaforme sia internet che mobile. E’ attiva un’applicazione per IPhone e Smartphone che consente l’integrazione e la geolocalizzazione delle diverse location.
Il calendario completo degli eventi è consultabile su:
www.turismo.milano.it e www.fuoribit.it
Per ricevere il numero di néo via email, iscriversi gratuitamente su: www.neoenews.com

giovedì 17 febbraio 2011

Fuori Bit presenta BRERA IN NIGHT

Domani sera, 18 febbraio, in concomitanza con la Fiera BIT e all’interno del fuori salone Fuori BIT, Brera, il quartiere degli artisti e delle nuove tendenze, il cuore pulsante di Milano, ospita nei suoi spazi i Paesi del mondo, diventando così il naturale bacino del fuori salone e di tutta la cittadinanza, domestica ed internazionale, che vuole partecipare a questa grande festa cittadina. Le vetrine dei negozi saranno vestite e decorate con tutto ciò che caratterizza lo Stato ospitato: bandiere, poster, mostre fotografiche e di arte, materiale promozionale e pubblicitario, shopping bags degli Enti del Turismo. All'interno, saranno servite gratuitamente degustazioni di prodotti tipici, allietate da canti e balli in costumi tradizionali.
Il percorso inizia dall' “Hotel Milano Scala”, in via dell'Orso 7, dove è stato creato l'evento “L'Italia ospita Milano”: una vetrina verrà allestita con un panettone di 10 Kg “brand Milano” per celebrare la città che, in un grande clima di internazionalità, ospita i Paesi del mondo. Un altro panettone, interpretato come il “dolce milanese” per eccellenza, sdoganato da una visione ristretta di dolce natalizio, sarà tagliato alla presenza del Sindaco, Signora Letizia Moratti, e di altre personalità eccellenti della città, e servito con creme a base di prodotti italiani, accompagnato da “bollicine” tutte nazionali.
La band “Audiorama da Rock Targato Italia-Milano” si esibirà nel suo repertorio pop rock. Nello storico bar “Jamaica”in via Brera 32, suonerà la band Edoardo Fiorini e i suoi Bitòlz , che interpreterà brani dei Beatles in milanese, spiegando anche le similitudini tra Milano e Liverpool. Nel locale “El Beverin” di via Brera 29, a partire dalle 21,15, concerto di Roberto Sironi che, accompagnato dalla violinista francese Elizabeth Boudjema, interpreterà brani del Suo repertorio in italiano, milanese e francese.
E ancora, alla Pinacoteca di Brera, domani dalle ore 18, visita privata guidata a prenotazione obbligatoria e numero chiuso in lingua inglese.

BIT 2011: Snaidero partner della Regione Friuli Venezia Giulia Fiera di Milano Rho - Pad 1 dal 17-20 febbraio 2011

Snaidero Cucine è presente quest’anno alla Borsa Internazionale del Turismo presso la Fiera di Milano Rho allo stand del Friuli Venezia Giulia con la cucina Venus.

Snaidero è presente all’edizione 2011 della BIT, la Borsa Internazione del Turismo, che si tiene a Milano in questi giorni (dal 17 al 20 febbraio), con Venus, la cucina firmata Pininfarina dal forte impatto scenografico e che sarà utilizzata come palcoscenico ideale per gli spettacoli previsti di show cooking organizzati dal gastronomo e grande esperto di carni Fabrizio Nonis.

Attraverso un articolato programma di attività, Regione Friuli presenterà il meglio del patrimonio artistico, culturale, paesaggistico e gastronomico della Regione. Lo stand, pensato per comunicare e far vivere l’atmosfera del territorio, presenta un’immagine fresca e comunica in modo incisivo il posizionamento più moderno e internazionale del Friuli Venezia Giulia. Ben si inserisce in questo concept Venus, la cucina di Snaidero in grado di catturare immediatamente l’attenzione e lo sguardo di chi la guarda. Durante questa prima giornata della Bit, Venus è stata protagonista di un divertente show cooking in cui Fabrizio Nonis ha rieletto in chiave innovativa e attuale i piatti più sopraffini della Regione friulana, tutti preparati con i prodotti tipici del territorio.

Per ulteriori informazioni:

SNAIDERO RINO SPA

www.snaidero.it

0432 952423

patrizia.fabretti@bluwom-milano.com

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI