Cerca nel blog

lunedì 31 gennaio 2011

Plinio il Giovane presenta le sue anteprime

Designer: Lorenzo Boni, Mario Prandina e Federico Bellucci


La nuova collezione 2011 di Plinio il Giovane disegnata dai designer Lorenzo Boni, Mario Prandina e Federico Bellucci, si basa come da sempre sulla filosofia dell’azienda, che dal 1975 ci racconta la sempre più attuale campagna sociale nel rispetto dell’uomo e dell’ambiente tutto attraverso i suoi prodotti ricchi di contenuti etici. Hanno realizzato una serie di nuovi prodotti: “Case", “Case Limousine”, “Tube”, "Sgabeau” e la leggera bicicletta in legno “Art-Velo” con il designer Lorenzo Boni, mentre “Coffee Table”, “Picchio” e “Plein Soleil” disegnati da Mario Prandina e una gigantesca lampada “Golia” con il designer Federico Bellucci.

Per ulteriori informazioni:
PLINIO IL GIOVANE
www.plinioilgiovane.it
02 87384640
patrizia.fabretti@bluwom-milano.com

sabato 29 gennaio 2011

Milano, nuove sinergie antirazziste al presidio per i migranti del Sinai



Milano, nuove sinergie antirazziste al presidio per i migranti del Sinai

di Roberto Malini, Gruppo EveryOne e Desbele Mehari, Comitato Rifugiati Eritrei della Lombardia

Milano, 29 gennaio 2011. A Milano, nello spazio antistante la Rappresentanza milanese della Commissione europea, si è tenuto stamattina a partire dalle 10 il presidio pacifico per chiedere all'Unione europea di confermare le promesse che ormai un mese fa lo Special rapporteur sul reinsediamento dei rifugiati nell'Ue ha fatto ai difensori dei diritti umani del Gruppo EveryOne. Promesse che riguardavano: a) un intervento sollecito da parte della Commissione per chiedere al governo egiziano l'intervento delle forze dell'ordine nelle città di Rafah, al-Arish, al-Gorah e Sheikh Zuweid, finalizzato alla  liberazione dei profughi eritrei, etiopi, somali e sudanesi ancora nelle mani dei trafficanti; b) la richiesta alle autorità della repubblica Araba d'Egitto di permettere all'Alto Commissario delle Nazioni Unite per i Rifugiati e, se possibile, a una delegazione Ue di incontrare i duecento profughi arrestati dopo la liberazione da parte dei predoni presso il confine israeliano - attualmente detenuti nelle carceri del nord del Sinai - affinché sia valutato il loro diritto a protezione internazionale; c) la conferma di quote migranti ripartite per i diversi stati dell'Unione relative al reinsediamento degli stessi profughi attualmente in carcere in Egitto e Israele; d) un atto di stigmatizzazione verso i governi - come l'Italia - che violano sistematicamente la Convenzione di Ginevra sui Rifugiati nonché la normativa Ue, attuando respingimenti e politiche persecutorie o negando ai profughi accolti in Italia i loro diritti, sanciti dalla succitata Convenzione; d) un impegno rinnovato e più efficace nella lotta al traffico di esseri umani. La Rappresentanza della Commissione europea - la cui lentezza burocratica è ormai patologica - ha rinnovato l'impegno a sostenere i diritti dei rifugiati negli stati Ue, annunciando a breve atti formali riguardo a ciascuno dei punti indicati. Un altro aspetto nuovo, positivo e "storico" del presidio in corso Magenta è stata la presenza di tutte le associazioni di profughi milanesi e lombarde e in particolar modo di una cinquantina di eritrei che fanno parte del Comitato Rifugiato Eritrei della Lombardia, che hanno condiviso con gli attivisti, i giornalisti e i cittadini solidali la loro esperienza, simile sotto molti aspetti all'odissea che è toccata ai loro fratelli nel nord del Sinai e non ancora conclusasi. Un giovane eritreo, fratello di una delle ragazze ancora nelle mani dei trafficanti, ha manifestato la grande amarezza di tutta la comunità dei rifugiati riguardo al silenzio internazionale che circonda tanti esseri umani innocenti, già vittime di lutti, violenze, torture, mutilazioni e stupri: "Purtroppo lo stesso razzismo che ci colpisce in Italia, negandoci anche i diritti più elementari, accompagna i nostri congiunti e i nostri amici nelle mani dei predoni. Nessuno li vuole, nessuno partecipa alla loro tragedia e nessuno prende le loro parti, perché non portano voti né altri vantaggi. L'Olocausto che ha colpito gli ebrei qui in Europa lo scorso secolo, e che è avvenuto nell'indifferenza dei non ebrei, adesso colpisce noi africani, senza che delle loro morti e del loro dolore importi a nessuno". Dopo l'incontro di oggi, la sinergia fra i profughi e la rete solidale proseguirà, per evitare che tante tragedie causate dal mancato rispetto della Convenzione di Ginevra e dalle politiche messe in atto dai partiti razzisti si consumino dietro una cortina di freddezza e censura. Riguardo a tale aspetto, dopo tante conferme di presenza al presidio da parte dei quotidiani e dei network, si è fatta vedere solo una giornalista de L'Avvenire, mentre degli altri media hanno partecipato all'evento (come purtroppo era prevedibile) solo gelidi fantasmi invernali.

EveryOne Group
info@everyonegroup.com :: www.everyonegroup.com 




giovedì 27 gennaio 2011

Presidio a Milano per profughi nel Sinai: chi parteciperà


Presidio a Milano per i profughi nel Sinai: chi parteciperà

Milano, 27 gennaio 2011. Tutte le associazioni milanesi e lombarde per i Diritti Umani hanno aderito al presidio pacifico davanti alla Rappresentanza milanese della Commissione europea, che si terrà a Milano sabato 29 gennaio 2011. L'appuntamento è fissato a partire dalle 10 del mattino in corso Magenta angolo via Caradosso. Siamo lieti di annunciare che Milano e la Lombardia dei Diritti Umani saranno ben rappresentate, dalla dalla A di Asgi alla Z di Zebra Centro Studi. Inoltre, quotidiani, media, politici, attivisti, storici dell'immigrazione (proprio oggi, ha dato la sua adesione il grande storico dell'immigrazione Michele Strazza, che incontreremo con piacere). Molti rifugiati africani parteciperanno alla manifestazione, portando la loro drammatica testimonianza e il loro grido di giustizia, rivolto al mondo civile perché non sacrifichi alle proprie fobie folle di profughi che chiedono protezione, che chiedono il rispetto della Convenzione di Ginevra e delle Carte per i diritti dell'uomo. Ci saranno artisti e scrittori, il cui messaggio raggiungerà le generazioni future, che ci giudicheranno proprio in base alla nostra capacità di essere solidali. Ci saranno le donne e gli uomini dei nuovi movimenti di solidarietà, nati attraverso i social network. Ci saranno persone che credono in un futuro diverso, in un ideale di Umanità Unita che ci allontani dalla situazione attuale, in cui ogni anno centinaia di migliaia di profughi e di persone che appartengono a minoranze perseguitate perdono la vita nell'indifferenza del mondo: sono numeri simili a quelli che caratterizzarono l'Olocausto, anche se i governi e le istituzioni internazionali li nascondono. Ci saranno i difensori dei diritti umani, che si impegnano per evitare abusi e violenze contro le persone e i gruppi sociali più deboli, ma che subiscono gravi forme di persecuzione politica, poliziesca, giudiziaria e aggressioni continue da parte dei movimenti intolleranti. Forme di persecuzione che recentemente hanno ucciso in Uganda l'attivista David Kato Kisule (caro amico del nostro co-presidente Matteo Pegoraro), massacrato a colpi di martello dopo che le autorità e i media locali  l'avevano indicato come persona non gradita proprio perché difensore di una minoranza oggi discriminata ovunque: i gay e le lesbiche. Persecuzione che ha costretto i co-presidenti di EveryOne a lasciare la città in cui vivevano, dopo innumerevoli episodi di ostilità, intimidazione e aggressione da parte di razzisti, politici, autorità di forza pubblica e magistrati. Ci saranno i promotori di nuovi progetti. Si parla di una mostra per sostenere il grande pittore René Bokoul, rifugiato dal Congo costretto a vivere come un mendicante a Torino e la giovane artista Rebecca Covaciu, vincitrice del Premio Unicef ma più volte oggetto di aggressioni con la sua famiglia. Si parla di un concerto per i rifugiati di San Lupo, che vivono in condizioni disperate nonostante i due milioni di euro investiti dall'Unione europea per la loro integrazione. Ci saranno i cittadini che non accettano il dolore di un mondo invisibile e le continue bugie di politici e media intolleranti.


mercoledì 26 gennaio 2011

NUOVO SERVIZIO PER LE AZIENDE DA FASHIONFLOWERS.IT: IN AGENDA UN PENSIERO FLOREALE AI DIPENDENTI

FashionFlowers.it a partire da febbraio propone un servizio dedicato alle aziende che vogliono dimostrare, con un segno di ricordo, la stima ai propri dipendenti in occasione del loro compleanno.
Le aziende, che vorranno approfittare di questa interessante iniziativa, non dovranno far altro che fornire l’elenco del giorno e del mese di nascita di ciascun collaboratore e decidere il tipo di omaggio floreale da regalare. A tutto il resto penserà FashionFlowers.it che nei giorni indicati farà recapitare il regalo al festeggiato.
FashionFlowers.it si propone, inoltre, di estendere lo stesso genere di servizio anche a tutte le occasioni e ricorrenze che segnano la vita dei dipendenti come ad esempio matrimoni, onomastici, festa della donna… .
Il nuovo servizio offerto da FashionFlowers.it ha come obiettivo primario di seguire e supportare le Aziende all’attenzione di ogni importante momento dei suoi collaboratori,regalando qualcosa di particolare e appropriato in ogni contesto.
Inoltre, le aziende potranno definire il loro preventivo di spesa ad inizio anno detraendo fiscalmente, grazie alla fatturazione di tutte le forniture, l’importo alla voce “spese di rappresentanza”.
Fashion Flowers
www.fashionflowers.it nasce da un’idea di Andrea Trevisan che da oltre vent’anni gestisce, insieme alla propria famiglia, un’attività di commercio all’ingrosso di fiori recisi e piante, presente sul territorio milanese dal 1950. Le idee cardine del progetto Fashion Flowers sono freschezza e qualità del prodotto, prezzo competitivo e introduzione dell’e-commerce come mezzo di distribuzione privilegiato. Attraverso il sito web infatti, privati e aziende possono ordinare le composizioni floreali proposte da Fashion Flowers o create ad hoc a seconda delle esigenze della clientela.


Per ulteriori informazioni:
FashionFlowers.it
www.fashionflowers.it
335 275334
patrizia.fabretti@bluwom-milano.com

lunedì 24 gennaio 2011

Milano. Momix Remix al Teatro Nuovo



Al Teatro Nuovo di Milano

Da domani, 25 gennaio e sino al 13 febbraio 2011


Tornano le fantasmagorie dei
più famosi ballerini - acrobati - illusionisti del Mondo!


Quando la danza e la musica contaminano tutte le arti e si fanno pittura, scultura, architettura.
Il corpo umano sembra plastilina nelle mani di Moses Pendleton.
E' tutto il mondo che balla ed ogni creatura antropomorfa, animale, surreale si muove plasticamente per uno spettacolo che riempe gli occhi di emozioni.
Non si ha tempo di annoiarsi, di riprendere fiato, ogni momento rivela nuove sorprese, nuove scoperte.
In questo spettacolo Pendleton ripropone alcuni tagli dei suoi più famosi spettacoli, rivisitandoli e miscelandoli con un paio di inediti su brani famosissimi (che non riveliamo..).
Ne esce una compilation inedita, uno spettacoo dello spettacolo.
Da non perdere assolutamente.
Adatto ad ogni sorta di pubblico: anche chi mettesse la prima volta piede in un teatro non ne uscirebbe senza essere rimasto ammaliato da così tanta originalità.


MOMIX

reMIX

Uno spettacolo di Moses Pendleton.


Coreografie di Moses Pendleton

Tornano i ballerini-illusionisti capeggiati dall'americano Moses Pendleton, famosi per la loro capacità di evocare un mondo di immagini surreali usando corpo, costumi, attrezzi, luci e giochi d'ombra.

Il famosissimo gruppo di ballerini-illusionisti presenta i frutti dell'immaginazione del coreografo e direttore Moses Pendleton, imprevedibili, talvolta bizzarri e notoriamente estranei al mondo della danza. Dai primi anni '80 il pubblico ha potuto conoscere la compagnia statunitense e deliziarsi con le più incredibili figure artistiche, dai mostri alati che fluttuano senza peso tra mondi extratterresti ai fiori che muovono i loro coloratissimi petali cullati dalla forza del vento.

MOMIX REMIX, il nuovo spettacolo, presenta le loro immagini più emozionanti e affascinanti In occasione del 30° anniversario dei Momix. Un sempre geniale Moses Pendleton ci propone una caleidoscopica "compilation" dei pezzi più significativi, originali e suggestivi, scelti tra tutte le produzioni susseguitesi nel corso degli anni: dalla prima squisita, magica, sorprendente Momix Classics, alla strepitosa ultima Bothanica, ed in esclusiva per reMIX tre creazioni ad hoc!

Teatro Nuovo. Dal 25 gennaio al 13 febbraio 2011

Piazza San Babila, Milano Tel. 02.76000086


Orari spettacolo: feriali ore 20.45 – domenica ore 16.00 e ore 20.00

Lunedì riposo

Prezzi spettacolo:

da martedì a venerdì Poltronissima € 40,00

Poltrona € 34,00

Sabato e domenica Poltronissima € 45,00

Poltrona € 38,00

Biglietteria (per informazioni e prenotazioni):

Piazza San Babila – Milano INFOLINE: 02.794026

Dal Lunedì al Sabato dalle 10.00 alle 19:00
Domenica dalle 11.00 alle 17.00

Campagna abbonamenti:

presso gli uffici del Teatro Piazza - San Babila, 3 (di fronte all'ingresso del teatro)

Dal Lunedì al venerdì dalle 10.00 alle 18:00
Sabato dalle 10 alle 13 INFOLINE: 02.794026


Rivendite on-line (anche per gli abbonamenti): www.teatronuovo.it


Ufficio Gruppi

Angela Gligora
presso gli uffici del Teatro Piazza San Babila, 3 (di fronte all'ingresso del teatro)

Tel. 02/76001231 - Fax 02/781615 e-mail: angela@teatronuovo.it



Ufficio Scuole

Antonella Mastrapasqua - Tel. 02 76.02.34.22 www.teatroperbambini.it


Ufficio Stampa

Lia Chirici - VerbaVolant

Via Imperia, 16- 20142 Milano - Tel. 02/84891579 - Fax 02/89545278



.

Tutte le tappe della Tournée italiana autunno-inverno 2010/2011

30 novembre/5 dicembre, MESTRE, Teatro Toniolo

7/9 dicembre, VICENZA, Teatro Comunale

10/12 dicembre, TRIESTE, Teatro Rossetti

18/19 dicembre, BARI, Teatro Petruzzelli

7/9 gennaio, SAVONA, Teatro Chiabrera

18/23 gennaio, BOLOGNA, PalaEuropa

25 gennaio/13 febbraio, MILANO, Teatro Nuovo

19/20 febbraio, PARMA, Palazzetto dello Sport



MOMIXLA COMPAGNIA

Conosciuta nel mondo intero per i suoi spettacoli di eccezionale inventiva e bellezza, MOMIX è una compagnia di ballerini-illusionisti diretta da Moses Pendleton. La sua fama è legata alla capacità di evocare un mondo di immagini surreali facendo interagire corpi umani, costumi, attrezzi, giochi di luce.

La compagnia prende il nome da un assolo ideato da Pendleton - al tempo membro dei Pilobolus Dance Theatre - per i Giochi Olimpici invernali di Lake Placid nel 1980, anno della nascita della compagnia (prima mondiale il 9 giugno) al Teatro Nazionale di Milano. Le dimensioni del gruppo hanno subito diversi mutamenti nel tempo, ma è rimasto intatto l'impegno a contribuire allo sviluppo dell'arte della danza sorprendendo il pubblico.

Nel 1992 MOMIX presenta PASSION, che diventa in breve tempo un successo mondiale. Si tratta di uno spettacolo ideato sulla colonna sonora del film di Martin Scorsese L'ultima tentazione di Cristo, di Peter Gabriel. Lo stesso anno la celebre squadra di Baseball San Francisco Giants affida a MOMIX la realizzazione di una coreografia per un'inaugurazione. Sarà la nascita di un nuovo spettacolo intitolato, appunto, BASEBALL (1994). Nello stesso anno la compagnia riceve la Medaglia d'Oro al Teatro Romano di Verona in occasione dell'Estate Teatrale Veronese. Nel febbraio 1996 debutta a Milano lo spettacolo SUPERMOMIX. Nel febbraio 2001 la compagnia presenta la prima mondiale dello spettacolo OPUS CACTUS al Joyce Theatre di New York, osannato dalla critica mondiale. La creazione successiva di Moses Pendleton, presentata in occasione del 25° anniversario (2005) di MOMIX, è SUN FLOWER MOON, una serata di sovvertimenti e di seduzioni visuali concentrate, in cui affascinanti oggetti cosmici guizzano e fluttuano in un metafisico mare lunare. Nel febbraio 2009 debutta a Bologna l'ultima creazione, BOTHANICA, che riscuote un successo talmente folgorante da superare addirittura tutti gli spettacoli precedenti.

Oltre alle annuali apparizioni al Joyce Theatre di New York, la compagnia si esibisce regolarmente in tutto il mondo, effettuando tournèe in: Canada, Spagna, Italia, Grecia, Francia, Inghilterra, Austria, Svizzera, Irlanda, Olanda, Portogallo, Argentina, Brasile, Cile, Mexico, Russia, Australia e l'Oriente.

domenica 23 gennaio 2011

Sicurezza. RINNOVATI I VERTICI AIIC, SANDRO BOLOGNA ELETTO PRESIDENTE

SICUREZZA: RINNOVATI I VERTICI AIIC, SANDRO BOLOGNA ELETTO PRESIDENTE

Roma, gennaio '11 - Cambio al vertice dell'AIIC-Associazione Italiana esperti in Infrastrutture Critiche, a carattere tecnico-scientifico, che raccoglie i professionisti, docenti e ricercatori che si occupano della strategica protezione delle infrastrutture critiche del Paese. È stato eletto il nuovo consiglio direttivo per il prossimo triennio con la nomina a presidente del ricercatore Sandro Bologna (subentra a Salvatore Tucci), a vicepresidenti Bruno Carbone (Enav) e Silvio Fantin (GSE), segretario Roberto Setola (Università Campus Biomedico) e tesoriere Guido Pagani (Banca d'Italia). Nel nuovo direttivo siedono anche Emiliano Casalicchio (Università Roma Tor Vergata), Gregorio D'Agostino (Enea), Dario de Marchi (Acquirente Unico), Luisa Franchina (Presidenza del Consiglio dei Ministri Dip. Protezione Civile), Stefano Panzieri (Università Roma Tre), Andrea Rigoni (Poste Italiane GC-SEC Global Cyber Security Center) ed Enzo Maria Tieghi (ServiTecno).

«Il rinnovo del vertice dell'AIIC», ha detto Bologna, «avviene in un momento di crescente interesse pubblico e privato, in Italia e in Europa, per la protezione di queste infrastrutture anche per i rischi connessi alle diffuse tensioni geopolitiche internazionali e agli sviluppi della cyberwar. Per questo intendiamo contribuire in modo significativo al sostegno degli organi istituzionali nell'affrontare i problemi tecnici, scientifici e gestionali su questo fronte». Il neo presidente Bologna ha ricordato che «per infrastrutture critiche (IC) si intendono tutte le strutture essenziali per il mantenimento delle funzioni vitali della società, della governance, della salute, della sicurezza e del benessere economico e sociale di un Paese, il cui danneggiamento o distruzione avrebbero un impatto significativo, anche a causa della stretta interdipendenza creatasi ("effetto domino"). Esempi tipici di IC sono le reti di trasmissione e distribuzione dell'energia, le reti dei trasporti e le reti di telecomunicazione».

Tale protezione ha assunto notevole rilievo in Europa con l'emanazione della Direttiva Europea (2008/114/CE) che individua e designa le infrastrutture critiche europee e la valutazione della necessità di migliorarne la protezione. Proprio in questi giorni essa è stata ripresa dal Governo italiano con l'emanazione del Decreto Legislativo che recepisce e attua la Direttiva UE.

Il crescente interesse delle istituzioni è parallelo all'aumentata consapevolezza del problema da parte di tutti i gestori di Infrastrutture Critiche, continuamente chiamati a difenderle sia dagli attacchi fisici che, e sempre di più, dagli attacchi informatici, con conseguenze che possono andare ben oltre la sola infrastruttura attaccata a causa della loro stretta interdipendenza.

Esempi evidenti di interdipendenza sono l'infrastruttura ferroviaria e l'infrastruttura elettrica, esempi più subdoli sono l'infrastruttura sanitaria e l'infrastruttura dei trasporti su strada, come messo in evidenza dallo sciopero degli autotrasportatori italiani del 2009.


LA MISSIONE DELL'A I I C

Il termine Protezione Infrastrutture Critiche (PIC in italiano e CIP-Critical Infrastructure Protection in inglese) è stato usato per la prima volta alla fine degli anni '90 in una Direttiva governativa dell'allora presidente degli USA.

Lo sviluppo, la sicurezza e la qualità della vita nei paesi industrializzati dipendono dal funzionamento continuo e coordinato di un insieme di infrastrutture che, per la loro importanza e strategicità, sono definite Infrastrutture Critiche. Esse includono il sistema elettrico, le reti di comunicazione, le reti di trasporto aereo, navale, ferroviario e stradale, il sistema sanitario, i circuiti finanziari, le reti a supporto del Governo, centrale e territoriale, quelle per la gestione delle emergenze, ecc..

Per ragioni di natura economica, sociale, politica e tecnologica tali strutture sono diventate sempre più complesse e interdipendenti.

Se ciò ha consentito di migliorare la loro efficienza, la qualità dei servizi erogati e di contenerne i costi, ha tuttavia indotto vulnerabilità nuove e impreviste, compreso l'"effetto domino", che rischiano di provocare reali pericoli per lo sviluppo e il benessere sociale del Paese, anche a causa delle accresciute minacce legate sia all'estremizzazione dei fenomeni climatici, sia alla tormentata situazione socio-politica mondiale.

L'Associazione, senza fine di lucro, nasce nel 2006 su iniziativa di un gruppo di professionisti delle grandi infrastrutture nazionali, attivi non solo in aziende strategiche ma anche nella ricerca e nell'accademia, per costruire e sostenere una cultura interdisciplinare per lo sviluppo di strategie, metodologie e tecnologie in grado di gestire correttamente tali infrastrutture, specialmente in situazioni di crisi o in concomitanza con eventi eccezionali o atti terroristici.

L'AIIC si propone di condividere esperienze e conoscenze nell'ambito di queste infrastrutture e di favorire un approccio interdisciplinare e intersettoriale. Per questo riunisce accademici, studiosi della materia ed esperti nelle diverse infrastrutture critiche che hanno una visione complessiva e sono in grado di supportare concretamente istituzioni e aziende nella gestione di questo complesso dominio.

In questi anni l'AIIC ha svolto un'attività di primo piano nella diffusione di una cultura e di una consapevolezza del problema della protezione delle infrastrutture critiche e nel sostegno alle istituzioni.

www.infrastrutturecritiche.it



--
divulgazione online a cura del CorrieredelWeb.it L'informazione fuori e dentro la Rete.

Noy Milano: 25/1 Cabaret con guest i Mensana


Noy Milano: 25/1 Cabaret con guest i Mensana (Comedy Central) 26/1 Noy Per Lei + AperiSpa (…)

Noy Concept Restaurant Cafè

Ingresso libero e cons. facoltativa prezzo medio a cena a persona: 40 euro.
Drink & cocktail: 6.5-9 euro. Ricco buffet per l'aperitivo
Via Soresina 4, 20144 Milano (MM1 Conciliazione)
Tel. 02 48110375 - Fax. 02 48100806
www.noymilano.com info@noymilano.com
Foto in hi res del locale: files.me.com/lorenzo.tiezzi/8yjuc0
Aperto ogni giorno tranne il lunedì dalle 8 e 30 alle 01.00
La cucina è aperta dalle 12.00 alle 15.00 e dalle 18.30 alle 23.00
Cena: 35/40 euro a persona, vini esclusi (menù degustazione 27-35 euro, vino compreso)


mart 25/01 Mensana @ Noy per Noy Lab Cabaret

25/01 per Noy Lab Cabaret, come ogni martedì ci sono Alessandra Ierse (Belli dentro, Zelig), Nadia Puma (Colorado) e Mariano Navetta (Magic Mariano)… Ma insieme a questi artisti come guest arrivano i Mensana (spesso protagonisti con i loro sketch su Comedy Central). Dalle 20 e 30 circa.

Chi sono i Mensana? Ci siamo incontrati all'Università di Perugia, dove studiavamo tutti e due Scienze dellaComunicazione. Poi viste le nostre esperienze nel settore dell'animazione e del teatro amatoriale nel 2002 abbiamo deciso di far "nascere" il duo. -racconta Vincenzo Albano, classe '79, d'origine tarantina. "Infatti anche il nostro nome artistico proviene da quel periodo. - continua Francesco "Ciccio" Rigoli, classe '80, originario di Reggio Calabria. - Dopo tanti ragionamenti, chiacchierando davanti ad un piatto di pasta al pomodoro nella mensa universitaria ci siamo detti "Perchè no, "MENSANA", se il nome vabene per un ristorante per gli studenti ,potrebbe essere buono anche per noi. (da un'intervista a Via Ponte di Nona)

merc 26/01 Noy Per Lei + Aperispa con truccatrice, massaggi e dj set

Make Up and Music con Lele di Mitri dj e la truccatrice professionista Fabienne Rea e per chi vuol rilassarsi… AperiSpa: Culti Day SPA Milano, la bella day spa accanto a Noy, propone un pacchetto benessere + after dinner @"NOY-Concept Restaurant Cafè. insieme per regalare una vera esperienza di gusto del benessere. L'After Dinner al Noy è relax, divertimento, un punto di ritrovo fisso per chi ama sentirsi a casa in un ambiente altamente ricercato. CultiNoySPA - AperiSPA. Tutti i Mercoledì dalle 19,00 alle 22,00 ogni mercoledì presso "Culti Day SPA Milano" e " NOY Concept Restaurant Cafè". Costo pacchetto: € 59,00 a persona - E' obbligatoria la prenotazione. Reception SPA: Tel. 02 48517588

sab 29/01 : Dj set con Gabriele Roso (RMC, chill out)

dom 30/01: BRUNCH dalle 12 alle 15, con bevande comprese: 30 euro gli adulti, 15 i bimbi con più di 3 anni, gratis quelli con meno di 3 anni

COSA SUCCEDE OGNI SETTIMANA AL NOY

Martedì: Noy Lab | Arte & Sperimentazione. Cabaret… e dintorni
Mercoledì: Noy Per Lei | Il Mercoledì Noy si tinge di rosa... Girl, you are welcome! (presente una truccatrice professionista al servizio di ragazze e signore, al posto del calcio in tv…)
Giovedì: Noy Live! | Musica unplugged, band a rotazione
Venerdì: Noy Elegance | Stile, sapori, sensazioni (menù degustazione)
Sabato: Noy Event | Visual Arts/ DJ Sets/ Presentazioni di opere letterarie ed iniziative culturali
Domenica (dalle 12:00 alle 15:00): brunch. Ogni prima Domenica del mese animazione dedicata ai bambini.

//////// photo hi res: www. lorenzotiezzi.it

Mail sent by Lorenzo Tiezzi (pr, journalist, etc)
mail lt@lorenzotiezzi.it
mob. +39 339 3433962
web www.lorenzotiezzi.it

--
Postato da Redazione del CorrieredelWeb.it su IL COMUNICATO STAMPA

sabato 22 gennaio 2011

MILANO. IL FIGLIO DI SALVADOR DALI' PRESENTA LA SUA PRIMA AUTOBIOGRAFIA

JOSE' VAN ROY DALI' 
 

presenta 
 
 

"IL FIGLIO DEL VENDITORE DI SOGNI" 
 
 

DOMENICA 30 GENNAIO 
 

presso  
 
 

l'ACQUARIO CIVICO DI MILANO 
 

ORE 21 
 
 
 
 

Il 30 gennaio, presso l'Acquario Civico di Milano, alle ore 21, Josè Van Roy Dalì, il figlio di Salvador, presenta "Il figlio del venditore di sogni".  
 
Modera il professor Gianni Lollis, Presidente Società Belle Arti di Verona.  
 
Interverranno per Edizioni PensieriParole Federico Illesi e Giusva Iannitelli.  
 
Josè Van Roy ha deciso di chiarire alcuni misteri tuttora irrisolti della vita del padre, di venire temporaneamente allo scoperto e affermare perentoriamente il suo legame di sangue con il noto artista spagnolo, scrivendo una autobiografia. 
 
"Il figlio del venditore di sogni", edito da "Pensieri Parole", stessa casa editrice che ha curato la pubblicazione, in primavera, del libro di poesie di Van Roy Dalì, "Dedicato a te"  (
www.pensieriparole.it), intende presentarsi come il libro rivelazione dell'anno.

 
Info:
www.acquariocivicomilano.eu - via Gadio, 2 - Milano -       
         0288465750
 
 

INGRESSO GRATUITO 
 

Ufficio Stampa

Angela Iantosca

3381065420

angela.iantosca@gmail.com

www.josevanroydali.it

www.pensieriparole.it

Via Costantino Morin, 30

00195 ROMA


Stop alle lampade a incandescenza. Raccolta differenziata per le fluorescenti


Stop alle vecchie lampadine
Ma smaltire le fluorescenti è un rebus

Ripubblico l'articolo riportante l'intervista fattami evidenziando in rosso alcune correzioni, refusi e opportune precisazioni /integrazioni rispetto a quanto dichiarato e poi riportato. Ma ringrazio la collega Marta Serafini e la redazione del Corriere della Sera che si sono interessati alla tematica della corretta gestione delle lampade fluorescenti esauste, contribuendo così all'opportuna informazione e sensibilizzazione sull'argomento. Andrea Pietrarota



Le fluorescenti compatte permettono di risparmiare fino all'80% di energia

Entro il 2016 sostituiranno del tutto quelle tradizionali (a incandescenza e ad alogeni)

Le fluorescenti compatte permettono di risparmiare fino all'80% di energia

Le chiamano lampadine ecologiche. Sono le fluorescenti compatte che, insieme ai tubi al neon, permettono un notevole risparmio di energia - ben l'80%- e che entro il 2016 sostituiranno del tutto quelle tradizionali a incandescenza e le alogene. Per il momento basti dire che se tutte le famiglie italiane le usassero, si risparmierebbero 5,6 miliardi di kilowattora, con tre milioni di tonnellate di anidride carbonica in meno. Va fatta però attenzione al rovescio della medaglia: le fluorescenti rischiano infatti di essere tutt'altro che verdi se non sono smaltite correttamente.

SMALTIMENTO - «Usarle è un gesto di rispetto per la terra», spiega Andrea Pietrarota, responsabile comunicazione e marketing di Ecolamp. «Ma non vanno assolutamente gettate nei contenitori o campane del vetro, o nel cassonetto per i rifiuti indifferenziati come si fa con le lampadine tradizionali». Il motivo? Queste lampadine contengono da uno a cinque milligrammi di mercurio, materiale tossico se ingerito o inalato. È importante dunque che, una volta esaurite, non si rompano e se ne faccia un'adeguata raccolta differenziata. Un gesto dovuto, se si pensa che nel solo 2010 a Milano ne sono state raccolti ben 21.416 chilogrammi. Per smaltirle vale lo stesso procedimento dei rifiuti Raee (elettrici ed elettronici): basta recarsi presso i centri di raccolta Amsa (queste le isole ecologiche di Milano) o nei punti vendita di materiale elettrico ed elettronico, che praticano il ritiro uno contro uno (se compro una lampadina nuova posso restituire quella esaurita, prevede il DM 65 del 2010, entrato in vigore dallo scorso 18 giugno '10 e in progressiva attuazione da parte della grande come della piccola Distribuzione). «Stiamo promuovendo molto quest'ultima opzione attraverso mostre e campagne mediatiche», continua Pietrarota, «offrendo ai consumatori una possibilità in più e agevolando in tutti i modi i rivenditori con contenitori ad hoc e materiali informativi che spiegano perchè è necessario fare la raccolta differenziata delle lampade fluorescenti compatte».

OBBLIGHI - Difficile però convincere i negozianti che, secondo un'inchiesta di Greenpeace, sono pigri in materia e nel 51% dei casi non adempiono agli obblighi previsti dalla legge. «La raccolta presso i punti vendita presenta ancora delle difficoltà. È necessario che un addetto ritiri personalmente le lampadine dalle mani del cliente verificando che il vetro non si rompa. Non è così facile come raccogliere le pile esauste. I contenitori per le lampade devono stare in magazzino, al sicuro, per evitare comportamenti sbadati o scorretti che possano rompere le lampade.». Diverso è poi il discorso per gli elettricisti. Inoltre ad oggi. agli addetti ai lavori, poichè operatori professionali e non semplici consumatori, non è concesso il conferimento delle lampadine nei centri di raccolta comunali, nonostante siano proprio coloro che producono i maggiori quantitativi di tali materiali. Ed ecco perché il consorzio Ecolamp ha istituito per loro un servizio (Extralamp) di ritiro gratuito ogni 100 chili, dei punti di raccolta per ogni quantitativo (i Collection Point) e ha stipulato un'importante convenzione con i grossisti di materiale elettrico (l'intesa con la FME che ha dato vita agli Ecopoint). Insomma, tra difficoltà burocratiche, una scarsa cultura ambientalista, la raccolta differenziata delle fluorescenti non è ancora una pratica così semplice e di normale pratica. Milano si conferma però virtuosa in materia. «In genere, la differenziata per le lampadine funziona bene anche nei piccoli Comuni, ma in tutta la provincia abbiamo ottenuto buoni risultati, con un incremento del 39% rispetto al 2009», conclude Pietrarota.

Marta Serafini
20 gennaio 2011

Fonte: http://www.corriere.it/scienze_e_tecnologie/energia_e_ambiente

Per maggiori informazioni suggerisco una visita al sito www.ecolamp.it





--
Postato da Andrea Pietrarota su CorrieredelWeb.it L'informazione fuori e dentro la Rete.


mercoledì 19 gennaio 2011

Milano. Convegno La Conferenza di Cancun e le nuove prospettive per le imprese




Convegno organizzato dalla Camera di Commercio di Milano in collaborazione con Assolombarda, l'Università degli Studi di Milano e Fondazione Lombardia per l'Ambiente:

La Conferenza di Cancun e le nuove prospettive per le imprese

 

martedì 25 gennaio 2011, ore 9,00 - 13,30, presso la Sala Consiglio di Palazzo Turati – Via Meravigli 9/B, Milano.



"La Conferenza di Cancun e le nuove prospettive per le imprese"

9,00 Apertura dei lavori

Paolo Pipere – Responsabile Servizio Territorio e Ambiente CCIAA di Milano

Barbara Pozzo – Ordinario di diritto comparato, Responsabile Area Giuridica Fondazione Lombardia per l'Ambiente

9,30 Situazione e prospettiva dopo la Conferenza di Cancun

Luca Lombroso - Osservatorio Geofisico del Dipartimento di Ingegneria dei Materiali e dell'Ambiente dell'Università di Modena e Reggio Emilia

Daniele Pernigotti – Giornalista

10,15 Le nuove misure adottate dalla Repubblica Popolare Cinese per sostenere la nuova fase dello sviluppo sostenibile

Marina Timoteo – Ordinario di diritto comparato, Direttore Istituto Confucio di Bologna

10,45 La posizione dell'Europa e la nuova direttiva ETS

Valentina Jacometti – Ricercatore di diritto comparato, Università degli Studi dell'Insubria

11,00 Carbon strategy? Competitività, sostenibilità e rischi delle politiche "low carbon" per le imprese

Federica Viganò - Fondazione ISTUD e CMCC

11,30 Situazione e prospettiva economica

Marco Frey –Ordinario di Economia e Gestione delle Imprese, Scuola Superiore S. Anna di Pisa

12,00 Il punto di vista delle imprese

Vittorio Biondi - Direttore Settore Territorio, Ambiente, Energia, Assolombarda

Sergio Treichler – Direttore Direzione Centrale Tecnico Scientifica, Federchimica

12,40 Consapevolezza dei cambiamenti climatici e ruolo dell'informazione

Luca Mercalli – Presidente Società Meteorologica Italiana

13,00 Dibattito e conclusione lavori


La partecipazione è gratuita.

 

 

Per confermare la propria partecipazione si prega di inviare una mail a
ambiente@mi.camcom.it o un fax al num. 02 85154406

 


SCHEDA DI REGISTRAZIONE :

Cognome: __________________________________________
 
Nome: _____________________________________________
 
Organizzazione: _____________________________________

Carica:____________________________________________
 
Via: ______________________________________________

CAP: ______ Città: __________________________________
 
Tel: ___________________ Fax : _____________________

E-mail: ____________________________________________




INFORMATIVA AI SENSI DEL D. G.L.S. N. 196/2003 SUL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI

Si informa che i dati personali forniti a questa Camera saranno oggetto di trattamento manuale o a mezzo di sistemi informatici, nel pieno rispetto dell D.lgs. N 196/2003.

Il conferimento dei dati è facoltativo e il loro utilizzo sarà ad esclusivo uso interno, Si informa che, ai sensi della normativa in oggetto, l'interessato ha diritto di avere conferma dell'esistenza dei dati che lo riguardano, di cancellarli se raccolti illecitamente, di rettificarli ed aggiornarli, di opporsi per motivi legittimi al trattamento effettuato al fine di informazione commerciale, invio di materiale pubblicitario, vendita diretta, compimento di ricerche di mercato e di comunicazione commerciale interattiva. Titolare dei diritti è la CCIAA di Milano.
 

Servizio Ambiente e Territorio
Camera di Commercio di Milano
Via Meravigli, 9/b
20123 Milano
Fax 02 8515 4406





--
Postatosu CorrieredelWeb.it L'informazione fuori e dentro la Rete.

Microgen: nolte novita' alla quinta edizione

MOLTE NOVITA' ALLA QUINTA EDIZIONE DI MICROGEN 

Torna a marzo l'appuntamento (www.microgenforum.it) di riferimento per le aziende interessate alla generazione e co-generazione energetica distribuita, organizzato da e-gazette e Updating a Milano. Innovativa la struttura dell'agenda, organizzata per mercati verticali. 

Milano, 19 gennaio  2011.  La generazione distribuita di energia negli ultimi anni è arrivata a occupare un ruolo centrale nel sistema energetico del nostro Paese, tanto da rappresentare, nonostante la dimensione spesso limitata dei singoli impianti, una percentuale molto significativa della nuova capacità generativa entrata in attività.  In alcuni segmenti, come il fotovoltaico, il contributo della generazione distribuita è già determinante. Secondo gli ultimi dati diffusi dall'Autorità per l'Energia, relativi al 2009, la potenza installata ascrivibile alla generazione distribuita (generatori inferiori a 10 MW) è cresciuta del 13 per cento rispetto al 2008. Il numero degli impianti ha avuto una crescita spettacolare, del 113 per cento, grazie soprattutto all'apporto del fotovoltaico, in pieno boom. Anche la produzione – il dato che incide immediatamente sull'economia – è in crescita del 6,2 per cento, a 22,9 terawattora, di cui il 15 per cento ascrivibile a impianti di dimensione piccola e piccolissima, inferiore al MW di potenza. Non solo, il 65,7 per cento dell'energia prodotta arriva da impianti a fonti rinnovabili. 

Il successo della generazione distribuita sul mercato si riflette in quello, crescente, dell'evento di riferimento per il settore, Le Giornate della Microgenerazione, che nel 2011 giunge alla quinta edizione. Organizzate dal settimanale web e-gazette (www.e-gazette.it) e da Updating (www.updating.it) con il patrocinio della Camera di Commercio di Milano, le due giornate sono in programma il 9 e 10 marzo prossimi a Milano (Palazzo Turati in via Meravigli 9b, MM Cordusio). 


martedì 18 gennaio 2011

IL NOVECENTO A MILANO. VISITA GUIDATA 17 APRILE 2011

IL NOVECENTO A MILANO

VISITA GUIDATA

milano, 17 aprile 2011

IL NOVECENTO A MILANO. VISITA GUIDATA 17 aprile 2011. In occasione delle giornate del Salone del Mobile che si terrà a Milano nel mese di aprile 2011 il Centro di Architettura ACMA organizza una visita guidata alle principali opere realizzate a Milano dagli anni '20 al dopoguerra. La visita partirà dalla Stazione Centrale seguendo un itinerario che comprende il Grattacielo Pirelli, la Ca' brutta di Muzio e la Montecatini di Giò Ponti, la Torre Velasca di BBPR e la Casa Rustici di Terragni. Rientrano nel programma opere di: Figini e Pollini, Caccia Dominioni, Asnago e Vender, Gardella, De Finetti, Bottoni, ecc. L'iniziativa si presenta come un valido approccio a una delle città che hanno maggiormente favorito lo sviluppo dell'architettura moderna in Italia.

 

CAMPAGNA SOSTENITORI 2011. Anche quest'anno prosegue la campagna Sostenitori ACMA. Ti ricordiamo che il nostro Centro è un soggetto autonomo e privato e pur svolgendo attività culturali non usufruisce di alcuna agevolazione o contributo pubblico ma si finanzia unicamente con le proprie attività e con la collaborazione dei propri sostenitori e benefattori. L'iscrizione al Centro permette di partecipare gratuitamente a visite guidate e itinerari di architettura, e di ottenere riduzioni sulle quote di iscrizione a incontri, viaggi, master, seminari e workshop. www.acmaweb.com
 

Per informazioni e iscrizioni:

ACMA Centro di Architettura, via Conte Rosso 34, 20134 Milano Tel. +39 02.70639293 Fax.+39 02. 70639761

acma@acmaweb.com www.acmaweb.com

 
I suoi dati sono registrati nella nostra mailing-list (segnalati da lei o raccolti da liste pubblicate su internet) per spedirle materiale informativo. Per poter continuare a ricevere periodicamente la presente newsletter ed ulteriori informazioni relative alla nostre iniziative la preghiamo di registrarsi nella nuova banca dati del sito. In base al D. L 196 del 30.06.2003 in qualsiasi momento potrà modificare o cancellare i dati o semplicemente opporsi al loro utilizzo contattandoci o collegandosi ai link in fondo alla pagina. Maggiori dettagli sul trattamento dei dati sono presenti nella pagina dedicata alla politica della privacy di ACMA. La preghiamo di comunicarci tempestivamente eventuali variazioni del suo indirizzo e-mail, di inoltrare i presenti contenuti a chiunque fosse interessato alle nostre iniziative. Per maggiori informazioni ed aggiornamenti non manchi di visitare il nostro sito internet: www.acmaweb.com. Segua i nostri gruppi su Facebook.

 

mercoledì 12 gennaio 2011

Milano: Culti, Day SPA minimale, e Noy, Concept Restaurant & Café, uniscono aperitivo e benessere



AperiSPA a Milano: Culti, Day SPA minimale, e Noy, Concept Restaurant & Café, uniscono aperitivo e benessere


"Culti Day SPA Milano" & "NOY-Concept Restaurant Cafè", insieme per regalare una vera esperienza di gusto del benessere. La fusione dei due Brand dà vita ad un supporto esclusivo di servizi: Culti Day Spa Milano", uno dei Centri Benessere più suggestivi al mondo, premiato da Condè Nast Come la migliore SPA a livello mondiale per design minimale  ed, al tempo stesso, per accoglienza e qualità dei servizi. "NOY-Concept Restaurant Cafè", il Concept crossover milanese, un Loft di 800 Mq in cui ristorazione, intrattenimento e servizi multimediali spaziano tra la migliore tradizione italiana, echi vintage ed il moderno stile cosmopolita.

Nasce, così, CultiNoySPA. TOTALMENTE DEDICATO ALLE ESIGENZE DEL CLIENTE, AperiSPA è un PERCORSO EMOZIONALE a 360 gradi, un modo diverso di pensare l' Aperitivo, un momento davvero unico da trascorrere tra le mura di queste due meravigliose realtà:

"Nell'ora dell'Aperitivo si può scegliere di iniziare coccolando il proprio palato con uno dei Cocktail più apprezzati del panorama milanese, affiancando ad ogni sorso la qualità del ricco Buffet Noy, e proseguire con una lenta, graduale, rigenerante immersione nel meraviglioso Mondo del Benessere Culti. O viceversa, si può partire con il perscorso SPA e terminare con l' After Dinner del Noy". Il percorso SPA ha inizio con una doccia tropicale, rinvigorente e tonificante. La fase successiva prevede 10 minuti nel Bagno di Vapore, al termine dei quali l' Ospite viene invitato a fare una doccia nebulizzante rinfrescante ed a rilassarsi sotto la pioggia tropicale. Il trattamento prosegue con altri 10 minuti nel Bagno di Vapore in cui si può eseguire un trattamento di purificazione massaggiandosi con guanti di seta grezza e saponi cremosi dal profumo Mareminerale. Una lama d'acqua per liberare e allentare le tensioni prepara il corpo per il Mare secco, la prima interpretazione italiana del concetto nordico della sauna: in questi ambienti esclusivi, realizzati interamente in Termicolegno Culti e pietra bocciardata a mano, ogni seduta è rigorosamente singola ed isolata dalle altre.

L'Aperitivo al Noy è un momento di puro piacere sensoriale, perchè "Bere diventi un Piacere":

· i migliori Cocktails internazionali
· originali creazioni alcoliche ed analcoliche, frutto dell' esperienza e della ricerca dei Barman Noy
· preparazioni con le migliori selezioni di bottiglie e di prodotti 
· uno dei migliori servizi di ristorazione esistenti in Italia per il servizio Aperitivo (selezioni di Finger Food espressi, Primi Piatti caldi espressi, Pane e Pizza fatti in casa, numerosi preparati di ottima qualità)

L'After Dinner al Noy è relax, divertimento, un punto di ritrovo fisso per chi ama sentirsi a casa in un ambiente altamente ricercato.

CultiNoySPA - AperiSPA

tutti i Mercoledì dalle 19,00 alle 22,00 a partire da mercoledì 12 Gennaio 2011 presso

" Culti Day SPA Milano" e " NOY Concept Restaurant Cafè"

Costo pacchetto: € 59,00 a persona

E' obbligatoria la prenotazione. Reception SPA: Tel. 02 48517588


Noy Concept Restaurant Cafè

Via Soresina 4, 20144 Milano (MM1 Conciliazione)
Tel. 02 48110375 - Fax. 02 48100806
www.noymilano.com info@noymilano.com

Aperto ogni giorno tranne il lunedì dalle 8 e 30 alle 01.00
La cucina è aperta dalle 12.00 alle 15.00 e dalle 18.30 alle 23.00
Cena: 35/40 euro a persona, vini esclusi (menù degustazione 27-35 euro, vino compreso)

Martedì: Noy Lab | Arte & Sperimentazione. Cabaret… e dintorni con : Alessandra Ierse, Nadia Puma e Magic Mariano (+ guest)
Mercoledì: Make-Up & Music con la truccatrice Fabienne Rea & Lele di Mitri Dj. Dalle 19 e 30 / AperiSpa
Giovedì: Noy Live! | Musica unplugged, band a rotazione
Venerdì: Noy Elegance | Stile, sapori, sensazioni (menù degustazione)
Sabato: Noy Event | Visual Arts/ DJ Sets/ Presentazioni di opere letterarie ed iniziative culturali
Domenica (dalle 12:00 alle 15:00): brunch. Ogni prima Domenica del mese animazione dedicata ai bambini. 


photo hi res: www.lorenzotiezzi.it

Mail sent by Lorenzo Tiezzi (pr, journalist, etc)
mob. +39 339 3433962



--
Postato da Redazione del CorrieredelWeb.it su IL COMUNICATO STAMPA

martedì 4 gennaio 2011

Milano: saldi equosolidali


 

 

AL VIA I SALDI EQUOSOLIDALI

 

A MILANO, LA COOPERATIVA DI COMMERCIO EQUO

CHICO MENDES ALTROMERCATO RIDUCE I PREZZI

SENZA INTACCARE IL GIUSTO COMPENSO PER I PRODUTTORI

 

Arrivano i saldi 'responsabili'

per inaugurare l'anno nuovo all'insegna della solidarietà… senza sconti!

 

Milano, 5 gennaio 2011 – Prezzi ridotti fino al 40% per la gioia dei consumatori e compenso invariato per i produttori del Sud del Mondo: sono i saldi equosolidali, che partiranno il 7 gennaio 2011 nelle 10 Botteghe del Mondo della cooperativa Chico Mendes Altromercato di Milano, che ha appena compiuto 20 anni.

 

In tutti i 10 punti vendita Chico Mendes Altromercato sarà possibile acquistare, a prezzi vantaggiosi, capi di abbigliamento, accessori per la persona e complementi d'arredo della collezione di artigianato Autunno/Inverno 2010. L'atteso appuntamento con i saldi si tinge così di solidarietà, diventando un'occasione per coniugare acquisti responsabili e sostegno ai produttori del Sud del Mondo, che accedono al nostro mercato grazie al commercio equo e solidale. 

 

 


 


--
Postato  su IL COMUNICATO STAMPA

lunedì 3 gennaio 2011

MCZ Group finanzia il progetto di formazione giovani “JOB CREATION”

I corsi da marzo 2011 in 4 città italiane: Pordenone-Milano-Roma-Napoli


Venerdì 17 dicembre u.s., presso la sede di MCZ Group, è stato presentato ufficialmente il progetto “Job Creation” interamente finanziato dall’Azienda friulana attiva sul mercato del riscaldamento domestico (MCZ) e della cottura da esterno (Sunday). Il progetto prevede un ciclo di corsi di formazione che, a partire da marzo 2011, saranno realizzati nelle filiali Manpower di Pordenone, Milano, Napoli e Roma.
Per permettere ai potenziali candidati di conoscere le opportunità offerte dall’iniziativa, nelle prossime settimane verrà data ampia visibilità al progetto a livello territoriale. Per la partecipazione, completamente gratuita, sarà sufficiente portare il proprio CV in una delle sedi Manpower che, una volta analizzati i profili inseriti nel proprio database, convocherà quelli dalle caratteristiche più in linea con gli obiettivi di ciascun corso.
Il programma JOB CREATION prevede:
> 4 corsi con docenti qualificati, dedicati a profili professionali fra i più richiesti sul mercato del lavoro, in 4 città italiane (Operatori Macchine Utensili – Pordenone, Addetti Telemarketing – Milano, Webmaster – Roma, Addetti Servizi Alberghieri- Napoli).
> 60 partecipanti.
> 30 filiali Manpower sulle 4 città coinvolte che si impegneranno a collocare i 20 migliori corsisti

Di seguito le caratteristiche dettagliate di ciascun corso:
• OPERATORE DI MACCHINE UTENSILI - PORDENONE
Gli obiettivi del corso sono:
_fornire le conoscenze di meccanica
_trasferire le competenze pratiche di utilizzo delle macchine utensili a CNC, quali presse, torni e frese.
Il progetto ha una durata di 40 ore ( n° 5 giornate)

Per informazioni rivolgersi alla filiale di:
PORDENONE DEI MILLE
T.0434241036 F.0434241156
pordenone.deimille@manpower.it
Piazza Ellero dei Mille, 4 Pordenone 33170

• ADDETTI AL TELEMARKETING - MILANO
Gli obiettivi del corso sono:
_ trasferire le competenze relative alla vendita telefonica, sviluppando le necessarie conoscenze operative e di comunicazione con la clientela .
Il progetto ha una durata di 32 ore ( n°4 giornate)

Per informazioni rivolgersi alle seguenti filiali:
MILANO VELASCA CALL CENTER
T.0285465450 F.0285465449
mivelasca.callcenter@manpower.it
Corso Lodi, 18 MILANO 20135

MILANO LODI
T.0254084100 F.0254084701
milano.lodi@manpower.it
Corso Lodi, 18 Milano 20135


• WEBMASTER CON CMS JOOMLA - ROMA
Gli obiettivi del corso sono:
- presentare lo strumento CMS JOOMLA per creare siti web e conoscerne le principali applicazioni.
Il progetto ha una durata di 32 ore ( n° 4 giornate)

Per informazioni rivolgersi alle filiali di:
ROMA BARBERINI
T. 0642871339 F. 0642870833
roma.barberini@manpower.it
Via Barberini, 58 Roma 00187

ROMA LABICANA
T.0690219401 F.0690219499
roma.labicana@manpower.it
Via Labicana n. 88 ROMA 00184

• CAMERIERI AI PIANI - NAPOLI
Gli obiettivi del corso sono:
_trasmettere le competenze necessarie per la gestione delle operazioni di riordino delle camere e degli spazi comuni.
Il progetto ha una durata di 24 ore ( n° 3 giornate)

Per informazioni rivolgersi alle filiali di:
NAPOLI SAN FELICE 1
T.0814939310 F.0814939319
napoli.sanfelice1@manpower.it
Via Card. Guglielmo Sanfelice, 27 NAPOLI 80134

NAPOLI SAN FELICE 2
T.0814939320 F.0814939329
napoli.sanfelice2@manpower.it
Via Card. Guglielmo Sanfelice, 27 NAPOLI 80134


MCZ ha scelto di destinare a questa iniziativa di Corporate Social Responsibility il budget solitamente previsto per i regali di Natale a clienti italiani ed esteri: un’azione consapevole volta a riaccendere la positività e fornire un supporto per ripartire a chi ha subito gli effetti negativi della congiuntura economica.

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI