Cerca nel blog

mercoledì 31 marzo 2010

Responsabilita' sociale - La parola ai giovani




LA RESPONSABILITÀ SOCIALE D'IMPRESA

VISTA DAI MANAGER DI DOMANI

 

I giovani al centro della sesta edizione del Salone sulla Responsabilità Sociale d'Impresa "Dal Dire Al Fare": con le loro testimonianze racconteranno la CSR (Corporate Social Responsibility) e si confronteranno direttamente con le principali aziende del paese realizzando insieme progetti specifici.

 

 

Milano, 30 marzo 2010 – Il 28 e 29 settembre 2010 presso la sede dell'Università Bocconi di Milano si terrà la sesta edizione di "Dal Dire al Fare"- il Salone della Responsabilità Sociale d'Impresa. I temi di quest'anno sono il rapporto tra l'innovazione e la responsabilità sociale; la responsabilità sociale come leva per la competitività del territorio; i vantaggi per l'organizzazione responsabile e i suoi stakeholder.

All'interno di questo contesto si inserisce lo "Spazio Giovani", un concorso che si rivolge agli studenti universitari che abbiano voglia di dire la loro sulla Responsabilità Sociale d'Impresa, a cui è possibile iscriversi entro il 30 aprile 2010.

Per esprimere il loro pensiero e far sentire la loro voce gli studenti hanno due possibilità: "I racconti della CSR" e "I giovani incontrano le imprese". 


martedì 30 marzo 2010

1°rapporto Irex Economia rinnovabile: Milano, 14 aprile


 

 

"ECONOMIA RINNOVABILE": IL 14 APRILE A MILANO IL PRIMO RAPPORTO IREX

 

I principali player italiani e dalla Cina, le istituzioni e il mondo della finanza. Tutti insieme alla Camera di Commercio milanese per la presentazione dell'Irex Annual Report di Althesys: il primo che incrocia i dati industriali e finanziari delle energie rinnovabili.

 

Milano, 29 Marzo – Costi e benefici dell'energia verde. Industria e strategie aziendali. Finanza e Borsa. Prospettive e regole. L'appuntamento per fare il punto sul mondo delle energie rinnovabili è il 14 aprile, alle ore 9:00, alla Camera di Commercio di Milano in occasione della presentazione del primo Irex Annual Report. Il rapporto, messo a punto da Althesys (società di consulenza guidata da Alessandro Marangoni, professore alla Bocconi, www.althesys.com), è il primo in assoluto a incrociare dati industriali e finanziari sulle nuove energie.

L'Irex Annual Report, dal titolo "L'industria italiana delle rinnovabili, tra convenienza aziendale e politiche di sistema", indaga attraverso una triplice lente d'ingrandimento cosa c'è nello scrigno "green". Lo studio ha infatti effettuato una mappatura delle operazioni (investimenti, acquisizioni, accordi) dell'industria italiana delle energie "verdi" (eolico, solare, biomasse, idroelettrico) nel 2008 e nel 2009. In secondo luogo, ha analizzato strategie e trend delle aziende delle rinnovabili. Infine, con un'analisi costi/benefici ha puntato l'attenzione sulle politiche di sviluppo del settore, rispondendo alla domanda: sono ben spesi i soldi pubblici che alimentano le nuove energie?

 

Le anticipazioni – "Nel 2009 in Europa gli investimenti in energia pulita hanno superato quelli nelle fonti tradizionali raggiungendo il 61% del totale – spiega Alessandro Marangoni anticipando alcuni elementi del rapporto. – Di questi, circa il 40% sono nel settore eolico". E l'Italia conferma il trend: "Il nostro paese mostra una crescita molto significativa – approfondisce il ceo di Althesys – ma anche una realtà articolata, sia per taglia che per caratteristiche dei player". In particolare, il primo Irex Annual Report evidenzia un boom degli operatori specializzati sul segmento rinnovabili che si affianca a quello degli investitori finanziari. Investire "green", infatti, rende: "I dati da noi rilevati confermano il calo dei costi unitari di investimento e questo, insieme agli incentivi, favorisce il rapido sviluppo del settore – conclude Marangoni. – Ciò in tutti i segmenti, sia in quello di piccola-media taglia locale, sia in quello dei grandi impianti sviluppati dagli operatori industriali".

 

Il convegno – Il 14 aprile a commentare lo studio ci sarà un parterre di eccezione: oltre ad Alessandro Marangoni, che presenterà il report, ne discuteranno i principali player del settore, le istituzioni e i protagonisti della finanza. Elemento inedito del panel la presenza – per la prima volta in Italia – di Cheng Maiyue, ceo di Sky Solar, primario rappresentante della filiera cinese delle rinnovabili.

Tra gli altri hanno poi già confermato la loro presenza Roberto Malaman dell'Autorità per l'Energia, Luciano Barra del Ministero per lo Sviluppo Economico, Carlo Corazza della Commissione Europea, i vertici delle principali aziende del settore: Alerion, Enel Green Power, Hera, Edison, Terna. Ci saranno poi i dirigenti del fondo F2i guidato da Vito Gamberale e di Federutility. A tirare le conclusioni della giornata sono stati invitati Stefano Saglia, Sottosegretario al Ministero per lo Sviluppo Economico, e Antonio Tajani, vice presidente della Commissione Europea e commissario all'Industria e Imprenditoria, un alto rappresentante dell'Iea (International energy agency) e del Gse (Gestore dei servizi energetici).

Il rapporto è realizzato in collaborazione con Alerion, Edison, Enel Green Power, Gruppo Hera, Hfv e Prysmian. Gode del patrocinio della Regione Lombardia, della Camera di Commercio di Milano e di Federutility.

Media partner della giornata sono Ansa, e-gazette, Staffetta Quotidiana e Agichina24.

 

Per iscriversi al convegno:

http://www.althesys.com/eventi.cfm?evento=284

 

Per maggiori informazioni, approfondimenti e interviste

ufficio stampa Althesys

02.33610690; press@althesys.com



lunedì 29 marzo 2010

Deadidea, Afterlife. Fuorisalone Mobile, Milano 2010 dal 14 al 19 Aprile

 
Deadidea, Afterlife - Fuorisalone del Mobile, Milano 2010 dal 14 al 19 Aprile                
Da un Idea di Angelo Cruciani e Robi Chendler

Visita il sito:
www.deadidea.net

Gerrilla on you tube video:

http://www.youtube.com/watch?v=GvRMclLPrZQ
http://www.youtube.com/watch?v=GXbT_8DqGfk&feature=channel
 
" Quarta Edizione per il progetto più irriverente della Design Week Milanese. After Life è il claim che accompagna quest'anno l'operazione di creatività legata all'immortalita firmata Chendler e Cruciani che negli ultimi quattro anni hanno tappezzato la città con Sagome che celebravano i miti dai diversi settori. "
 
Quest'anno la svolta del Progetto DEADIDEA / AFTER LIFE infatti parte con un insolita installazione al SuperStudio di Via Forcella che ben dichiara che "il passaggio alla vita ultraterrena comincia da qui": delle comuni strisce pedonali si trasformano nel ponte di passaggio all'eternità, poichè una di queste strisce si trasforma otticamente in una bara. Dallo Stupore dei passanti, alla riflessione sulla condizione di vita da tutti conosciuta. Anche questa puntata DEADIDEA regala il suo piccolo contributo per raggiungere l'IMMORTALITA', creando online un ambitissimo cimitero dove solo 100 creativi potranno conquistarsi un posto d'onore, dal 12 Aprile solo su: www.deadidea.net

IL PROGETTO

Deadidea è un progetto di comunicazione mediatica che dal 2007 in occasione del Fuorisalone di Milano mette in discussione l' esistenza della morte tramite Claims e operazioni di Guerrilla Marketing: "L' idea uccide la morte." (2007), "Can' t kill the stars" (2008), "System kills art" (2009). Sagome a terra che celebrano designer, miti e personaggi che sono riusciti a superare il passaggio terreno, hanno popolato le vie più imprtanti della Milano creativa. Il Trapasso dimensionale è sdrammatizzato tramite piccole ricette sull' immortalità con ironia ed inventiva.

Interattività - Il cimitero virtuale
 
Quest' anno invitiamo un pubblico selezionato a popolare il cimitero virtuale "After Life", un modo ironico e grottesco per assicurati un posto dopo la vita terrena,lasciando una traccia di originalità in linea con il concept del progetto. Conquista la Tua Bara lasciando una frase che superi ogni tempo e accedi all'olimpo della vita eterna.
 
Campagna Viral - Outdoor
 
Il cimitero non basta? Abbiamo pensato inoltre, di fare vivere un' eseperienza insolita, trasformando la campagna Out-door in una vera e propria esperienza 3D. Come? Scoprilo sul sito.
 
Robi Chendler
design@chendlermanagement.com

Website design by
Chendler Management Graphic design & Multimedia, Milano

venerdì 26 marzo 2010

MIFA-MILANO INTERNATIONAL FINE ART. Con una mostra tematica dedicata ad Alessandro Mendini , MIFA – MILANO INTERNATIONAL FINE ART apre le porte al design.




IMPORTANTI NOVITA' A MIFA- MILANO INTERNATIONAL FINE ART - ANTIQUARIATO E DESIGN SI INCONTRANO

Con una mostra tematica dedicata ad Alessandro Mendini e gli allestimenti degli studenti dello IED di Milano, MIFA – MILANO INTERNATIONAL FINE ART apre le porte al design.


MIFA - MILANO INTERNATIONAL FINE ART DAL 10 AL 18 APRILE 2010 AL PARCO ESPOSIZIONI NOVEGRO


DAL 10 AL 18 APRILE 2010

MIFA - MILANO INTERNATIONAL FINE ART

AL PARCO ESPOSIZIONI DI NOVEGRO IL MONDO DEL BELLO E DELLO STILE TRA ANTIQUARIATO , ARTE E DESIGN




Milano, 16 Marzo 2010


Dal 10 al 18 aprile 2010 Il Parco Esposizioni Novegro apre le porte a MIFA - Milano International Fine Art il nuovo imperdibile appuntamento per gli gli amanti dell'arte, dell'antiquariato di alta qualità e del design che vedrà la partecipazione di numerosi espositori di altissimo livello e prestigio.


Organizzata da Comis, MIFA - Milano International Fine Art si propone di diventare evento di riferimento nel mercato delle Belle Arti e dell'antiquariato nazionale e di caratterizzare, con un'immagine di alto profilo, la già ben radicata offerta di Parco Esposizioni di Novegro nel settore.

La data prescelta, a cavallo con le iniziative Milanesi dedicate al Salone del Mobile, e il coinvolgimento di istituzioni formative milanesi (IED) e di aziende del settore, consente di moltiplicare l'offerta dei beni in mostra ampliandosi al design più raffinato e moderno, all'arte moderna e contemporanea, esposti in un continuum temporale di sicuro effetto.



MIFA - Milano International Fine Art raccoglie l'esperienza delle rassegne di alto antiquariato ospitate negli ultimi tre anni presso il Parco Esposizioni Novegro.
A partire da questa profiqua esperienza, la rassegna intende evolversi e proseguire su un percorso di più ampio respiro, aprendosi ai temi del design e dell'arte contemporanea per costruire un evento complessivo di rilevante significato culturale e commerciale.


La date di MIFA - Milano International Fine Art (10 – 18 aprile 2010) vengono a coincidere in parte con quelle dell'ormai rinomato "Salone del Mobile" di Milano.
Visto quindi l'ampliarsi dell'offerta culturale ed espositiva di questa prima edizione e delle importanti collaborazioni attivate nel campo del design e dell'arte contemporanea, MIFA - Milano International Fine Art entra a a far parte degli eventi "Fuori Salone": una navetta gratuita collegherà infatti le zone più frequentate della settimana del design al Parco Esposizioni di Novegro.


MIFA - Milano International Fine Art prevede la presenza di una settantina di espositori che, pur rimanendo nei limiti di una puntigliosa selezione, arricchiranno l'offerta delle Mostre precedenti per quanto riguarda la diversificazione delle opere proposte. Accanto agli spazi espositivi, il ricco calendario di eventi in programma offrirà al pubblico di appassionati e di "amanti del bello" un appuntamento immancabile.


Alessandro Mendini per Superegodesign


Nell'ottica dell'apertura al mondo del design, MIFA ospiterà una mostra tematica dedicata al designer Milanese Alessandro Mendini.

Il lavoro di Mendini è stato spesso oggetto di vivaci polemiche: considerato uno dei "padri" del postmodernismo italiano (o meglio "neomodernismo", definizione da lui preferita) non ha mai mancato l'occasione per emettere distinte provocazioni progettuali, tese a smuovere il clima del design italiano.

Direttore di riviste, prima "Casabella", poi "Modo" e ancora "Domus" (dal 1980 al 1985), ha sempre scelto di affrontare argomenti nuovi, insoliti e un po' inquietanti: dai problemi merceologici alla persistenza del kitsch nella cultura occidentale, dal design delle armi alle più audaci sperimentazioni artistiche.


Curata da Edoardo Scagliola di Superegodesign, la mostra dedicata ad Alessandro Mendini vedrà esposte opere che hanno caratterizzato il suo lavoro tra le quali alcuni pezzi della "Proust Ceramic Collection", esemplari a tiratura limitata della celebre sedia Proust prodotti in ceramica dal noto designer per Superegodesign nel 2009 e le celebri "Dodici colonne": tre gruppi, ciascuno di 4 colonne, che si differenziano tra loro per la diversa disposizione degli elementi che le compongono. In ceramica colorata, arrivano ad un altezza di 180 cm e sono state prodotte in esculsiva per superegodesing nel 2008.




Design storico e nuove leve


Protagonisti speciali durante il MIFA - Milano International Fine Art saranno gli studenti della Sede milanese dell'Istituto Europeo di Design, network internazionale di formazione e ricerca nelle discipline del Design, Moda, Arti Visive e Comunicazione.

Per l'edizione 2010 MIFA e IED Design, attraverso la creatività di un team giovane, brillante e rivoluzionario come quello formato dai ragazzi del Corso di Scenografia degli Eventi coordinati dagli Architetti e docenti Giorgio Grandi e Caterina Malinconico, I progetti di allestimento diventano esperienziali tout-court: musica, gusto, arte e design assieme, al tavolo, per una settimana di festa, di incontro e di pensiero.

A loro, pochi mesi fa, è stato affidato il progetto per l'allestimento di alcuni ambienti e dell'area food&drink dello spazio fieristico. Un progetto speciale che sarà realizzato nei prossimi mesi e inaugurato per l'inizio del MIFA, e che avrà come filo conduttore il legame tra cibo e arte, nelle loro diverse connessioni, contaminazioni e ibridazioni nel tempo, nel costume, nella storia.

Oggetti, arredamento, nuove soluzioni per la casa: un mix tra antiquariato, vintage e design che sorprenderà i visitatori di MIFA.


Passeggiando tra gli Stand: qualche anticipazione


L'elenco delle adesioni è in costante aggiornamento ed il percorso espositivo, ancora in corso di definizione, sarà estremamente differenziato e ricco.

Passeggiando tra gli stand si potranno ammirare i dipinti antichi della Galleria d'arte Bentivegna e Agnese Tunesi, i gioielli di alta qualità di G.L.A. e Elisabetta Tomei.

Tra le le opere provenienti dalla Russia degna di nota è l'importante icona "La Trasfigurazione sul monte Tabor " di epoca XVIII- XIX secolo proposta da Eikon di Cagliari mentre tra le sculture segnaliamo una raffinatissima scultura in bronzo a firma Giovanni Riva datata 1937 proposta da Galleria 900 di Reggio Emilia.

La Galleria I Volpini di Bologna propone un divano a pozzetto in noce proveniente dall'Austria di Epoca Biedermeier della prima metà dell'Ottocento.

Spazio all'archeologia invece nello stand di Maurizio Candiani con reperti di scavo unici e introvabili tra cui un Cratere a colonnette a figure rosse di produzione apula attribuibile al Pittore di Laterza risaIente al IV sec. a.C

Tra gli espositori che hanno confermato ad oggi la loro presenza, Antichità San Pancrazio con i suoi mobili antichi, Academia s.r.l, Arcanomania, A.T. Arte, Besana Antichità,Umberto Errico Antichità con alcuni dipinti antichi e ceramiche di pregio, L'object du desir, Les Galeries du Luxemburg, Matheus, Old England Phidias, Galleria D'arte Bencivegna e tanti altri che andranno ad arricchire l'offerta di Milano International Fine Art.




MIFA - Milano International Fine Art

10 - 18 APRILE 2010

PARCO ESPOSIZIONI NOVEGRO

Milano Linate /Aeroporto

Ufficio Stampa:

Claudia Bergonzi – Tel 328 4567150

ufficiostampa.sb@gmail.com

Segreteria Organizzativa:

Comis c/o Parco Esposizioni Novegro

Tel 02 7562711 – Fax 02 70208352

mifa@parcoesposizioninovegro.it

www.parcoesposizioninovegro.it/mifa/




Date: da Sabato 10 aprile a domenica 18 aprile 2010

Serata inaugurale su invito: venerdì 9 aprile.

Orari:

da lunedì a giovedì 15.00/20.00

da venerdì a domenica 10.00/20.00

Biglietti: 12.00 euro

Come arrivare:

Auto: Dalla tangenziale Est (uscita n. 6 Linate) – seguire indicazioni Fiera Novegro

Treno: Dalla Stazione Centrale autobus STARFLY per Aeroporto Linate (ogni 20 minuti).

Autobus: Autobus 73/ da P.zza S.Babila (capolinea) per Aeroporto Linate con destinazione S.Felicino. Dopo l'Aeroporto 5a fermata: Novegro.


Claudia Bergonzi
Ufficio Stampa
Mifa - Milano International Fine Art
Parco Esposizioni Novegro
10-18 aprile 2010


mercoledì 24 marzo 2010

Milano. ARCHITETTI E PGT. MASSEROLI ALL’INCONTRO SULLE SCELTE FONDAMENTALI DEL PIANO




Milano 24 marzo 2010 – Domani 25 marzo, alle ore 21,15, in via Solferino 17  (presso la sede dell'Ordine degli architetti di Milano), l'assessore allo Sviluppo del territorio Carlo Masseroli interverrà all'incontro dal tema: "Contenuti e scelte fondamentali del Pgt".
Ai lavori, coordinati dall'architetto Daniela Volpi, parteciperanno l'architetto Andrea Boschetti progettista e consulente scientifico del Pgt, Stefano Moroni del Politecnico di Milano e l'urbanista Silvano Tintori.

L'incontro, promosso dall'Ordine degli architetti di Milano, fa parte di un ciclo di dibattiti, dal titolo: "Architetti e Pgt a Milano", che seguiranno l'8 aprile  con "Infrastrutture e sviluppo urbano"; il 22 aprile, "Milano e la regione urbana"; il 6 maggio, "Servizi, vocazioni, ambiente, strategie e città pubblica"; il 20 maggio, "Esercizi di attuazione del Pgt".

martedì 23 marzo 2010

I pregiudizi di Aldo Brue'. Milano, 26 marzo, in concomitanza con Mi-Art 2010

 "I pregiudizi" in vetrina di Aldo Bruè. Presentazione a Milano, 26 marzo, in concomitanza con Mi-Art 2010

 

Installazione dell'artista Maimuna Feroze Nana

I "PREGIUDIZI" IN VETRINA

DI ALDO BRUE'

Presentazione a Milano, venerdì 26 marzo, in concomitanza con Mi-Art 2010

 

Milano, 23 marzo 2010 – L' installazione dell'artista  Maimuna Feroze Nana Galgano (in arte Maimuna) mette in vetrina "I pregiudizi", nell'atelier di Aldo Brue' di Corso Matteotti a Milano e resterà in esposizione per tre settimane, in concomitanza con Mi-Art 2010.  

 

L'inaugurazione è per venerdì 26 marzo, alle ore 19; in programma una lettura che narra racconti di vita al femminile e una mostra di disegni, stampe e sculture cucite creati dall'artista pakistana , che vive da diversi anni in Italia.

 

Artista alla ricerca di se stessa, dopo anni di studi ed esperienze con la pittura,  Maimuna è arrivata alla notorietà con le sue "sculture cucite" che raccontano storie di donne che silenziosamente subiscono ingiustizie.  Penelope paziente ha sagomato a lungo forme, cucito e rammendato teli e lenzuola lise, le ha imbottite  con la lana dei vecchi materassi che la gente porta nelle discariche, ornando a volte le sculture  con ferri arruginiti e  ricami in caratteri arabi per dare loro una nuova dignità.

 

Tra le sue mostre: Venezia Viva – collettiva di grafica (Venezia, 6-23 marzo 2010), Off the Beaten Path. Violence Women and Art (San Diego University Museum, 23-10/12-12/ 2009), Acqua – Rotary Club – Galleria Conte della Porta" (Gubbio, 24-10/16/11/2009), Plasma 09 – Contemporanea Galleria d'Arte (Roma, 9/7-3/9/2009), I diritti negati. Donne tra Oriente e Occidente (Venezia, 4/6/2009 – in concomitanza con la Biennale), L'arte delle donne e parole del silenzio – (Assisi, Museo Archeologico – 18/10/08), ContemporaneaMente Arte – Personale – (Civitanova Marche, 14/6/08), Displaced (Roma, Galleria 196 – 14/5 – 30/6/2008,Tramare il silenzio – Accademia delle Belle Arti (Macerata 4-17 maggio 2008), Il viaggio di Eva – COLLETTIVA (es. Donato Milanese, 18 marzo 2008)

 

lunedì 22 marzo 2010

Urbanistica. Masseroli a convegno su riqualificazione aree industriali dismesse



Milano, 22 marzo 2010 – Domani, martedì 23 marzo, alle ore 10.00, presso la sede de 'Il Sole 24 ore' (sala Collina), in viale Monte Rosa 91, l'assessore allo Sviluppo del Territorio Carlo Masseroli parteciperà al convegno "Riqualificazione e sviluppo delle aree industriali dimesse, prospettive e opportunità per le aziende".
In particolare l'assessore Masseroli interverrà su 'Le logiche del nuovo PGT: tecnologia e rispetto per l'ambiente'.

Saranno presenti Giorgio Oldrini, Sindaco di Sesto San Giovanni; Augusto Mercandino, docente di Urbanistica all'Università di Pavia; François Brebant, direttore generale Nexity Italia e Gian Francesco Imperiali, Presidente del cda di ABB Italia.

domenica 21 marzo 2010

Cani: un impegno contro i bocconi avvelenati.


Comunicato del 21 Marzo 2010

 

Andrea Zanoni, candidato con italia dei Valori,  si impegna ad introdurre delle norme per combattere il fenomeno dei bocconi avvelenati causa di causa di morte,dopo atroci sofferenze, di migliaia di animali. A Mogliano e Giavera del Montello avvelenati altri cani con i bocconi avvelenati.

 

Bocconi avvelenati: un fenomeno vasto, vastissimo. Ogni anno centinaia di cani e gatti in tutta Italia sono vittime di sostanze tossiche, tramite i bocconi avvelenati.

Si avvelenano cani perché abbaiano, perché danno fastidio, perché il loro padrone ha fatto uno sgarbo. Oppure perché impediscono un furto. O perché c'è chi semina bocconi killer per le volpi, nemiche dei pollai e dei fagiani pronta caccia: se abbocca un cagnetto in passeggiata o in fuga d'amore, peggio per lui.

La scorsa settimana in provincia di Treviso sono stati avvelenati dei cani a Giavera del Montello (in Viale Europa) e a Mogliano (in via Roette a Zerman) dove sono morti Mozart e Kelly, un batuffolo color miele con gli occhi verdi e una bastardina simpatica e affettuosa.

"La Lotta ai bocconi avvelenati – ha dichiarato Andrea Zanoni candidato dell'Italia dei Valori a Treviso per il Consiglio Regionale e presidente della Lega Abolizione Caccia del Veneto – è uno dei punti del mio programma per le regionali (VEDI ALLEGATO). Devono essere previsti per legge controlli, provvedimenti e sanzioni severissime che disincentivino questa barbara pratica. Bisogna creare un sistema che renda rintracciabile chi acquista e possiede questi veleni che sono potenzialmente pericolosi anche per l'uomo e soprattutto per i bambini"



Internet: www.andreazanoni.it  –  Email: zanoni@ecorete.it   -   Email
segreteria: staff.zanoni@gmail.com  –  Cell. 347/9385856   -   Cell.
Segreteria 331/1669277   -   Facebook: zanoni-andrea@libero.it   -   Youtube:
Andrea Zanoni

giovedì 18 marzo 2010

Ecopass: illegittimo? No, solo dimezzato e storpio. Paghino tutti, anche i più "puliti e no al tunnel!

   Milano, 18 marzo 2010 Comunicato Stampa

 

Ecopass: illegittimo? No, solo dimezzato e storpio.

 

Legambiente: "Sì ad una chiara "Congestion charge".

Paghino tutti, anche i più "puliti.

E poi? Chiediamo la bocciatura del tunnel autostrada sotto la città!"

 

La magistratura dichiara l'Ecopass illegittimo e il Comune non riesce ad andare oltre la riproposizione della microscopica sperimentazione con associata proroga dell'esenzione agli Euro 4 diesel, e l'incredibile via libera nella pianificazione territoriale cittadina di una grandiosa autostrada cittadina per portare in pieno centro decine di migliaia di nuove automobili al giorno. È ora di dire basta!

 

"Non servono più mezze misure ma un pedaggio di almeno due euro sui veicoli più "puliti" in ingresso, quanto si paga oggi con i mezzi pubblici – dichiara Andrea Poggio, vice direttore nazionale di Legambiente –. I mezzi inquinanti, come anche i diesel euro 4, debbono pagare molto di più. Solo in questo modo si può passare ad una vera congestion charge che limiti il traffico e lo smog in città e promuova l'uso dei mezzi pubblici. Invece si pensa solo al tunnel: è questa l'idea di città sostenibile che ha il Comune? Come è possibile che da un lato si proponga una città con meno auto e dall'altra si costruisca un tunnel per portarcene di più?".

 

La Commissione Europea aveva già bocciato quasi tutti i Piani Regionali e Comunali di risanamento dell'aria e constatato l'inesistenza di un Piano Nazionale. La Commissione considerava insufficienti le misure di limitazione dei veicoli inquinanti (in poche aree, per fasce orarie e senza controlli efficaci) così come troppo limitato l'Ecopass (troppe le deroghe, troppo piccola l'area). Inoltre, aveva avviato la procedura di infrazione nei confronti del Governo italiano, che rischia di condannare l'Italia a pagare una salatissima multa per inquinamento che pagheremo con le nostre tasse.

 

"Adesso basta mezze misure e decisioni contraddittorie. È ora che il Comune decida immediatamente di dire no al tunnel autostradale e si solo ai tunnel ferroviari. Si introduca un ticket minimo giornaliero di due euro su tutti i veicoli. Si tolga la deroga Ecopass sui diesel Euro4 e si estenda progressivamente il provvedimento all'intera città. Si dia via libera ai piani di corsie riservate per i mezzi pubblici e al piano sulla ciclabilità. Si introduca un ulteriore pedaggio sulle tangenziali proporzionato all'inquinamento dei mezzi circolanti, come già studiata dalla passata amministrazione e richiamata ieri dal Presidente Podestà al convegno Green Life in Triennale. Si estenda, infine, il divieto regionale di circolazione per i camion euro 0,1, 2 e se ne controlli il rispetto".

Conoscere il Web marketing


La web agency Verona Promobit organizza corsi per persone che hanno voglia di cimentarsi o semplicemente migliorare le proprie tecniche legate al web marketing.

Perché lavorare in una agenzia web marketing? Semplicemente perché il futuro dell'economia mondiale è rappresentato dal web.2.0 e Promobit ne è grande artefice di questo successo.


Oltre alla consulenza, i nostri interventi si possono allargare anche alla formazione.

Disponiamo sia di corsi "a pacchetto" della durata di una singola giornata che di offerte formative personalizzate come ad esempio mezze giornate o una o più giornate di formazione su argomenti specifici sollecitati dal cliente.

La scelta di quale percorso intraprendere è una decisione che prendiamo insieme al cliente a seguito di un colloquio che cerca di mettere a fuoco l'attuale "situazione web marketing" all'interno dell'azienda.

I vantaggi della nostra offerta di formazione:

esperienza, con alle spalle oltre 6 anni nella consulenza Web Marketing ottica a 360°, con casistiche in ambiti merceologichi diversissimi approccio pratico, basate su casi reali e soluzioni che realmente offriamo flessibilità, con professionisti specializzati in aree diverse del Web Marketing focus aziendale, con orientamento alla figura del "Reponsabile Web Marketing" successi ma anche errori, in quanto gestori di progetti indipendenti nostri
A chi si rivolge la nostra offerta di formazione?

Un corso o una giornata formativa sono l'ideale sia per approfondire tematiche Web Marketing di proprio interesse che per iniziare un percorso di avvicinamento alla materia. La formazione web marketing è quindi indicata sia per aziende che già investono in rete che per quelle realtà che partono da zero e hanno anzitutto l'esigenza di inquadrare l'importanza del marketing e della comunicazione in rete all'interno della propria strategia aziendale.

info:

www.promobit.com

Gestione risorse naturali. Milano, 1 aprile 2010



GIORNATA DI INCONTRO SULLA GESTIONE DELLE RISORSE NATURALI
(invito cliccare qui)

1 aprile 2010

Ore 9.00 Edificio U2 aula 7 - Piazza della Scienza

Università Bicocca di Milano

Il  seminario è promosso dal master in Uso del territorio e gestione delle acque nei paesi in via di sviluppo (PVS) del Dip. Di scienze Geologiche e Geotecnologie dell'Università Bicocca di Milano.

La giornata si propone di evidenziare punti di forza e di debolezza di interventi e progetti sulla gestione delle Risorse Naturali nei PVS: problemi incontrati a livello di finanziamento ed esecuzione, lezioni apprese e risultati ottenuti. La finalità della giornata di incontro e quello di far comprendere come gli interventi debbano inquadrarsi in un contesto complessivo, per garantire alle azioni la sostenibilità nel tempo ed il rispetto per l'ambiente in cui sono inserite.

Introduce

Prof. Giovanni Battista Crosta - Università Bicocca di Milano

Interventi:

ACRA - Dai progetti al programma: l'esperienza di ACRA nell'ambito del PRESANCA -

Patrizia Caruso (responsabile educazione) e Ada Civitani (programme manager sovranità alimentare e policy officer)

CESVI - Gestione delle risorse naturali in area MAP (regione di frontiera tra Brasile, Perù e Bolivia) - Stefania Cannavo

CeTamb - Gestione delle acque potabili in una comunità rurale del Senegal: esperienza di ricerca, progettazione e formazione - Daniela Palazzini

COOPI - Energia e sviluppo: l'esperienza di un progetto idroelettrico sulle ande boliviane

- Efrem Fumagalli

COSV - Integración Regional para el Manejo Ambiental Sostenible y el Control de la Desertificación en Ecuador y Perú – Daniela Pietra

Istituto Oikos - Esperienza di un approccio integrato sulla gestione delle risorse naturali in Tanzania - Giorgio Cancelliere e Rossella Rossi

Università di Milano Bicocca - Ruolo della conoscenza dei suoli nei progetti di valorizzazione e conservazione delle risorse territoriali - Prof. Franco Previtali

Università Politecnica delle Marche - Coral Eye: allevamento ecosostenibile di coralli per l'acquariologia lungo le scogliere indonesiane (Isola di Bangka, Nord Sulawesi) - Prof. Giorgio Bavestrello

WWF European Alpine Programme - Conservazione e sviluppo: esperienze dal network

WWF - Guido Trivellini, Biodiversity officer


CONTATTI e INFORMAZIONI

Marina Trentin – masterpvs@unimib.it

Tel. 02 6448 2020 – 340 6123564


Come arrivare:

Università Bicocca di Milano, Dipartimento di Scienze Geologiche e Geotecnologie

Piazza della Scienza, U2/7 – 20126 Milano

In treno: Stazione FFSS di Greco Pirelli

Dalla Stazione Centrale: autobus 42 (Stazione Centrale – Bicocca), fermata Suzzani Esperia

In tram: linea 7 da Zara MM3 o da Precotto MM1


domenica 14 marzo 2010

Fa la cosa giusta Milano: sabato con Damiano Tommasi calcio Altropallone e cooperazione



CoLomba – COoperazione LOMBArdia, l'associazione delle organizzazioni di cooperazione e di solidarietà internazionale della Lombardia a Fa' la cosa giusta, la fiera del consumo sostenibile


Nei giorni 12-13-14 marzo 2010 con foto, progetti, racconti ed ospiti dal mondo.

In piazza Kuminda - settore Pace e Partecipazione - stand K08, le 100 associazioni di solidarietà internazionale della Lombardia propongono un calendario di iniziative, divertenti e solidali.

In evidenza:

Sabato 13 marzo scende in campo Altropallone con la campagna "to South Africa by matatu", affidata a un pulmino che - in occasione dei mondiali di calcio del Sud Africa -attraverserà il continente nero e organizzerà partite di street soccer e calcetto nelle città e nei villaggi che attraverserà. Dalle 11.00 in poi  con il calciatore Damiano Tommasi, si parlerà di calcio, Africa, mondiali e solidarietà. Continua nel pomeriggio il focus sull'Africa, con Medici con l'Africa CUAMM che promuove la campagna "Mio fratello è africano": alle 15.30 l'appuntamento e con il diritto alla salute delle popolazioni africane. Il gruppo di Educazione allo Sviluppo di CoLomba, sabato farà conoscere le novità per le scuole del secondo semestre 2010: alle 16.30 anticipazioni, date e appuntamenti per le nuove iniziative di maggio.

L'happy hour e a cura di AiBi- Associazione Amici dei Bambini. Francesca Mineo brinderà con il pubblico in occasione della presentazione del suo libro "10 anni di Volontariato Internazionale - I 189 giorni di Laura" (edizione Ancora). Dalle 18.00 alle 19.00 si accorceranno le distanze tra Milano e il Kosovo, sul racconto di una storia esemplare di volontariato internazionale.

Iniziative anche negli stand delle singole associazioni. Istituto Oikos (stand KU05) organizza alle ore 11-13 e 15-17 laboratori sulle energie rinnovabili e sull'efficienza energetica: attraverso attività di sperimentazione con pannelli solari si potrà scoprire come le nostre case usano l'energia e come poterla utilizzare al meglio.

Domenica 14 marzo si apre con l'incontro "Solidarietà? No grazie! Abbiamo già dato. Cooperazione internazionale ed Educazione allo sviluppo: come perdere la sfida del terzo millennio". Dalle 11.30 alle 12.30, le associazioni lombarde impegnate in progetti di cooperazione internazionale discutono dello stato dell'arte a livello italiano ed europeo

Continuano presso lo stand di CoLomba (KU08) le iniziative delle associazioni. La mattina è dedicata al problema dei Bambini Stregone in Congo: dalle 11.00 alle 12.00 AiBi racconterà la storia dei bambini accusati di essere piccoli "stregoni" e risponderà alle domande del pubblico. Nel pomeriggio lo stand si trasformerà in un tavolo da gioco: alle 14.00 il COSV organizza una partita a Cooperàbula, il party game sulla Cooperazione e sugli Obiettivi del Millennio. I cooperanti affronteranno mafiosi e dittatori per costruire un mondo più giusto e solidale.

Giunti quasi alla chiusura della fiera, con lo stand pieno di foglietti colorati, il gruppo Educazione allo Sviluppo riprende le fila de "La cooperazione in 5 elementi" e organizza alle 16.00 la "raccolta finale!".

Ricordiamo a tutti i visitatori che per tutti i tre giorni, ogni ora a partire dalle 10.45, CoLomba presenta Una finestra sulla cooperazione! Proiezioni di video e cortometraggi sulla cooperazione internazionale: racconti dai progetti, spot, documentari e docu-fiction per conoscere il lavoro dei 100 soci di CoLomba.

L'appuntamento è quindi a Fieramilanocity, piazza Kuminda, stand KU08 con CoLomba-COoperazione LOMBArdia!


sabato 13 marzo 2010

Archphoto: VISITA IL NOVECENTO A MILANO 2010

ACMA CENTRO DI ARCHITETTURA

 

 

VISITA GUIDATA

IL NOVECENTO A MILANO

 

Milano, 18 aprile 2010


In occasione delle giornate del Salone del Mobile che si terrà a Milano nel mese di aprile 2010 il Centro di Architettura ACMA organizza una visita guidata alle principali opere realizzate a Milano dagli anni '20 al dopoguerra.

La visita partirà dalla Stazione Centrale seguendo un itinerario che comprende il Grattacielo Pirelli, la Ca' brutta di Muzio e la Montecatini di Giò Ponti, la Torre Velasca di BBPR e la Casa Rustici di Terragni. Rientrano nel programma opere di: Figini e Pollini, Caccia Dominioni, Asnago e Vender, Gardella, De Finetti, Bottoni, ecc.

L'iniziativa si presenta come un valido approccio a una delle città che hanno maggiormente favorito lo sviluppo dell'architettura moderna in Italia.

 

 

Per informazioni e iscrizioni:

ACMA Centro di Architettura

via Antonio Grossich 16, 20131 Milano

Tel. +39 02.70639293 Fax.+39 02. 70639761

acma@acmaweb.com www.acmaweb.com

 


venerdì 12 marzo 2010

Regali di compleanno a Milano


Siete in ritardo con i regali di compleanno dei vostri cari? Non sapete cosa comprare o peggio ancora non avete tempo da dedicare alla scelta del regalo giusto perché Milano è troppo grande e caotica?

Cosa ne pensate di regali personalizzati con foto? Sicuramente un'idea carina e interessante che provocherà nei vostri amici un senso di piacere enorme ed in voi creerà un senso di soddisfazione nell'aver finalmente azzeccato i l regalo giusto.


per ordinare un simpatico e colorato: Ritratto su Tela in stile Arte Pop!

1 - Scegli una foto in formato digitale e in primo piano della persona alla quale devi fare il regalo.

2 - Scegli lo stile preferito per l'elaborazione della foto.


Potrai inoltre Personalizzare il quadro in vari modi!


Puoi scegliere infatti:

- il FORMATO (scegli la grandezza del quadro preferita)

- il COLORE dello sfondo (scegli il colore preferito o quello che meglio si adatta all'arredamento...)

- il TESTO (dove previsto puoi inserire il nome, una frase particolare, una simpatica battuta, ecc...)
info:
www.crearti.eu

giovedì 11 marzo 2010

Milano Hacking Film Festival 16/18 marzo

Si terrà a Milano dal 16 al 18 marzo presso l'Auditorium delle Scuole Civiche la seconda edizione di Hacking Film Festival, rassegna cinematografica dedicata a film underground sul tema della security.

Il tuo browser potrebbe non supportare la visualizzazione di questa immagine.

La security va al cinema 

Sono un appuntamento per cinefili appassionati di tecnologia e per "geek" le tre serate dedicate ai film underground sul tema della security in programma il 16-17 e 18 marzo 2010 a Milano.

Evento "fuori programma" del convegno Security Summit, che radunerà nel corso delle stesse giornate esperti del settore, utenti, docenti e consulenti nelle sale dell'Hotel Ata Executive, l' Hacking Film Festival é "la pausa dopo il lavoro", cioé il momento di svago e di relazione dopo l'impegno professionale che nel corso della giornata i partecipanti al convegno vivranno stimolati dagli oltre 100 qualificati relatori .

Il Festival é alla sua seconda edizione e dopo il successo dell'anno scorso percorre un cammino inedito, mettendo in proiezione solo filmati underground, realizzati con scarsità di mezzi, ma ricchezza di idee da giovani appassionati di tecnologia e profondi conoscitori delle problematiche e delle falle della security.

Nel corso delle tre serate saranno proiettate infatti opere che illustrano "dall'interno" l'ambiente e il fenomeno hacker, i casi giudiziari più importanti che hanno attraversato il panorama tecnologico underground e le probematiche di sicurezza e vulnerabilità dei sistemi.

Sono quasi tutte opere girate con mezzi modesti e con budget amatoriali, ma che sono in grado di illustrare con un realismo non comune tutte le complesse sfaccettature sociali, politiche, giuridiche e tecnologiche di un mondo complesso come quello dell'hacking.

Durante le tre serate Raoul Chiesa, Alessio Pennasilico, Danilo Bruschi e Giovanni Ziccardi, consulenti del settore e docenti dell'Università degli Studi di Milano, insieme ad altri ospiti, coordineranno un breve dibattito sui contenuti e ascolteranno e commenteranno le osservazioni del pubblico.

Ospite speciale Mark Abene, meglio noto come "Phiber Optik", vera e propria leggenda dell'hacking negli anni '90 e co-protagonista in due dei documentari che verranno proiettati.

La rassegna si svolge all'Auditorium delle Scuole Civiche di Milano, corso di Porta Vigentina 15/A, fermata Crocetta della metropolitana M3, é ad ingresso gratuito, ma é necessaria l'iscrizione sul sito www.securitysummit.it 

16 Marzo 2010 Ore 21.00 - 23.00 

La serata sarà  presentata e coordinata da Raoul Chiesa e Alessio Pennasilico. 

È prevista la proiezione di due pellicole. 

  • "Sapere Aude 1784" di mfp&ila, CCC2007, 2007 (durata 10 minuti)

Uno "Short emotional trip", come lo definiscono gli Autori: 10 minuti di musica a rappresentare 5 giorni di "recursive knowledge". Un giornalista polacco parla del CCC 2007 (Chaos Computer Club Camp) come l'esempio vivente che "una societa' aperta, ideale" sia possibile... 

  • "Unauthorized Access", di Annaliza Savage, 1994 (durata 50 minuti)

Opera prima di Annaliza Savage ed uno dei primissimi documentari sull'hacking,  il phreaking ed il trashing nella prima metà degli anni '90. I MOD & LOD, Kevin Poulsen...tanti i protagonisti di questo indimenticabile documentario, girato tra gli USA, l'Olanda e la Germania...quando il blue-boxing era

ancora una realtà. 

17 Marzo 2010 Ore 21.00 - 23.30 

La serata sarà  presentata e coordinata da Danilo Bruschi, docente all'Università degli Studi di Milano 

  • "Freedom Downtime", di Emmanuel Goldstein, 2001 (121 minuti)

Il documentario ufficiale, a firma di Emmanuel Goldstein di 2600 Magazine, sul movimento "Free Kevin" (in onore di Kevin Mitnick) e sul mondo dell'hacking, con Mark Abene (Phiber Optik), John Markoff, Bruce Sterling, Kevin Mitnick ed, ovviamente, Emmanuel Goldstein e molti altri! 

18 Marzo 2010 Ore 21.00 - 24.00  

La serata sarà  presentata e coordinata da Giovanni Ziccardi, docente all'Università degli Studi di Milano 

È prevista la proiezione di due pellicole. 

  • "Hackers: Outlaws and Angels", 2002 (durata 46 minuti)

Questo documentario, della Discovery Channel Production, svela le battaglie quotidiane tra i "bad guys" e gli hacker che si oppongono, formando i professionisti dell'IT ed il Law Enforcement, controllando il cyberspazio alla ricerca di segnali di infowar imminenti. Interviste quindi ai protagonisti di questa "guerra invisible", tra cui il DoD USA, il NYPD, i detective della Kroll Associates, il team dell'X-Force e svariati hacker e cracker conosciuti nel settore. 

  • "Insecurity", (durata 75 minuti)

Insecurity e' un film decisamente controcorrente, girato in pochissimi giorni, unitamente a 2 mesi di post-produzione ed un budget di 250 dollari Australiani. La post-produzione e' stata effettuata con Final Cut Studio 2 e SoundTrackPro per i canali audio.

Di seguito un estratto della descrizione che lo staff stesso dà del film e del concept alle spalle di esso.

"Insecurity/ is an Australian-made independently-funded feature film. However, as it's not a typical film in any way, we haven't given it a typical official website for a film, either. What you'll find here is

information about the film, the filmmakers, why we made it, how we made it, and information about where to get the film. You see, we're giving Insecurity away for free. Insecurity/ is a hacker film, but rather unlike any you're likely to have seen before. Almost everyone involved in its creation are, to one degree or another, involved in the IT industry or some other nerd subculture – and we've done our best to keep as technically accurate as we can." 


mercoledì 10 marzo 2010

Urban Center Milano: Plastico progetto "Feltrinelli per Porta Volta"



Urban Center Milano Vi invita a visitare l'esposizione del plastico del progetto

FELTRINELLI PER PORTA VOLTA

Piano ammezzato Urban Center Milano
Galleria Vittorio Emanuele II

Dal 11 al 31 marzo 2010

dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 19.30
sabato dalle 9 alle 18

Locandina scaricabile al link:
http://allegati.comune.milano.it/urbancenter/invito_feltrinelli_per_portavolta.pdf

Ingresso libero.

martedì 9 marzo 2010

Bernadette e Lourdes: nuova edizione in libreria

"Bernadette e Lourdes", in libreria la nuova edizione
Per celebrare i 125 anni di storia e il recente pellegrinaggio a Roma dell'Hospitalité Notre Dame di Lourdes, Reverdito pubblica in via eccezionale un prezioso documento dedicato alla veggente più famosa
Il 2010 è  un anno significativo per Lourdes, in particolare per una delle realtà che hanno contribuito, grazie all'impegno dei suoi volontari, ad accrescerne la grandezza. Nella località mariana più celebre al mondo si respira un'atmosfera unica, dove il dolore di milioni di malati e pellegrini trova conforto nella preghiera e nei gesti amorevoli degli hospitalier, persone che hanno fatto dell'aiuto e del servizio una scelta di vita e la meta di un lungo cammino di preparazione. Con questo spirito l'Hospitalité Notre Dame di Lourdes opera da 125 anni accompagnando le folle in preghiera con un sostegno che va da piccoli gesti, sorrisi a cure e necessità ben più complesse. Un impegno prezioso che ha contributo a trasformare l'associazione in una delle realtà più solide e amate nel panorama del volontariato cattolico, come testimoniano le parole di affetto e vicinanza di papa Benedetto XVI nel corso del recente pellegrinaggio compiuto a Roma da una delegazione dell'Hospitalité.
Un viaggio per celebrare degnamente i primi 125 anni di storia dell'associazione e per rinforzare il profondo legame che salda strettamente Lourdes alla Città Eterna, culminato nell'udienza con papa Benedetto XVI e nella visita dei luoghi più significativi della storia della cristianità italiana, sulle tracce degli apostoli Pietro e Paolo, nell'affascinante cornice storica della Capitale.
Il pellegrinaggio a Roma è stato uno degli appuntamenti più importanti dell'anno, che prosegue con un ricco calendario di eventi che andranno a costituire un vero e proprio "Giubileo dell'Hospitalité". Le celebrazioni per i 125 anni e la visita a Roma per un'esperienza di fede e preghiera vogliono essere un "ritorno alle origini"della cristianità, e al contempo un ricordo degli originari prodigi che hanno trasformato la grotta di Massabielle nel fulcro della devozione mariana mondiale. Come Gesù ha scelto Pietro e Paolo come depositari della sua Parola rendendola eterna ai nostri occhi, la Vergine tra questi monti ha scelto la piccola Bernadette. La più umile del popolo, una semplice pastorella che grazie alla purezza del suo cuore, alle parole e ai gesti di fede della sua breve vita, è l'espressione più autentica della grandezza del divino e dei prodigi che ancora oggi, ogni giorno, si compiono in questo luogo ricco di suggestioni.
Con questo spirito torna oggi "Bernadette e Lourdes", il libro scritto da Michele Cennamo e Franco Vaudo, alla sua quarta edizione e pubblicato dalla casa editrice Reverdito. Un prezioso volume che si propone di cogliere gli aspetti più originali e inediti della vita della santa francese, al di là di analisi e agiografie standardizzate.
L'umile pastorella è stata oggetto nel corso dell'ultimo secolo di grande attenzione, che si traduce in un'impressionante serie di documenti sulla sua vita e sui prodigi dei quali è stata eccezionale testimone. "Bernadette e Lourdes", un libro che ha già visto un grande apprezzamento nel corso delle precedenti edizioni, vuole distinguersi per il taglio  particolare che Cennamo e Vaudo, giornalisti di pluriennale esperienza, hanno saputo dare ad una storia per certi versi già conosciuta e sfruttata.
Partendo dalle notizie storiche desunte da documenti provenienti dagli archivi segreti del Vaticano, gli autori sviluppano il racconto degli eventi miracolosi, tra cronaca e romanzo, nella sconosciuta Lourdes del tempo di Bernadette.  Per narrare gli avvenimenti è stata costruita la figura di uno storico dell'epoca, un giornalista che per caso si trovava in quei luoghi al tempo delle apparizioni. Egli incomincia  a raccogliere informazioni che narrino i fatti a cui lui stesso assiste, facendo parlare proprio quelle persone le cui testimonianze sono state raccolte nei documenti custoditi dalla Santa Sede. Ciò che coinvolge maggiormente nella lettura di quest'opera è la consapevolezza che nulla di falso è raccontato, ma fatti di cronaca dell'epoca sapientemente rielaborati in una narrazione fluida e accattivante. 
L'impostazione di questo lavoro inoltre consente di avere un quadro ben articolato della società del tempo, nei modi di vivere e di essere, dall'umile Bernadette al parroco, il vescovo o il commissario che parlano nelle testimonianze riportate dal  carteggio che le indagini della polizia, le perizie dei medici, le opinioni dei giornalisti e i rapporti delle autorità ecclesiastiche produssero su un fatto che all'inizio non era solo religioso.  Del  giornalista non viene detto né se fosse credente o meno, né quanto si fosse fatto coinvolgere dagli eventi, proprio per non disturbare la sua obiettività nel raccontare quanto si stava verificando.
Il fine di "Bernadette e Lourdes"non è dare soluzioni né opinioni, ma solo gli elementi utili per affrontare le indubbie problematiche concernenti  quegli eventi. Il credente sicuramente trarrà conferma delle sue convinzioni, mentre il non credente avrà modo di avere una lucida visione di fatti indubbiamente accaduti, ma di difficile interpretazione razionale.  Questo panorama di informazioni, racconti e notizie,  fa da sfondo alla figura di Bernadette Soubirous, che gli autori hanno minuziosamente descritto, mettendone in luce la crescita spirituale avvenuta nello svilupparsi della sua esperienza, dalla semplicità di ragazza alla vocazione religiosa, vissuta nella sofferenza del male che poi la porterà alla morte.
Un'anima che emerge nella purezza del suo eroismo spirituale, rara figura nel panorama di ogni tempo, nella cui memoria operano oggi i membri dell'Hospitalité. Non semplici volontari ma persone animate da una fortissima spiritualità, reduci da anni di preparazione per offrire a malati e pellegrini la migliore assistenza possibile.
L'Hospitalité si mette a disposizione dei pellegrini attraverso una serie di Servizi che garantiscono il buon funzionamento dei pellegrinaggi e il regolare afflusso ai diversi luoghi sacri della località mariana. Dal servizio ai tavoli nelle mense alla pulizia degli spazi comuni, dall'accoglienza dei pellegrini alla stazione ferroviaria e all'aeroporto all'accompagnamento dei malati, sono numerose le "prestazioni" svolte dai volontari. Il presidente Antoine Tierny, il segretario Alan Bregon, il tesoriere Alain Marchio e il cappellano Padre Horatio Brito, coordinano circa 20.000 hospitaliers, provenienti dal mondo intero, che si danno il cambio nella stagione dei pellegrinaggi nel fornire assistenza e supporto. L'associazione, per i suoi 125 anni, ha rinnovato la sua immagine con un nuovissimo sito internet e una newsletter periodica. Non solo, un calendario speciale sarà consegnato ad ogni hospitalier, per scoprire immagini storiche, e date significative per tutto il 2010.

Milano: nuove aree produttive per artigiani e PMI a costo contenuto


comunicato stampa

Nuove aree produttive a costo contenuto per artigiani e PMI,
uno strumento concreto per rilanciare l'economia milanese

Al via la raccolta di richieste di spazi produttivi da parte delle aziende
promossa da Milano Metropoli Agenzia di Sviluppo

Sesto San Giovanni, 9 marzo 2010. Milano Metropoli Agenzia di Sviluppo ha dato oggi il via ad una raccolta di manifestazioni d'interesse da parte delle aziende che sono alla ricerca di nuovi insediamenti produttivi nella provincia di Milano. L'iniziativa si rivolge a tutte le piccole e medie imprese (PMI) e aziende artigiane, di qualsiasi settore di attività, interessate a:
- trasferirsi in una nuova sede produttiva più vantaggiosa, sia dal punto di vista funzionale che della sostenibilità energetico – ambientale;
- consolidare la propria situazione patrimoniale, attraverso l'acquisizione di immobili, a costo contenuto, in aree produttive ecologicamente attrezzate, pubbliche o private.

Lo scopo di questa "raccolta di interesse" è quello di monitorare la domanda reale, quantitativa e qualitativa, di spazi da parte delle aziende, prima di avviare la costruzione di nuove Aree Produttive Ecologicamente Attrezzate (APEA) in collaborazione con i Comuni milanesi.
In questa prima fase, le aziende interessate devono solo compilare un semplice questionario pubblicato nel sito di Milano Metropoli: www.milanomet.it

"Con questo intervento cerchiamo di dare un supporto concreto alle tante piccole e medie aziende che, dopo le difficoltà di questo ultimo periodo, per crescere e riposizionarsi sul mercato hanno bisogno di una sede produttiva più conveniente oppure vogliono incrementare il proprio livello patrimoniale per ottimizzare le condizioni e le possibilità di accesso al credito", spiega Carlo Lio, Amministratore Delegato di Milano Metropoli Agenzia di Sviluppo.  

Milano Metropoli sta portando avanti questo progetto con il supporto della Provincia di Milano e in stretta collaborazione con i Comuni milanesi, con cui ha già avviato un percorso di analisi e di individuazione degli spazi produttivi pubblici e privati disponibili per la realizzazione di nuove APEA. In questo percorso, Milano Metropoli aiuta gli enti locali a valutare l'importanza strategica della creazione di nuove Aree Produttive Ecologicamente Attrezzate nei propri territori. Come spiega Carlo Lio, "la realizzazione di nuove APEA può diventare una leva strategica per lo sviluppo economico e territoriale dell'intera area metropolitana, non solo perché possono contribuire in modo molto pratico a migliorare l'efficienza delle aziende locali e ad attirare nel milanese l'insediamento di nuove aziende ma, soprattutto, perché puntare sulla creazione di Aree Produttive Ecologicamente Attrezzate è una scommessa sull'innovazione e sulla crescita sostenibile dei nostri territori ".

Ufficio Stampa
Milano Metropoli Agenzia di Sviluppo
Pilar Sinusia, sinusia@milanome.it
Tel. 02-24126540
www.milanomet.it



Milano. "Costruire citta' sostenibili" 17 marzo



Costruire Città Sostenibili

dal Patto dei Sindaci ai Piani d'Azione

  17 marzo 2010 dalle 9.30 alle 17
Milano Palazzo della Triennale Viale Alemagna 6


Sono già oltre 300 i Comuni e le Provincie italiane ad aver aderito al "Patto" europeo per superare il 20-20-20. Un anno dopo debbono avviare il loro primo "Piano clima" e poi implementarlo di anno in anno. Si è costituita la "Carta delle città e dei Territori per il clima". La sostenibilità nasce anche dai territori.
In allegato il programma.




Il convegno fa parte del programma di incontri nell'ambito della mostra "GREEN LIFE, alla Triennale sino al 28 marzo.

La Triennale di Milano riconoscerà ai soci Legambiente che presenteranno la tessera 2010, uno sconto di 1 euro sull'ingresso (biglietto intero: €6,00; biglietto ridotto convenzione, €5,00). La convenzione è valida per tutta la durata della mostra (5 febbraio - 28 Marzo 2010).

www.mostragreenlife.org


Ida La Camera
Segreteria - Fondazione Legambiente Innovazione
Via G. Vida, 7
20127 Milano Tel.02/45475777





Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI