Cerca nel blog

venerdì 30 ottobre 2009

Housing sociale. Milano apre all’ edilizia a costi contenuti

 
HOUSING SOCIALE. IL COMUNE APRE ALL'EDILIZIA A COSTI CONTENUTI

Milano, 30 ottobre 2009 – "Non c'è altra città in Italia che ha definito con la stessa chiarezza cos'è l'housing sociale, come ha fatto in questi mesi l'Amministrazione comunale milanese".

Lo ha sostenuto oggi l'assessore allo Sviluppo del territorio Carlo Masseroli alla presentazione del documento che disciplina gli accordi convenzionali del Comune sul tema dell'abitare.

Il documento fissa le regole per le nuove convenzioni di social housing che consentiranno a ogni operatore di vedere incrementati i propri diritti edificatori (da un indice di 0,65 a 1), a patto che il bonus sia destinato a tipologie abitative sostenibili.

Il premio volumetrico è riservato a chi costruirà alloggi a meno di 2.000 euro al metro quadrato o desidera costruire alberghi low cost, o container che possano offrire una sistemazione temporanea non solo ai senzatetto, ma anche a chi resta in città solo per un periodo limitato.
Con questa nuova strategia il Comune conta di sviluppare un reale mercato della casa a prezzi contenuti e, grazie all'introduzione della formula del riscatto, renderà possibile per gli inquilini di trasformare il canone d'affitto in una rata per l'acquisto dell'alloggio.

"Il provvedimento che abbiamo adottato – ha spiegato l'assessore - è il completamento del lavoro che stiamo facendo con il Piano di Governo del Territorio per garantire a Milano la presenza di funzioni abitative, definitive o temporanee, che ora non esistono. Non è un segreto per nessuno che in città mancano alloggi in vendita sotto i 2 mila euro al metro quadro e alloggi in affitto a prezzi accessibili".

"Ma mancano anche le case per studenti, non esistono alberghi low cost: tutte funzioni in presenza delle quali i giovani e le nuove famiglie non scapperanno più in altri comuni. Questa delibera – ha concluso Masseroli - dà ordine al concetto astratto di housing sociale e offre la possibilità ai giovani e alle famiglie di accedere all'agevolazione che deriva dall'opportunità di  costruire dove il suolo non costa. E' solo una stima indicativa, ma ritengo che si aprirà la possibilità di costruire 20 mila alloggi nei prossimi 15 anni riservati a chi ha un reddito Isee inferiore ai 40 mila euro e non è già proprietario di  un'abitazione".


--
Redazione del CorrieredelWeb.it
www.CorrieredelWeb.it

Croci nominato vicepresidente del coordinamento “Agende 21 locali italiane”

CROCI NOMINATO VICEPRESIDENTE DEL COORDINAMENTO "AGENDE 21 LOCALI ITALIANE "


Milano, 30 ottobre 2009 - L'assessore alla Mobilità, Trasporti e Ambiente Edoardo Croci è stato nominato vice Presidente del Coordinamento nazionale "Agende 21 locali italiane", il network di oltre 400 comuni ed enti locali impegnati nello sviluppo sostenibile.
La nomina è avvenuta durante il direttivo dell'associazione che si è svolto nell'ambito di Ecomondo, la più importante fiera internazionale dello sviluppo sostenibile in programma dal 28 al 31 ottobre alla Fiera di Rimini.

Nel ringraziare per la nomina, l'assessore Croci ha affermato: "l'incarico è segno di un riconoscimento dell'impegno del Comune di Milano nel realizzare progetti e azioni a favore dello sviluppo sostenibile anche in vista di Expo 2015. Le esperienze e le buone pratiche di Milano saranno messe a disposizione dell'intero network".

Croci, che rappresenterà il Coordinamento in occasione della prossima riunione del COP 15 sui cambiamenti climatici di Copenhagen, è intervenuto anche al convegno di Ecomondo sul tema "Muoversi in città: prospettive gestionali e modelli di trasporto alternativo".

Nel corso del suo intervento l'assessore ha illustrato, in particolare, il sistema di bikesharing milanese che conta oggi 12.512 abbonati annuali, 10.457 abbonamenti giornalieri, 2.434 settimanali, 584.690 prelievi totali con punte giornaliere di 4.552 ritiri.

Sulla base dei positivi risultati ottenuti, l'utilizzo notturno di BikeMi fino alle 2 del mattino - che dal 4 luglio ha fatto registrare oltre 20.600 prelievi - verrà prorogato almeno fino al 25 dicembre.




--
Redazione del CorrieredelWeb.it
www.CorrieredelWeb.it

Grani&Braci presenta: serata con i giornalisti e i fotografi della Rivista della Natura - Con la partecipazione dell’Oasi di Galbusera Bianca

Mercoledì 4 novembre, dalle ore 19.30, presso il ristorante Grani&Braci a Milano. Ingresso libero


Ecologia e ambiente saranno i protagonisti della serata organizzata da Grani&Braci e dallo staff della Rivista della Natura (www.rivistanatura.it), il periodico della casa editrice Edinat dedicato a natura, viaggi e ambiente, con un occhio di riguardo per l’Italia. L’appuntamento è per mercoledì 4 novembre, alle ore 19.30, presso il nuovo ristorante, pizzeria e steak house di via Farini (ang.Via G. Ferrari) che, con la sua innovativa architettura concepita per creare una sorta di “bosco in città”, sarà una cornice ideale per l’evento. Grani&Braci, come tutti i locali del Gruppo Ethos, è infatti sensibile all’ambiente e utilizza energia ad Impatto Zero Lifegate (www.impattozero.it).

Splendide immagini condurranno gli ospiti alla scoperta dei diversi spettacoli natur nostro paese, dalle straordinarie fioriture del Piano Grande nei Monti Sibillini agliali del emozionanti incontri con le balene nel Santuario dei Cetacei. Saranno presenti Laura Floris, condirettore della rivista, e Francesco Tomasinelli (www.isopoda.net), biologo e fotografo, coautore del servizio presentato, frutto di un sondaggio condotto tra decine di esperti naturalisti. Nel corso della serata saranno dati suggerimenti e indicazioni per assistere a questi spettacoli naturali. Per l’occasione verrà inoltre inaugurata una mostra fotografica temporanea dedicata a questi temi, allestita all’interno del locale.

Partner dell’evento sarà l’Oasi di biodiversità di Galbusera Bianca (www.oasigalbuserabianca.it), area protetta privata affiliata al Sistema Oasi WWF già dal 2005. Centro e cuore dell’Oasi, localizzata nel Parco Regionale di Montevecchia e Valle del Curone non lontano da Milano, è l’azienda agricola biologica biodinamica specializzata nella produzione di frutta, ortaggi, erbe officinali e fiori eduli.

Gaetano Besana, responsabile di Galbusera Bianca, illustrerà le caratteristiche dell’Oasi che attualmente sta portando avanti un progetto di Borgo Agricolo Sostenibile con la ristrutturazione in bioedilizia del borgo trecentesco di Galbusera Bianca nel quale, oltre ad abitazioni private in vendita, verranno inaugurate molte nuove attività come seminari e momenti di formazione sul tema della sostenibilità ambientale. La serata proseguirà con gli assaggi dei prodotti biologici dell’Oasi e un intrattenimento musicale molto speciale. Gli allievi di Arpeincoro (www.arpeincoro.it), la scuola d’arpa guidata da Cristina Ruffino, creeranno una suggestiva colonna sonora alle splendide immagini naturalistiche presentate in mostra.

A conclusione chi lo desidera potrà fermarsi a cena in compagnia dei relatori.

Gruppo Ethos
Grani & Braci è il nuovo ristorante, steak house e pizzeria nato dalla partnership tra Gruppo Ethos e Gruppo CIR Food (www.cir-food.it). Il Gruppo Ethos (www.gruppoethos.it) vanta un’esperienza ventennale nel settore della ristorazione e conta oggi altri tre ristoranti di successo: Sanmauro a Casatenovo, Lecco (www.sanmauroweb.it), Acqua e Farina ad Agrate Brianza, Milano (www.acquaefarina.net) e Risoamaro a Mariano Comense, Como (www.risomaro.it). Grani & Braci si propone come un innovativo punto di ritrovo per gustare piatti raffinati, gustose pizze e sfiziosi dessert in un ambiente elegante e cordiale. Attenzione alla qualità, disponibilità verso il cliente, versatilità dell’offerta, etica e passione sono i tratti distintivi di tutti i locali del Gruppo. Per ulteriori informazioni: tel 02/36637422- www.graniebraci.it - MM2 Garibaldi

giovedì 29 ottobre 2009

Canevel Music Club, incontro fra vini eccellenti ed eccellenze musicali



Al via la 1° edizione del concorso riservato alla musica "di gusto", che promuoverà nuovi talenti musicali lounge, smooth jazz e fusion

Canevel, casa vinicola che ha fatto dell’eccellenza la sua bandiera, produttrice dell’inimitabile spumante Valdobbiadene DOCG, lancia la prima edizione di Canevel Music Club. L’iniziativa è dedicata alla scoperta di nuovi talenti, gruppi o solisti, nel campo della musica “di gusto”, colta o comunque raffinata e verrrà presentata a Milano al NOY Lounge Bar di Via Soresina (zona Corso Vercelli), mercoledì 11 novembre dalle 19.30. Durante l’evento, animato dall'unconventional glam music degli Smoma, saranno offerti aperitivi e degustazioni dei migliori vini della cantina.

L’accesso alla serata è solo su invito: per partecipare è necessario mandare conferma a milano@bluwom.com.
Canevel Music Club vuole contribuire al successo di giovani talenti nell’ambito della musica di qualità, dando loro la possibilità di iniziare un percorso e farsi conoscere e giudicare dagli addetti ai lavori e dal pubblico. Le iscrizioni al contest si chiuderanno il 30 dicembre 2009 e una commissione artistica selezionerà, tra tutti gli iscritti, i 12 semifinalisti che si esibiranno, rigorosamente dal vivo, di fronte a giornalisti, esperti e tecnici del settore. Presidente della giuria sarà Franco Zanetti, giornalista musicale di fama, direttore di Rockol.it e già membro della Commissione Artistica di Sanremo Lab.
La finale avrà luogo presso Le Cantine dell’Arena, locale di riferimento del panorama musicale veronese, nel mese di aprile, in concomitanza con il “Vinitaly 2010”. Il vincitore avrà l’opportunità di produrre il video di uno dei brani presentati durante il concorso e potrà così promuoversi e farsi conoscere al grande pubblico.

Canevel Spumanti s.p.a.
L’azienda vinicola Canevel Spumanti nasce nel 1979 a Santo Stefano di Valdobbiadene (TV) e si specializza nella produzione di vini, spumanti e cru realizzati con le uve delle colline di Valdobbiadene e Refrontolo. Grazie all’utilizzo di tecnologie e attrezzature moderne, allo studio dei metodi di vinificazione e spumantizzazione, alla cura in tutte le fasi della produzione e alla passione della famiglia Caramel, Canevel offre prodotti di grande qualità che si affermano su tutto il territorio italiano e si consolidano in Germania, Svizzera e Stati Uniti raggiungendo anche Austria, Olanda, Gran Bretagna, Irlanda, Canada, Singapore, Maldive e Giappone. Oltre al Valdobbiadene spumante DOC Charmat nelle cinque qualità Brut, Extra Dry, Demi Sec, Extra Dry "Il Millesimato" e Superiore di Cartizze, oggi Canevel ha inserito tra le sue proposte anche una linea di vini Cru provenienti dai vitigni di proprietà e la linea Canevel La Vi.
Per maggiori informazioni: www.canevel.it

mercoledì 28 ottobre 2009

Castello Sforzesco: mostra Autoritratto di Kalongo



FOTOGRAFIA. AL CASTELLO SFORZESCO LA MOSTRA "AUTORITRATTO DI KALONGO"
Venti giovani studenti raccontano i conflitti dimenticati

Milano, 28 ottobre 2009 – Una mostra fotografica e un convegno per raccontare il rientro degli sfollati in Uganda e lo sviluppo economico in Senegal. Il progetto, dal titolo Fondazioni4Africa, è stato presentato questa mattina al Castello Sforzesco dall'assessore alla Cultura Massimiliano Finazzer Flory  e  prevede, oltre all'intervento in loco a favore della popolazione, anche un'attività di sensibilizzazione rivolta agli studenti delle scuole italiane, attraverso una serie di eventi itineranti che prenderanno il via il 29 ottobre da Parma e Torino e successivamente approderanno a Milano e a Siena.

Dal 28 ottobre al 15 novembre, il Cortile della Rocchetta del Castello Sforzesco ospiterà la mostra fotografica "Autoritratto di Kalongo. L'Africa raccontata da giovani apprendisti fotografi", 30 scatti sui conflitti dimenticati e il ritorno a casa, realizzati da 20 giovani studenti ugandesi. Attraverso i laboratori di Fotografi Senza Frontiere, i ragazzi hanno ripercorso e rappresentato la loro esperienza di sfollati fino a raccontare se stessi, i propri sogni e speranze per il futuro. Per un mese i ragazzi si sono trasformati in fotoreporter con macchina fotografica e registratore per raccogliere esperienze di vita nel campo sfollati di Kalongo.
Oltre alla mostra aperta al pubblico, alle scuole primarie lombarde sarà offerta l'opportunità di partecipare gratuitamente a laboratori didattici per l'approfondimento di queste tematiche e per la costruzione di un laboratorio fotografico. Dopo Milano, la mostra sarà allestita a Bergamo dal 20 novembre, giornata mondiale dell'infanzia, fino al 10 dicembre presso lo Spazio di Porta S. Agostino.

"Nel 2011 dedicheremo gran parte delle nostre attività culturali all'Africa – ha spiegato l'assessore Finazzer Flory –. Ma fin d'ora abbiamo un progetto aperto per promuovere la Milano internazionale, la Milano che integra etnie diverse a partire dalla cultura e dal lavoro. Questi fotografi – ha aggiunto – non sono solo giovani ma anche apprendisti dell'immagine: alla virtù del coraggio, data dall'età, uniscono la voglia di far bene le cose e di imparare facendole. Ecco perché l'adesione a questo progetto è stata spontanea e sincera".

"Ho avuto modo di visitare personalmente i luoghi oggetto dell'intervento promosso dal progetto Fondazioni4Africa – ha detto la vicepresidente della Fondazione Cariplo, Mariella Enoc –. L'Africa ha grandi potenzialità e i Paesi occidentali hanno il dovere di promuovere e sostenerne lo sviluppo. La mostra fotografica che si inaugura oggi è l'esempio di come su questi temi si debba attrarre l'attenzione dell'opinione pubblica a partire dai protagonisti: qui sono i ragazzi ad aver rappresentato per immagini la loro quotidianità; e altri ragazzi avranno modo, attraverso i laboratori didattici, di riflettere su queste cose: senza condivisione della conoscenza è difficile raggiungere gli obiettivi alti che il progetto si propone".
 
Tra il 29 e il 31 ottobre, a Parma, Torino, Milano e Siena, sono in programma gli incontri "Senegal: un partenariato per lo sviluppo" in cui saranno presentati i percorsi proposti alle scuole e i risultati del primo anno di ricerca sull'associazionismo senegalese in Italia. Agli incontri parteciperanno i rappresentanti delle fondazioni, i responsabili delle ONG e delle associazioni partner del progetto e gli ospiti senegalesi che riporteranno la propria testimonianza. Durante gli incontri sarà proiettato il video "Migrazioni e co-sviluppo: una opportunità per il dialogo interculturale" sulle attività di educazione interculturale proposte alle scuole italiane e senegalesi.
Per concludere il ciclo, nella serata del 31 ottobre, nello spazio Macchinazione teatrale della Fabbrica del Vapore, è previsto uno spettacolo con musica e balli tradizionali senegalesi proposti dal gruppo Ballet et rythme – Less Wakhul.

Per informazioni: www.fondazioni4africa.org



Child Guardian Award. Palmeri e Moioli premiano otto aziende per pubblicità nel rispetto dei bambini


CHILD GUARDIAN AWARD. PALMERI E MOIOLI PREMIANO OTTO AZIENDE PER PUBBLICITÀ NEL RISPETTO DEI BAMBINI

Milano, 28 ottobre 2009 – Otto campagne pubblicitarie attente ai diritti dei bambini sono state premiate con il Child Guardian Award dell'Associazione Terre des hommes dal Presidente del Consiglio comunale Manfredi Palmeri e dall'assessore alla Famiglia, Scuola e Politiche sociali Mariolina Moioli. I riconoscimenti, assegnati durante una cerimonia pubblica a Palazzo Marino, sono andati alle aziende Fiat, Falc Naturino, Coca-Cola, Tüv Italia, Coop, Ing Direct, Brevi e Barilla.
Nell'occasione è stato presentato il dossier "Proteggere i minori, tutelarne l'immagine", con i risultati della ricerca di GfK Eurisko sul rapporto giovani, media e pubblicità: la tv (con il 29% dei consensi) è il passatempo preferito dai bambini e i messaggi televisivi raccolgono il gradimento più elevato (69,5%).  

"In una società complessa serve una maggiore attenzione verso i messaggi che provengono dal mondo della comunicazione – ha detto il Presidente del Consiglio comunale Manfredi Palmeri – perché possono produrre effetti sui minori e sul loro percorso di crescita. Le iniziative culturali delle associazioni che coinvolgono direttamente il territorio si affiancano alle azioni di tutela dei bambini che vivono particolari momenti di difficoltà".

"Il Comune di Milano – ha detto l'assessore Mariolina Moioli – è attento nel cogliere gli stimoli che provengono dal territorio e nello specifico dai giovani e dalle loro famiglie. Per questa ragione, insieme all'Università Cattolica e alcune realtà del Terzo Settore, ha avviato nelle scuole corsi di formazione per giovani, genitori e insegnanti con l'obiettivo di diffondere un uso sempre più consapevole dei media e delle nuove tecnologie, ma anche istruire 'i grandi' sulle nuove opportunità che la tecnologia offre e guidare figli e alunni ad un uso responsabile. Credo che le istituzioni - ha concluso l'assessore - a qualunque livello, possano fare tanto sia per la salvaguardia dell'immagine dei minori, sia per evitare il dilagarsi di fenomeni di violenza a causa dell'uso distorto delle immagini".




--
Redazione del CorrieredelWeb.it
www.CorrieredelWeb.it

martedì 27 ottobre 2009

Verso Expo 2015. Milano punta sulla mobilità pedonale




VERSO EXPO 2015. MILANO PUNTA SULLA MOBILITÀ PEDONALE

Milano, 27 ottobre 2009 - Si è svolto questa mattina a Palazzo Marino il seminario "Milano Cammina" promosso dai consiglieri comunali Enrico Fedrighini, Paolo Gradnik e Carlo Montalbetti.
Il seminario è stato un'occasione per confrontarsi sulle diverse possibilità di trasformazione urbana attraverso l'ampliamento delle aree pedonali.  Assieme ai cittadini sono intervenuti i rappresentanti di associazioni culturali, come Luca Carra, Presidente di Italia Nostra Milano, Costanza Pratesi del FAI ed esperti di aree urbane come Andreas Kipar, architetto paesaggista.
Al convegno ha partecipato anche l'assessore alla Mobilità Trasporti e Ambiente Edoardo Croci che nel suo intervento ha illustrato alcuni esempi di città estere dove è stata attuata una politica "a favore del pedone", aggiungendo che anche Milano sta percorrendo la stessa strada, sostenuta dal consenso e dall'apprezzamento  dei cittadini.

Le isole pedonali - oltre ai benefici per la salute, la qualità della vita, la riqualificazione delle aree – hanno prodotto vantaggi anche di tipo economico: a Monaco di Baviera, per esempio, gli affari sono aumentati del 40% e a Copenhagen del 32% (fonte UITP Millenium Cities Database).

A Milano oggi, il 24% degli spostamenti cittadini avviene a piedi e il 35% con i mezzi pubblici.

"L'obiettivo dell'amministrazione è quello di realizzare aree pedonali collegate tra loro, creando un sistema in cui i pedoni possano muoversi in sicurezza – ha spiegato Croci –.  La realizzazione di nuove aree pedonali permetterà la riqualificazione di aree di valore storico e di migliorare la qualità della vita dei cittadini e dell'ambiente".

"La mobilità pedonale – ha dichiarato il Presidente del Consiglio comunale Manfredi Palmeri – non è in contraddizione con il dinamismo e lo sviluppo di una città moderna. Attraverso la realizzazione di percorsi pedonali si potranno valorizzare i nostri luoghi in termini non solo funzionali, ma anche culturali, estetici ed etici. Non bisogna pertanto avere paura di intraprendere alcuni cambiamenti: l'innovazione che rispetta la città ci fa coniugare passato e futuro".

Oggi a Milano le aree pedonali si estendono per 362.000 mq, pari a  0.28 mq per abitante. L'obiettivo è arrivare, entro il 2011, a 465.000 mq pari a 0.36 mq/ab con una crescita del 28,5% e di raddoppiarle entro il 2015.

Oltre alle nuove aree pedonali verranno create anche aree residenziali  per 260.000 mq: all'interno di esse, attraverso interventi di traffic calming (dossi, dissuasori della velocità, Zone 30), le auto circoleranno a velocità ridotta; sarà quindi scoraggiato il loro attraversamento.

Il Comune ha già avviato progetti per la diffusione della cultura della pedonalità insieme al Touring Club, al Fai e a Italia Nostra promuovendo iniziative culturali che prevedono itinerari a piedi per visitare i monumenti storici della città. Anche durante l'ultimo fuori salone del mobile e per il  recente evento "Milano Design in the city" sono stati creati percorsi pedonali tra gli showroom di arredamento e le esposizioni.

Lo scorso anno in alcune scuole milanesi è stato lanciato il progetto "Pedibus": i bambini sono stati invitati a raggiungere a piedi il proprio istituto percorrendo itinerari pedonali sicuri e accompagnati da adulti volontari.

Il Comune ha individuato tre ambiti di pedonalizzazione: aree dal valore storico e culturale, aree caratterizzate da una forte domanda pedonale e  campus universitari.

Le aree di valore storico e culturale sono la zona di Brera e Filodrammatici, quella della Biblioteca Ambrosiana, l'area di Brisa Gorani Sant'Ambrogio e via Beccaria.

Le aree caratterizzate da una forte domanda pedonale sono invece quelle del Quadrilatero della moda, la zona Navigli e l'area di via Paolo Sarpi.

Le zone dei campus universitari sono quelle della Bocconi, di Città studi (Politecnico/Statale), della Statale e della Cattolica e Sant'Ambrogio.

"Le politiche a favore della mobilità sostenibile avviate da questa amministrazione stanno dando risultati positivi – ha aggiunto Croci –. Nell'indagine Ecosistema Urbano, presentata ieri da Legambiente, Milano si colloca al 46° posto, conquistando tre posizioni rispetto a un anno fa, trentadue rispetto al 2006 e aggiudicandosi il 1° posto tra le metropoli italiane".




--
Redazione del CorrieredelWeb.it
www.CorrieredelWeb.it

Grani&Braci presenta: a cena con Maurizio Crema - Mercoledì 28 ottobre, dalle ore 19.30




Serata con lo scrittore e giornalista veneto che presenterà il suo nuovo libro di viaggio “Sulle ali del leone - A vela da Venezia a Corfù navigando lungo le rotte della Serenissima”

Mercoledì 28 ottobre, presso Grani&Braci, il nuovo ristorante, pizzeria e steak house recentemente aperto a Milano in Via Farini, avrà luogo una serata dedicata alla letteratura di viaggio.
Alle ore 19.30 lo scrittore e giornalista veneto Maurizio Crema presenterà per la prima volta a Milano il suo nuovo libro “ Sulle ali del leone - A vela da Venezia a Corfù navigando lungo le rotte della Serenissima”, Ed. Ediciclo. Seguirà alle ore 20.30 cena con l’autore. Sono aperte le prenotazioni al numero 02 3663 7422!

Da Venezia a Corfù in barca a vela, spinti dal vento, su una barca in legno d’antan, per rintracciare le orme della Serenissima. Un viaggio che riunisce avventura e storia, passione e poesia. Partire per tornare, viaggiare sull'onda
di un respiro più antico, arrivare ai confini di un sogno, quello di Venezia e del suo mondo, e scoprirne mille altri. E sapere di sale e solitudine, incrociare le energie di tanti. Navigare nel tempo e nella realtà per ricordare, capire, rian-
nodare. E far ritornare l'antico Golfo di Venezia, l'Adriatico, un ponte tra genti e culture dopo che per un secolo, l'ultimo, è stato un muro. A bordo di una barca a vela un po’ scassata ma tenace, un gruppo di avventurieri e un gior-
nalista, inseguono le orme della Serenissima lungo una rotta antica, percorsa un tempo dalle galee, da Venezia a Corfù passando per Croazia, Montenegro e Albania. Cercano la storia, ma soprattutto loro stessi, antenne e testimoni, viaggiatori e curiosi. In balia del vento e della vita che scorre.

Informazioni su Maurizio Crema:
Maurizio Crema, nato a Verona, vive a Venezia. Giornalista professionista de Il Gazzettino, collabora con D Donna Repubblica, Diario e la rivista East. Ha all'attivo reportage dai Balcani, India, Cina, Sud America. Con Ediciclo ha già pubbli- cato Viaggio ai confini dell’Occidente. In moto sulle strade dell’Albania (2005).


Gruppo Ethos
Grani & Braci è il nuovo ristorante, steak house e pizzeria nato dalla partnership tra Gruppo Ethos e Gruppo CIR Food (www.cir-food.it). Il Gruppo Ethos (www.gruppoethos.it) vanta un’esperienza ventennale nel settore della ristorazione e conta oggi altri tre ristoranti di successo: Sanmauro a Casatenovo, Lecco (www.sanmauroweb.it), Acqua e Farina ad Agrate Brianza, Milano (www.acquaefarina.net) e Risoamaro a Mariano Comense, Como (www.risomaro.it). Grani & Braci si propone come un innovativo punto di ritrovo per gustare piatti raffinati, gustose pizze e sfiziosi dessert in un ambiente elegante e cordiale. Attenzione alla qualità, disponibilità verso il cliente, versatilità dell’offerta, etica e passione sono i tratti distintivi di tutti i locali del Gruppo.

lunedì 26 ottobre 2009

Ecosistema urbano. Croci: “Milano continua a scalare la classifica”

ECOSISTEMA URBANO. CROCI: "MILANO CONTINUA A SCALARE LA CLASSIFICA"


Milano, 26 ottobre 2009 – E' stata presentata oggi a Roma "Ecosistema Urbano 2009", l' indagine che mette a confronto, attraverso un sistema di 27 indicatori, le prestazioni ambientali dei 103 comuni italiani capoluogo di provincia. La ricerca è stata realizzata da Legambiente con il contributo scientifico di Ambiente Italia e la collaborazione del Sole 24 ore.

Alla presentazione hanno partecipato Vittorio Cogliati Dezza, Presidente Nazionale di Legambiente, l'assessore alla Mobilità, Trasporti e Ambiente Edoardo Croci e Roberto della Seta della Commissione Ambiente del Senato.

Nel suo intervento Cogliati Dezza ha dichiarato che il raggiungimento di posizioni di testa per le metropoli è particolarmente impegnativo, ma che ottenere positivi risultati è possibile come ha fatto Milano.

Gli indicatori confermano il continuo miglioramento di Milano in campo ambientale: in soli tre anni il capoluogo lombardo ha guadagnato 36 posizioni nella classifica generale delle città italiane. Oggi Milano si colloca al 46° posto, conquistando tre posizioni rispetto allo scorso anno e aggiudicandosi il 1°posto tra le  metropoli italiane.

"C'è ancora spazio per migliorare - ha detto Croci esprimendo soddisfazione per i risultati ottenuti -. Questo riconoscimento ci incoraggia a proseguire nel rafforzamento delle misure avviate dall'amministrazione".

Milano, con i suoi 84 km vettura per abitante, è prima in classifica per l'offerta di trasporto pubblico, ed è al 2° posto per il numero di viaggi per abitante effettuati sui mezzi pubblici in un anno (443).
Con 55 auto ogni 100 abitanti il capoluogo meneghino presenta il dato migliore di tutta la Lombardia insieme a Sondrio.

Per quanto riguarda la mobilità sostenibile - un nuovo indicatore introdotto quest'anno che comprende fattori come le ztl,  i parcheggi di interscambio, il carsharing e il bikesharing - Milano  si colloca al 3° posto.

Milano migliora anche negli indici dei consumi elettrici, di carburante e idrici.

Passi in avanti sono stati fatti anche nel miglioramento della qualità dell'aria: le concentrazioni annue di PM10 si sono ridotte ulteriormente rispetto all'anno precedente passando dai 51 mg/m3 del 2007 ai 44 mg/m3 nel 2008, con un graduale avvicinamento alla media prevista per legge, di 40 mg/m3.

La qualità dell'aria è migliorata anche grazie ad Ecopass che nel 2008 ha portato a una riduzione del traffico del 14,4% nell'area sottoposta a pedaggio e del 3,4% all'esterno e a un aumento del 5,7% dei passeggeri trasportati dal trasporto pubblico.

Altri indicatori mostrano un progressivo miglioramento per Milano: le aree verdi, per le quali la città si colloca al 7° posto, e l'efficienza del sistema di depurazione delle acque, grazie al quale Milano si trova nel gruppo dei comuni virtuosi al 20° posto.

"L'anno prossimo contiamo di raggiungere risultati ancora migliori - ha aggiunto Croci -. Grazie anche a una serie di azioni come il teleriscaldamento e il bikesharing che nel 2009 hanno visto un importante sviluppo".




--
Redazione del CorrieredelWeb.it
www.CorrieredelWeb.it

venerdì 23 ottobre 2009

Infanzia a Milano. In 2 anni oltre 1000 posti in più nei nidi

INFANZIA. IN DUE ANNI OLTRE 1000 POSTI IN PIÙ NEI NIDI Approvati in Giunta i finanziamenti per le strutture private convenzionate e i servizi accreditati. Via libera anche allo stanziamento per le scuole paritarie


Milano, 23 ottobre 2009 – "Entro la fine dell'anno daremo un posto al nido e alla scuola dell'infanzia ad ogni famiglia che ne ha fatto richiesta". Era questo l'impegno preso a settembre dall'assessore alla Famiglia, Scuola e Politiche sociali Mariolina Moioli, all'apertura dell'anno educativo 2009/10.

"Oggi, grazie all'investimento di 18.000.000 di euro approvato dalla Giunta, siamo in grado di ampliare l'offerta dei nidi e garantire un posto a tutti i bambini di età compresa tra 0 e 3 anni", ha spiegato Moioli.

Dal 2006 a oggi l'offerta dei posti nido è sensibilmente aumentata; "basti pensare – ha dichiarato l'assessore – che attualmente possiamo contare su 1.707 posti nei nidi privati, a fronte dei 710 di tre anni fa. Inoltre, abbiamo aumentato anche l'offerta nei nidi in appalto, oggi accreditati: nell'anno educativo 2006/07, su 51 nidi in appalto, disponevamo di 1.400 posti. Oggi, con 53 strutture accreditate, possiamo contare su 1.500 posti nido. Se a questi aggiungiamo quelli delle strutture comunali, l'offerta complessiva arriva a 10.590: vanno aggiunti, infatti, i 780 posti dei Tempi per le famiglie e 60 posti del Centro Prima Infanzia".

"Anche i finanziamenti, per i nidi convenzionati e accreditati, sono aumentati nel corso degli anni –ha sottolineato Moioli - : si è passati da un investimento di 9.092.000 euro nel 2006 ai 18.000.000 di euro approvati oggi in Giunta. Una spesa che è dunque raddoppiata in tre anni".

Ad oggi, la situazione dei Nidi e delle Scuole d'Infanzia – privati, accreditati e comunali - è la seguente:
  •    Nidi d'Infanzia:

-    Capienza: 9.750 + 780 (TPI) + 60 (CPI)
-    Bambini assegnati: 9.265
-    Posti liberi: 475
-    Lista d'attesa: 465
-    Saldo attivo posti: 10
  •     Scuole dell'Infanzia:

-    Capienza: 22.007
-    Bambini assegnati: 21.851
-    Lista d'attesa: 21
-    Anticipatari in lista d'attesa: 124
-    Posti disponibili: 156
-    Saldo attivo posti: 11


Nella seduta di oggi la Giunta ha anche approvato una delibera per l'assegnazione dei fondi a favore della parità scolastica.
"Si tratta di 550.000 euro – ha detto Moioli - che andranno alle Scuole dell'Infanzia paritarie convenzionate con l'Amministrazione comunale. L'obiettivo è quello di consentire alle famiglie milanesi di poter scegliere la scuola migliore per il proprio bambino, senza dover rinunciare alla qualità, ma contenendo le spese che altrimenti graverebbero sul bilancio domestico".

Lo scorso anno scolastico, il contributo ammontava a 510.000 euro; ne hanno usufruito 96 scuole, prevalentemente dell'infanzia.
Quest'anno il contributo è aumentato di 40.000 euro e sarà ripartito in base al numero degli iscritti e alle relative sezioni di ciascun istituto.



--
Redazione del CorrieredelWeb.it
www.CorrieredelWeb.it

Milano punta sulla sostenibilita' con “Design in the city”

AMBIENTE. CON "DESIGN IN THE CITY" MILANO PUNTA SULLA SOSTENIBILITA'


Milano, 23 ottobre 2009 – L'assessore alla Mobilità, Trasporti e Ambiente Edoardo Croci è intervenuto oggi a un incontro sul tema "Il design dei servizi tra grandi eventi e sostenibilità" che si è tenuto presso lo Straf Hotel. L'incontro, che ha visto la partecipazione del vice Presidente della Torino Design Week Ruben Abbattista, rientra nel programma di "Milano design in the city", la manifestazione rivolta agli appassionati del design che prevede quattro giorni di iniziative, con percorsi rigorosamente a piedi, in bicicletta o con i mezzi pubblici tra showrooms di arredamento, eventi culturali e attività di intrattenimento.
"L'obiettivo di Milano design in the city - ha detto Croci – è quello di presentare agli occhi del grande pubblico ciò che già Milano offre nel settore del design, con un'attenzione particolare all'ambiente. Tutti i percorsi proposti ai visitatori possono essere seguiti a piedi, in bici o utilizzando i mezzi di trasporto pubblico".
L'evento, promosso da DesignPartners, è patrocinato dal Comune di Milano.


--
Redazione del CorrieredelWeb.it
www.CorrieredelWeb.it

mercoledì 21 ottobre 2009

Scala: Orchestra Filarmonica, nuova stagione

SCALA. PRESENTATA LA NUOVA STAGIONE DELL'ORCHESTRA FILARMONICA
Finazzer Flory: "Più partecipazione e maggior pathos alla ricerca di un applauso fuori tempo"

Milano, 21 ottobre 2009 – "La nostra politica è quella di cercare un applauso fuori tempo: una persona che applaude fuori tempo è infatti un nuovo amico della musica classica. Sosteniamo più partecipazione e maggior pathos. La Filarmonica della Scala rappresenta perfettamente, per storia e passione, questa strategia".

Lo ha detto l'assessore alla Cultura Massimiliano Finazzer Flory intervenendo questa mattina alla presentazione della stagione 2009/2010 della Filarmonica della Scala. Con la nuova stagione, che si aprirà il prossimo 7 novembre, la Filarmonica supererà la soglia dei mille concerti. Un traguardo simbolico cui si aggiungerà nel giugno 2010 il ritorno del fondatore, il Maestro Claudio Abbado, per due concerti straordinari.

In allegato il programma completo della stagione



--
Postato  su TuttoTeatro

GAM mostra dedicata a Emilio Longoni



CULTURA. ALLA GAM UNA MOSTRA DEDICATA A EMILIO LONGONI

Finazzer Flory: "Ventitrè emblematici dipinti esplicativi per la nostra storia"

Milano, 21 ottobre 2009 – "Nell'ambito del progetto Milano si racconta, che segue il passo di una città che ama le distanze e non ha paura di abitarle, la Galleria d'Arte Moderna ospita una mostra di studio dedicata a Emilio Longoni, in occasione dei 150 anni dalla sua nascita, con l'esposizione di ventitré emblematici dipinti rappresentativi della sua produzione e al contempo esplicativi per la nostra storia".

Lo ha detto l'assessore alla Cultura Massimiliano Finazzer Flory intervenendo questa mattina alla presentazione della mostra "Emilio Longoni 2 collezioni", in programma alla Galleria d'Arte Moderna di via Palestro 16 da domani, 22 ottobre, al 31 gennaio 2010.

"Attraverso le opere del pittore conservate in due collezioni, quella della Galleria d'Arte Moderna e quella della Banca di Credito Cooperativo di Barlassina, generoso promotore dell'iniziativa – ha spiegato Finazzer Flory - possiamo riscoprire un originale percorso d'artista che attraversa l'esperienza del verismo, del divisionismo e del simbolismo".

La rassegna mette a confronto opere di grandissima qualità del grande maestro lombardo, vissuto tra Ottocento e Novecento, otto appartenenti alla stessa Gam e quindici di proprietà della Banca di Credito Cooperativo di Barlassina, cittadina natale dell'artista. Gli otto capolavori appartenenti alla Gam sono stati restituiti alla loro originaria luminosità, grazie ai restauri finanziati dalla Banca di Barlassina. L'incontro tra la Banca e il Museo si qualifica infine come una operazione culturale di alto livello che contribuisce a ricreare un rapporto virtuoso tra pubblico e privato, diffondendo la conoscenza di un grande artista come Longoni.
La mostra, inoltre, offre una rilettura di carattere scientifico dell'opera di Longoni, curata da Giovanna Ginex che ha dedicato anni di studio all'attività dell'artista.

In allegato una scheda della mostra





--
Postato  su TuttoMostre

Sciopero mezzi pubblici. Ecopass sospeso a Milano

SCIOPERO MEZZI PUBBLICI. VENERDÌ 23 OTTOBRE ECOPASS SOSPESO  

Milano, 21 ottobre 2009 - L'Amministrazione comunale ha deciso di sospendere l'applicazione del provvedimento Ecopass per l'intera giornata di venerdì 23 ottobre a causa dello sciopero del trasporto pubblico proclamato dalle organizzazioni sindacali Cobas, Cub e Sdl.
Il Comune ha autorizzato anche la liberalizzazione dei turni di servizio dei taxi solo per il carico in città, dalle ore 9.00 alle 15.00 e dalle 18.00 alle 24.00.



--
Redazione del CorrieredelWeb.it
www.CorrieredelWeb.it

Milano 21minuti


 

Milano, 19, 20 e 21 novembre 2009

Eccellenza, sostenibilità e innovazione:

21 grandi in 21 minuti per ispirare il cambiamento

 

 

 

Milano, 21 ottobre 2009 –  Cosa hanno in comune uno degli architetti italiani più impegnati in tema di efficienza energetica, la portavoce della non violenza, il cuoco del momento,  uno dei più visionari, coraggiosi e influenti imprenditori sociali contemporanei, un brillante economista e sociologo inglese che ha affrontato la questione del cibo nel mondo, il neuroscienziato italiano che ha legato il proprio nome alla scoperta dei neuroni specchio e un'alpinista italiana che ha conquistato undici Ottomila, senza uso di bombole di ossigeno e che ben conosce la legge dell'economia? La risposta è semplice: Eccellenza, Sostenibilità e Innovazione.

Proprio questi sono i temi centrali della prima edizione di 21 Minuti – I saperi dell'eccellenza, l'occasione per incontrare 21 tra le menti più appassionate, innovative, creative e brillanti del terzo millennio che si terrà a  Milano, Palazzo del Ghiaccio, il 19, 20 e 21 novembre 2009, dove 21 protagonisti di settori diversi (filosofia, arte, scienza e economia) condivideranno le loro esperienze e daranno risposte e stimoli a professionisti, manager,  imprenditori e tutti coloro che stanno cercando chiavi di lettura più efficaci.

L'evento è organizzato da InformaAzione, società che da oltre dieci anni opera nell'ambito della formazione, con il Patrocinio della Comunità Europea per l'anno europeo della Creatività e Innovazione (European Year of Creativity and Innovation - EYCI). L'obiettivo è accrescere la consapevolezza dell'importanza della creatività e dell'innovazione quali competenze chiave per lo sviluppo personale, sociale ed economico.

I consumatori di oggi sono sempre più sensibili attenti e consapevoli, sono alla ricerca di prodotti di eccellente qualità con un impatto ambientale ridotto e ricadute positive in termini sociali, un'impresa non semplice da realizzare ma che  qualcuno ha già percorso con successo: Davide Oldani per esempio, che in tempi non sospetti, ha aperto il suo ristorante dove i clienti possono degustare  piatti  di altissimo livello a un prezzo accessibile; oppure Mario Cucinella con la sua Casa 100K a basso impatto ambientale e a costi sostenibili; o ancora Sanjit Bunker Roy, imprenditore sociale fondatore del Barefoot College, un sofisticato modello di microeconomia, che prevede una forma di sviluppo sostenibile per creare piccole comunità autosufficienti. Un modello di impresa di successo:grazie ai suoi sforzi infatti circa 100.000 persone in 110 villaggi ora hanno accesso all'acqua potabile, all'istruzione, alla salute e al lavoro.

Tra i relatori ci saranno inoltre: la portavoce della non violenza Tara Gandhi (India) l'ambasciatore di creatività e innovazione Erno Rubik (Ungheria), il neuroscienziato Giacomo Rizzolatti (Italia) che ha legato il proprio nome alla scoperta dei neuroni specchio, il clown-regista Miloud Oukili (Francia), l'alpinista Nives Meroi (Italia), Mario Moretti Polegato, presidente del Gruppo Geox (Italia), lo storico Shlomo Ben-Ami (Israele), grande esperto del conflitto mediorientale,  la prima ballerina del Maggio Fiorentino Letizia Giuliani, la psichiatra, scrittrice e pittrice, attivista per i diritti della donna Rita El Khayat, (Marocco), l'economista sociologo Raj Patel (Gran Bretagna) e altri ancora.

Accanto al panel dei relatori, sul palco salirà Patrizio Paoletti, figura di spicco nel panorama della formazione internazionale, ispiratore di 21minuti che ha commentato: "21minuti è una palestra di idee dove si incontrano persone che hanno avuto una visione dell'insieme, che non si sono perse nei dettagli, e che hanno raggiunto il premio della realizzazione: il risultato, ma anche – e forse soprattutto – la bellezza del percorso."

 

PROGRAMMA:

 

19 novembre 2009: VISIONE

- Benvenuto e Introduzione
- Giacomo Rizzolatti: Reciprocità

- Tegla Loroupe: Tenacia

- Gilead Sher: Ascolto

- Mario Cucinella: Re-Design

- Pier Mario Vello: Passione

- Patrizio Paoletti: Metodo F.A.S.E

- Miloud Oukili: Dignità

- Bunker Roy: Risveglio

- Q&A's

20 novembre 2009: CREATIVITÀ

- Patrizio Paoletti: Eccellenza e Sostenibilità

- Michael Gazzaniga: Curiosità
- Davide Oldani: Semplicità
- Erin Gruwell: Fiducia

- Julio Velasco: Ispirazione
- Rita El Kayat: Riscatto

- Patrizio Paoletti: sistema R.A.D.R.O

- Erno Rubik: Puzzle

- Q&A's

21 novembre 2009: STRATEGIA

- Patrizio Paoletti: Ispirazione e prefigurazione

- Mario Moretti Polegato: Forza di un'Idea

- Letizia Giuliani: Interpretazione

- Nives Meroi: Fair-Play

- Raj Patel: Misura

- Mario Brunello: Anti Ruggine

- Shlomo Ben Ami: l'Identità

- Tara Gandhi: Non Violenza

- Patrizio Paoletti: Vivere Appassionatamente

 

* * *

 

InformaAzione, società di formazione con sede a Bastia Umbra (Perugia), ha sviluppato conoscenze specialistiche nell'arco di oltre dieci anni di attività offrendo soluzioni nell'ambito della formazione e della consulenza grazie a una gamma completa di servizi, corsi, seminari e master. La mission di InformaAzione è mettere i propri clienti nelle migliori condizioni per organizzare le proprie conoscenze ed esperienze a vantaggio di una visione d'insieme dinamica e sostenibile. La metodologia di lavoro si fonda su un innovativo sistema educativo di idee e strumenti pratici orientati allo sviluppo dei potenziali umani, Pedagogia per il Terzo Millennio®. Website: www.informaazione.orgwww.21min.org.

 

* * *

 

Per ulteriori informazioni, interviste, immagini:

 

Barbara Grimoldi, ufficio stampa InformaAzione tel. +39 075 8002499, mob. +39 346 6807179,

e-mail: ufficiostampa@informaazione.org

 

Teatro degli Arcimboldi la Notte dei Pubblivori



AL TEATRO DEGLI ARCIMBOLDI LA NOTTE DEI PUBBLIVORI
Finazzer Flory: "La pubblicità è un genere che appartiene al cinema e al racconto dei sogni"

Milano, 21 ottobre 2009 - L'assessore alla Cultura Massimiliano Finazzer Flory ha presentato questa mattina la terza edizione de "La Notte dei Pubblivori", in programma al Teatro degli Arcimboldi venerdì 23 e sabato 24 ottobre, a partire dalle 21.30.

"Se allarghiamo il concetto di cultura a creatività – spiega Finazzer Flory -, capiamo immediatamente che la pubblicità è un genere che si apparenta al cinema, ovvero al racconto di sogni, desideri, inquietudini, speranze, senza i quali non saremmo animali curiosi e consapevoli, specialmente quando la posta in gioco è l'effervescenza di  una nuova ecologia dei Media".

Alle 21.30 del 23 e 24 ottobre, il Teatro degli Arcimboldi ospiterà la proiezione della 29esima edizione della Notte dei Pubblivori, con lo speciale "Eco – logic" : 20 anni di spot per il sociale e l'ambiente, un viaggio semantico sull'evoluzione dello stile e della creatività del linguaggio pubblicitario mondiale che tratta i temi dell'eco-responsabilità, ambientali e sociali.

Saranno proiettati anche gli spot del Gorilla batterista Cadbury, il ritorno di Wazzup di Budweiser, i migliori video del Viral Film Festival e i classici delle passate edizioni della Notte dei Pubblivori; una sezione speciale sarà dedicata alle grandi stelle del cinema che hanno interpretato spot memorabili come Omar Sharif, John Travolta, Paul Newman, Kim Basinger, Brad Pitt, Dustin Hoffman, Antonio Banderas, John Cleese, Mickey Rooney, Brigitte Bardot, Charlie Chaplin, Jackie Chan, Val Kilmer, Hugh Laurie, Gérard Depardieu, Uma Thurman, Brad Pitt, Leonardo di Caprio, Richard Gere, Mélanie Griffith, Bob Hope.

La Notte dei Pubblivori è una grande maratona pubblicitaria che presenta 500 spot a sera.

La proiezione è suddivisa in 4 tempi di circa un'ora e 15 minuti ciascuno, con intervallo per il sampling dei prodotti offerti dagli sponsor e dai media partners. Gli spot sono selezionati da una collezione che si arricchisce ogni anno di circa 900mila soggetti provenienti da tutto il mondo. L'evento, nato in Francia dall'intellettuale francese Jean Marie Boursicot, da più di 25 anni riempie teatri e sale cinematografiche di tutto il mondo.

Biglietti: intero 10 euro, ridotto 7, prevendita Ticket One












--
Redazione del CorrieredelWeb.it
www.CorrieredelWeb.it

martedì 20 ottobre 2009

12 vip in mostra a Palazzo Clerici contro cecità. da Palmeri e Landi messaggio di sensibilizzazione

12 VIP IN MOSTRA A PALAZZO CLERICI CONTRO CECITÀ. DA PALMERI E LANDI MESSAGGIO DI SENSIBILIZZAZIONE

Milano, 20 ottobre 2009 – La conduttrice Mara Venier, gli stilisti Chiara Boni, Elio Fiorucci e Romeo Gigli, il fotografo Bob Krieger, lo scrittore e musicista Moni Ovadia, il Presidente della Camera nazionale della Moda Mario Boselli, l'assessore alla Cultura di Bologna Nicoletta Mantovani Pavarotti: sono alcuni dei 12 personaggi famosi ritratti dall'obiettivo di Graziella Vigo per 'Live your vision – ritratti in chiaro e scuro', in mostra a Palazzo Clerici dal 21 al 23 ottobre per sostenere la prevenzione e la cura della cecità nel mondo. Fino al 25 ottobre, inoltre, mandando un sms al numero 48582, è possibile donare un euro necessario per l'acquisto di una dose di vitamina A e prevenire la cecità infantile nei Paesi in via di Sviluppo.
L'iniziativa, promossa da Cbm Italia Onlus e patrocinata dal Comune di Milano, è stata presentata a Palazzo Marino dal Presidente del Consiglio comunale Manfredi Palmeri e dall'assessore alla Salute Giampaolo Landi di Chiavenna.

"A Milano la solidarietà oltrepassa i confini della città – ha detto il Presidente Palmeri – e si apre al mondo grazie a Cbm, associazione Benemerita dal 7 dicembre 2008, capace di coniugare organizzazione professionale e impegno sociale per la prevenzione di cecità e altre forme di disabilità. Istituzioni, personaggi famosi e tutti i milanesi possono contribuire alla salute di uomini, donne e bambini che vivono nelle zone più povere del Pianeta".

"Secondo l'Istat – ha spiegato l'assessore Landi di Chiavenna – la Lombardia è la prima Regione italiana per numero di ciechi, e si stima che gli ipovedenti siano il triplo. L'azione di sensibilizzazione sulla necessità di controlli regolari della vista ad ogni età e la diffusione di una cultura della prevenzione precoce delle malattie oculari devono quindi essere incessanti. L'impegno deve però varcare i confini della nostra Regione e dell'Italia per raggiungere quei Paesi in via di sviluppo dove la cecità vuol dire anche povertà ed emarginazione".



--
Redazione del CorrieredelWeb.it
www.CorrieredelWeb.it

lunedì 19 ottobre 2009

A BikeMi il premio miglior progetto di mobilità sostenibile

A BIKEMI IL PREMIO "MIGLIOR PROGETTO DI MOBILITA' SOSTENIBILE"

Milano, 19 ottobre 2009 - BikeMI, il bikesharing del Comune di Milano, è stato premiato come "miglior progetto di mobilità sostenibile 2009" alla quinta edizione del forum dedicato alla mobilità nei centri urbani che si è tenuto a Conegliano Veneto. Il convegno, dal titolo "Mobilità (davvero) sostenibile", fa parte degli eventi collegati al Gran Gala Ciclistico Internazionale che si è svolto oggi.

"Questo riconoscimento, che fa seguito alla mia nomina a Presidente del 'Club delle città per il Bike Sharing', costituisce un importante incoraggiamento per proseguire nello sviluppo del nostro servizio di bikesharing", ha commentato l'assessore alla Mobilità, Trasporti e Ambiente Edoardo Croci.

Il bikesharing di Milano è ormai un progetto di successo riconosciuto anche a livello nazionale. Ad oggi, gli abbonamenti annuali sottoscritti sono 12.300,quelli giornalieri 10.142 e 2.331 i settimanali. I prelievi totali sono 551.326 con punte giornaliere di 4.552.

Al forum hanno partecipato Costantino Ruggiero, direttore generale Confindustria-ANCMA, Marco Benedetti, docente di Ecologia e Biotecnologie Ambientali all'Università di Venezia, che ha presentato una panoramica internazionale su come viene utilizzata la bicicletta all'estero, spiegando come la scienza stia lavorando per garantire ai ciclisti condizioni migliori e di come le politiche comunitarie siano finalmente orientate a tutelare la sicurezza di chi va in bici.

Marino Bartoletti, Presidente dell'Associazione Italiana Città Ciclabili, ha sottolineato la scarsa capacità della politica di tradurre i progetti in fatti concreti e auspicato un "bici-pride" in cui gli utenti delle due ruote possano rivendicare i propri diritti e spazi.



--
Redazione del CorrieredelWeb.it
www.CorrieredelWeb.it

Orchestra Simon Bolivar. Moratti: "Con la musica un'opportunità di riscatto sociale"

SCALA - ORCHESTRA SIMÓN BOLÍVAR. MORATTI: "CON LA MUSICA UN'OPPORTUNITA' DI RISCATTO  SOCIALE "

Milano, 19 ottobre 2009 – "É un'orchestra straordinaria perché oltre al significato musicale ne ha uno educativo e di reinserimento sociale. L'esempio del Maestro Abreu è motivo di grande gratitudine. Attraverso la musica egli ha dato a tanti giovani l'opportunità di crescere, di trovare la propria strada e riconquistare la propria dignità".

Lo ha detto il Sindaco Letizia Moratti alla presentazione del concerto straordinario della Sinfónica de la Juventud Venezolana Simón Bolívar, diretta dal Maestro Gustavo Dudamel, a favore dell'Associazione Children in Crisis Italy Onlus in programma questa sera, alle ore 20, al Teatro alla Scala.

Alla conferenza stampa erano presenti la Duchessa di York Sarah Ferguson, presidente onorario dell'associazione, il Maestro Dudamel, Josè Antonio Abreu, fondatore del Sistema nazionale di orchestre giovanili del Venezuela, Barbara Bianchi Bonomi, Presidente di Children in Crisis Italy e Michael Hilti, Presidente della Hilti Foundation. 

"Si tratta di una serata speciale  – ha sottolineato il Sindaco – anche perché il ricavato, oltre a migliorare le condizioni di vita e la formazione dei bambini in molti Paesi poveri del mondo, contribuirà a dar vita a Milano, in zona 6,  all'orchestra giovanile 'Pepita' che proporrà ai ragazzi un programma di riabilitazione attraverso la musica secondo il modello venezuelano del maestro Abreu".

Dai barrios del Venezuela i "ragazzi di strada" dell'orchestra Simòn Bolivar approdano al tempio della lirica mondiale per festeggiare in musica i primi dieci anni di attività in Italia dell'associazione Children in Crisis, fondata nel 1993 in Gran Bretagna dalla Duchessa di York Sarah Ferguson. Il Teatro alla Scala ospiterà per la prima volta i giovanissimi talenti della Sinfónica de la Juventud Venezolana Simón Bolívar guidati da Gustavo Dudamel. 

Il giovane maestro venezuelano salirà sul podio del Piermarini per dirigere l'orchestra nell'esecuzione di musica latino-americana e della Sinfonia n. 4 di Pëtr Il'ic Cajkovskij. La Sinfónica de la Juventud Venezolana Simón Bolívar riunisce 200 tra i migliori giovani musicisti ed è l'organo centrale del Sistema Nacional de Orquestas Juveniles e Infantiles de Venezuela fondato nel 1975 dal Maestro José Antonio Abreu. Musicista ed ex ministro della cultura, Abreu ha creato una rete d'istruzione musicale che coinvolge 250 mila ragazzi, la maggior parte proveniente da famiglie disagiate.

La missione di Children in Crisis, associazione non profit presente in Italia dal 1999, è di offrire ai bambini meno fortunati formazione e istruzione come opportunità di riscatto umano e sociale. Dall'Afghanistan alla Sierra Leone, dal Congo all'Ecuador, l'associazione è presente in numerosi Paesi poveri, dove offre ai bambini la possibilità di frequentare la scuola e di sviluppare il proprio potenziale per costruire un futuro migliore per sé, la loro famiglia, la comunità. 

Per l'occasione la Scala aprirà le porte al giovane pubblico, riservando ai ragazzi al di sotto dei diciotto anni 100 posti di prestigio in platea al prezzo speciale di 20 euro.




--
Redazione del CorrieredelWeb.it
www.CorrieredelWeb.it

Al via la 10a edizione del Capodanno Celtico

AL VIA LA 10a EDIZIONE DEL CAPODANNO CELTICO
Tre giorni di musica e rievocazioni storiche alla scoperta delle origini di Milano

Milano, 19 ottobre 2009 – Venerdì 23 ottobre si apre a Milano la 10a edizione del "Capodanno Celtico", tre giorni di musica, danze, spettacoli, concerti, artigianato e rievocazioni storiche per ricordare le antiche origini celtiche della città.

La manifestazione, che si svolge nella suggestiva cornice del Castello Sforzesco, è realizzata dall'Associazione culturale Capodanno Celtico Onlus, con il patrocinio e il contributo dell'Assessorato al Turismo, Marketing territoriale e Identità del Comune, della Provincia (Assessorato alla Cultura) e della Regione Lombardia (Assessorato alle Culture, Identità e Autonomie).

"Milano celebra nuovamente la sua storia più antica, con tre giorni di grande festa – commenta l'assessore Massimiliano Orsatti -. Clan e gruppi di rievocazione sfileranno durante le giornate di sabato e domenica, nel cuore originario della nostra città, ridisegnandone gli antichi percorsi. Il Capodanno celtico, con la sua musica, le danze popolari, i profumi e i sapori delle antiche terre celtiche, rappresenta un'occasione per riscoprire le tradizioni e le radici della nostra cultura".

Il festival milanese, con le sue oltre 100.000 presenze registrate nel 2008, è entrato di diritto nel panorama internazionale dei grandi eventi dedicati alla cultura celtica, conquistando l'attenzione e l'interesse del pubblico di tutta Europa.

Il programma prevede concerti di gruppi folk internazionali come gli scozzesi Tannahill Weavers (venerdì 23 ottobre), i Filska e i Shooglenifly (sabato 24 ottobre), la Finlay MacDonald Band e la Neilston District Pipe Band (domenica 25 ottobre). I concerti inizieranno alle ore 21.00. Ampio spazio verrà dato anche a nuovi e interessanti sguardi sulla cultura celtica.

Gruppi di rievocazione storica, provenienti da tutta Europa, allestiranno, nella zona compresa tra il Castello Sforzesco e il parco Sempione, accampamenti celtici, laboratori di artigianato e stage per far rivivere l'atmosfera dei villaggi dei Celti.

La festa del "trinox samoni", le tre notti di samonios, unica attestata dal calendario di Coligny e corrispondente alle "tre notti di samain" che segnavano l'inizio del primo mese dell'anno nel calendario irlandese, indicava insieme la fine e l'inizio dell'anno celtico, momento in cui si apriva la comunicazione fra il mondo sotterraneo dei morti e quello dei vivi. Il suo ricordo è conservato nel nostro calendario nella festa di Ognissanti.  

Tutti i concerti e gli appuntamenti del Capodanno Celtico sono a ingresso libero.

In allegato il programma della manifestazione

Allegati


Day Spa a Milano




Se cercate la pace dei sensi, il trionfo del riposo e del silenzio
Elation vi propone una Day Spa a Milano. Lontanissimi dallo stress
della città approfittate dei benefici che può offrire una giornata
alle terme. L'acqua dona beneficio alla salute del corpo e della
mente. Un modo per rilassarsi e ritrovare il proprio equilibrio
psicofisico.

La Day Spa è un'oasi di benessere e silenzio dedicata ai cultori dello
star bene e in forma.

Il termine deriva direttamente dalla cittadina belga Spa, nota fin
dall'antichità per le sue acque minerali. Spa cominciò a svilupparsi
nel XVI secolo quando la reputazione delle sue acque favorì il
commercio nella città. Grazie all'afflusso di turisti inglesi che
frequentavano Spa sin da quel secolo, il nome della città è divenuto
un termine generico per il termalismo, dapprima in inglese e poi anche
in altre lingue.

Tuttavia diverse fonti indicano un'etimologia fantasiosa del termine,
come ad esempio il falso acronimo salus per aquam, oppure la
contrazione di "espa" e altre numerose varianti.
È certamente da attribuire agli antichi romani la passione per le
terme, usate da tutta la popolazione romana, come centro di riposo,
socializzazione e benessere, ed esportate in tutte le zone da loro
colonizzate.(fonte Wikipedia)

Una Day Spa può rappresentare un'interessante alternativa ai soliti
regali di laurea. All'interno del catalogo Elation troverete tutte le
proposte che soddisferanno le vostre esigenze.



Per maggiori info:
tel. 045.8106017
fax. 045.8198413


Mostra “Shunga, Arte ed Eros nel Giappone del periodo Edo”




CULTURA. FINAZZER FLORY A PRESENTAZIONE MOSTRA "SHUNGA, ARTE ED EROS NEL GIAPPONE DEL PERIODO EDO"

Milano, 19 ottobre 2009 – Domani, martedì 20 ottobre, alle ore 12.00, nella Sala delle Otto Colonne a Palazzo Reale, l'assessore alla Cultura Massimiliano Finazzer Flory interverrà alla presentazione della mostra "Shunga  - Arte ed Eros nel Giappone del periodo Edo".

Partecipano:
Giovanna Masoni Brenni, capo dicastero Attività culturali del Municipio di Lugano
Gabriele Mazzotta, Presidente della Fondazione Antonio Mazzotta
Francesco Paolo Campione, direttore del Museo delle Culture di Lugano e commissario della mostra
Domenico Piraina, responsabile coordinamento e gestione mostre Palazzo Reale



--
Redazione del CorrieredelWeb.it
www.CorrieredelWeb.it

venerdì 16 ottobre 2009

Milano potenzia raccolta carta



AMBIENTE. POTENZIATA IN COMUNE LA RACCOLTA DELLA CARTA
Nella sede di via Larga avviato il progetto "Cart'uffici"

Milano, 16 ottobre 2009 – E' stato avviato oggi il nuovo servizio di raccolta differenziata della carta negli uffici comunali di via Larga. Il progetto, realizzato da Comune e Amsa assieme a Comieco (Consorzio Nazionale Recupero e Riciclo degli Imballaggi a base cellulosica), prevede la modifica dell'attuale sistema di raccolta, in funzione del suo potenziamento.

La carta è tra i materiali più utilizzati negli uffici pubblici: solo nei locali di via Larga, dov'è in vigore la raccolta differenziata, il 53% dei rifiuti prodotti e ancora consegnati in forma "indifferenziata" è costituito da materiale cartaceo.
Una risorsa preziosa da non disperdere ma da valorizzare: grazie ad un efficiente sistema di raccolta differenziata, infatti, la carta, il cartone e il cartoncino possono trasformarsi e tornare a nuova vita più volte. Per questo motivo il Comune, Amsa e Comieco hanno dato vita a un progetto ad hoc.

Tutti i dipendenti dovranno utilizzare il "vecchio cestino da scrivania" per la carta, mentre le aree comuni e quelle dove c'è un maggior consumo di carta, ospiteranno contenitori di grande capienza per tenere separati la carta dall'indifferenziato e da plastica e lattine. L'informazione ai dipendenti verrà potenziata grazie alla distribuzione di pieghevoli informativi e l'affissione di locandine. L'obiettivo è informare i singoli operatori sui benefici del gesto che quotidianamente viene chiesto loro di effettuare.

Il buon esito dell'iniziativa dipende dalla responsabilità dei singoli attori: i dipendenti che saranno chiamati a differenziare carta, cartone e cartoncino dal resto dei materiali; Comune e Amsa che si occuperanno del ritiro del materiale raccolto e Comieco che garantirà l'avvio al riciclo dello stesso, attraverso la sua rete di aziende consorziate.

"Milano è un modello di riferimento nel campo dei servizi ambientali, un modello che si basa sulla raccolta differenziata e sull'impianto di termovalorizzazione – ha detto l'assessore all'Arredo, Decoro urbano e Verde Maurizio Cadeo -. Intendiamo riaffermare e implementare questo modello anche attraverso l'aumento delle varie frazioni di differenziata. In questo senso va l'iniziativa 'Cart'uffici', che vogliamo estendere gradualmente a tutti gli uffici comunali".


"Trasformare i rifiuti in risorsa è da sempre uno dei principali obiettivi di Amsa - ha spiegato il Presidente dell'azienda, Sergio Galimberti –. Per questo motivo, anche in questa occasione, promuoviamo un'iniziativa tesa all'incremento del riciclo dei prodotti, in particolare di carta e cartone, poiché i rifiuti cartacei sono quelli maggiormente presenti negli uffici e rappresentano circa il 13% del rifiuto raccolto. Questi progetti vengono avviati e sostenuti nella prospettiva futura di un coinvolgimento di tutti gli uffici pubblici e nella speranza di poter arrivare a consumare, per la produzione di documentazione, solo carta riciclata e di poter avviare così processi più rispettosi dell'ambiente che ci circonda".

"Questa iniziativa rappresenta un ulteriore passo avanti nel consolidamento della raccolta differenziata negli uffici pubblici, utilizzatori di carta per eccellenza e quindi importante bacino di potenziali riciclatori", ha affermato Carlo Montalbetti, direttore generale di Comieco. "Il Comune di Milano - solo attraverso gli uffici di via Larga - potrebbe avviare al riciclo circa 40mila kg di carta e cartone in un anno, riducendo considerevolmente il peso dell'indifferenziato. Ma è importante ricordare che solo con l'impegno collettivo è possibile raggiungere un buon risultato. L'obiettivo finale che ci auguriamo di ottenere è che in tutti gli uffici pubblici della città si concretizzi la progressiva sistematizzazione della raccolta differenziata".

Il progetto, ancora in fase sperimentale, avrà la durata di un anno, durante il quale verranno monitorate sia la quantità di carta raccolta sia la diminuzione dei sacchi di indifferenziato. Al termine verranno analizzati i risultati e valutati i progetti che in futuro riguarderanno l'intero Comune.



--
Redazione del CorrieredelWeb.it
www.CorrieredelWeb.it

giovedì 15 ottobre 2009

Mobile Monday approda a Milano


 

Lunedì 19 ottobre: Mobile Monday approda a Milano

 

L'evento, promosso da Nokia Forum, riunirà esperti di telecomunicazioni per discutere sul mondo degli application store.

 

 

Sarà Milano ad ospitare la prossima tappa italiana del Mobile Monday, il solo e unico appuntamento che offre la possibilità, a tutti i più importanti professionisti del settore delle TLC, di incontrarsi per discutere progetti attuali e opportunità future legate al mondo della tecnologia.

 

L'incontro, che si terrà a Milano lunedì 19 ottobre, presso "Le Biciclette", in via Torti (angolo C.so Genova), dalle 17.30 alle 21.00 e promosso da Mobile Monday Italia in collaborazione con Forum Nokia, si concentrerà sul mondo degli appilication store: dalla loro nascita e sviluppo fino all'analisi dei possibili scenari futuri.

 

Gian Luca Cioletti Business Development EMEA di Forum Nokia racconterà l'esperienza dell'azienda finlandese che ha recentemente aperto a livello mondiale il Nokia Ovi, il negozio virtuale di Nokia che racchiude numerosi contenuti multimediali e applicazioni che vanno dal gioco alla navigazione, passando per l'intrattenimento e i servizi di informazione. L'evento si concluderà con un momento di confronto che vedrà come protagonisti tutti i presenti.

 

L'ingesso al Mobile Monday è gratuito. Per partecipare è necessario confermare la propria presenza dal sito www.mobilemonday.it che fornirà anche preziosi dettagli sul programma dell'incontro e sugli ospiti presenti.

 

 

 

Il Mobile Monday

Nato nel 2001 e approdato in Italia nel 2004, il Mobile Monday vuole unire in un'unica grande comunità i maggiori esperti del settore della telefonia mobile. Oggi il MoMo è un evento mondiale che coinvolge 90.000 appassionati di tecnologia, professionisti del settore TLC come sviluppatori, operatori e content provider di oltre 70 paesi con l'obiettivo di affrontare tematiche cruciali nel campo delle telecomunicazioni

 

 

 

Nokia
Nokia è il leader mondiale nella produzione di telefoni cellulari come market share e leader nei settori convergenti di internet e delle comunicazioni. Nokia offre un'ampia gamma di device mobili che soddisfa le esigenze di tutti i consumatori con servizi internet che permettono di provare l'esperienza in mobilità della musica, della navigazione, del messaging e del gioco e dei media.  Inoltre, Nokia fornisce esaurienti informazioni di navigazione digitale attraverso NAVTEQ e applicazioni, soluzioni e servizi per le reti di comunicazione attraverso Nokia Siemens Networks.


MUSEO SCIENZA svela Segreti di Leonardo

 I SEGRETI DI LEONARDO E DEL CANTIERE DEL DUOMO SI SVELANO AL MUSEO DELLA SCIENZA

Milano 15 ottobre 2009 - L'intenso legame del genio di Vinci con la città di Milano e il suo simbolo più riconosciuto, il Duomo  è stato presentato oggi alla stampa grazie al progetto "Leonardo e il cantiere del Duomo di Milano" realizzato dall'Associazione IRIS, Insegnamento e Ricerca Interdisciplinare di Storia e dal Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia, in collaborazione con la Veneranda Fabbrica del Duomo di Milano, con il sostegno di Fondazione Cariplo, con il contributo del Comune di Milano - Assessorato Sport e Tempo libero e Assessorato al Turismo, Marketing Territoriale, Identità e con il patrocinio dell'Ufficio scolastico regionale per la Lombardia, per di far conoscere al pubblico milanese le circostanze in cui si sviluppò il cantiere della Fabbrica del Duomo.

L'iniziativa presentata questa mattina presso il Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia indaga attraverso un approccio multimediale, un percorso di laboratorio e un'animazione teatrale che raccontano in maniera  inedita le vicende della costruzione della Cattedrale cittadina e il ruolo che Leonardo ebbe nell'impresa

"Progetti come questo – commenta l'Assessore al Turismo, Marketing Territoriale, Identità Massimiliano Orsatti – che indagano l'intenso rapporto tra  Leonardo  e il più significativo dei monumenti della città, il Duomo, confermano ancora una volta come sia inscindibile il legame di Milano con il genio di Vinci. Il milanese Leonardo – prosegue Orsatti - con la sua arte e capacitàdi innovazione, unite alla straordinaria architettura del Duomo, diventano così la sintesi migliore dell'identità e dell'immagine della città anche in  vista di Expo 2015.  Si tratta di un'iniziativa didattica – conclude Orsatti - che grazie a un innovativo approccio multidisciplinare si rivolge sia agli  adulti sia ai ragazzi, aiutandoli a conoscere meglio l'affascinante storia della città e del suo territorio".

"Il progetto Leonardo e il cantiere del Duomo di Milano - sottolinea il direttore generale del Museo Fiorenzo Galli - segna un'opportunità significativa per il Museo: quella di raccontare una storia importante per l'identità di Milano, come quella del suo Duomo, andando oltre le proprie collezioni. Il ruolo che Leonardo da Vinci ha avuto nella vicenda del Cantiere ci ha dato un'importante occasione per ribadire quanto oggi, più che mai, non si possa raccontare la vita e l'opera di Leonardo da Vinci senza tenere conto del contesto che lo ha circondato".
"La sfida di questo progetto – ha continuato Galli - è stata quella di presentare, con una modalità inedita, una vicenda storica sconosciuta a molti. La metodologia dell'educazione informale che caratterizza l'offerta del Museo è stata un elemento determinante per raggiungere questo obiettivo".

Tale proposta si inserisce nel panorama più ampio del nuovo progetto museologico di allestimento della "Galleria Leonardo" che il Museo realizzerà nei prossimi anni, progetto questo che consentirà ai visitatori di Expo 2015 di conoscere - con una modalità del tutto innovativa - l'importante contribuito che il genio di Vinci diede alla costruzione del Duomo di Milano.
Il Museo della Scienza e della Tecnologia ha anche allestito sul suo sito Internet un'area specifica dedicata al progetto su cui è possibile "navigare nella storia" (http://www.museoscienza.org/leonardoduomo/)


In allegato il comunicato del Museo della Scienza e della Tecnologia di Milano


Per scaricare immagini dei laboratori:   http://www.museoscienza.org/areastampa/materiali.asp





Millennium Campaign. Moratti riceve il premio “Committed City Award”

MILLENNIUM CAMPAIGN. DOMANI IL SINDACO MORATTI RICEVE IL PREMIO "COMMITTED CITY AWARD"

Milano, 15 ottobre 2009 – Domani, venerdì 16 ottobre, alle ore 15.45, in Sala dell'Orologio a Palazzo Marino, il Sindaco Letizia Moratti, riceverà da Marta Guglielmetti, Coordinatrice per l'Italia delle Nazioni Unite – Campagna per gli Obiettivi del Millennio, il premio per la città di Milano "Committed City Award", riconoscimento dell'impegno al perseguimento degli obiettivi del Millennio.
Il premio è legato alla celebrazione delle tre giornate mondiali contro la povertà, Stand Up Take Action, promosse dalle Nazioni Unite, che si svolgono in tutto il mondo dal 16 al 18 ottobre.



--
Redazione del CorrieredelWeb.it
www.CorrieredelWeb.it

mercoledì 14 ottobre 2009

Milano Salone Internazionale dell’Ospitalita', dal 23 al 27 ottobre

ATTIVITA' PRODUTTIVE. DAL 23 AL 27 OTTOBRE A MILANO IL SALONE INTERNAZIONALE DELL'OSPITALITA'
Terzi:"Apertura straordinaria dei negozi nella giornata inaugurale"

Milano, 14 ottobre 2009 – Dal 23 al 27 ottobre, Fieramilanocity ospiterà Host,  il Salone Internazionale dell'Ospitalità. La manifestazione espositiva è stata presentata questa mattina dal Presidente di Fiera Milano Michele Perini assieme all'assessore alle Attività produttive Giovanni Terzi e ai rappresentanti delle associazioni di categoria. L'edizione 2009 di Host si apre all'insegna della crescita: gli stranieri sono aumentati del 10%, 91.000 mq di superficie espositiva e 1.445 aziende presenti. In calendario anche un ricco programma di eventi collaterali, tra cui il primo campionato italiano di pizza di qualità.

"Condivido l'ottimismo degli organizzatori – ha detto Terzi. Un ottimismo che nasce dalla comprensione di come la nostra città sia in grado di produrre in modo straordinario, mettendosi sempre in discussione e ritrovando la propria anima più profonda, quella capace di reagire ai momenti più critici".

"Proprio per questo – ha annunciato l'assessore – nella serata inaugurale del 23 ottobre, il Comune, in collaborazione con l'Unione del Commercio, ripropone l'apertura straordinaria di negozi e ristoranti, come in occasione della Settimana della Moda".

I negozi, grazie a una deroga, potranno rimanere aperti fino a mezzanotte e i ristoranti di zona 1 saranno invitati a prolungare l'orario di apertura.

"L'obiettivo – ha concluso Terzi – è quello di pensare a un momento di crisi come a un'opportunità, per ritrovare lo spirito giusto con cui le diverse istituzioni e associazioni del territorio possano fare squadra".

Per informazioni: www.host.fieramilanoexpocts.it



--
Redazione del CorrieredelWeb.it
www.CorrieredelWeb.it

Pirati Informatici: imparare a capirli per combatterli (Smau Milano 21-23 ottobre)



Pirati informatici: imparare a capirli per combatterli
Esercitazioni e incontri con i "guru" internazionali della sicurezza informatica a SEaCURE.it
(SMAU Milano 21 - 23 ottobre)

Qual è la relazione tra un hacker e l'arte di forzare una serratura? I massimi esperti internazionali della sicurezza informatica presenti alla prossima edizione SMAU dimostreranno ai nostri professionisti che scassinando serrature s'imparano le basi metodologiche della sicurezza informatica e che per difendersi efficacemente dei "pirati" della rete bisogna conoscere la loro forma mentis.Non a caso i primi hacker della storia hanno iniziato la loro attività forzando i lucchetti dei Centri Elaborazione Dati…


Uno degli eventi più interessanti della prossima edizione SMAU Milano (21-23 ottobre 2009) si delinea SEaCURE.it: la 1° Conferenza Tecnica Internazionale sull'Information Security organizzata in Italia, ispirata a modelli di conferenze di prestigio come Black Hat o Cansecwest, dove i "guru" di fama internazionale presenteranno le loro conoscenze tecniche di frontiera, senza restrizioni e senza alcuna deriva commerciale.

3 giornate di formazione e di convegni strutturate appositamente per permettere ai partecipanti (informatici, direttori dei sistemi informativi, responsabili della sicurezza aziendale) di ascoltare sia presentazioni altamente tecniche e di vision, sia approfondimenti di tipo economico e direzionale.

Senza dimenticare le esercitazioni, aperte a tutti i visitatori Smau, nel padiglione 4 (area dedicata all'Information Security, presso lo Stand Secure Network): nella Lock Picking Area, partecipanti e esperti potranno cimentarsi nell'arte del lock-picking (forzare le serrature), fondamento di base della full disclosure e delle principali metodologie di assessment di riferimento. Accanto alla Lock Picking Area si svolgeranno i Turbo Hack, dimostrazioni pratiche da parte degli stessi relatori in cui si illustreranno alcuni semplici tentativi di hacking (sfruttando vulnerabilità note e già risolte) con lo scopo di divulgare le possibili minacce e le metodologie di aggressione, al fine di formare i visitatori per strutturare difese migliori.

Tra i guru internazionali presenti a SEaCURE.it – SMAU Milano: Mikko Hypponen, capo della ricerca di F Secure, che farà una panoramica sui cambiamenti delle metodologie di lavoro delle organizzazioni criminali on line; Max Kilger, uno dei massimi esperti sul tema sicurezza, che analizzerà i cambiamenti nelle motivazioni di attacco di chi fa hacking; Dino Dai Zovi, uno dei massimi esperti di hacking di Snow Leopard, che illustrerà quali sono le principali vulnerabilità del nuovo sistema operativo; Mariano Nunez di Croce, l'indiscusso n° 1 al mondo nella sicurezza dei sistemi SAP, che mostrerà le principali attività presenti in un test di vulnerabilità di SAP per imparare a proteggere il sistema da attacchi esterni; Alexander Kronbrust, che esporrà in un training i principali bugs dei prodotti Oracle e ne illustrerà le soluzioni; Saumil Shah, che mostrerà come gli aggressori, attraverso il web 2.0 si appropriano dei sistemi.  Altri trainer e relatori presenti: Georg Wicherski, Deviant Ollam, Matt Hargett, Fyodor V. Yarochkin, Ofir Arkin, Daniel Cid, Travis Goodspeed, Luca Carettoni & Stefano di Paola.

Secure Network – www.securenetwork.it – è un'azienda specializzata e focalizzata in consulenza, formazione e tecnologie innovative per la Sicurezza Informatica che lavora con grandi aziende, gruppi bancari e PMI, in Italia e all'estero, nella costruzione di percorsi di sicurezza. Secure Network è anche un gruppo di ricerca e di sviluppo estremamente attivo che collabora in quest'ambito con prestigiosi partner accademici e industriali e i cui risultati di ricerca sono stati presentati in prestigiosi forum internazionali. Secure Network, ospite dell'incubatore LIB di Sesto San Giovanni, si distingue nel panorama della sicurezza informatica per la sua provata competenza, professionalità e indipendenza. L'azienda non è legata a nessun prodotto o vendor specifico per garantire ai suoi clienti le soluzioni migliori.
Le importanti esperienze e contatti professionali a livello internazionale hanno permesso a Secure Network di ideare e organizzare SEaCURE.it, la Prima Conferenza Tecnica Internazionale che si tiene in Italia sul tema della ricerca e dell'innovazione nell'ambito dell'Information Security (SMAU Milano, 21-23 ottobre 2009) .

Palazzo Reale: mostra dedicata a Edward Hopper


A PALAZZO REALE LA PIU' GRANDE MOSTRA ITALIANA DEDICATA A EDWARD HOPPER
Finazzer Flory: "Sconti alle famiglie e apertura il sabato sino alle 22.30"

Milano – "Una linea preferenziale e biglietti ridotti per le famiglie, visite gratuite animate per i bambini e apertura prolungata fino alle 22.30 il sabato sera, serata dedicata in genere al cinema e al teatro".

Sono le novità annunciate dall'assessore alla Cultura Massimiliano Finazzer Flory in occasione della presentazione della mostra "Edward Hopper", in programma a Palazzo Reale da oggi, 14 ottobre 2009m al 31 gennaio 2010.

"Per la prima volta in Italia, Milano e Roma rendono omaggio all'intera carriera di Edward Hopper, il più popolare e noto artista americano del XX secolo, con una rassegna antologica senza precedenti - spiega Finazzer Flory –. Un'esposizione che mette in mostra opere che si rapportano con l'eternità".

"Che ora è l'eternità? Che ora è? – si chiede Finazzer Flory – Un'ora squisita. Questa mostra proietta queste due domande. E' una mostra cinematografica in cui Hopper è regista e poeta e Milano ha bisogno di entrambe le dimensioni".

La mostra presenta oltre 160 opere, tra cui celebri capolavori come Summer Interior (1909), Pennsylvania Coal Town (1947), Morning Sun (1952), Second Story Sunlight (1960), A Woman in the Sun (1961) e diversi quadri mai esposti, come la bellissima Girlie Show (1941). Il percorso espositivo attraversa tutta la produzione di Hopper e tutte le tecniche di un artista considerato oggi un grande classico della pittura del Novecento.

La mostra è promossa dal settore Cultura del Comune e dalla Fondazione Roma in collaborazione con il Whitney Museum of American Art di New York e la Fondation de l'Hermitage di Losanna.
L'ideazione, l'organizzazione e il coordinamento dell'intero progetto sulle tre sedi è di Arthemisia Group.

L'esposizione sarà aperta a Palazzo Reale dal 14 ottobre al 31 gennaio 2010 ed è sponsorizzata dal Gruppo Roche.
Subito dopo la mostra si trasferirà nella capitale, al Museo della Fondazione Roma, dal 16 febbraio al 13 giugno 2010, e presso la Fondation de l'Hermitage di Losanna, dal 25 giugno al 17 ottobre.

Per la tappa milanese il Comune ha promosso alcune iniziative rivolte alla famiglia. A partire dalla "family line", una linea preferenziale per le famiglie che vedranno ridotti i tempi di attesa. I nuclei familiari, inoltre, potranno usufruire di un biglietto ridotto. Una famiglia di tre persone, per esempio,  pagherà 19.50 euro e lo sconto crescerà a seconda del numero di bambini presenti. Tutte le domeniche mattina, alle 10.30, verranno organizzate visite animate gratuite per bambini.

Apertura straordinaria il sabato sera, quando la mostra chiuderà alle 22.30, mentre in pausa pranzo, dalle 13.00 alle 14.30, biglietto ridotto per tutti.

Cinema e teatro saranno protagonisti degli eventi collegati alla mostra, con un ciclo di letture e una rassegna di film dedicati agli Stati Uniti proiettati al Cinema Gnomo (in allegato il programma).
 

LA MOSTRA: SETTE SEZIONI IN ORDINE TEMATICO E CRONOLOGICO
La storia di Edward Hopper è indissolubilmente legata al Whitney Museum of American Art che ospitò varie mostre dell'artista, dalla prima nel 1920 al Whitney Studio Club a quelle memorabili nel museo, del 1960, 1964 e 1980. Dal 1968, grazie al lascito della vedova Josephine, il Whitney ospita tutta l'eredità dell'artista: oltre 3000 opere tra dipinti, disegni e incisioni.

A cura di Carter Foster, conservatore del Whitney Museum che ha concesso per l'occasione il nucleo più consistente di opere, la rassegna, realizzata con il coordinamento scientifico di Carol Troyen, vanta tuttavia altri importanti prestiti dal Brooklyn Museum of Art di New York, dal Terra Foundation for American Art di Chicago e dal Columbus Museum of Art.

Suddivisa in sette sezioni, seguendo un ordine tematico e cronologico, l'esposizione italiana ri¬percorre tutta la produzione di Hopper, dalla formazione accademica agli anni di studio a Parigi, fino al periodo "classico" e più noto degli anni '30, '40 e '50, per concludere con le grandi e intense immagini degli ultimi anni. Il percorso prende in esame tutte le tecniche predilette dall'ar¬tista: l'olio, l'acquerello e l'incisione, con particolare attenzione all'affascinante rapporto che lega i disegni preparatori ai dipinti: un aspetto fondamentale della sua produzione fino ad ora ancora poco considerato nelle rassegne a lui dedicate.

Le prime sezioni "Autoritratti", "Formazione e prime opere. Hopper illustratore" e "Hopper a Parigi" illustrano un gruppo di promettenti autoritratti, le opere del periodo accademico e quindi gli schizzi inondati di luce e le opere del periodo parigino, come il dipinto Soir Bleu (1914). La sala dedicata a "La definizione dell'immagine: Hopper incisore", con capolavori fra cui Night Shadows (1921) e Evening Wind (1921), mette in evidenza la sua tecnica elegante e quel "senso di incredibile poten¬zialità dell'esperienza quotidiana" che riscuote grande successo e che segna l'inizio di una felice carriera.
 
Nella sezione titolata "L'elaborazione di Hopper: dal disegno alla tela", che celebra la straordinaria mano di Hopper disegnatore e il suo metodo di lavoro, viene presentato un gruppo significativo di di¬segni preparatori per Morning Sun (1952) e per il precedente New York Movie (1939), nei cui bozzetti si può vedere chiaramente come prenda forma la figura femminile: all'inizio è quasi un ritratto della moglie Jo (sua unica modella) per poi giungere alla "maschera" del cinema - uno dei temi prediletti dall'artista - assorta nei suoi pensieri e bella come una diva. Questa sezione svela quanto il "realismo hopperiano" sia spesso il frutto di una sintesi di più immagini e situazioni colte in tempi e luoghi diversi e non una semplice riproduzione dal vero. In mostra eccezionalmente an¬che uno dei suoi i famosi taccuini, l'Artist's Ledger Book III, che riempiva insieme alla moglie, dove si vedono abbozzati molti dei suoi dipinti a olio.
 
Nelle sale dedicate a "L'erotismo di Hopper" la mostra riunisce invece alcune delle più significative immagini di donne in stati contemplativi, perlopiù nude o semi svestite, da sole e in interni, che insieme alle opere della sezione "L'essenza dell'artista. Tempo, luogo e memoria" illustrano al meglio la poetica dell'autore, il suo discreto realismo e soprattutto l'abilità nel rivelare la bellezza nei soggetti più comuni, usando spesso un taglio cinematografico, molto apprezzato dalla critica.

Hopper è stato per lungo tempo associato a suggestive immagini di edifici urbani e alle persone che vi abitavano, ma più che i grattacieli – emblemi delle aspirazioni dell'età del jazz – egli preferiva le fatiscenti facciate rosse di negozi anonimi e i ponti meno conosciuti. Tra i suoi soggetti favoriti vi sono scorci di vita nei tranquilli appartamenti della middle class, spesso intravisti dietro le finestre da un treno in corsa, immagini di tavole calde, sale di cinema, divenute delle vere e proprie icone, come testimoniano alcuni celebri capolavori esposti: Cape Cod Sunset (1934), Second Story Sun¬light (1960) e A Woman in the Sun (1961). Hopper realizza anche notevoli acquerelli, durante le estati trascorse a Gloucester (Massachusetts), nel Maine, e a partire dal 1930, a Truro (Cape Cod).

In mostra anche un importante apparato fotografico, biografico e storico, in cui viene riper¬corsa la storia americana dagli anni '20 agli anni '60 del XX secolo: la grande crisi, il sogno dei Kennedy, il boom economico. Un'occasione per capire meglio anche la nuova crisi di oggi e l'America di Barack Obama.

Installazione Friday, 29th August 1952, 6 A.M., New York
La mostra di Edward Hopper vuole guardare alle persone come "soggetti attivi", piuttosto che come "consumatori", al fine di creare un evento che sia prima di tutto un'esperienza unica e coinvolgente per il visitatore.
Con questo intento, la mostra ospita eccezionalmente e per la prima volta in Italia un'installazione interattiva e multimediale di Gustav Deutsch, noto film-maker e video artista austriaco (Vienna 1952), autore di innumerevoli film, video e performance in tutto il mondo.
Voluta da Arthemisia, in accordo con Palazzo Reale di Milano, l'installazione dal titolo "Friday, 29 August 1952, 6 a.m., New York" farà entrare fisicamente i visitatori nel mondo di Hopper grazie alla  ricostruzione della scenografia raffigurata nel dipinto Morning sun (1952). I visitatori potranno diventare i protagonisti del dipinto, entrando sul "set" e muovendosi a piacimento come attori di brevi rappresentazioni, filmate da una telecamera e proiettate su uno schermo.

Percorsi didattici
Francesca Valan ha allestito un interessante percorso didattico rivolto ai bambini e ai ragazzi (5-14 anni) in visita alla mostra. Per chi vorrà seguire le tappe del processo creativo di Hopper, sarà a disposizione all'ingresso un bellissimo taccuino che riproduce in scala quello utilizzato dall'artista, con tutte le indicazioni per avventurarsi nel suo mondo. I più piccoli (2-5 anni) accompagnati dai genitori potranno invece cimentarsi in una divertente caccia al tesoro seguendo le indicazioni su alcune speciali cartoline.

Nel catalogo, edito da Skira, i saggi di Carter Foster, Carol Troyen, Sasha Nicholas, Goffredo Fofi, Demetrio Paparoni, Luigi Sampietro.

Allegato



--
Redazione del CorrieredelWeb.it
www.CorrieredelWeb.it

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI