Cerca nel blog

giovedì 29 gennaio 2009

Milano: Tunisino ucciso, fermati 2 extracomunitari; De Corato: “Da stranieri ondata di criminalita’ senza precedenti”


TUNISINO UCCISO, FERMATI 2 EXTRACOMUNITARI; DE CORATO: "DA STRANIERI ONDATA DI CRIMINALITA' SENZA PRECEDENTI"

Ma clandestini non se ne vanno da Milano. A san Vittore 8 su 10 non sono italiani; in carcere non si sta più di 3 giorni Per gli irregolari è questo il paese di Bengodi

Milano, 29 gennaio 2009 - "Il fermo di due tunisini accusati dell'omicidio di un connazionale conferma una netta sensazione: che a Milano sia ormai in atto uno scontro tra bande di stranieri per motivi sempre legati ai reati che destano maggiore allarme sociale: spaccio, rapine, gestione del racket della prostituzione o dell'elemosina, violenze sessuali. La riprova di questo cambiamento epocale sul piano della sicurezza lo abbiamo dai dati diffusi dal provveditore regionale alle carceri Luigi Pagano: oggi, quasi 8 detenuti su 10 a San Vittore non sono italiani, mentre dieci anni fa lo erano solo 5 su 100".

Lo dichiara il vice Sindaco e assessore alla Sicurezza Riccardo De Corato.

"Tutti i dati statistici - spiega De Corato -, non ultimi quelli dei militari impiegati a presidio delle aree a rischio della città (85 % di arresti e 80% delle denunce sono a carico di stranieri), danno lo stesso quadro. I numeri confermano inoltre che la maggior parte dei delinquenti stranieri è rappresentata da clandestini (la stima è l'80% dei reati). Il quadro è dunque chiarissimo e invita a concentrare la massima attenzione su questo aspetto. E pensare che c'è ancora qualcuno che si ostina a ritenere i reati commessi da questi soggetti faccende di microcriminalità. Ma intanto - sottolinea De Corato - i 40 mila clandestini stimati dall'Ismu lo scorso anno sono rimasti tali. Nessuno se ne va, la Polizia Municipale ne scopre almeno tre al giorno. Perché è qui il Paese di Bengodi, dove la detenzione c'è, nessuno lo nega, ma 7 volte su 10 in carcere ci si sta non più di tre giorni. Dunque vale la pena di rischiare".

Milano. Sviluppo del territorio. Progetti urbanistici condivisi con i Cdz fin dalla fase preliminare


SVILUPPO DEL TERRITORIO. MASSEROLI: "PROGETTI URBANISTICI CONDIVISI CON I CDZ FIN DALLA FASE PRELIMINARE"


Milano, 29 gennaio 2009 - "Mai più progetti imposti dall'alto, senza una reale condivi¬sione con la gente che vive nei quartieri". Lo ha detto oggi l'assessore allo Sviluppo del territorio Carlo Masseroli alla firma di un pro¬tocollo d'intesa con i presidenti dei Consigli di zona di Milano.

"In futuro, la città sarà sempre più interessata da progetti e pro¬grammi di riqualificazione e di sviluppo – ha aggiunto Masseroli -. Dopo numerosi incontri nei quartieri su progetti specifici delle zone e sulle regole del nuovo Piano di governo del territorio, mi sono reso conto che è necessario formalizzare il rapporto di collabora¬zione e condivisione con i cittadini".

"Abbiamo una grossa opportunità di im¬primere una svolta allo sviluppo urbanistico e progettuale della città – ha concluso Carlo Masseroli –. Voglio partire dal basso, da chi cono¬sce il territorio, perché lì vive e ha deciso di dedicare tempo ed energie al suo sviluppo. Non propongo quindi un'opzione, ma l'unica strada per garantire, fin dall'origine, che al proces¬so decisionale partecipino i cittadini di zona. Il Consiglio di zona è la prima sintesi, il ricettore dei bisogni, il riferi¬mento territoriale naturale".

Il protocollo fra l'Assessorato allo Sviluppo del territorio e i Consigli di Zona disciplina il procedimento di condivisione, già nella fase preliminare, delle proposte urbanistiche ed edilizie di carattere rilevante per il territorio. In questo modo ai Consigli di Zona viene assicurata la partecipazione al processo di definizione dei nuovi progetti urbanistici ed edilizi.

L'Assessorato trasmetterà inoltre al Consiglio di Zona la mappatura degli interventi per i quali è in corso un'istruttoria, sia di quelli proposti dall' Amministrazione che quelli presentati da operatori pubblici o privati. L'assessore Masseroli si è infine impegnato a prendere in considerazione, nell'istruttoria e nella definizione delle iniziative urbanistiche, le proposte e le osservazioni che saranno formulate dai Consigli di Zona.

Terrorismo. Nasce Casa della Memoria per tutte le vittime della violenza

TERRORISMO. MORATTI: "NASCE LA CASA DELLA MEMORIA PER TUTTE LE VITTIME DELLA VIOLENZA"

Milano, 29 gennaio 2009 – "Ricordare Alessandrini – ha detto il Sindaco – non significa solo evocare un pezzo di storia milanese e italiana, ma anche gettare le basi per un futuro di impegno contro ogni forma di violenza antidemocratica. Per costruire insieme una identità condivisa".

Con queste parole il Sindaco Letizia Moratti ha ricordato Emilio Alessandrini, il magistrato ucciso trent'anni fa a Milano da un commando di Prima Linea, e in questa occasione, insieme all'assessore alla Casa Gianni Verga e alle associazioni che hanno conquistato la libertà e la democrazia per il Paese, proprio nel parco che porta il nome del giudice, ha presentato la Casa della Memoria.

La Casa della Memoria, progettata dall'architetto Stefano Boeri, sorgerà nel quartiere Isola, nel parco che confina con via Confalonieri. I lavori inizieranno entro la fine del 2010 per finire nel 2012. All'interno dell'edificio, pensato con una facciata trasparente per dialogare con la città, ogni associazione coinvolta – Anpi, Aned, Insmli, Aiviter e le associazioni dei parenti delle vittime di stragi – avrà un proprio spazio dedicato, insieme ad archivi storici, documentazioni video, una biblioteca, sale consultazione.

"La Casa della Memoria è un progetto condiviso e aperto a tutti i cittadini per farne un vero laboratorio di storia civile milanese – ha proseguito il Sindaco Moratti - E' un edificio di grande pregio, che gioca sul valore delle trasparenze rendendo bene il valore della chiarezza storica e del deposito di una memoria corale, a più strati, che mette in comunicazione epoche e fenomeni diversi, tracciando un percorso comune".

"Sarà una realizzazione importante per Milano - ha concluso il Sindaco - perchè valorizzerà associazioni che custodiscono la memoria di fatti tragici ma che, se conosciuti, rappresentano uno stimolo per le giovani generazioni affinchè non si ripetano mai più".

"Abbiamo scelto il quartiere Isola perché si tratta di un luogo storico di Milano in cui ci sono stati segni tangibili di lutti e di fatti tragici – ha aggiunto l'assessore Verga - In quella zona, inoltre, già sorge un monumento alla Resistenza vicino alla sede comunale di via Pirelli. Il progetto, di cui l'architetto Boeri ha fornito una suggestione, è da farsi con la collaborazione delle associazioni e del Consiglio di Zona 9. Non sarà un museo statico, ma un luogo della dinamica della cultura della città".
I lavori per la Casa della Memoria fanno parte delle urbanizzazioni dell'area del quartiere Isola e delle zone limitrofe
In attesa della realizzazione della Casa della Memoria, il Comune di Milano ha offerto alle associazioni una soluzione provvisoria individuata in una palazzina comunale in via San Marco 49. I locali di due associazioni, infatti, rientrano nel Piano di Valorizzazione e nel Progetto Sedi.

Allegati


Alliance for Africa


MORATTI KUFUOR FORMIGONI E BRACCO PRESENTANO LE INIZIATIVE "ALLIANCE FOR AFRICA"

Milano, 29 gennaio 2009 – Il 4 febbraio, alle ore 17, nella sala Parlamentino di Palazzo dei Giureconsulti (piazza Mercanti, 2), il Commissario Straordinario delegato dal Governo per l'Expo 2015 Letizia Moratti, il Presidente della Regione Lombardia Roberto Formigoni, il Presidente della Fondazione Milano per l'Expo 2015 Diana Bracco e l'ex Presidente della Repubblica del Ghana John Kufuor presenteranno alla stampa le iniziative di Alliance for Africa.


mercoledì 28 gennaio 2009

Donazioni sangue. Landi: “Valorizzare figura donatore volontario militare”

DONAZIONI SANGUE. LANDI: "VALORIZZARE FIGURA DONATORE VOLONTARIO MILITARE"

Milano, 28 gennaio 2009 - "Non c'è emergenza sangue a Milano – lo ribadisce l'assessore alla Salute Giampaolo Landi di Chiavenna a proposito degli articoli apparsi oggi sulla stampa in merito alla carenza di sangue registrata dall'Istituto dei Tumori di Milano -. E' una realtà storica che gli ospedali milanesi, in generale, dipendano dalle donazioni di altre province lombarde. Ciascun presidio costituisce tuttavia una realtà a sé stante: il Policlinico, ad esempio, è autosufficiente, mentre Niguarda raccoglie pochissimo in sede. Va sottolineato che la situazione dell'Istituto dei Tumori è in controtendenza rispetto a quella regionale, dove invece si registra un aumento delle donazioni di plasma".

I donatori a Milano sono circa 54.300, con una raccolta di circa 94.000 unità di sangue l'anno. Le unità di globuli rossi trasfuse superano le 140.000. La differenza viene coperta da unità reperite nel resto della Regione.

"La penuria di donazioni che si segnala nel periodo invernale – ha continuato Landi – è ciclica e prevedibile a causa dei mali di stagione, quest'anno aggravata dalle particolari condizioni climatiche che ci hanno afflitti. Non dimentichiamo poi – ha aggiunto l'assessore - che le eccellenze sanitarie milanesi richiamano pazienti sia da fuori città sia da fuori Regione, di conseguenza la percentuale di sangue necessaria è maggiore. Certo resta la realtà che Milano è spesso in sofferenza rispetto alle altre province ed è pertanto importante avere un bacino di donatori di sangue ampio che permetta l'autosufficienza nei prevedibili periodi di calo delle donazioni. Al riguardo – ha concluso l'assessore alla Salute - ho già preso contatti con il Servizio Sanitario del Comando Logistico dell'Aeronautica Militare per un impegno comune nella valorizzazione della figura del Donatore Volontario Militare che consentirebbe di ampliare il bacino di donatori e di sangue a disposizione".



Binario 21. Palmeri ricorda Shoah e genocidi XX secolo con Liliana Segre e Giuseppe Laras




DOMANI PALMERI A BINARIO 21 PER RICORDARE SHOAH E GENOCIDI XX SECOLO CON LILIANA SEGRE E GIUSEPPE LARAS


Milano, 28 gennaio 2009 – Domani, giovedì 29 gennaio, alle ore 18.00, al termine del Consiglio comunale, presso il Binario 21 della Stazione Centrale, in via Ferrante Aporti 3, il Presidente del Consiglio comunale Manfredi Palmeri interverrà alla cerimonia "Memoria della deportazione dalla stazione di Milano", dedicata alle vittime della Shoah e di tutti i genocidi del XX secolo.
L'evento, organizzato dalla Comunità di Sant'Egidio e dalla Comunità ebraica di Milano, sarà accompagnato da un coro di bimbi Rom per ricordare il Porrajmos, lo sterminio dei Rom e dei Sinti.

Insieme al Presidente Palmeri parteciperanno la sopravvissuta all'Olocausto Liliana Segre, il Presidente dell'Assemblea rabbinica italiana Giuseppe Laras, il Vescovo ausiliare di Milano monsignor Franco Giulio Brambilla, l'artista Alì Hussein componente della redazione di Yalla Italia, Giovanna Massariello in rappresentanza dell'Associazione nazionale ex Deportati.




MOSTRA AD ALTA TENSIONE AMBIENTALE.FUTURISMO 1909-2009 a Palazzo Reale di MILANO

una mostra "ad alta tensione ambientale"
Futurismo 1909-2009
Velocità + Arte + Azione
Milano, Palazzo Reale
6 febbraio - 7 giugno 2009
 
a cura di Giovanni Lista e Ada Masoero
promossa da Comune di Milano e Skira  Editore
prodotta da Palazzo Reale in collaborazione  con  Skira e
Arthemisia
consulenza per la sostenibilità a cura di ClimatePartner

costruiamo insieme il Manifesto per il Futuro del Pianeta


Allineandosi agli obiettivi del Comune di Milano per una città sempre più ecologica, in previsione dell'Expo 2015, dopo "Seurat, Signac e i neoimpressionisti", anche la grande mostra sul Centenario del Futurismo è realizzata "ad alta tensione ambientale" per iniziativa di Arthemisia, Skira e Palazzo Reale e grazie a ClimatePartner Italia, società di consulenza che mira a ridurre le emissioni di anidride carbonica e a diffondere la cultura della sostenibilità ambientale nelle imprese.

La mostra è realizzata con lo scopo di ottenere un basso impatto sull'ambiente neutralizzando gli effetti della produzione dei materiali cartacei:  il catalogo Skira è stampato a emissioni azzerate, così come i biglietti di entrata (entrambi distinguibili per il logo climaneutral). Sono inoltre state adottate alcune buone pratiche sostenibili come l'uso di materiali ecologici per l'allestimento interno  e il recupero di materiali provenienti da altri allestimenti.
 
MA NON SOLO >

Il progetto prevede un'azione di comunicazione evocativa e sensibilizzazione provocatoria del pubblico, in linea con lo spirito Futurista. Se i Futuristi volevano porre lo spettatore "al centro del quadro", la mostra pone il visitatore "al centro del Futurismo" in un percorso vitale, esuberante e polifonico, alla fine del quale sono tutti invitati a costruire insieme il "Manifesto per il Futuro del Pianeta", in qualsiasi forma, disegnata o scritta "in libertà", sullo stile di Marinetti e sull'esempio di alcune frasi di personaggi celebri sul concetto di "futuro" oggi.
 
Ieri,  il Futurismo in modo generoso e utopico aveva la volontà di ridisegnare l'intero ambito dell'esperienza umana in una chiave inedita.
Oggi, la mostra sul Futurismo è un'occasione unica per interrogarci sullo statuto contemporaneo del nostro Futuro: dall'accelerazione verso la modernità del Futurismo, all'impegno entusiastico per il Futuro del Pianeta, ribellandosi al modello dominante di sviluppo non più sostenibile.

ALCUNI DATI > La quantità di emissioni compensate in occasione di questa mostra ammonta a oltre 90.000 chilogrammi (l'equivalente di percorrere 803.000km o 20 volte il giro della Terra con una Fiat 500), per neutralizzare le quali è stato sostenuto un progetto di conservazione della foresta umida equatoriale in Congo.
 
Maggiori informazioni e contatti con la stampa:
Marta Airoldi
airoldi@climatepartner.it
M +39 349 +610 6469 
________________________________

Futurismo 1909-2009
Velocità + Arte + Azione
Milano > Palazzo Reale > 6 febbraio - 7 giugno 2009

 Orari
• Tutti i giorni 9.30-19.30 • Lunedì 14.30-19.30 • Giovedì 9.30-22.30
(La biglietteria chiude un'ora prima)
Prezzi 
Intero > 7,00 euro
Ridotto > 5,50 euro
Ridotto scuole > 3,00 euro
Informazioni - Prenotazioni - Prevendita Biglietti
• Infoline: 02.54919
(dal lunedì al venerdì dalle 10.00 alle 17.00; pagamento: carta di credito o vaglia)
• Punti vendita Ticket.it nelle principali città italiane
(diritto di prevendita € 1,50 a persona)
 

________________________________
Ufficio Stampa
Lucia Crespi
tel. 02.89415532 - 02.89401645 lucia@luciacrespi.it
 
Ufficio Stampa Arthemisia
Alessandra Zanchi
tel 0721.370956 - 349.5691710 az@arthemisia.it
 
Ufficio Stampa Comune Di Milano
Martina Liut
tel. 02.88456796
martina.liut@comune.milano.it

 

Cascina Cuccagna: progetto recupero




PRESENTATO IL PROGETTO DI RECUPERO DI CASCINA CUCCAGNA

Milano, 28 gennaio 2009 – Valorizzare le risorse locali, coinvolgendo attivamente i cittadini. Questo l'obiettivo del "progetto Cuccagna", che prevede il recupero architettonico della cascina di via Cuccagna 2 (angolo via Muratori) grazie al sostegno dell'Assessorato allo Sport e Tempo libero.

"In una metropoli come Milano – ha commentato l'assessore Giovanni Terzi - la Cascina Cuccagna rappresenterà un'occasione di contatto con la natura per favorire l'integrazione tra città e campagna e recuperare l'identità del nostro territorio. Ringrazio quindi chi si sta dedicando con passione e impegno a questo progetto con l'auspicio che possa essere d'esempio per altri importanti interventi in città".

Il Consorzio Cuccagna, ideatore e promotore dell'iniziativa, intende adibire ad uso pubblico il complesso di 1200 mq, risalente al '700, sopravvissuto nel centro di Milano e composto da corti e giardino, utilizzarlo a fini socioculturali, e attivare al suo interno una rete di imprese, associazioni, risorse e competenze. I lavori sono finalizzati a rendere la struttura un "Centro Polifunzionale di iniziativa e partecipazione culturale territoriale".

Il progetto rappresenta un primo importante passo per l'utilizzo strategico del patrimonio storico, ambientale e paesaggistico della nostra città, anche in vista dell'Expo 2015. Sarà una rivalorizzazione esemplare anche a livello tecnico, per l'applicazione dei principi di bioarchitettura e sostenibilità.

In allegato scheda e rendering del progetto

Per ulteriori informazioni: www.cuccagna.org – tel. 02. 54118733

Milano Scuola. Presentato iprogetto “Start” per integrazione dei bambini stranieri

SCUOLA. PRESENTATO IL PROGETTO "START" PER L'INTEGRAZIONE DEI BAMBINI STRANIERI

Milano, 28 gennaio 2009 – A Milano sono 15.327 gli alunni stranieri iscritti alle scuole primarie e secondarie di primo grado nell'anno scolastico in corso. Dei 9.832 bambini che frequentano le primarie, il 59.72% è nato a Milano, mentre il 40.28% è composto da immigrati. Il dato si inverte alle scuole secondarie di primo grado: dei 5.495 iscritti, il 33.58% è nato a Milano, mentre il restante 66.42% è composto da immigrati.

È questa la fotografia della scuola milanese illustrata oggi a Palazzo Marino dall'assessore alla Famiglia, Scuola e Politiche sociali Mariolina Moioli assieme al Direttore dell'Ufficio Scolastico Regionale Annamaria Dominici, al Direttore dell'Ufficio Scolastico Provinciale Antonio Lupacchino e al Segretario Generale della Fondazione ISMU Vincenzo Cesareo.

Nel corso della conferenza stampa è stato presentato il progetto StarT, che servirà a promuovere e implementare le attività di prima accoglienza, di inserimento scolastico e di insegnamento dell'italiano come seconda lingua, destinati agli alunni stranieri.

"La Lombardia, e in particolare Milano, costituiscono nello scenario nazionale, un centro d'attrazione privilegiato dei flussi migratori – ha detto l'assessore Moioli -. La presenza di minori stranieri, specialmente nella scuola dell'obbligo, ha una consistenza numerica rilevante e assume in alcune realtà caratteristiche di vera emergenza".

"È per questo motivo che abbiamo deciso di costituire un gruppo di lavoro interistituzionale per l'integrazione degli alunni stranieri – ha aggiunto Annamaria Dominici - che vede la partecipazione di Comune di Milano, Ufficio Scolastico Regionale, Ufficio Scolastico Provinciale, istituzioni scolastiche autonome e la partnership della Fondazione ISMU, ente che promuove studi, ricerche e iniziative sulla società multietnica e multiculturale, con particolare riguardo al fenomeno delle migrazioni internazionali".

"Il progetto StarT, che sta per Strutture Territoriali di Accoglienza in Rete per l'inTegrazione – ha spiegato Antonio Lupacchino - prevede la creazione di strutture territoriali per l'accoglienza e l'orientamento dei minori stranieri e delle loro famiglie. A Milano abbiamo pensato a 4 poli come punti di riferimento per la progettazione integrata, per le azioni di supporto e per le iniziative da attivare nelle reti scolastiche e territoriali".

I 4 poli individuati si trovano presso le seguenti sedi scolastiche:

1) I.C.S. Casa del Sole

2) I.C.S. Lorenzini Feltre

3) I.C.S. Tolstoj

4) I.C.S. Massa

(per i dati relativi alle 4 scuole si veda la scheda in allegato)

L'analisi dei dati raccolti dal servizio anagrafe scolastica del settore Statistica, condivisa con le istituzioni scolastiche (Ufficio Scolastico Regionale per la Lombardia e Ufficio Provinciale), nonché il dialogo costante con le direzioni scolastiche cittadine maggiormente coinvolte, fornisce un quadro interessante. Innanzitutto la crescita numericamente rilevante e costante dei minori di origine straniera che accedono alla scuola dell'obbligo.

Nella scuola primaria, la media cittadina è del 18,15 % e del 17,55 % nella secondaria di primo grado. Si registra un aumento di circa mezzo punto rispetto allo scorso anno. Venti scuole primarie su 142 hanno percentuali di minori stranieri superiori al 40% (con picchi del 60 e dell'80%) e 41 si collocano tra il 20 e il 40%. Nelle scuole secondarie di primo grado, 14 istituti su 90 superano il 40% e 35 sono tra il 20 e il 40% . Per quanto riguarda le comunità si registra un aumento significativo di quella comunità cinese nelle scuole primarie (+12,8%).

"Per questa ragione, nei poli opereranno équipés integrate, composte da personale docente statale e personale educativo comunale, con la collaborazione di esperti della Fondazione ISMU – ha spiegato Vincenzo Cesareo, Segretario Generale della Fondazione –. È la prima volta che a Milano vengono messe a sistema attività di integrazione nelle scuole, grazie alla collaborazione fattiva tra istituzioni".

Tra le istituzioni scolastiche delle aree territoriali a cui fanno riferimento i quattro poli sarà promossa la sottoscrizione di un accordo di rete, premessa indispensabile per la condivisione degli indirizzi d'azione e la gestione delle risorse messe in comune da parte dei diversi soggetti istituzionali.

Tra gli obiettivi del progetto StarT:

- aiutare il processo di integrazione;

- garantire a tutti il diritto allo studio e al successo formativo;

- dotare le scuole di competenze in grado di realizzare un'accoglienza capace di integrare;

- individuare buone prassi e favorirne la diffusione;

- promuovere un efficace orientamento della scelta scolastica delle famiglie anche per favorire una più equilibrata distribuzione degli alunni stranieri nelle scuole milanesi;

- monitorare e valutare i risultati raggiunti.

"Tra le finalità che ci siamo posti – ha concluso l'assessore Moioli - ci sono la valorizzazione dei progetti che nascono sul territorio, il potenziamento dell'organizzazione in rete e il coinvolgimento di chi già opera sul territorio, contribuendo a rendere la scuola elemento centrale nel processo d'integrazione e inclusione. Insieme agli uffici scolastici regionale e provinciale, definiremo le priorità per l'orientamento scolastico delle famiglie e per una più equilibrata distribuzione delle iscrizioni dei minori stranieri nelle scuole e monitoreremo, valutandolo periodicamente, e confrontando il nostro percorso con altre esperienze europee ed extraeuropee".

Milano Pac Arte contemporanea.Tutto esaurito per incontro con Angela Vettese e Finazzer Flory

ARTE CONTEMPORANEA. TUTTO ESAURITO AL PAC PER L'INCONTRO CON ANGELA VETTESE E FINAZZER FLORY

Milano, 28 gennaio 2009 - Milano ha sete di cultura e di arte. Lo dimostra il crescente successo di pubblico registrato anche ieri sera al Pac – Padiglione d'arte contemporanea in occasione del secondo incontro del ciclo "Che cos'è l'arte contemporanea", promosso dall'Assessorato alla Cultura in collaborazione con ACACIA – Associazione Amici Arte Contemporanea e il suo presidente Gemma Testa.

Oltre 600 persone hanno assistito ieri alla serata che ha visto protagonista Angela Vettese, docente nelle maggiori università italiane e autrice del prezioso volume "Capire l'arte contemporanea".

"Dopo il grande successo dell'incontro con Germano Celant che ha aperto il ciclo di conferenze sull'arte contemporanea al Pac, ieri abbiamo registrato un tutto esaurito con Angela Vettese – spiega l'assessore alla Cultura Massimiliano Finazzer Flory -. È un segnale importante per tutti coloro che si occupano di cultura: Milano ha grande sete di conoscenza, di arte e ha voglia di crescere. La ricchezza teorica dell'arte contemporanea, inoltre, è strettamente connessa alla realtà di Milano. Ne consegue che se vogliamo davvero prepararci alla grande sfida rappresentata dalla realizzazione del nuovo Museo di Arte Contemporanea, dobbiamo alzare il tiro del nostro pensiero coinvolgendo più saperi, nuove competenze e altri attori sociali. Che cos'è, infatti, l'arte contemporanea se non il credere al cambiamento come necessità, all'arte come anticipazione del mondo che verrà?".

I prossimi incontri si terranno martedì 3 febbraio, alle ore 18.30, con Carolyn Christov-Bakargiev, e martedì 17 febbraio, sempre alle 18.30, con Massimiliano Gioni.


Ingresso libero fino ad esaurimento posti

Scuola. Progetto Start per integrazione dei bambini stranieri

SCUOLA. OGGI LA PRESENTAZIONE DEL PROGETTO START PER L'INTEGRAZIONE DEI BAMBINI STRANIERI

Milano, 28 gennaio 2009 - Oggi, mercoledì 28 gennaio, alle ore 15, nella Sala Stampa di Palazzo Marino, Mariolina Moioli, Assessore alla Famiglia, Scuola e Politiche sociali presenta il nuovo progetto 'Start' per l'integrazione scolastica dei bambini stranieri.
Saranno presenti Annamaria Dominici, Direttore dell'Ufficio Scolastico Regionale; Antonio Lupacchino, Direttore dell'Ufficio Scolastico Provinciale e Vincenzo Cesareo, Segretario Generale della Fondazione ISMU.



martedì 27 gennaio 2009

Giorno Memoria. presentazione libro Pezzetti, con sopravvissuti Shoah


GIORNO MEMORIA. PALMERI INTRODUCE PRESENTAZIONE LIBRO PEZZETTI, CON DE BORTOLI, PICCIOTTO E SOPRAVVISSUTI SHOAH

Milano, 27 gennaio 2009 – Domani, mercoledì 28 gennaio, alle ore 20.30, presso il Teatro Dal Verme, in via San Giovanni sul Muro 2, il Presidente del Consiglio comunale Manfredi Palmeri introdurrà la presentazione de "Il libro della Shoah italiana" di Marcello Pezzetti, storico del Cdec-Centro di Documentazione ebraica contemporanea e Direttore del Museo della Shoah di Roma.
Insieme al Presidente Palmeri parteciperanno il Presidente della Fondazione per il Memoriale della Shoah di Milano Ferruccio de Bortoli, che modererà l'incontro, la storica del Cdec Liliana Picciotto e alcuni sopravvissuti alla Shoah.


Giardino dei Giusti. Domani insediamento Associazione con Palmeri a 1ª riunione assemblea a Palazzo Marino

GIARDINO DEI GIUSTI. DOMANI INSEDIAMENTO ASSOCIAZIONE CON PALMERI A 1ª RIUNIONE ASSEMBLEA A PALAZZO MARINO

Milano, 27 gennaio 2009 – Domani, mercoledì 28 gennaio, alle ore 9.00, presso la Sala San Fedele di Palazzo Marino, il Presidente del Consiglio comunale Manfredi Palmeri interverrà all'insediamento dell'Associazione per il Giardino dei Giusti di Milano, con la prima riunione dell'Assemblea dei soci fondatori: il Comune di Milano, il Comitato per la Foresta mondiale dei Giusti e l'Unione delle Comunità ebraiche italiane.
L'ordine del giorno prevede la nomina del Vice Presidente e del Comitato dei Garanti dell'Associazione, l'approvazione del Regolamento, l'esame delle proposte di intitolazione di nuovi alberi per il 2009, in aggiunta ai quattro dedicati a Moshe Bejski, Pietro Kuciukian, Svetlana Broz e Andrej Sacharov.

Expo 2015. a Palazzo Chigi Moratti, Scajola e Vattani

EXPO 2015. DOMANI A PALAZZO CHIGI CONFERENZA STAMPA MORATTI, SCAJOLA E VATTANI

Milano, 27 gennaio 2009 - Domani, mercoledì 28 gennaio, presso la Sala Stampa di Palazzo Chigi alle 17.30 il Commissario Straordinario Delegato dal Governo per Expo 2015, Letizia Moratti, e il Presidente dell'Istituto Nazionale per il Commercio Estero, Umberto Vattani, illustreranno alla stampa i contenuti dell'accordo tra Expo 2015, ICE e Ministero dello Sviluppo economico.
Alla conferenza stampa sarà presente anche il Ministro per lo Sviluppo Economico, on. Claudio Scajola.


Expo 2015. Precisazioni su contatti finanziatori privati


EXPO 2015. PRECISAZIONI SU CONTATTI FINANZIATORI PRIVATI

Milano, 27 gennaio 2009 – In merito alle dichiarazioni del Sindaco di Milano riportate oggi dalla stampa riguardo alle ipotesi di lavoro con il fondo pubblico-privato F21 sulla parte di finanziamenti privati collegati alla realizzazione di Expo 2015, il Comune di Milano precisa che:
- non si tratta di finanziamenti che vanno a sostituire la quota di finanziamenti pubblici in capo allo Stato;
- i contatti con soggetti privati sono in corso secondo quanto previsto dal Dossier di Candidatura, che appunto prevede il finanziamento da parte di soggetti privati per le cosiddette "opere essenziali" di Expo;
- tutti i finanziamenti pubblici per queste stesse opere "essenziali" a carico dello Stato e degli Enti territoriali sono già previsti e impegnati, come previsto dalla Legge Finanziaria e dal Dossier di Candidatura;
- non sono in corso nè sono previsti contatti con soggetti privati per quanto riguarda la gestione di Ecopass.

Verga a incontro “Una casa per tutti”


DOMANI VERGA ALL'INCONTRO "UNA CASA PER TUTTI"

Milano, 27 gennaio 2009 – Domani, mercoledì 28 gennaio, alle ore 18.00, presso la Fondazione Culturale Ambrosianeum (in via delle Ore, 3), l'assessore alla Casa Gianni Verga interverrà all'incontro "Una casa per tutti", nell'ambito dell'approfondimento del Rapporto sulla Città di Milano 2008.

Il seminario sarà coordinato da Marco Garzonio, presidente di Ambrosianeum, e dal professor Eugenio Zucchetti dell'Università Cattolica, curatore del Rapporto sulla Città di Milano 2008.
Gli altri relatori: l'architetto Gabriele Rabaiotti, Politecnico di Milano, il sociologo Antonio Tosi, Politecnico di Milano, l'economista Gian Paolo Barbetta, Università Cattolica.

Giorno Memoria. Palmeri: “Comuni italiani aprano archivi Shoah. Tragedia universale ma capillare”

GIORNO MEMORIA. PALMERI: "COMUNI ITALIANI APRANO ARCHIVI SHOAH. TRAGEDIA UNIVERSALE MA CAPILLARE"

Milano, 27 gennaio 2009 – "I Comuni italiani, a partire da Milano, potrebbero compiere una 'operazione trasparenza' sulla Shoah, aprendo i propri archivi di quegli anni: illuminare in ogni realtà locale quel periodo buio dell'umanità, sin dalle vergognose Leggi razziali del 1938, sarebbe non solo una doverosa azione di memoria, ma un contributo necessario alla ricostruzione della verità storica dell'Olocausto, contro i negazionismi, i riduzionismi, le indifferenze".

Lo ha proposto il Presidente del Consiglio comunale Manfredi Palmeri intervenendo al Conservatorio alla celebrazione del Giorno della Memoria in diretta video con le scuole italiane, con la testimonianza di Liliana Segre sopravvissuta al campo di sterminio di Auschwitz.

"Accanto ai punti di destinazione – ha detto Manfredi Palmeri – vanno ricordati i punti di partenza dei convogli della morte: ogni realtà coinvolta in Europa e nel nostro territorio italiano deve evidenziare il folle meccanismo di cu era ingranaggio. Si è trattato di una tragedia universale con proprie specificità che ha colpito anche in modo capillare".

lunedì 26 gennaio 2009

Milano: Urgente - Rinviati gli appuntamenti del Sindaco di domani

URGENTE - RINVIATI GLI APPUNTAMENTI DEL SINDACO DI DOMANI

Milano, 26 gennaio 2009 - Sono stati rinviati a data da destinarsi gli appuntamenti di domani del sindaco relativi alla firma dei protocolli di collaborazione in vista di Expo 2015 con il Sindaco di Lodi Lorenzo Guerini, il Sindaco di Lecco Antonella Faggi e il Sindaco di Verona Flavio Tosi.

Franco Brigida, storico custode di Palazzo Marino: “Giovedì commemorazione pubblica di un uomo buono”


PALMERI RICORDA IN AULA FRANCO BRIGIDA, STORICO CUSTODE DI PALAZZO MARINO: "GIOVEDÌ COMMEMORAZIONE PUBBLICA DI UN UOMO BUONO"

Milano, 26 gennaio 2009 – Con un pensiero rivolto a Franco Brigida, "uomo buono, storico custode di Palazzo Marino che, per ben 38 anni, ha accompagnato la vita di Milano e dei milanesi con dedizione, responsabilità, autorevolezza, passione, orgoglio, amore", il Presidente del Consiglio comunale Manfredi Palmeri ha aperto i lavori d'Aula, annunciando che "la commemorazione ufficiale si terrà giovedì prossimo alle 16.30, a funerali avvenuti e in presenza della famiglia che, in questi anni, stando vicina a lui è stata vicina anche a noi".

Domani il Presidente Palmeri, insieme ai consiglieri comunali e a molti dipendenti del Comune, parteciperà alle esequie in programma alle 10.30 nella parrocchia di Santi Giacomo e Filippo di Cornaredo. Due pullman partiranno da Palazzo Marino alle 9.30.

Albero della Pace israeliano e palestinese Palmeri in piazza Scala: “Acqua spenga i roghi a Milano e renda fertile terreno in Terrasanta”

"ALBERO DELLA PACE" ISRAELIANO E PALESTINESE DONATO A PALMERI IN PIAZZA SCALA: "ACQUA SPENGA I ROGHI A MILANO E RENDA FERTILE TERRENO IN TERRASANTA"

Milano, 26 gennaio 2009 – Crescerà sulla terrazza di Palazzo Marino "l'albero della pace", una magnolia stellata con le bandiere israeliana e palestinese sui rami, donato dall'Associazione Amici di Israele al Presidente del Consiglio comunale Manfredi Palmeri che, accogliendo in piazza della Scala i rappresentanti delle tre fedi monoteiste, ha preso parte alla cerimonia dei tre bicchieri d'acqua versati sulla terra in segno di dialogo tra cristiani, ebrei, musulmani.

"Milano è dalla parte della giustizia, della democrazia, della vita, della civiltà – ha detto il Presidente Palmeri – e fa sentire, forse ogni tanto in silenzio, la voce della propria coscienza sventolando, non solo idealmente, le bandiere israeliana e palestinese. Il nostro auspicio è che l'acqua spenga i roghi a Milano e renda fertile il terreno in Terrasanta".

"Questa iniziativa andrebbe ripetuta in ogni città italiana – ha aggiunto Manfredi Palmeri – che sente la propria vicinanza con una regione, la Terrasanta, che appartiene al mondo. Le religioni non devono aiutare i conflitti, anzi possono aiutare la loro risoluzione: quando non accade è perché il fanatismo prevale sulla sacralità. Buone azioni e buoni messaggi come questo aiutano il dialogo e sono strumento di pace".

All'iniziativa, denominata "Un albero, due bandiere, tre bicchieri d'acqua" e promossa dall'Associazione Amici di Israele con il suo Segretario Davide Romano e il suo Presidente Eyal Mizrahi, sono intervenuti il Presidente della Comunità ebraica di Milano Leone Soued, il responsabile del servizio per l'Ecumenismo e il Dialogo dell'Arcidiocesi di Milano Monsignor Gianfranco Bottoni, il Direttore generale della Coreis-Comunità Religiosa Islamica italiana Leo Turrini, il Presidente dell'Associazione Donne arabe d'Italia Dounia Ettaib.

Immagini

Bando abbonamenti scontati Atm

MOBILITÀ. PROROGATO AL 31 DICEMBRE BANDO ABBONAMENTI SCONTATI ATM

Milano, 26 gennaio 2009 – Ancora disponibili 330 mila euro per l'acquisto di abbonamenti Atm scontati del 20 per cento. Il Comune ha prorogato fino al 31 dicembre 2009 il bando con i finanziamenti – indirizzato a enti, aziende e associazioni che hanno la loro sede a Milano – per consentire ai propri dipendenti di acquistare titoli annuali di viaggio a prezzi ridotti: 52 euro in meno per l'abbonamento urbano e 66,90 per quello interurbano.
Fino a oggi sono stati 5.109 gli abbonamenti acquistati dai dipendenti di oltre 40 aziende ed enti che hanno usufruito del primo bando pubblicato alla fine del 2007 ed esaurito nei primi mesi del 2008 e in parte del secondo, ancora aperto.
Con i due bandi il Comune di Milano ha messo a disposizione per l'acquisto di abbonamenti scontati 600 mila euro.

"Questa azione consente un importante risparmio economico nell'acquisto di abbonamenti Atm per chi lavora a Milano – ha dichiarato Edoardo Croci, assessore alla Mobilità, Trasporti e Ambiente – favorendo allo stesso tempo l'utilizzo del mezzo pubblico che consente di ridurre il traffico privato e di migliorare l'ambiente".

Hanno usufruito dei due bandi oltre 40 tra aziende ed enti tra cui: Regione Lombardia, Metropolitana Milanese, Amsa, Asl, Ospedale Fatebenefratelli, Università degli Studi di Milano, Politecnico, Università degli Studi di Milano Bicocca, Camera di Commercio, Siemens, Total Italia, Nestlé, San Pellegrino, Danone e CartaSì.

Gli abbonamenti scontati del 20 per cento sono offerti ai dipendenti grazie ad un cofinanziamento: il contributo del Comune di Milano corrisponde al 10 per cento del prezzo dell'abbonamento annuale, a cui si va ad aggiungere il 10 per cento di contributo integrativo minimo sostenuto dalle aziende e dagli enti che usufruiscono del bando.

Il finanziamento vale per l'acquisto di abbonamenti annuali ai mezzi pubblici urbani, interurbani e cumulativi di abbonamenti annuali urbani, interurbani, di area piccola, di area media, di area grande e di area plus. Gli enti e le aziende devono sottoscrivere un minimo di venti abbonamenti annuali e garantire la rateizzazione al dipendente senza interessi del costo dell'abbonamento in dodici rate mensili; possono partecipare anche le associazioni di categoria in rappresentanza dei loro associati, come unico soggetto referente presso il Comune ed ATM sia per la presentazione della domanda sia per i rapporti che ne derivano.

Con l'incentivo il costo dell'abbonamento annuale urbano per i dipendenti passa da 285 euro a 233 euro, mentre l'abbonamento annuale interurbano passerà da 359,50 euro a 292,60 euro. Il contributo del Comune sarà corrisposto alle aziende che soddisfano le caratteristiche richieste nel bando in base all'ordine cronologico di presentazione della domanda (data di protocollo) fino ad esaurimento della somma stanziata e può essere utilizzato per gli abbonamenti annuali sottoscritti a partire dal mese di giugno 2008.

Le aziende interessate possono scaricare la versione integrale della delibera ed il fac-simile della domanda di contributo dal sito internet del Comune di Milano (www.comune.milano.it – sezione bandi). La domanda per accedere al contributo dovrà essere presentata all'ufficio protocollo della direzione Centrale Mobilità Trasporti e Ambiente o inviata a mezzo raccomandata all'indirizzo: Comune di Milano, Settore Pianificazione Mobilità Trasporti Ambiente, via Beccaria 19, 20122 Milano.
Per informazioni e chiarimenti è possibile telefonare al numero 02.884.67309 dal lunedì al venerdì, dalle 9 alle 12.

Expo 2015. protocollointesa con Lodi, Lecco e Verona

Expo 2015. Domani il Sindaco Moratti firma protocollo d'intesa con i Sindaci di Lodi, Lecco e Verona

Milano, 26 gennaio 2009 - Domani, martedì 27 gennaio, alle ore 9, nella sala Consilio del Comune di Lodi (piazza Broletto, 1), alle ore 12, nella sala Consiliare del Comune di Lecco (piazza Diaz, 1) e alle ore 17, nella sala Arazzi del Comune di Verona (piazza Bra, 1), il Sindaco Letizia Moratti firmerà i protocolli di collaborazione in vista di Expo 2015 rispettivamente con il Sindaco di Lodi Lorenzo Guerini, il Sindaco di Lecco Antonella Faggi e il Sindaco di Verona Flavio Tosi.

Alle ore 9.30 il Sindaco Moratti visiterà il Parco Tecnologico Padano

Milano Archivio Moroni: patrimonio da valorizzare


ARCHIVIO MORONI.
FINAZZER FLORY: "UN PATRIMONIO DA VALORIZZARE PERCHE' PARTE DELLA NOSTRA STORIA"

Milano, 26 gennaio 2009 - "Un uomo senza memoria è, certamente, un uomo malato. Così, una città senza archivi è una città alla quale manca qualcosa. Ogni qualvolta è possibile recuperare libri che ci aiutano a capire chi siamo stati e anche contro chi siamo stati, è una buona occasione per una cultura libera e liberale. Ecco perché sto facendo il possibile per mettermi in contatto con i familiari di Primo Moroni per offrire la possibilità di una conservazione del patrimonio librario".
L'assessore alla Cultura Massimiliano Finazzer Flory conferma così l'impegno dell'Amministrazione comunale a non disperdere l'archivio di Primo Moroni custodito nel centro sociale Conchetta sgomberato giovedì scorso. Si tratta di un fondo librario e documentaristico dedicato alla storia del movimento operaio e delle lotte per i diritti civili nell'Italia del secondo dopoguerra.
"Una volta ascoltati i familiari – ha aggiunto Finazzer Flory -, cercheremo di trovare una soluzione affinché l'archivio non vada disperso, ma valorizzato quale patrimonio della nostra storia. Valuteremo anche quali spazi del Comune possono risultare adatti a tale scopo".

 

Milano SviluppoTerritorio. Masseroli a incontro Assimpredil su densità del tessuto urbano

SVILUPPO DEL TERRITORIO. MASSEROLI A INCONTRO ASSIMPREDIL SU DENSITÀ DEL TESSUTO URBANO


Milano, 26 gennaio 2009 – Domani, martedì 27 gennaio, alle 19.00, presso la sede dell'Assimpredil, via San Maurilio 21, l'assessore allo Sviluppo del Territorio Carlo Masseroli parteciperà all'incontro dibattito sul tema: "Rado o denso. Un confronto su forme dense, forme rade e il diffuso urbano".

Assieme all'assessore Masseroli e al Presidente di Assimpredil Ance Claudio De Albertis, interverranno Jo Coenen, Giuseppe Marinoni, Silvano Tintori e Cino Zucchi.

Franco Brigida: cordoglio del Sindaco Moratti per la scomparsa



MILANO. IL CORDOGLIO DEL SINDACO MORATTI PER LA SCOMPARSA DI FRANCO BRIGIDA
Allo storico "custode" di Palazzo Marino sarà intitolata la nuova Sala Stampa del Comune di Milano

Milano, 26 gennaio 2009 - "Franco Brigida è stato per 38 anni il custode di Palazzo Marino: colui al quale per un tempo lunghissimo sono rimaste affidate le chiavi della "casa dei milanesi". La sua era una grande responsabilità e così lui l'ha sempre interpretata, svolgendo il suo compito con professionalità, ma anche con quell'umanità che tutti noi ricordiamo, con quella benevolenza che metteva a proprio agio chiunque varcasse il portone di Palazzo Marino".
Così il Sindaco di Milano, Letizia Moratti, ricorda Franco Brigida, sottolineando come "sapeva accogliere persone di ogni provenienza, politici, diplomatici, cittadini, unendo l'affabilità di un cicerone d'altri tempi con l'eccezionale rispetto per l'Istituzione che rappresentava. Ma sapeva essere anche pronto di spirito quando si trattava di commentare le alterne fortune della sua Inter, e per questa passione è stato anche socio onorario dell'Inter Club di Palazzo Marino.
Tutte queste qualità hanno fatto di lui un simbolo, di stile e di cordialità, una vera e propria istituzione della nostra Milano.
Recentemente gli avevamo conferito l'Ambrogino d'oro nel corso di una cerimonia che fu anche il suo addio alla sede del Comune: c'erano, oltre a me, i Sindaci che si sono susseguiti in quasi quattro decenni di storia milanese; c'erano i suoi colleghi e tutta la sua famiglia in un clima di festa, in un'atmosfera di affetto.
Abbiamo sentito la sua mancanza fin dal giorno in cui ha lasciato la sua residenza all'interno del Palazzo, quell'appartamento in piazza della Scala 2 che aveva contribuito alla sua leggenda di custode sempre presente, attento, disponibile.
Oggi questi spazi sono interessati da un progetto di riqualificazione. Diventeranno la nuova sala stampa del Comune. Abbiamo deciso di intitolare la nuova struttura alla sua memoria. Credo che ne sarebbe contento avendo rappresentato per tanti anni uno dei volti più amati di Palazzo Marino".

Milano: nuovo Castello Sforzesco: più spazi per la cultura e l’accoglienza



CULTURA. MORATTI: "NASCE UN NUOVO CASTELLO SFORZESCO: PIU' SPAZI PER LA CULTURA E L'ACCOGLIENZA"

Milano, 26 gennaio 2009 - "Presentiamo un intervento storico destinato a rinnovare e promuovere uno dei simboli di Milano nel mondo: il Castello Sforzesco. Un progetto reso possibile grazie alla sensibilità personale e istituzionale della Fondazione Cariplo e del Presidente Giuseppe Guzzetti e che dimostra la grande attenzione di Milano, delle sue istituzioni, dei privati e dei cittadini, per il patrimonio culturale e storico della nostra città".

Il Sindaco Letizia Moratti ha presentato, questa mattina nella Sala della Balla del Castello Sforzesco, il "Progetto Castello", un programma di interventi museografici e nuovi servizi al pubblico al Castello. Alla conferenza erano presenti l'assessore alla Cultura Massimiliano Finazzer Flory, l'assessore ai Lavori Pubblici e Infrastrutture Bruno Simini, il presidente di Fondazione Cariplo Giuseppe Guzzetti e gli architetti David Chipperfield e Michele De Lucchi.

"Con il progetto nasce un nuovo Castello Sforzesco - ha continuato Il Sindaco Letizia Moratti - che conserva e valorizza il suo passato mettendolo al servizio di Milano. Tre sono le linee dell'intervento, pensato in continuità con gli interventi storici effettuati nel secolo scorso: aprire più spazi al pubblico, svecchiare gli allestimenti museali e proporre esposizioni moderne, flessibili e coinvolgenti, aprire nuovi servizi di accoglienza di livello internazionale".

L'intervento è impostato su base pluriennale e articolato in lotti di lavoro funzionali e finanziari, che porteranno ad un sistematico rinnovo degli allestimenti museali, insieme alla realizzazione di opere pubbliche di recupero di importanti parti architettoniche.

Nel primo lotto di allestimenti saranno compresi gli spazi del Cortile delle Armi dalla Torre del Filarete fino alla Rocchetta, attraverso le seguenti progettazioni e realizzazioni: riallestimento della Raccolta Bertarelli, creazione di un "Centro per la Storia della Grafica", riutilizzo dell'ex-ospedale spagnolo come Sala Conferenze, creazione di una Caffetteria Dehors temporanea e riallestimento dell'ingresso dei Musei del Castello (biglietteria, bookshop e guardaroba). Per valorizzare il Castello come monumento storico, favorendone la frequentazione alle parti architettoniche più spettacolari legate alla dimensione militare dell'edificio (merlate e strada coperta) verrà recuperato e attrezzato il Rivellino di S.Spirito con accessi facilitati ad ogni tipo di pubblico.
Nel secondo e terzo lotto si prevedono interventi di progettazione nell'ambito della Rocchetta: uno studio progettuale per realizzare un Ristorante di "Alta Cucina" presso le merlate, il riallestimento del Museo delle Arti Decorative, la trasformazione del Museo degli Strumenti Musicali in Museo della Musica, il recupero degli spazi della Biblioteca Trivulziana e dell'Archivio Storico Civico e delle collezioni lapidee e di scultura decorativa come deposito consultabile delle memorie architettoniche della città.

"Il Castello è un museo dei musei. Con questo progetto si vuole mettere in rapporto il Castello con la città attraverso tre parole chiave: accoglienza, amicizia e ospitalità. Uno spazio aperto non solo ai turisti e ai cittadini, ma anche agli studiosi e alla ricerca – sottolinea l'assessore alla Cultura Massimiliano Finazzer Flory - Per questo valorizzare l'archivio Bertarelli e dare vita a una sala conferenze significa puntare su una reale trasmissione delle conoscenze. La settimana di Pasqua, inoltre, il Castello e la "Pietà Rondinini" saranno protagonisti di un grande progetto di luci e suoni dedicati alla Passio".

"Dopo aver recuperato e, dal gennaio 2008, aperto al pubblico la "Strada coperta della Ghirlanda", - spiega l'assessore ai Lavori Pubblici e Infrastrutture Bruno Simini - al Castello Sforzesco abbiamo ora in programma diversi altri interventi, come il restauro delle facciate esterne, la ridistribuzione degli spazi interni dell'ex Ospedale (Cortina S. Spirito), il restauro delle facciate della Cortina Sud, della Rocchetta e della Corte Ducale e il recupero del Rivellino di Santo Spirito. Ci impegneremo – conclude Simini - per restituire alla città un Castello completamente rinnovato entro il marzo 2011, in previsione degli eventi di Expo 2015".

"Siamo molto soddisfatti di contribuire a restituire alla città di Milano importanti parti del suo patrimonio artistico. Dagli interventi sul Sagrato del Duomo a Palazzo Reale, fino al Castello, dal 1991 a oggi Fondazione Cariplo ha destinato a Milano oltre 70 milioni di interventi – sottolinea Giuseppe Guzzetti, Presidente Fondazione Carialo -, 20 dei quali sono stati messi a disposizione per l'intervento sul Castello Sforzesco".

Il piano di rinnovo degli allestimenti museografici è stato affidato, in seguito a gara di progettazione internazionale, ad un'ATI composta da "Architetto Michele de Lucchi srl" e da "David Chipperfield Architects Limited".

"Il Castello Sforzesco è già un struttura che appartiene al pubblico ed è parte della città – spiega David Chipperfield -, il nuovo progetto mira a valorizzare sempre più questa integrazione tra singoli edifici e la città per rendere sempre più chiaro e visibile il concetto di museo dei musei".

"Il punto di forza del Castello Sforzesco è la sua flessibilità - sottolinea Michele de Lucchi –, gli spazi verranno reinterpretati al fine di valorizzare i volumi e le collezioni già presenti nelle sale del Castello".

Le opere pubbliche consistenti in restauri, recuperi architettonici e interventi impiantistici saranno dirette e realizzate a cura dell'Area Tecnica del Comune di Milano, Settore Tecnico per la Cultura.

Allegato

Milano, Rom romeni si rifiutano di fare l’elemosina: connazionale li ferisce con coltello




SICUREZZA, DE CORATO: "ROM ROMENI SI RIFIUTANO DI FARE L'ELEMOSINA: CONNAZIONALE LI FERISCE CON COLTELLO"
Accattonaggio in mano a racket. Algerino ubriaco aggredisce clochard: fermato dai Blue Berets

Milano, 26 gennaio 2009 - "Due rom romeni di 23 e 33 anni, hanno chiesto soccorso questa mattina, in piazza Napoli, a una pattuglia della Polizia Locale denunciando di essere stati feriti con un'arma da taglio (alla nuca e a un dito) da un connazionale. Il motivo: si sarebbero rifiutati di fare l'elemosina. A detta dei due, l'uomo vivrebbe in una baracca sotto il cavalcavia delle Milizie in via Tortona. L'immediato controllo effettuato da tre pattuglie della vigilanza urbana e da un contingente dei Carabinieri ha dato al momento esito negativo. L'aggressore, pertanto, continua a essere ricercato".

Lo comunica il vice Sindaco e assessore alla Sicurezza Riccardo De Corato.

"Dietro l'elemosina - spiega De Corato - c'è un racket con capi e capetti che rendono conto a bande violente che schiavizzano le persone. Uno spaccato che continua a sfuggire ai benaltristi e buonisti che hanno criticato l'ordinanza contro l'accattonaggio molesto firmata a novembre dal Sindaco. Che puntava invece a lanciare un segnale contro un'attività criminale che vede i rom romeni in primo piano".

"Al cavalcavia delle Milizie - aggiunge De Corato - la Polizia Locale ha effettuato diversi interventi di contrasto all'occupazione abusiva, l'ultimo a fine 2008. Ma periodicamente l'area torna a essere occupata da rom romeni: attualmente ci sono alcune tende e baracche, dove risiedono una trentina di persone. Naturalmente, alla luce anche di questo episodio, interverremo di nuovo".

Nella notte di ieri un algerino ubriaco, di 33 anni, è entrato nella tenda allestita dalla Protezione civile in piazza Duca d'Aosta inveendo contro una clochard italiana e cercando di picchiarla. L'uomo è stato fermato dai Blue Berrets. Uno degli operatori ha ricevuto un pugno ed è dovuto ricorrere alle cure del 118 che l'ha giudicato guaribile in cinque giorni. L'extracomunitario, con regolare permesso di soggiorno, è stato denunciato per lesioni, resistenza e violenza.

domenica 25 gennaio 2009

“Giornalismo e Società”. Sindaco Moratti alla conferenza inaugurale

AMBROSIANA. DOMANI IL SINDACO MORATTI INTERVIENE ALLA CONFERENZA INAUGURALE "GIORNALISMO E SOCIETA'"

Milano, 25 gennaio 2009 – Domani, lunedì 26 gennaio, alle ore 18.00, nella Sala delle Accademie dell'Ambrosiana (ingresso da piazza S.Sepolcro), il Sindaco Letizia Moratti porta il suo saluto all'incontro inaugurale del ciclo di sei conferenze sul tema "Giornalismo e Società".
Saranno presenti il Prefetto dell'Ambrosiana Monsignor Franco Buzzi, il Ministro alle Attività Culturali Sandro Bondi e i direttori di Panorama Maurizio Belpietro, di Libero Vittorio Feltri, di il Giornale Mario Giordano e del Riformista Antonio Polito.


Ispi. Advanced Programme Pacific Islands Forum

ISPI. DOMANI IL SINDACO MORATTI SALUTA I PARTECIPANTI ALL'ADVANCED PROGRAMME PACIFIC ISLANDS FORUM

Milano, 25 gennaio 2009 - Domani, lunedì 26 gennaio, alle ore 14.30, nella Sala Pirelli di Palazzo Clerici, il Sindaco Moratti e il Presidente ISPI Boris Biancheri saluteranno i primi tredici partecipanti all'Advanced Programme Pacific Islands Forum per l'inizio dei corsi a Milano del master annunciato otto mesi fa durante il Festival Internazionale dell'Ambiente.
Alla fine dell'incontro inizierà la prima delle lezioni dedicata a International Relations (Introduction to International Relations: the Unprecedented Experience of the European Union).


sabato 24 gennaio 2009

Milano: Parcheggio via B. Marcello, risolte criticita' per opere di sistemazione superficiale

PARCHEGGIO VIA B. MARCELLO. SIMINI: "PROMESSA MANTENUTA, RISOLTE CRITICITÀ PER OPERE DI SISTEMAZIONE SUPERFICIALE"

Milano, 24 gennaio 2009 – "Abbiamo risolto una situazione complicata, che teneva fermo il completamento dei lavori di riqualificazione dei box di via Benedetto Marcello, peraltro già in uso da due anni. A dicembre avevamo annunciato che all'inizio del nuovo anno avremmo approvato in Giunta il progetto definitivo. Rispettiamo, quindi, la promessa, e mi prendo personalmente l'impegno sulla rapidità dei tempi di intervento".

Lo annuncia l'assessore ai Lavori pubblici e Infrastrutture Bruno Simini, dopo l'approvazione, da parte della Giunta comunale, delle linee di indirizzo per il progetto definitivo di sistemazione superficiale del parcheggio residenziale di via Benedetto Marcello.

"I lavori – spiega Simini - inizieranno indicativamente a metà febbraio e si concluderanno entro l'estate". L'intervento costerà 409mila euro.

"Finalmente il quartiere sarà dotato di un parco giochi attrezzato per bambini e i cittadini potranno godere di un'ampia area verde a uso pubblico, evitando così ogni possibilità di degrado o bivacco".

In allegato la foto della situazione attuale e il rendering del progetto

Foto

venerdì 23 gennaio 2009

Ambrosiana. Sindaco Moratti alla conferenza “Giornalismo e Società”

AMBROSIANA. LUNEDÌ IL SINDACO MORATTI INTERVIENE ALLA CONFERENZA INAUGURALE "GIORNALISMO E SOCIETA'"

Milano, 23 gennaio 2009 – Lunedì 26 gennaio, alle ore 18.00, nella Sala delle Accademie dell'Ambrosiana (ingresso da piazza S.Sepolcro), il Sindaco Letizia Moratti porta il suo saluto all'incontro inaugurale del ciclo di sei conferenze sul tema "Giornalismo e Società".
Saranno presenti il Prefetto dell'Ambrosiana Monsignor Franco Buzzi, il Ministro alle Attività Culturali Sandro Bondi e i direttori di Panorama Maurizio Belpietro, di Libero Vittorio Feltri, di il Giornale Mario Giordano e del Riformista Antonio Polito.

Tunnel Gattamelata, infrastruttura per Milano grazie alla collaborazione tra Comune, Governo e Regione


TUNNEL GATTAMELATA. MORATTI: "UNA NUOVA INFRASTRUTTURA PER MILANO GRAZIE ALLA COLLABORAZIONE TRA COMUNE, GOVERNO E REGIONE"

Milano, 23 gennaio 2009 – "Oggi presentiamo la nuova infrastruttura viabilistica nella parte nord – ovest della città, il tunnel Gattamelata e il nuovo svincolo con un ponte ad arco di grande impatto scenografico, dove il Governo stanzia 24 milioni di euro, risorse che si aggiungono agli stanziamenti del Comune di Milano e della Regione Lombardia" – ha dichiarato oggi il Sindaco Letizia Moratti alla presenza del sottosegretario alle Infrastrutture e Trasporti Mario Mantovani, degli assessori ai Lavori Pubblici Bruno Simini e all'Ambiente, Mobilità, Trasporti Edoardo Croci e del direttore alle politiche abitative del Ministero Infrastrutture Marcello Arredi.

"Il lavoro comune delle diverse istituzioni e i finanziamenti che grazie a questa collaborazione sono stati attivati - ha concluso il Sindaco - consentiranno di snellire il traffico e migliorare la vivibilità di Milano".

""La firma di oggi - ha detto il sottosegretario Mantovani - è un segno della riforma federalista e del fatto che essere federalisti significa credere nel progetto di sviluppo delle città. Vogliamo che Milano sia il faro della ripresa, la città apripista per diversi obiettivi che si sta ponendo il Governo".

L'opera fa parte del progetto di trasformazione urbana dell'area Portello.
L'obiettivo è la razionalizzazione di uno dei maggiori nodi di accesso a Milano, un intervento che riguarda sia le problematiche viabilistiche, sia gli sviluppi urbanistici dell'area nel prossimo futuro.

Il costo complessivo è di 106,5 milioni di euro.

Oltre ai 24 milioni di euro stanziati dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, i lavori sono finanziati dal Comune di Milano per 69 milioni e 588 mila euro. E dalla Regione Lombardia per 12 milioni 911 mila euro.

Il progetto è quello di un nuovo itinerario di circa un chilometro e mezzo da Piazza Kennedy fino a Via Teodorico.

Comprende due interventi:

1. Un nuovo svincolo su viale De Gasperi che consentirà l'accesso al percorso in galleria. Lo svincolo è caratterizzato dal ponte ad arco di 80 metri di lunghezza.

2. Il tunnel che consentirà di dirottare dalla viabilità di superficie i veicoli diretti ai parcheggi della Fiera durante le manifestazioni espositive e i mezzi pesanti durante l'allestimento degli eventi.

La galleria ha uno sviluppo di circa 970 metri e una larghezza di circa 26 metri. È a due corsie per senso di marcia. Sono previste la necessaria corsia di emergenza e uscite di sicurezza circa ogni 300 metri.

Il terminale sud della galleria è studiato per dare accesso alla viabilità superficiale così come ai lotti di parcheggi sotterranei previsti a servizio del Portello e del Polo Fieristico urbano.

La galleria sottopasserà via Palazzolo, le aree del nuovo Parco e viale Serra, mentre una nuova viabilità urbana di superficie consentirà il collegamento di viale De Gasperi con piazzale Accursio.

Il termine dei lavori è previsto a fine 2010.


Si allegano i rendering del progetto

Rendering


Expo 2015, sfida vinta



LUNEDI' IL SINDACO MORATTI PARTECIPA ALLA CONFERENZA "UNA SFIDA VINTA: L'EXPO 2015"

Milano, 23 gennaio 2009 - Lunedì 26 gennaio, alle ore 19.30, al Circolo del Buongoverno di Milano (via Marina,1 - angolo via Senato) il Sindaco Letizia Moratti interviene all'inaugurazione del III° Corso di Informazione Politica " Le sfide di domani: da Milano agli scenari internazionali ". Tema dell'incontro "Una sfida vinta: l'Expo 2015". Introduce Simone Crolla, presidente del Buongoverno di Milano
La conferenza sarà aperta da un intervento del Sen. Marcello Dell'Utri, Presidente Nazionale del Buongoverno.

Ispi. Sindaco Moratti saluta partecipanti all'Advanced Programme Pacific Islands Forum


ISPI. LUNEDI' IL SINDACO MORATTI SALUTA I PARTECIPANTI ALL'ADVANCED PROGRAMME PACIFIC ISLANDS FORUM


Milano, 23 gennaio 2009 - Lunedì 26 gennaio, alle ore 14.30, nella Sala Pirelli di Palazzo Clerici, il Sindaco Moratti e il Presidente ISPI Boris Biancheri saluteranno i primi tredici partecipanti all'Advanced Programme Pacific Islands Forum per l'inizio dei corsi a Milano del master annunciato otto mesi fa durante il Festival Internazionale dell'Ambiente.
Alla fine dell'incontro inizierà la prima delle lezioni dedicata a International Relations (Introduction to International Relations: the Unprecedented Experience of the European Union).

Giardino dei Giusti: “Nuovi alberi al Monte Stella, mercoledì prima riunione per esame proposte”



GIARDINO DEI GIUSTI. PALMERI: "NUOVI ALBERI AL MONTE STELLA, MERCOLEDÌ PRIMA RIUNIONE PER ESAME PROPOSTE"

Milano, 23 gennaio 2009 – "Sei nuovi alberi potranno crescere nel Giardino dei Giusti sulla collina del Monte Stella, dedicati a donne e uomini che, in momenti e in luoghi diversi, hanno lottato per i diritti universali: i Giusti italiani che aiutarono gli ebrei durante la Seconda guerra mondiale, la giornalista russa Anna Politkovskaja, l'intellettuale turco di origini armene Hrant Dink, l'attivista dei diritti umani in Bosnia-Erzegovina Duško Kondor e il rappresentante diplomatico in Rwanda Pierantonio Costa, che salvò dal genocidio quasi 2.000 persone tra cui 375 bambini, l'arabo Khaled Abdelwahab che, durante la Shoah, nascose e sfamò per diversi mesi un gruppo numeroso di ebrei tunisini. Tutte le proposte saranno esaminate da mercoledì prossimo, quando si riunirà per la prima volta l'Assemblea dei Soci dell'Associazione per il Giardino dei Giusti di Milano".
Lo ha detto il Presidente del Consiglio comunale Manfredi Palmeri intervenuto al convegno internazionale "La memoria e l'attualità dei Giusti".

"È particolarmente significativo – ha aggiunto Manfredi Palmeri – che, proprio in questi giorni, il tema dei Giusti sia affrontato nell'ottica dei gesti reali e simbolici di possibili 'nemici': gli arabi che aiutarono gli ebrei, i turchi che vennero in soccorso degli armeni e i bosniaci che si opposero alla pulizia etnica nella ex Jugoslavia".



Lotta all' inquinamento. Milano fa la sua parte



LOTTA ALL'INQUINAMENTO. CROCI: "IL COMUNE FA LA SUA PARTE"

Milano, 23 gennaio 2009 - L'assessore alla Mobilità, Trasporti e Ambiente Edoardo Croci ha partecipato questa mattina al vertice sull'inquinamento atmosferico che si è svolto presso la sede della Regione Lombardia. Alla cabina di regia Croci ha fornito alcuni dati sui controlli effettuati a Milano dalla Polizia locale per il rispetto dell'ordinanza regionale che vieta la circolazione dei veicoli più inquinanti dal 15 ottobre al 15 aprile.

"Accanto alle misure strutturali adottate dal Comune per combattere l'inquinamento e migliorare la qualità dell'aria a Milano, si stanno svolgendo anche accurati controlli sulle auto in circolazione - ha spiegato Croci -. I dati della Polizia locale dimostrano un elevato rispetto dei divieti da parte dei guidatori, segno di un comportamento personale sempre più consapevole e virtuoso nei confronti dell'ambiente".

Dal 15 ottobre al 31 dicembre 2008 sono stati effettuati 16.905 controlli e rilasciati 441 verbali di infrazione; dal 2 al 21 gennaio i controlli sono già stati 1.830 e 65 i verbali emessi.

Inoltre, personale appositamente addestrato della Polizia locale sta utilizzando, già dal 2007, 3 opacimetri (gli strumenti che misurano le emissioni inquinanti direttamente dal gas di scarico delle auto).
Tra il 2007 e il 2008 sono stati eseguiti 748 controlli, con una percentuale di sanzioni pari al 40% del totale. Un numero ancora troppo alto, che necessita per essere ridotto di un'intensificazione dei controlli e dei provvedimenti.

Graffiti. Milano querela writers

GRAFFITI, DE CORATO: "COMUNE QUERELA WRITERS CHE IMBRATTARONO STABILE IN VIA BAZZI"
Appello ad amministratori e condomini a seguire esempio del Comune e a sporgere denuncia. "Auspichiamo che entro giugno vengano avviati i primi 3 procedimenti penali contro i writers denunciati nel 2008"

Milano, 23 gennaio 2009 – "Il Comune di Milano ha deliberato oggi di denunciare per il reato di imbrattamento due minorenni sorpresi a realizzare una tag su un immobile di proprietà comunale in via Bazzi. La querela si è resa necessaria per procedere penalmente, come prescrive il codice, in quanto lo stabile si trova al di fuori della cerchia dei Bastioni, dunque in area periferica". Lo comunica il vice Sindaco e assessore alla Sicurezza Riccardo De Corato.

Il fatto è accaduto lo scorso 27 novembre, quando il reparto Radio Mobile della Polizia Locale ha sorpreso due minorenni, entrambi di 15 anni, mentre imbrattavano con una bomboletta di vernice spray il sottopassaggio ferroviario di via Bazzi con la scritta "Aster". Per procedere penalmente contro i due graffitari per il reato di imbrattamento (art. 639 del codice penale) si è resa necessaria la querela presso la Procura della Repubblica. Querela autorizzata con una delibera approvata oggi in Giunta.

"Il Comune – spiega De Corato –, con la decisione di querelare i due giovani writers, intende dare il buon esempio. Perché, fuori dal centro storico, senza una denuncia, i graffitari la faranno sempre franca. E' necessario pertanto spezzare questo circolo vizioso mandando a giudizio chi lorda gli immobili, affinchè paghi il fatto di aver provocato danni milionari. Danni che negli ultimi due anni sono costati alla collettività 25 milioni di euro, tra ripulitura e campagna antigraffiti".

"Per sostenere questa battaglia di decoro – continua De Corato - soprattutto nei quartieri più a rischio, invitiamo gli amministratori di condominio e i condòmini a seguire l'esempio del Comune sporgendo denuncia, così da non vanificare l'attività delle Forze dell'Ordine e della Polizia Municipale. Faccio notare infatti che nonostante le 42 segnalazioni alla Procura nel 2008 da parte del Nucleo Tutela Decoro Urbano, a causa di un'assurda distinzione tra centro e periferia prevista dall'attuale normativa, non certo per inerzia della Procura, solo per tre casi è stato possibile fissare l'udienza davanti al giudice di pace".

"Auspichiamo - conclude Corato – che almeno entro giugno abbiano, dunque, inizio i primi tre processi contro i writers denunciati nel 2008 per infliggere loro la giusta pena".

Casa della Memoria. Moratti e Verga: “Mantenuta la promessa"



CASA DELLA MEMORIA. SINDACO MORATTI E ASSESSORE VERGA: "MANTENUTA LA PROMESSA"

Milano, 23 gennaio 2009 – Nasce oggi il progetto della "Casa della Memoria".
Il Sindaco Letizia Moratti e l'assessore alla Casa Gianni Verga, hanno presentato infatti il progetto alle associazioni che hanno conquistato la libertà e la democrazia per il Paese e a quelle che ricordano le vittime del terrorismo.
Insieme ad A.N.P.I. (Associazione Nazionale Partigiani Italiani), ANED (Associazione Nazionale Ex Deportati), AIVITER (Associazione Italiana Vittime del Terrorismo) e all'associazione dei parenti delle vittime della strage di Piazza Fontana il Sindaco Moratti e l'Assessore Verga hanno condiviso il progetto elaborato dall'architetto Stefano Boeri, che permetterà alle associazioni di avere una sede definitiva e che sarà illustrato in modo completo il prossimo 29 gennaio in occasione del trentennale dell'assassinio del giudice Alessandrini.

"Quello che abbiamo individuato - ha spiegato il Sindaco Letizia Moratti - è uno dei luoghi più appropriati per ricordare la storia della Resistenza di Milano e per la coscienza civica della nostra Città, data la storia particolare del quartiere isola. Insieme alle associazioni abbiamo così avviato una collaborazione intensa, perché vogliamo che la Casa della Memoria sia situata in un edificio di pregio, che resti nella storia della città e che oltre a custodire la memoria della nostra storia sia un luogo aperto alla partecipazione dei cittadini. Un luogo di stimolo anche per il dibattito e la vita culturale della Città, in grado di offrire spunti interessanti anche per chi viene a Milano da altre Città e da altri Paesi".

La Casa della Memoria sarà collocata nel quartiere Isola, in una zona ancora popolata di edifici e opere che richiamano la Milano artigianale e quella industriale – e a contatto con il grande progetto Garibaldi-Repubblica esemplifica lo spirito del progetto promosso dal Sindaco e dall'assessore alla Casa che è quello di fare di un patrimonio di storie individuali una risorsa per il presente e il futuro della città.

"C'è di più" - ha concluso Verga. "Già un piccolo monumento che sorge vicino al palazzo degli uffici tecnici del Comune di Milano ricorda la Resistenza. Figura significativa della Resistenza nel quartiere fu don Eugenio Bussa, arrestato nel '44 e che è ricordato ancora oggi per le sue doti di educatore e di partigiano. Esiste anche un'associazione a lui dedicata che ne tiene viva la memoria. Sarà bello vivere la crescita e la trasformazione del quartiere Isola e della zona Garibaldi-Repubblica costruendo contemporaneamente un'indelebile testimonianza della storia di Milano".

Questo della Casa della Memoria è anche un primo esempio di "Casa delle Associazioni", che rientra nel programma della Giunta comunale e che costituirà una significativa sperimentazione da estendere, poi, ad altre situazioni.
Con le associazioni (a cui è stata illustrata anche la soluzione transitoria in uso fino alla realizzazione di Boeri, individuata in una palazzina comunale in via San Marco 49) prosegue in questo modo un percorso di collaborazione, dialogo e valorizzazione del patrimonio di storia e memoria viva della Città di Milano.

Derivati. Moratti: azione civile contro banche per tutelare Comune Milano

DERIVATI. MORATTI: "AVVIATA AZIONE CIVILE CONTRO BANCHE PER TUTELARE COMUNE MILANO"

Milano, 23 gennaio 2009 – Il Sindaco Letizia Moratti comunica che oggi con una delibera della Giunta e con il patrocinio degli Avvocati Giuseppe Lombardi, Carlo Federico Grosso, Lotario Dittrich e Maria Rita Surano (per l'Avvocatura comunale), il Comune di Milano ha avviato un'azione giudiziaria civile presso il Tribunale di Milano nei confronti di J.P.Morgan Securities Ltd., JPMorgan Chase Bank N.A., Depfa Bank Plc., UBS Ltd., UBS Italia Sim S.p.A. e Deutsche Bank A.G., per riconoscerne le responsabilità contrattuali ed extracontrattuali in riferimento alle operazioni in strumenti derivati collegate all'emissione del prestito obbligazionario (del giugno 2005) per 1.685.347.000 euro.
L'azione mira ad ottenere il risarcimento di tutti i danni patiti e
che ancora verranno al Comune per effetto dell'emissione dei predetti contratti derivati.
Questo atto è l'ultima tappa di un percorso durato mesi che ha impegnato le strutture del Comune e il Consiglio comunale, grazie anche alla collaborazione di consulenti e advisor esterni.

MIlano Rock’n’ Music Planet: concorso per giovani band emergenti.


MILANO ROCK'N' MUSIC PLANET.
DAL 25 GENNAIO UN CONCORSO PER GIOVANI BAND EMERGENTI

Milano, 23 gennaio 2009 – A.A.A. vere rockstar cercasi. Dal 25 gennaio fino all'8 marzo, il Rock'n'Music Planet di piazza Duomo, con il sostegno dell'Assessorato allo Sport e Tempo libero del Comune, ospita il concorso "Rock'n'Music Contest", organizzato da Virgin Radio in collaborazione con le case produttrici di strumenti musicali Fender e Mapex.

Nelle giornate del 25 gennaio, 8 febbraio, 22 febbraio e 8 marzo, le giovani band emergenti, scelte attraverso un concorso sul sito di Virgin Radio, potranno esibirsi sul palco del Museo del Rock.

"Ancora una volta – ha commentato l'assessore Giovanni Terzi – Milano dimostra la sua attenzione ai giovani, attraverso uno strumento a loro vicino come la musica. Perché il divertimento possa anche essere occasione di crescita e opportunità nel mondo del lavoro".

In palio la possibilità di vincere un set di strumenti (batteria Mapex Saturn Pro, basso Cl. Prec. Bass F.Red, chitarra Stratocaster 50 Fiesta Red, amplificatore per basso Bassman 250/115, amplificatore per chitarra Hot Rod Deville 212) e di suonare sul palco allestito presso l'esposizione dei cimeli della storia del rock, promossa e sostenuta dall'Assessorato allo Sport e Tempo libero in collaborazione con Mito My Alfa Romeo.

Le esibizioni, in versione unplugged, saranno riprese e rese disponibili sul sito della radio: sarà la Community di Virgin Radio a stabilire la band vincitrice di ogni 'duello'. Così fino ad arrivare alla finale.

Per informazioni: www.rockandmusicplanet.com

 

giovedì 22 gennaio 2009

MILANO URBAN CENTER. MASSEROLI AL CONVEGNO “EDIFICI GENEROSI PER CITTÀ GENEROSE”

URBAN CENTER. MASSEROLI AL CONVEGNO "EDIFICI GENEROSI PER CITTÀ GENEROSE"

Milano 22 gennaio 2009 – Domani 23 gennaio, alle ore 18,00 presso l'Urban Center, Galleria Vittorio Emanuele, l'assessore allo Sviluppo del Territorio Carlo Masseroli interverrà al convegno 'Edifici generosi per città generose', architetture di nuova generazione per la sostenibilità, organizzato da Federlegno-Arredo in occasione di MADE expo.

Con l'assessore Masseroli saranno presenti Stefano Boeri, Direttore di Abitare e Docente di Progettazione Urbanistica del Politecnico di Milano e Alessandro Balducci, Professore di Politiche Urbane e Territoriali del Politecnico di Milano protagonisti di un confronto incentrato sul termine "generoso", che sta a significare quegli edifici e quelle città che non assorbono energia, ma sono in grado, al contrario, di donarla.

Milano. Dialogo tra fedi e per la pace con Palmeri, Finazzer Flory eMinistro Ronchi

PALMERI E FINAZZER FLORY CON MINISTRO RONCHI A INCONTRO PER DIALOGO TRA FEDI E PER LA PACE
Milano, 22 gennaio 2009 – L'appello alla pace e al dialogo interreligioso promosso dalla Coreis, la Comunità Religiosa Islamica italiana, è stato sottoscritto dal Presidente del Consiglio comunale Manfredi Palmeri che, con l'assessore alla Cultura Massimiliano Finazzer Flory, è intervenuto all'incontro pubblico al Castello Sforzesco tra ebrei, cristiani e musulmani.

All'iniziativa, significativamente intitolata "Il Sacro e la Pace", hanno partecipato anche il Ministro per le Politiche comunitarie Andrea Ronchi, il Rabbino Capo di Milano Alfonso Arbib, il Presidente della Comunità ebraica di Milano Leone Soued, l'Imam Yahya Pallavicini vice Presidente della Coreis, il responsabile del servizio per l'Ecumenismo e il Dialogo dell'Arcidiocesi di Milano monsignor Gianfranco Bottoni. Erano presenti anche il Prefetto di Milano Gian Valerio Lombardi e l'assessore alla Salute Giampaolo Landi di Chiavenna.

"L'appello è condivisibile e va divulgato quale atto di coraggio – ha detto il Presidente del Consiglio comunale Manfredi Palmeri – perché al mondo esistono realtà violente che vogliono l'opposto, e quale atto di verità perché non si deve confondere l'ortodossia con il fondamentalismo, l'essere integri con l'essere integralisti. È un grande contributo non solo al dialogo interreligioso ma anche alla costruzione e al mantenimento della pace: il sacro religioso la rende più facile, il fanatismo religioso la rende più difficile".

"Al dialogo interreligioso – ha dichiarato l'assessore alla Cultura Massimiliano Finazzer Flory – va aggiunta anche una cultura laica, il cui metodo è fatto di dubbi e dialettica. Milano ha bisogno ed è capace di produrre una cultura dell'alterità, fondando la propria comunità su simboli e sulla legge. Ciò che vedo è che si parla molto delle religioni senza conoscerle; mi chiedo come si faccia a parlare di pace tra i popoli, se non si cerca la pace interiore".


Palmeri, Arbib, Nissim, Broz a incontro internazionale su Giusti arabi per ebrei “Vedere il nemico con gli occhi dell’amico”





PALMERI, ARBIB, NISSIM, BROZ A INCONTRO INTERNAZIONALE SU GIUSTI ARABI PER EBREI "VEDERE IL NEMICO CON GLI OCCHI DELL'AMICO"


Milano, 22 gennaio 2009 – Domani, venerdì 23 gennaio, alle ore 10.30, presso il Teatro Derby, in via Mascagni 8, il Presidente del Consiglio comunale Manfredi Palmeri interverrà al convegno internazionale "La memoria e l'attualità dei Giusti. Come vedere il nemico con gli occhi dell'amico".
L'iniziativa, promossa in occasione del Giorno della Memoria da Gariwo-Comitato per la Foresta mondiale dei Giusti e Ugei-Unione Giovani Ebrei d'Italia, in collaborazione con l'Unione delle Comunità ebraiche italiane e la Comunità ebraica di Milano, affronterà in particolare i temi dei Giusti arabi che aiutarono gli ebrei, dei Giusti turchi che vennero in soccorso degli armeni e dei Giusti della Bosnia che si opposero alla pulizia etnica nella ex Jugoslavia.

All'incontro, moderato dal giornalista del Corriere della Sera Dario Fertilio, interverranno, oltre al Presidente Palmeri, il Rabbino Capo di Milano Alfonso Arbib, il vice Presidente dell'Unione delle Comunità ebraiche italiane Claudia De Benedetti, il Presidente di Gariwo Gabriele Nissim, il Direttore del Washington Institute for Near East Policy Robert Satloff, il Direttore della Bibliothéque Nubar armena Raymond Kévorkian, il Giusto di Milano medico volontario durante la guerra in Bosnia Svetlana Broz e il Presidente Unione Giovani Ebrei d'Italia Daniele Nahum.

Milano Contratti di Quartiere. Masseroli e il sottosegretario Mantovani in visita a Ponte Lambro

CONTRATTI DI QUARTIERE. MASSEROLI E IL SOTTOSEGRETARIO MANTOVANI IN VISITA A PONTE LAMBRO


Milano, 22 gennaio 2009 – Domani, venerdì 23 gennaio, alle ore 10.15, in via Ucelli di Nemi 17, l'assessore allo Sviluppo del Territorio Carlo Masseroli, assieme al senatore Mario Mantovani, sottosegretario alle Infrastrutture e Trasporti con delega all'Edilizia e alle Politiche abitative, effettuerà un sopralluogo a Ponte Lambro per verificare lo stato dei lavori previsti dal Contratto di Quartiere, un piano di riqualificazione che ha richiesto un investimento di 45 milioni di euro. Saranno presenti l'assessore regionale alla Casa Mario Scotti e il Presidente dell'Aler Loris Zaffra.

I contratti di quartiere sono programmi di riqualificazione di aree di edilizia residenziale pubblica, caratterizzate da degrado ambientale, scarsa coesione sociale, diffuso disagio abitativo e occupazionale e carenza di servizi.



Milano: convenzione tunnel Gattamelata

DOMANI IL SINDACO MORATTI E IL SOTTOSEGRETARIO MANTOVANI FIRMANO CONVENZIONE TUNNEL GATTAMELATA

Milano, 22 gennaio 2009 – Domani, venerdì 23 gennaio, alle ore 12.30, a Palazzo Marino, in sala dell'Orologio, il Sindaco Letizia Moratti e il Sottosegretario alle Infrastrutture e Trasporti Mario Mantovani firmano la convenzione del tunnel Gattamelata.

Saranno presenti: Edoardo Croci, Assessore alla Mobilità, Trasporti, Ambiente, Bruno Simini, Assessore alle Infrastrutture, Lavori Pubblici e Marcello Arredi, direttore generale Politiche Abitative.


“Nuovo Almanacco del Bibliofilo”. Finazzer Flory alla presentazione

CULTURA. FINAZZER FLORY ALLA PRESENTAZIONE DEL "NUOVO ALMANACCO DEL BIBLIOFILO"

Milano, 22 gennaio 2009 – Domani, venerdì 23 gennaio, alle ore 18.00, presso la Sala Weil Weiss del Castello Sforzesco (Cortile della Rocchetta), l'assessore alla Cultura Massimiliano Finazzer Flory interverrà alla presentazione del "Nuovo Almanacco del Bibliofilo".

"Milano – ha detto l'assessore – si è dimenticata, o forse ignora, di essere ancora la capitale dell'editoria".

"Le istituzioni – ha aggiunto – hanno una responsabilità molto precisa in questo settore. Per questo motivo, il 20, 21 e 22 marzo, per i prossimi tre anni, Milano ospiterà le giornate della lettura".

Umberto Eco, presidente dell'Aldus Club, Associazione Internazionale di Bibliofilia, leggerà un suo scritto intitolato "CI MANCAVA ANCHE L'ULISSE".
La lettura del testo sarà preceduta da una conferenza di Matteo Collura dedicata all'ultimo Almanacco del Bibliofilo.

Alla manifestazione, organizzata dall'Aldus Club in collaborazione con la Biblioteca Trivulziana, interverranno Claudio Salsi, direttore della Trivulziana e Mario Scognamiglio, direttore de L'Esopo, rivista trimestrale di bibliofilia.


Milano Mondadori Multicenter: Maria Amelia Monti e Giampiero Ingrassia in“Michelina”

SPETTACOLO. AL MONDADORI MULTICENTER MARIA AMELIA MONTI E GIAMPIERO INGRASSIA PRESENTANO "MICHELINA"

Milano, 22 gennaio 2009 – Per il ciclo "Gli incontri di Milano per lo Spettacolo", domani, venerdì 23 gennaio, alle ore 18.00, al Mondadori Multicenter di piazza Duomo, Maria Amelia Monti e Giampiero Ingrassia presentano "Michelina", commedia su testo di Edoardo Erba e musiche di Federico Odling, per la regia di Alessandro Benvenuti. Lo spettacolo andrà in scena al Teatro Manzoni fino al 1° febbraio.

Conduce l'incontro Antonio Calbi, direttore del settore Spettacolo del Comune di Milano.

Mondadori Multicenter
tel. 02.45441161
Piazza Duomo 1
Spazio Eventi (3° piano)
Ingresso libero


Sgarbi: Consiglio di Stato rigetta definitivamente ricorso

IL CONSIGLIO DI STATO RIGETTA DEFINITIVAMENTE IL RICORSO dDI VITTORIO SGARBI

Milano, 22 gennaio 2009 – Il Consiglio di Stato ha rigettato definitivamente il ricorso dell'ex assessore alla Cultura Vittorio Sgarbi.
L'Avvocatura del Comune di Milano informa che in data 21 gennaio 2009 è stata depositata la sentenza del Consiglio di Stato che ha accolto l'appello promosso dall'Amministrazione, ha riformato la sentenza del TAR Lombardia e ha riconosciuto la revoca della nomina di Sgarbi ad assessore da parte del Sindaco pienamente legittima e sorretta da motivazione congrua ed adeguata, oltreché giustificata da ragioni di opportunità politico-amministrative.

Questa sentenza toglie fondamento a qualunque pretesa di Sgarbi sia in ordine alla permanenza della carica, sia in ordine al pagamento dell'indennità relativa, sia in ordine alla nomina del nuovo assessore e rende pertanto inutile ogni ulteriore azione giudiziaria.

Milano Urban Center. Convegno “Edifici generosi per città generose”

URBAN CENTER.
MASSEROLI AL CONVEGNO "EDIFICI GENEROSI PER CITTÀ GENEROSE"

Milano, 22 gennaio 2009 – Domani, venerdì 23 gennaio, alle ore 18.00, presso l'Urban Center, in Galleria Vittorio Emanuele, l'assessore allo Sviluppo del Territorio Carlo Masseroli interverrà al convegno "Edifici generosi per città generose", sulle nuove forme di architettura ecocompatibile, organizzato da Federlegno-Arredo in occasione della manifestazione MADE expo.
Con l'assessore Masseroli saranno presenti l'architetto Stefano Boeri, direttore della rivista Abitare e docente di Progettazione urbanistica al Politecnico di Milano, e Alessandro Balducci, professore di Politiche urbane e territoriali del Politecnico che si confronteranno sul termine "generoso", usato per indicare edifici e città che non assorbono energia, ma sono in grado, al contrario, di donarla.

mercoledì 21 gennaio 2009

Milano Trasporti. Insediato tavolo per accessibilita’ disabili

TRASPORTI. INSEDIATO IL TAVOLO PER L'ACCESSIBILITA' DEI DISABILI

Milano, 21 gennaio 2009 - Insediato oggi, presso la sede dell'Assessorato alla Mobilità, Trasporti e Ambiente del Comune di Milano, il "Tavolo per l'accessibilità delle utenze svantaggiate alla città e al trasporto pubblico". Alla riunione hanno partecipato, assieme agli assessori Edoardo Croci e Giampaolo Landi di Chiavenna e al Presidente di Atm Elio Catania, i rappresentanti delle associazioni dei portatori di handicap che hanno aderito numerose.

"E' necessario un nuovo approccio, più sistematico e condiviso per rendere pienamente accessibile il trasporto pubblico e la città anche alle categorie portatrici di handicap – ha dichiarato l'assessore Croci –. Il lavoro che avviamo oggi si muove in una logica di ascolto e condivisione che permetterà all'Amministrazione e alla sua azienda di trasporto di migliorare il proprio servizio anche a favore delle utenze più deboli. E' un processo – ha aggiunto Croci - che ha ancora parecchia strada da fare, ma siamo certi che con l'impegno congiunto dell'Amministrazione e delle categorie più svantaggiate riusciremo a ottenere presto risultati positivi".

"Un tavolo importante che segna una svolta nei rapporti diretti e di costruttiva cooperazione fra il Comune e le organizzazioni di volontariato che operano nel vasto mondo dei diversamente abili – ha detto l'assessore Landi di Chiavenna -. Un processo di corresponsabilizzazione nella fase decisionale sui grandi temi della mobilità e accessibilità ai servizi da parte dei diversamente abili per portare Milano a livelli di eccellenza, come avviene a Shangai e Taipei. L'obiettivo – ha proseguito Landi – è di arrivare al 100% del coefficiente di accessibilità a fine mandato della Giunta Moratti".

"Siamo pienamente coscienti che le attuali infrastrutture di trasporto hanno livelli di accessibilità non all'altezza di Milano – ha affermato il Presidente Catania -. Atm è già al lavoro con quattro azioni precise: è stata già realizzata una mappatura completa dei mezzi e delle infrastrutture; è stato costruito un gruppo di lavoro sotto la responsabilità di un direttore che ha già predisposto un piano di interventi. L'ultima nostra azione è stata quella di stanziare 17 milioni di euro del nostro bilancio per attuare un piano di intervento che da quest'anno si concluderà nel 2011. Diversi gli interventi già in corso di attuazione, alcuni fra tutti: la realizzazione di nuovi ascensori e montascale in metropolitana, l'implementazione della segnaletica speciale per gli ipovedenti sia in metropolitana che nelle banchine di superficie, il miglioramento dell'accessibilità ai servizi igienici, la realizzazione di pedane mobili, l'installazione di protezioni anticaduta sui treni e l'introduzione di sistemi di annuncio che anticipano l'arrivo nelle stazioni".

Il tavolo ha l'obiettivo di favorire l'accessibilità al trasporto pubblico garantendo la piena fruizione del servizio da parte di tutti i cittadini, rispettando i diritti di libertà e movimento delle categorie più svantaggiate e contribuendo anche a favorire forme di mobilità sostenibile.

A questa prima riunione seguiranno altri incontri più operativi per definire insieme gli interventi da realizzare.
Nel paragone con le altre città mondiali, per quanto riguarda l'accessibilità ai mezzi di trasporto pubblico, Milano si trova in una posizione intermedia a quota 56% e si colloca prima rispetto ad altre metropoli europee come Londra e Berlino. Per Comune e Atm l'obiettivo è di arrivare, nel corso di un triennio, a elevare ulteriormente la quota di accessibilità.

Nel bando di gara per l'affidamento del servizio di trasporto pubblico, recentemente approvato dalla Giunta, il Comune ha inserito parametri che migliorano l'accessibilità ai mezzi pubblici.

Fondazione Welfare Ambrosiano. Palmeri: “Domani potrà essere istituita"

CONSIGLIO. PALMERI: "DOMANI POTRÀ ESSERE ISTITUITA FONDAZIONE WELFARE AMBROSIANO"
Milano, 21 gennaio 2009 – "Domani il Consiglio si esprimerà sull'istituzione della Fondazione Welfare Ambrosiano, secondo la proposta di delibera licenziata dalla Giunta il 30 dicembre scorso e già esaminata in fase istruttoria dalle Commissioni Affari istituzionali e Politiche del Lavoro".
Lo ha detto il Presidente del Consiglio comunale Manfredi Palmeri, ricordando che "era stato lo stesso Consiglio nel 1975 ad avviare meccanismi di accantonamento di risorse per rispondere a bisogni sociali particolari dei propri dipendenti".

"Prima del dibattito sulla Fondazione – ha spiegato Manfredi Palmeri – dovrà essere discusso l'ordine del giorno del consigliere Landonio, secondo gli impegni presi in Aula in sede di Bilancio preventivo lo scorso dicembre: si chiede di ricostituire il Comitato di Coordinamento per sbloccare i fondi già esigibili e dare le indicazioni per la composizione del Consiglio di Indirizzo della Fondazione".

Comunicando il programma della seduta convocata per le 16.30, il Presidente Palmeri ha precisato quindi che "è prevista anche la discussione della delibera sulla riduzione 'puntuale' della zona di rispetto cimiteriale per costruire una nuova residenza in via Bottelli 16".


Milano: blitz sul 56. Fermati 23 clandestini

SICUREZZA, BLITZ SULLA LINEA 56, DE CORATO: "FERMATI 23 CLANDESTINI"
Tre arresti e 97 'portoghesi' multati. Nel 2008 su linee di superficie e metropolitane scoperti 471 clandestini, di cui 32 arrestati, 286 denunciati e 153 accompagnati in Questura

Milano, 21 gennaio 2009 - "Ventitré clandestini, di cui tre arrestati per la legge sull'immigrazione e 97 passeggeri multati perchè sprovvisti di biglietto. Questo è l'esito del blitz che Polizia Municipale e Atm hanno effettuato sulla linea 56".

Lo comunica il vice Sindaco e assessore alla Sicurezza Riccardo De Corato.

Le ispezioni effettuate ieri sono iniziate alle 7.45 e sono proseguite fino alle 10. Tredici gli agenti del Nucleo Tutela Trasporto Pubblico che hanno effettuato i controlli insieme a 7 controllori dell'Atm. L'azienda dei trasporti ha messo a disposizione un bus navetta per il trasporto dei fermati al Nucleo Radiomobile e alla Questura. Dei 23 clandestini fermati (22 maggiorenni e un minorenne, la maggior parte proveniente dal Bangladesh), tre avevano a loro carico provvedimenti di espulsione, emessi dalla Questura di Lecco, di Rimini e di Ancona, negli anni 2006 e 2008.
"Il Nucleo Tutela Trasporto Pubblico – spiega il vice Sindaco – non ha mai cessato la sua attività di controllo su tutte le linee di trasporto cittadine. Lo confermano i dati delle ispezioni: sulle linee di superficie e metropolitane nel 2008 sono stati scoperti 471 clandestini (di cui 32 arrestati, 286 denunciati e 153 accompagnati in Questura per identificazioni) e sono stati effettuati 1401 sequestri di merce abusiva. Operazioni dunque che, in risposta a criticità presenti e ben documentate, sono svolte per la tutela della sicurezza dei cittadini e per la difesa delle regole. I controlli continueranno sia sulle linee di superficie sia su quelle della metropolitana, dove sempre più spesso i cittadini segnalano la presenza molesta di accattoni e 'musicisti'".
"Come testimoniano questi blitz - aggiunge De Corato -, continua a essere alta la presenza di irregolari nella nostra città. Motivo per cui si dimostra estremamente necessaria la revisione della normativa sugli ingressi degli irregolari, che sono responsabili di 8 reati su 10 tra gli extracomunitari. Per contrastare la presenza di clandestini dobbiamo prevedere pene più severe. Per chi entra irregolarmente in Italia serve la detenzione, da scontare nelle galere dei paesi di provenienza, con cui si debbono stipulare accordi di cooperazione".

Redditi consiglieri. "A Milano on line. Obbligo pubblicità va esteso ad assessori, società partecipate e tutti i comuni”

REDDITI CONSIGLIERI. PALMERI: "A MILANO ANCHE ON LINE. OBBLIGO PUBBLICITÀ VA ESTESO AD ASSESSORI, SOCIETÀ PARTECIPATE E TUTTI I COMUNI"
Milano, 21 gennaio 2009 – A Milano le dichiarazioni dei redditi 2007 dei consiglieri sono a disposizione di tutti i cittadini attraverso il sito internet del Comune, in aggiunta alla pubblicazione all'Albo Pretorio obbligatoria per legge (legge n. 441 del 5 luglio 1982 per la pubblicità della situazione patrimoniale dei titolari di cariche elettive e direttive sia in essere che cessati).

"Per primi non ci siamo limitati a rispettare la legge – ha spiegato il Presidente del Consiglio comunale Manfredi Palmeri – ma abbiamo guardato alla sua sostanza, che ha come obiettivo la trasparenza tra elettori ed eletti. I dati reddituali e patrimoniali non devono essere solo pubblicati ma anche pubblicizzati: la comunicazione attraverso la Rete, luogo virtuale ma reale perché facilmente accessibile, è più efficace di quella attraverso l'Albo Pretorio, luogo reale ma virtuale perché sconosciuto ai cittadini".

Manfredi Palmeri porterà anche altre proposte in sede Anci, di cui è vice coordinatore nazionale per i Consigli comunali: "È urgente cambiare la legge del 1982, estendendo l'obbligo della pubblicità agli assessori (che prima dovevano essere consiglieri e oggi, con un sistema elettorale cambiato, non possono più esserlo), agli amministratori della società partecipate e controllate dagli Enti locali (che direttamente o indirettamente gestiscono risorse pubbliche), a tutti i Comuni italiani (perché serve visibilità anche ai dati di quelli sotto i 100mila abitanti)".

Allegato


Expo dei Territori: 26 gennaio conferenza stampa e workshop TURISMO


Conferenza Stampa


EXPO DEI TERRITORI
VERSOIL2015

Presentazione alla stampa della Giuria del Bando
e 1° workshop tematico dedicato
a Cultura, Accoglienza e Turismo

Lunedì 26 Gennaio 2009, ore 17.00
SPAZIO EX COBIANCHI
Piazza Duomo, 19/A ang. Via Silvio Pellico

"Expo dei Territori: Verso il 2015" è il Bando promosso da Provincia di Milano e Milano Metropoli Agenzia di Sviluppo con il sostegno di Fondazione Banca del Monte di Lombardia, per favorire e promuovere le progettualità locali più in linea con l'Esposizione Universale di Milano. Il Bando si articola su tre assi tematici: alimentazione, energia e ambiente, cultura, accoglienza e turismo. Possono partecipare: soggetti pubblici o misto pubblici-privati senza scopo di lucro; università, centri di ricerca, centri di formazione e istituzioni scolastiche; organizzazioni e associazioni non profit, cooperative sociali. Il termine per la presentazione delle domande è stato prorogato al 16 marzo 2009.


17.00
CONFERENZA STAMPA: PRESENTAZIONE DELLA GIURIA

Partecipano:

Alessandro Alfieri, Responsabile Relazioni Internazionali e Progetto Expo 2015, Provincia di Milano
Daniela Gasparini, Amministratore Delegato, Milano Metropoli Agenzia di Sviluppo

Alessandro Balducci (Direttore scientifico della Giuria), Prof.re ordinario, DiAP, Politecnico di Milano
Ennio Macchi, Prof.re ordinario, Dipartimento di Energia, Politecnico di Milano (in attesa di conferma)

Luca Pellegrini, Prof.re ordinario, Istituto di Economia e marketing, Università IULM
Francesco Salamini, Chairman Comitato Scientifico, Parco Tecnologico Padano
Luciano Venturini, Prof.re ordinario di Economia Politica, Università Cattolica del Sacro Cuore


17.45
Workshop con i soggetti proponenti
FOCUS SU CULTURA, ACCOGLIENZA E TURISMO

17.45
Apertura lavori
Antonio Oliverio, Assessore Affari Generali, Turismo, Moda, Provincia di Milano

18.00
Obiettivi e temi al centro del Bando
Renato Galliano, Direttore Generale, Milano Metropoli Agenzia di Sviluppo

18.15
Cultura, accoglienza e turismo: quali progetti per un'offerta turistica realmente sostenibile dal punto di vista economico, sociale ed ambientale?

Luca Pellegrini, Prof.re ordinario, Istituto di Economia e marketing, Università IULM

18.30
Domande e risposte con i potenziali partecipanti al Bando



Partecipazione libera. Gradita la prenotazione
t 02.24126626, comunicazione@milanomet.it

Ufficio stampa
Milano Metropoli Agenzia di Sviluppo
t 02.24126537, 581; gusella@milanomet.it, vergani@milanomet.it


Fumetti: Grandi maestri i 100 anni del Corriere dei Piccoli

MORATTI: "I GRANDI MAESTRI DEL FUMETTO PER I 100 ANNI DEL CORRIERE DEI PICCOLI"

Milano, 21 gennaio 2009 – Apre domani al pubblico alla Rotonda di via Besana, la mostra "Corriere dei Piccoli. Storie, fumetto e illustrazione per ragazzi". Prodotta dal Comune di Milano Cultura – Palazzo Reale e promossa e organizzata dalla Fondazione Corriere della Sera, che ha messo a disposizione il suo archivio storico, la mostra celebra il centenario della nascita del giornale per ragazzi attraverso un percorso tra disegni e materiali grafici originali.

"Questa mostra ha un notevole valore storico e artistico: il patrimonio culturale di Milano diventa quello del Paese. È capace di far conoscere i nostri grandi maestri del fumetto in occasione dei 100 anni del Corriere dei Piccoli. È molto importante l'interazione tra le opere esposte, i giochi e le attività dedicate ai più piccoli" - ha dichiarato il Sindaco Letizia Moratti, intervenuta questa sera all'inaugurazione della mostra.

"Dalle immagini alle parole: investire sulla storia dei nostri media – ha dichiarato l'assessore alla Cultura Massimiliano Finazzer Flory – significa, per Milano, investire sul futuro di nuove imprese editoriali, dunque culturali".

"Con questa mostra – ha aggiunto Finazzer Flory – ci rivolgiamo soprattutto al soggetto famiglia per riaggregare il rapporto tra gli adulti e i bambini, l'educazione e l'intrattenimento".

Curata da Giovanna Ginex, l'esposizione presenta più di trecento opere tra tavole, disegni, bozzetti, vignette, eseguite con tecniche e su supporti diversi: tempere, chine, matita, penna a sfera, pennarello, su carta da disegno, cartoncini, cartoni e in formati variabili, compresi tra il taccuino e le tavole di grandi dimensioni.

All'inaugurazione è intervenuto il Presidente della Fondazione Corriere della Sera, Piergaetano Marchetti.

In allegato una scheda sulla mostra


--
Redazione www.CorrieredelWeb.it

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI